1 Luglio 2020
by Giampiero Forcesi
0 commenti

0 commenti

MES. SE ADESSO IL GIOCO SI FA DURO

1 Luglio 2020

La provocazione di Luciano Canfora: “Il Pd è di sinistra? Non mi risulta. L’unico di sinistra che vedo è Bergoglio” (intervista a Il Riformista). Piero Ignazi prova, debolmente, a indicare una via: “Manuale per la sinistra” (Repubblica). Enrico Morando descrive le due linee interne al Pd e poi pone la questione del Mes: “Troppa cautela farà evaporare il Pd riformista” (Il Riformista). Stefano Folli, “L’obbligo di scelta fra Merkel e 5stelle” (Repubblica). Paolo Pombeni, “Se adesso il gioco si fa duro” (mente politica.it). Enrico Letta, “Sì al Mes e al piano green o vincono gli egoismi” (intervista a Repubblica). Lina Palmerini commenta la lettera di Zingaretti al Corriere sul sì al Mes: “I tre segnali di Zingaretti sul Mes” (Sole 24 ore). A Zingaretti ha replicato ieri Matteo Salvini: “Non ipotecate il futuro. Il salva-stati non ci serve” (lettera al Corriere); Mario Monti commenta i due interventi: “Italia e Ue, ecco la via possibile” (Corriere della sera). Contro il Mes, come lo è Salvini, lo sono anche Il Fatto e la sinistra-sinistra: Salvatore Cannavò, “10 buoni motivi per non chiedere il Mes (da soli)” (Il Fatto). Scrive Antonio Polito: “Il passato che ferma i 5stelle” (Corriere della sera). E Angelo Panebianco spiega “Cosa unisce (ancora) Lega e M5S” (Corriere). Inoltre: Emma Bonino: “Conte si muova, le risorse ci sono” (La Stampa); Giuliano Amato: “Il Governo collabori con l’Opposizione” (colloquio sul Foglio).

Leggi tutto →

29 Giugno 2020
by Giampiero Forcesi
0 commenti

0 commenti

IL CAPITALE UMANO E LO STALLO DEL GOVERNO

29 Giugno 2020

Ferruccio de Bortoli, “Curare  il capitale umano” (Corriere della sera). Marcello Sorgi, “Nasce una scuola di politica per formare i giovani” (La Stampa). MES-NON-MES: Aveva detto Stefano Bonaccini,Al Pd serve più identità. Il M5s? Alleati sì, subalterni mai” (intervista a Repubblica). Così Nicola Zingaretti scrive al Corriere della sera: “Il governo non può più tergiversare sul Mes. Dieci ragioni per dire di sì” Corriere della sera). Spiega Federico Fubini: “L’Italia può incassare fino a 40 miliardi dalla Ue con il Mes. Quali sono le condizioni” (Corriere della sera). Ne scrive anche Veronica De Romanis, “Attivare il Mes per essere più credibili in Europa” La Stampa). Resta il commento severo di Stefano Folli,Il prezzo dello stallo” (Repubblica). L’allarme di Marco Zatterin, “Niente piano di riforme nazionali. All’appello manca solo l’Italia” (La Stampa). Ma Ilvo Diamanti dice:“Conte, leader rifugio di un paese impaurito. Il più amato è ancora lui” (Repubblica). Preme anche Massimo Giannini su La Stampa: “Conte ci dia la riforma dell’Irpef”. La previsione di Paolo Lepri: “Il voto del dopo-Covid, forte messaggio per un’altra politica” (Corriere). SUL CHE FARE: Ferdinando Giugliano,Se manca lo sviluppo” (Repubblica). Maurizio Manfellotto (manager nell’industria), “Nel Sud promuoviamo l’innovazione. Il governo ne faccia un’opzione politica” (intervista al Mattino). Pierluigi Stefanini (pres. Unipol e Asvis), “Un team per la sostenibilità. Così integriamo ambiente e bilancio” (Corriere). M. Mazzucato e A. Andreoni, “FCA&C., basta aiuti ‘gratis’” (Il Fatto).

Leggi tutto →

24 Giugno 2020
by Giampiero Forcesi
0 commenti

0 commenti

I PARTITI, LE ZUFFE, LE RIFORME (A PAROLE), E LA SCUOLA

24 Giugno 2020

Franco Monaco, “Il Pd non ha mai fatto i conti con il renzismo” (Il Fatto). Francesco Verderami,I malumori nei partiti contro lo stallo del premier” (Corriere della sera). Stefano Folli,I nodi sfilacciati di un’alleanza” (Repubblica). Paolo Pombeni, “La miope politica del rinviare” (Il Quotidiano) e “Una nuova fase politica?” (mentepolitica.it). Carlo Bertini, “Zingaretti ora teme l’effetto slavina. ‘Uniti nelle Regioni o cadrà tutto’” (La Stampa). Monica Perrone, “Dal M5S alla Lega: gli esodi al Senato fanno paura a Conte” (Sole 24 ore). RIFORME: Ilario Lombardo, “Conte ai partiti: sull’Iva non cedo” (La Stampa). Luigi Pandolfi, “Sull’Iva meglio Conte del Pd” (Manifesto). David Sassoli,I fondi Ue non servono per abbassare le tasse” (intervista al Messaggero). Massimiliano Smeriglio, “I soldi Ue non servono per tagliare le tasse” (intervista al Tempo). Elsa Fornero, “Il tesoretto e la politica delle parole” (La Stampa). Leonardo Becchetti, “Le bocce giuste per sei birilli” (Avvenire). Gianluca Passarelli, “Il miraggio delle riforme nel Paese delle zuffe” (Il Riformista). SCUOLA: Chiara Saraceno, “I nostri ragazzi e la sciatteria della ministra” (Repubblica); Andrea Gavosto (Fond. Agnelli), “Le tre cose che mancano alla scuola” (La Stampa).

 

Leggi tutto →

17 Giugno 2020
by Giampiero Forcesi
0 commenti

0 commenti

LA STAMPA DEI POTERI FORTI È CONTRO CONTE, DICE FRANCO MONACO

17 Giugno 2020

Franco Monaco, su Il Fatto quotidiano, attacca la stampa italiana per l’atteggiamento ipercritico verso Conte e gli Stati generali in corso: “La stampa come la casta e Conte come i due Prodi”. Gianfranco Pasquino, che pur sostiene Conte e apprezza gli Stati generali, esprime qualche riserva: “Colao è stato ingenuo, si è illuso che Conte prestasse attenzione alla sua relazione” (intervista a Il Dubbio). Un altro sostenitore di Conte, Roberto Napoletano, su Il Quotidiano del Sud, evidenzia però: “Il meccanismo italiano inceppato”. Sul Sole 24 ore Lina Palmerini sottolinea “Tutti i rinvii di Conte e dei 5stelle all’autunno”. Su Repubblica, Carlo Galli vede la fragilità del governo nella debolezza dei 5stelle: “Perché i grillini non sono un partito”. Il Foglio ripropone il testo integrale dell’intervento di Ignazio Visco agli Stati generali, fin qui poco considerato: “Rivoluzioni a costo zero”. Resta il fatto segnalato da Alessandra Ghisleri: “Sondaggio: la corsa solitaria del premier” (La Stampa). Quanto ai singoli problemi: Tito Boeri, “Lavoro, una sola riforma possibile: più contratti a tempo determinato” (Repubblica); Carlo Verdelli, “La scuola dimenticata” (Corriere della sera);  Adriano Giannola (presidente Svimez), “Tutto il Paese sta diventando Sud” (intervista alla Gazzetta del mezzogiorno); Nicola Zingaretti, “Il governo ottenga dall’Egitto il sì al processo Regeni” (lettera a Repubblica). Nicola Fratoianni, “Immigrati, servono cambiamenti radicali” (intervista a La Stampa). Massimo Franchi,Abou incontra Conte: ‘Ascoltate gli invisibili, ora gli Stati popolari’” (Manifesto).

Leggi tutto →

9 Giugno 2020
by Giampiero Forcesi
0 commenti

0 commenti

PIANO COLAO E STATI GENERALI. CONTE E LA POLITICA. LA PROPOSTA DI UN POETA

9 Giugno 2020

Alessandro Barbera, “Ecco il piano Colao” (La Stampa). Ed ecco il testo integrale delle “Schede di lavoro finali” del Comitato Colao. Ma a Conte sembra non piacere: Giovanna Vitale, “Piano Colao, gelo di Conte” (Repubblica). Vittorio Colao racconta: “Il mio piano contro la paralisi” (intervista a La Stampa). Mario Deaglio apprezza Colao ma…: “I progetti, i sogni e il fattore P” (La Stampa). Roberto Perotti, “Conte e il piano Colao: quattro montagne da scalare” (Repubblica). E POI CI SONO GLI STATI GENERALI: Emilia Patta, “Braccio di ferro sugli Stati generali” (Sole 24 ore). Fabio Martini,Zingaretti lancia i contro-stati generali” (La Stampa). Scettico Francesco Giavazzi: “Non serve un libro dei sogni” (Corriere della sera). Cauto Paolo Pombeni, “La grande occasione non diventi solo un elenco di mali e di lamenti” (Il Quotidiano). CONTE E LA POLITICA: Marco Galluzzo, “Lo sfogo di Conte: un pezzo di stato sta remando contro” (Corriere della sera). Franco Monaco, “Quel che manca a Conte, ai 5stelle e al Pd per la fase 3” (Il Fatto). Andrea Orlando, “Conte non è Prodi e non lo sarà” (intervista a Il Foglio). Giuseppe Boschini, “Governo a termine?” (Settimana news). CONTRIBUTI PER LA FASE 3: Carlo Cottarelli a colloquio con Annalisa Chirico: “Eccolo, il vero piano choc” (Foglio). Adriano Giannola, “Non solo aiuti alle imprese. Sosteniamo gli enti locali in grandi progetti strategici” (intervista al Mattino).  Carlo Cottarelli e Alessandro De Nicola, “Una proposta per curare la giustizia lenta” (Secolo XIX). Sabino Cassese a colloquio con Marco Rogari: “Chi ha scritto il Decreto Rilancio non conosceva il diritto, la logica e il buon senso” (Sole 24 ore). LA PROPOSTA: Daniele Mencarelli, poeta, sull’Avvenire, chiede al governo di dare sostegni all’arte perché dia una forma espressiva alla tragedia vissuta: “Dal dolore alla bellezza”.

Leggi tutto →

5 Giugno 2020
by Giampiero Forcesi
0 commenti

0 commenti

PENSARE IN GRANDE. MA ANCHE IN PICCOLO…

5 Giugno 2020

Nell’impossibilità di fare come in Germania (Isabella Bufacchi, “Dal governo Merkel manovra di rilancio per altri 100 miliardi: 70 progetti in 60 pagine”, Sole 24 ore) si registrano consensi ma anche perplessità dopo la conferenza stampa di Conte sul futuro del paese: Paolo Pombeni, “Conte studia da grande timoniere, ma ha il problema della ciurma” e “La via maestra degli Stati generali” (Il Quotidiano del Sud); Dario Di Vico, “I (troppi) dossier non chiusi” (Corriere della sera); Stefano Folli, “L’ambizione dietro il libro dei sogni” (Repubblica); Federico Fubini, “Adesso ci serve un piano” (Corriere della sera); F. Bassanini, M. De Vincenti, M. Messori: “Aiuti Eu: servono progetti e pragmatismo” (Sole 24 ore); Francesco Riccardi, “Ciò che genera un nuovo patto” (Avvenire); Lina Palmerini, “Sulla sfida di Conte pesano freni e divisioni” (Sole 24 ore); Claudio Tito, “Il peccato originale” (Repubblica); Massimo Riva, “Il sindacato dei ventenni” (Repubblica), Leonardo Becchetti, “L’altro pilastro del welfare” (Avvenire); Chiara Saraceno, “Nel governo la scuola non esiste” (La Stampa); Vladimiro Zagrebelsky, “Democrazia tra diritti e conflitti” (La Stampa).  PENSARE IN PICCOLO: C’anche chi suggerisce a Conte un’osservazione di metodo: Tito Boeri e Roberto Perotti,Pensare in piccolo” (Repubblica); così, sullo stesso giornale, Adam Gopnik, “La sinistra delle piccole cose”. E, IN QUESTO, IL PD? Nicola Zingaretti, “Perché dico sì al Mes senza se e senza ma” (Sole 24 ore). L’opinione di Tommaso Nannicini: “I grillini sono di destra. Al Pd serve una visione progressista, non l’alleanza permanente con i Cinque Stelle” (linkiesta.it).

Leggi tutto →

1 Giugno 2020
by Giampiero Forcesi
0 commenti

0 commenti

IL VERO VALORE DELLA NOSTRA REPUBBLICA

1 Giugno 2020

Marta Cartabia, presidente della Corte costituzionale: “Il vero valore della Repubblica” (Corriere della sera). Le critiche di Carlo Bonomi (Confindustria) al governo: “Questa politica rischia di fare più danni del Covid” (intervista al Corriere). Ma Alessandro Barbera, su La Stampa, illustra la difesa del ministro dell’Economia: “Gualtieri pensa a una manovra pluriennale e non esclude il Mes”. Anche Anna Maria Furlan (Cisl) polemizza con Bonomi: “Gli industriali capiscano che serve una grande patto sociale” (intervista a Repubblica). Di patto nazionale, sociale e politico, parla anche Nicola Zingaretti (in sintonia con Banca d’Italia), intervistato dal Corriere: “Piano di rinascita in un clima di concordia nazionale”. Ma Stefano Folli, su Repubblica, indica le difficoltà politiche: “Tutto immobile, ma non troppo”. Romano Prodi si sofferma a spiegare “La strategia di Stato a difesa delle imprese” (Messaggero) e Carlo Bastasin indica “Le condizioni (obbligate) per crescere” (Repubblica). E molto si parla del possibile crescere della rabbia popolare anche in Italia (e non solo di “Sovversivi da avanspettacolo”, Luigi Manconi su Repubblica): Piero Ignazi, “Pd, l’estate dello scontento” (Repubblica); Marc Lazar, “Virus e populismi possono infiammare anche Italia e Francia” (intervista a Repubblica). La rivolta, negli Usa, è figlia de “L’eterno suprematismo bianco che devasta l’America”, dice Giorgio Ferrari, su Avvenire; Massimo Giannini parla de  “L’Occidente e il sonno della ragione” (La Stampa) e Maurizio Molinari de “Il grande contagio della violenza” (Repubblica). Intanto, “Un italiano su 10 pensa che l’emergenza giustifichi uno stop alla democrazia” (Ilvo Diamanti, Repubblica). E tutti i giornali pubblicano un qualche stralcio del nuovo libro di Matteo Renzi (“La mossa del cavallo”), ultimo Il Foglio.

Leggi tutto →

28 Maggio 2020
by Giampiero Forcesi
0 commenti

0 commenti

L’EUROPA C’È. ORA, IN ITALIA, PROGETTI RAPIDI E VISIONE

28 Maggio 2020

Leonardo Becchetti, “Finalmente la gran scossa” (Avvenire). Marcello Messori, “Questo è un bazooka più potente di quello ipotizzato” (intervista ad Avvenire). Carlo Cottarelli, “Un passo importante” (Repubblica), “Ora l’Italia corregga i suoi vizi” (intervista alla Gazzetta del Mezzogiorno). Mario Monti, “I benefici per il paese” (Corriere della sera). Claudio Cerasa,Un brutto momento per odiare l’Europa” (Foglio). Paolo Balduzzi,Ora vigilare sul traguardo con progetti rapidi e visione” (Messaggero). Federico Fubini,Giustizia civile certa… Le richieste di Bruxelles” (Corriere della sera). Daniel Cohn-Bendit, “Ora svolta solidale e integrazione. I paesi del No scelgano se restare” (intervista al Corriere). Yanis Veroufakis, “Non è sufficiente. Roma crollerà senza eurobond” (intervista a La Stampa). Gian Giacomo Migone, “Europa-Italia, ora serve la mossa del cavallo” (Manifesto). Veronica De Romanis, Valentina Meliciani, Paola Subacchi, Nathalie Tocci: “Recovery Fund da 750 mld. Il Piano di Rilancio della Ue” (IAI). Nicola Zingaretti, “Un patto con le aziende di stato per investire i miliardi della ricostruzione” (intervista a Repubblica). Vittorio Colao, “Così diventeremo un paese per giovani” (intervista a Repubblica). Chiara Saraceno, “Non è un paese per madri” (Repubblica).

Leggi tutto →