16 Maggio 2019
by Forcesi
0 commenti

0 commenti

SE I 5 STELLE GUARDANO AL PD

16 Maggio 2019

Antonio Polito,Perché i 5 stelle guardano al Pd” (Corriere). Piero Ignazi, “Se il M5S guarda a sinistra” (Repubblica). Paolo Gentiloni, “M5S pericoloso come il Carroccio” (intervista al Corriere). Nicola Zingaretti, “Non lasciamo alla Chiesa la lotta alla povertà” (intervista a Repubblica). Antonio Floridia,La lezione spagnola che Zingaretti non vede” (Manifesto). Beppe Sala, “Ci serve una sinistra più larga” (intervista a Repubblica). Marianna Rizzini, “Il modello Gela” (Foglio). Calogero Speziale, “A Gela è nata la formula per battere i populisti” (intervista a Il Dubbio). Marcello Sorgi, “In Piemonte la battaglia decisiva” (La Stampa). Federico Geremicca, “Alla ricerca del partito dei moderati” (La Stampa). Angelo Panebianco, “La sinistra che torna alle radici” (Corriere della sera).

Leggi tutto →

27 Febbraio 2019
by Forcesi
0 commenti

0 commenti

IN USCITA DALL’INCANTESIMO POPULISTA?

27 Febbraio 2019

Dopo il voto in Sardegna, i favorevoli al dialogo del Pd con i 5 stelle: Piero Ignazi, “Chi avrà i voti perduti dai 5stelle?” (Repubblica); Franco Monaco, “Pd, se non ora quando con il M5S?” (Il Fatto); Massimo Cacciari, “Ora il Pd si apra ai temi grillini per separare Di Maio e Salvini” (Il Fatto); Goffredo Bettini,Nel Pd stop agli insulti ai 5stelle” (intervista a Il Fatto); Domenico De Masi, “I Dem facciano il primo passo, poi il M5S molli il capitano” Il Fatto); Miguel Gotor, “Di Maio ha fallito, e i grillini non aspettino le europee” (Il Fatto). Per altri è la sinistra radicale a poter e dover dialogare con il M5S: Enzo Scandurra, “Non è il Pd il possibile rubavoti dei 5 stelle” (Manifesto). Una voce diversa: Ezio Mauro, “La sinistra nonostante” (Repubblica), che scrive: “Possibile che a sinistra ci sia ancora chi crede che il futuro possa essere illuminato da cinque stelle…”. LA DISCUSSIONE INTERNA AL PD: Monica Guerzoni,Il Pd e la carta Pisapia” (Corriere), e il commento di Franco Monaco, “Una vittoria e mezzo per Pisapia” (Huffington post); Nicola Zingaretti, “Il Pd non sarà più il partito della boria” (a Repubblica); Maurizio Martina, “Ma alle Europee non possiamo andar da soli” (a Repubblica) e “Recuperiamo voti ai 5stelle su ambiente e lavoro” (a La Stampa); Peppino Calderola, “C’è ancora vita a sinistra. Zingaretti è l’uomo giusto” (intervista alla Gazzetta del Mezzogiorno); Fabio Martini, “Il suo popolo chiede a Renzi un nuovo partito” (La Stampa); Enrico Letta, “Primarie oscurate. Io ci sarò” (al Corriere). E ANCORA:  Achille Occhetto, “Il renzismo finito perché subalterno al neoliberismo” (intervista a Italia Oggi); Paolo Mieli, “I rapporti di forza a sinistra” (Corriere).

Leggi tutto →

31 Dicembre 2018
by Forcesi
0 commenti

0 commenti

RIFLESSIONI POLITICHE DI FINE 2018

31 Dicembre 2018

Romano Prodi,Troppe chimere e poche risorse per un 2019 senza crescita” (Messaggero). Il giurista Glauco Giostra sulla manovra in Italia: “Ma è offensiva contro i deboli”. Così anche Furio Colombo su Il Fatto: “Il cambiamento: cosa porta e cosa toglie”. Sergio Fabbrini, “Mance date a pioggia, non c’entrano con il popolo” (Sole 24 ore). Luca Ricolfi, “Il paradosso del cambiamento: un futuro di tasse in più” (Messaggero). L’editoriale di Marco Damilano sull’Espresso: “La sottile linea rossa dell’attesa”. Maurizio Ambrosini, “Quattro motivi per sperare” (Avvenire). Giuliano Ferrara, “Un augurio malinconico per la coscienza italiana” (Foglio). Claudio Cerasa,Il 2018 ci ha insegnato che la ruspa populista è un guaio per la democrazia” (Foglio). Angelo Bagnasco, “L’Europa unita torni ad essere comunità” (Secolo XIX). Alessandro Campi, “A chi tocca costruire la rinascita dell’Europa” (Mattino). Ernesto Galli della Loggia, “Le elite devono tornare a fondarsi sul merito” (Corriere della sera). Marcello Sorgi, “Il tagliando gialloverde” (La Stampa). Piero Ignazi,La stella cadente di un movimento” (Repubblica). L’intervista di Steve Bannon al Corriere: “Come formerò agenti del populismo”. L’editoriale su La Stampa dello spagnolo Juan Luis Cebrian, “La democrazia degli indignati”. Amartya Sen sul Corriere: “Brexit, il potere tremendo delle cattive idee”. Sul Sole 24 ore due opinioni a confronto sull’euro a vent’anni dalla sua introduzione: Romano Prodi (a favore), “Sopravvivenza legata all’euro”, e Giulio Sapelli (contro), “La moneta unica che non unisce”. Su La Stampa ne scrive Mario Deaglio, “L’euro al test più difficile”.

Leggi tutto →

26 Dicembre 2018
by Forcesi
0 commenti

0 commenti

PD. ASSESTAMENTI IN CORSO

26 Dicembre 2018

Giovanna Casadio, “Tutte le sfide del congresso Pd” (Repubblica). Luigi Zanda, “Un’alleanza Pd-5stelle sarebbe contro natura. Bugie le accuse a Zingaretti” (intervista a Repubblica). Piero Ignazi, “La sinistra che abita i 5stelle” (Repubblica). Stefano Ceccanti, “Noterella sul Congresso Pd” (blog). Claudio Petruccioli, “Se il Pd punta sull’alleanza con i 5 stelle allora è meglio che si sciolga” (intervista a Italia Oggi). Daniela Preziosi,Orlando paventa una scissione in atto” (Manifesto). Domenico De Masi,M5s può aiutare il Pd a ritrovare la sua identità” (intervista a Il Fatto). David Allegranti, “Che cosa sono e a che servono i Comitati civici di Renzi” (Foglio). Carlo Valentini, “Il Pd risorge nel Centro Italia” (Italia oggi). David Allegranti, “Il manifesto di Martina (per il quale Lega e 5stelle sono uguali” (Foglio). Il Manifesto degli amministratori locali del Pd. Antonio Funiciello, “Il mito del leader di ferro” (Foglio). Roberto Speranza (leader di Art.1-MDP), “Pd e M5s esploderanno. Poi si rifà la sinistra” (intervista a Il Fatto)

Leggi tutto →

19 Dicembre 2018
by Forcesi
0 commenti

0 commenti

“DI MAIO PUÒ ESSERE L’ALTERNATIVA A DI MAIO?”

19 Dicembre 2018

Ezio Mauro spiega perché, secondo lui, il Pd non dovrebbe, anzitempo, guardare all’incontro con i 5stelle: “La sinistra tentata dal balcone” (Repubblica). Franco Monaco, invece, valorizza l’opzione dichiarata dal sindaco di Milano, Sala: “La lezione di Sala sul dialogo con il M5s” (Il Fatto). Opposto, su Sala, il parere di Claudio Cerasa: “Sala e l’opposizione sottomessa al populismo” (Foglio). Gianni Cuperlo, intervistato da Il Fatto: “Sto con Zingaretti perché il nuovo Pd affronti il nodo M5s”. L’intervista di qualche giorno fa di Pierluigi Bersani a Il Fatto: “Serve una sinistra nuova per dialogare con i 5stelle”. La Relazione di Roberto Speranza all’assemblea romana di Articolo 1-Mdp lo scorso 16 dicembre. Mario Giro, ex sottosegretario e membro di Sant’Egidio ragiona sull’impasse della sinistra sulle pagine de Il Mulino: “La sinistra ingolfata”. Nei giorni scorsi: Andrea Carugati, “Triangolo D’Alema, Zingaretti, M5stelle. Rivolta di Calenda e Martina” (La Stampa); Piero Ignazi, “L’ossessione di Renzi” (Repubblica); Maurizio Martina, “Apriamo il Pd al popolo delle piazze” (intervista a La Stampa); Nando Pagnoncelli, “Un patto tra Movimento e Pd? Tra i loro elettori prevale il no” (Corriere della sera); Fabrizio D’Esposito:Di Maio, il Pd e i due poli della terza repubblica” (Il Fatto). Emanuele Macaluso, “Basta con le primarie che scardinano il Pd!” (Il Dubbio). Marcello Sorgi, “Il convitato di pietra che agita il Congresso Pd” (La Stampa).

Leggi tutto →

26 Ottobre 2018
by Forcesi
0 commenti

0 commenti

“PD, RICORDATI CHI SEI”

26 Ottobre 2018

Dice Angelo Panebianco sul Corriere della sera che, se è vero che il governo ha un forte appoggio, è anche vero che gli italiani restano ancora in maggioranza pro Unione europea, e questo secondo elemento potrebbe entrare in collisione con il primo e segnarne la caduta (“Ma l’Italia è ancora con la Ue”). Spiega Veronica de Romanis sul Foglio “Perché l’Europa sognata dai gialloverdi non esiste e non esisterà mai”. Andrea Bonanni commenta su Repubblica le simpatie di Putin e Trump per il governo Salvini-Di Maio: “I nuovi amici nemici della Ue”. Maurizio Martina e Tommaso Nannicini scrivono su Repubblica una sorta di loro manifesto per il riscatto del Pd: “Pd, ricordati chi sei”. Sullo stesso giornale Piero Ignazi sottolinea che con i comitati civici Renzi  sta lasciando il Pd per costruire un partito alla Macron (“Il passo fuori di Renzi”) e Giovanna Casadio esplora i movimenti all’interno del Pd (“Minniti e la strategia ant-Zingaretti”). Su Avvenire Matteo Rizzolli, docente alla Lumsa, scrive: “Ecco perché si rischia il default”. Anna Maria Merlo, sul Manifesto, dà notizia che “Melenchon sta con i sovranisti”.

Leggi tutto →

18 Ottobre 2018
by Forcesi
0 commenti

0 commenti

IL PD. LEU. LA CGIL. IL DEF GIALLOVERDE

18 Ottobre 2018

Franco Monaco,Primarie Pd. Renzi, convitato di pietra” (Il Fatto). Matteo Renzi, “Il partito da solo non basta. Presenteremo comitati civici” (intervista al Corriere della sera). Carlo Calenda, “Non vado alla Leopolda. Pronto a candidarmi con il Fronte” (intervista a La Stampa). Michele Salvati, “Come salvare il Pd dalla ZTL” (Foglio). Giuseppe Sala, “Milano città aperta” (colloquio con Marco Damilano, sull’Espresso). Tommaso Cerno, “Il Pd non sa neanche dove vive” (intervista a Il Fatto). Cesare Damiano, “Mi candido alla segreteria dem, ma a Zingaretti dico…” (intervista a Il Dubbio). Pietro Ichino, “Il crinale della candidatura Zingaretti sostenuta da Gentiloni” (blog). Giovanna Casadio, “Zingaretti oltre il renzismo”. Goffredo De Marchis, “Minniti, la voglia di provarci, ma marcando l’autonomia da Renzi”. Andrea Marcucci, “Minniti candidato autorevole. Convergiamo tutti su di lui” (intervista a La Stampa). ALTRO: Roberto Speranza intervistato sulla crisi di Leu: “I dem hanno fallito. Avanti con Leu, ora o mai più” (Huffington post). Dario Di Vico, “Il dopo Camusso e il populismo” (Corriere della sera). Piero Ignazi, “M5s, l’anima smarrita” (Repubblica).  SUL GOVERNO E LA MANOVRA: Stefano Folli, “L’ancora di Draghi” (Repubblica); Vincenzo Visco, “E’ la tipica manovra di destra” (intervista al Manifesto); Pelto Pekka, “Manovra generica, brindano solo gli evasori” (Sbilanciamoci.org). Enzo Marro, “Così la manovra è un atto di fede” (Corriere della sera); Massimo Cacciari, “L’Ue non esiste più. La bocciatura arriverà dai mercati e sarà il caos” (intervista a Il dubbio); Sergio Fabbrini, “Governo diviso su economia e politica per l’Europa”; Giulio Sapelli, “La voce strozzata della Ue” (Messaggero); Massimo Villone, “Serve una Corte più forte contro le pressioni della Ue” (intervista a Il Fatto). Sabino Cassese, “Il governo è lo Stato?” (Foglio).

Leggi tutto →