22 Giugno 2019
by Forcesi
0 commenti

0 commenti

LA TEOLOGIA DI PAPA FRANCESCO: IL DISCORSO A NAPOLI E ALTRI CINQUE INTERVENTI

22 Giugno 2019

In occasione del convegno “La teologia dopo Veritatis gaudium nel contesto del Mediterraneo”, promosso dalla Pontificia Facoltà Teologica dell’Italia Meridionale, papa Francesco è stato a Napoli il 21 giugno, per alcune ore, e ha pronunciato un importante discorso sulla teologia oggi. Qui il testo del suo intervento. Una cronaca e un commento di Maria Chiara Aulisio e Giorgio De Fiore sul mattino: “La lezione di Francesco”. E un intervista, alla vigilia, dell’arrivo del papa, al decano della Facoltà teologica (“Costruire insieme una società fraterna”). Una breve intervista al cardinal Gualtiero Bassetti, sempre sul Mattino: “Nel 2020 il sinodo dei vescovi di tutte le città bagnate dal mare”. Giorni fa papa Francesco ha reso noto anche il suo Messaggio per la Giornata mondiale dei poveri: “La speranza dei poveri non sarà mai delusa”; poche settimane fa ha reso noto il Messaggio per la Giornata mondiale del Rifugiato (“Non si tratta solo di migranti“), ora commentato da Bruno Forte sul Corriere della sera (“Prendersi cura dei più deboli fa anche crescere tutti noi”). Di papa Bergoglio vanno segnalati altri tre recentissimi interventi: ai nunzi apostolici; ad un incontro del Dicastero per lo sviluppo con le compagnie petrolifere su “Transizione energetica e cura della casa comune”; e il Messaggio ai partecipanti ad un convegno internazionale su don Sturzo.

Leggi tutto →

4 Aprile 2019
by Forcesi
0 commenti

0 commenti

L’EUROPA, UNICO ANTIDOTO ALL’ODIO

4 Aprile 2019

Giuliano Amato, “L’Europa unico antidoto all’odio e alle guerre” (lectio all’Accademia dei Lincei, Il dubbio). Claudio Bozza, “L’appello antisovranisti di Prodi: dobbiamo rianimare l’Europa” (Corriere). Bernard Guetta, “L’Unione nonostante tutto” (Foglio). Sabino Cassese, “Europa, tempo di bilanci” (Foglio). Antonio Spadaro sj, “I cittadini che fanno l’Europa” (Avvenire-La Civiltà cattolica). Roberto Gualtieri,I dilemmi della Brexit e le lezioni per il futuro” (Corriere). Ada Colau, “La destra populista ha già vinto in Europa” (intervista al Corriere). Beatrice Covassi, “L’Europa,? Posto bello in cui vivere” (intervista a Famiglia Cristiana). Wolfgang Streeck, “La sinistra non si può sviluppare all’interno della Ue” (intervista al Manifesto).  Mauro Zanon, “Il piano di Macron in Europa (e col Pd)” (Foglio). Pedro Sanchez, “La sinistra tornerà a vincere solo se recupera i suoi valori” (intervista a Repubblica). Pietro Miraglia, “Nel Mediterraneo un’inarrestabile strage” (Manifesto). Filippo Grandi,Esodi forzati oggi, una questione di umanità” (Martini Lecture).

Leggi tutto →

12 Luglio 2018
by Forcesi
1 Commento

1 Commento

Il ministro Salvini e il passo indietro in civiltà e umanità

12 Luglio 2018
di Giampiero Forcesi

 

La politica intrapresa dal ministro Salvini e il linguaggio che l’accompagna dicono quanto grande sia il passo indietro, in umanità e in civiltà, che l’Italia sta compiendo in questi mesi. Accusare Minniti di avergli aperto la strada, è ingiusto, nonostante gli errori da lui commessi. C’è ora qualcosa di assai diverso e assai più grave: c’è la sfrontatezza e la spudoratezza di un ministro – ma bisognerebbe dire di un governo – che irride la solidarietà

Leggi tutto →

30 Giugno 2017
by Forcesi
0 commenti

0 commenti

MIGRANTI, LA FERMEZZA INEVITABILE. MA CON CHI?

30 Giugno 2017

Tonia Mastrobuoni, “Migranti, il vertice Ue delude l’Italia” (Repubblica). Federico Fubini, “Ma niente cambierà senza l’assenso di Francia e Spagna” (Corriere della Sera). Fiorella Sarzanini, “La trattativa italiana su ricollocamenti e fondi per la Libia”, e prima: “Fermezza inevitabile” (Corriere della Sera). Il ministro Marco Minniti a Repubblica: “Il limite è raggiunto. L’Europa faccia sul serio”. Il direttore di Repubblica Mario Calabresi: “Come si salva la solidarietà”. Su La Stampa Stefano Stefanini: “E’ scaduto il tempo delle parole”. Il direttore di Avvenire, Marco Tarquinio, è però critico verso la minaccia del governo di chiudere i porti alle navi che portano i migranti raccolti in mare: “Mai contro i deboli”; Luigi Manconi, “Sbarchi. L’Italia non ha un piano credibile per l’Europa” (Manifesto). Alessandro Dal Lago, “Chiudere i porti, una sparata post-elettorale, ma pericolosa” (Manifesto).  Mario Giro, “Non possiamo vietare gli approdi italiani” (intervista a Il fatto). Alessandro Campi,Perché vanno fermati in Libia” (Mattino). Gian Enrico Rusconi, su La Stampa, dice che è giusto chiamare in causa l’Europa ma l’Italia deve anche impegnarsi di più in una buona integrazione: “Accoglienza, un patto con i Comuni”. IN TEMA DI CITTADINANZA un articolo di Gianni Riotta su La Stampa (“Lo ius soli rafforzerà l’Italia”) uno di Maurizio Ambrosini su lavoce.info (“Italiani si diventa”) e uno di Daniele Archibugi sul Manifesto (“Chi ha paura della concessione di cittadinanza?”).

Leggi tutto →

19 Marzo 2016
by sammarco
0 commenti

0 commenti

UE-TURCHIA: UN ACCORDO UMILIANTE O UN PRIMO PASSO?

19 Marzo 2016

L’accordo raggiunto a Bruxelles tra la UE e la Turchia su rifugiati e migranti, di cui il Corriere riferisce “Tutti i punti”, è contestato soprattutto dalle chiese: “Un’umiliante chiusura” è un breve testo firmato dalla redazione di Avvenire; Andrea Bonanni ne scrive su Repubblica (“Per il Vaticano l’accordo è umiliante”). Agostino Giovagnoli, su Repubblica, scrive de “Il partito dell’accoglienza ispirato da papa Francesco”. Una difesa dell’accordo, e una comprensione delle difficoltà per l’Unione europea nell’affrontare il problema, viene da Sabino Cassese sul Corriere (“Una lezione di realismo sui rifugiati”). Dubbi di Adriana Cerretelli sul Sole 24ore: “Ha vinto la real politik ma si è perso l’entusiasmo”. Le critiche di Alessandro Dal Lago sul Manifesto: “Uno scambio miserabile”. Cecile Kyenge spiega “Le proposte del Parlamento UE sull’immigrazione” (Unità) e ne scrive Patrizia Toia (“I diritti non sono un lusso”); l’Unità dà conto di un documento del parlamento: “Il mercato del lavoro si apra ai rifugiati”. Alessandro Merli, sul Sole, riporta un’analisi del FMI che vede nei migranti verso l’Europa “Una spinta alla crescita nei paesi di accoglienza”. In Camerun Sergio Mattarella dichiara con fermezza che “I muri sono inaccettabili”.

Leggi tutto →

1 Marzo 2016
by sammarco
0 commenti

0 commenti

L’ULTIMA CHIAMATA PER L’EUROPA

1 Marzo 2016

La Libia oggi raccontata da Lorenzo Cremonesi sul Corriere della Sera (“A Tripoli”). Renzo Guolo su Trentino indica l’esito drammatico a cui sta giungendo un’Europa che non sa darsi una politica migratoria comune e solidale (“Il cuore nero dell’Unione”). Barbara Spinelli, più sprezzante e proponendo un’alternativa di sinistra europea, scrive su Il Fatto: “Da Londra ad Atene un involucro vuoto chiamato Europa”. Marcello Sorgi su la Stampa: “E’ l’ultima chiamata per l’Europa”.

Leggi tutto →

28 Febbraio 2016
by sammarco
0 commenti

0 commenti

SCALFARI APPREZZA RENZI. MA PRODI, ZIZEK E MAGRIS TEMONO IL PEGGIO

28 Febbraio 2016

Eugenio Scalfari scrive un editoriale per lodare Renzi due volte: sulle unioni civili e sul documento del governo consegnato a Bruxelles; e non s’indigna per i voti di Verdini (“Se Renzi impugna la bandiera europea di Spinelli”). E Jean Paul Fitoussi all’Unità dice: “A Francoise Hollande consiglierei di prendere lezioni da palazzo Chigi”. Ma Roberto Speranza invece afferma: “Voglio costruire un’alternativa al renzismo” (intervista al Corriere). Giorgio Tonini commenta il voto sulle unioni civili: “Una legge buona, attesa da anni” (Alto Adige). Romano Prodi interviene sul Messaggero dicendo di temere che si vada incontro a una “stagnazione secolare”(“Misure anti-crisi, non basta più la Bce”). Sul Corriere della Sera Francesco Giavazzi indica “Le cinque cosa da fare per ripartire”. Gianni Pittella, vicepresidente del Parlamento europeo, prende posizione sulla questione dei rifugiati bloccati in Grecia: “La Grecia non diventi una gabbia” (intervista all’Unità). Due riflessioni molto allarmate sulla crisi d’epoca che stiamo attraversando vengono da Slavoi Zizek su Repubblica (“Migranti e deficit democratico in Europa”) e da Claudio Magris sul Corriere (“Quei muri dove da sempre si scontrano lingue e popoli”). Mario Del Pero parla degli USA: “Un populismo razzista qui c’è sempre stato, ma mai così forte” (intervista all’Unità).

Leggi tutto →