7 Gennaio 2019
by Forcesi
0 commenti

0 commenti

AUTONOMIE REGIONALI E REFERENDUM PROPOSITIVO

7 Gennaio 2019

Claudio De Vincenti,Autonomia o secessione strisciante. E’ la partita cruciale del 2019” (Corriere del Mezzogiorno). Gianfranco Viesti, “La secessione dei redditi a spese del Sud” (Messaggero). Ilvo Diamanti,L’alibi autonomista di Di Maio” (Repubblica). Giovanni Orsina, “Quel bisogno di sovranità” (La Stampa). REFERENDUM: Concetto Vecchio, “Arriva il referendum propositivo. Ma sul quorum è già battaglia” (Repubblica). Stefano Ceccanti, “La sfida del referendum propositivo: correggere o svuotare la democrazia rappresentativa” (Huffington post). Riccardo Fraccaro,Una nuova forma di partecipazione attiva per far funzionare meglio il Parlamento” (La Stampa). Gaetano Azzariti, “L’idea è buona, la riforma no” (Manifesto). Massimo Luciani, “Il pericolo è delegittimare le camere svuotandole d’importanza” (intervista a Repubblica).

Leggi tutto →

3 Gennaio 2019
by Forcesi
0 commenti

0 commenti

LEGGE DI BILANCIO E DECRETO SICUREZZA: LA PROTESTA S’APPELLA ALLA CONSULTA

3 Gennaio 2019

In merito alla legge di bilancio e al ricorso del Pd alla Consulta, Stefano Ceccanti, su Landino.it, avanza alcune critiche all’intervento di Riccardo Saccenti pubblicato da c3dem (“Le anomalie della legge di bilancio. Risposta a Riccardo Saccenti”). Sul suo blog Ceccanti muove anche una critica a Paolo Pombeni (“In disaccordo con Pombeni”) che sul Sole 24 ore ha scritto l’articolo “Dilemmi e rischi del ricorso Pd alla Consulta”. Favorevole al ricorso Massimo Villone sul Manifesto: “Mattarella debole e gli sfasciacarrozze della Costituzione”. La ragione della rivolta di molti sindaci al Decreto Sicurezza è raccontata da Leoluca Orlando (“Il mio è un atto doveroso contro una legge disumana”, La Stampa) e da Dario Nardella (“Disobbedienza. Il ministro non ci fa paura”, La Nazione); riceve il consenso di Sabino Cassese (“Pasticcio tra norme vecchie e nuove. I sindaci non hanno torto”, Mattino) e in parte da Cesare Mirabelli (“Un atto,politico che può attivare il giudizio della Consulta”, Repubblica); sfavorevoli invece Giovanni Maria Flick (“Sbagliato ribellarsi così”, La Stampa) e Carlo Nordio (“Il rispetto della legge non ammette vecchi show”, Messaggero). I commenti di Massimo Giannini (“La sicurezza immorale”) e Stefano Folli (“Dietro al Colle la sfida delle due Italie”) su Repubblica.

Leggi tutto →

26 Dicembre 2018
by Forcesi
0 commenti

0 commenti

PD. ASSESTAMENTI IN CORSO

26 Dicembre 2018

Giovanna Casadio, “Tutte le sfide del congresso Pd” (Repubblica). Luigi Zanda, “Un’alleanza Pd-5stelle sarebbe contro natura. Bugie le accuse a Zingaretti” (intervista a Repubblica). Piero Ignazi, “La sinistra che abita i 5stelle” (Repubblica). Stefano Ceccanti, “Noterella sul Congresso Pd” (blog). Claudio Petruccioli, “Se il Pd punta sull’alleanza con i 5 stelle allora è meglio che si sciolga” (intervista a Italia Oggi). Daniela Preziosi,Orlando paventa una scissione in atto” (Manifesto). Domenico De Masi,M5s può aiutare il Pd a ritrovare la sua identità” (intervista a Il Fatto). David Allegranti, “Che cosa sono e a che servono i Comitati civici di Renzi” (Foglio). Carlo Valentini, “Il Pd risorge nel Centro Italia” (Italia oggi). David Allegranti, “Il manifesto di Martina (per il quale Lega e 5stelle sono uguali” (Foglio). Il Manifesto degli amministratori locali del Pd. Antonio Funiciello, “Il mito del leader di ferro” (Foglio). Roberto Speranza (leader di Art.1-MDP), “Pd e M5s esploderanno. Poi si rifà la sinistra” (intervista a Il Fatto)

Leggi tutto →

11 Dicembre 2018
by Forcesi
0 commenti

0 commenti

NOTERELLE SUL PD

11 Dicembre 2018

Emilia Patta, “No di Renzi. I suoi appoggiano Martina” (Sole 24 ore). Stefano Ceccanti, che non vorrebbe né Zingaretti né Martina,“Breve noterella sul Pd” (blog). Roberto D’Alimonte, “Il congresso Pd e le tre opzioni di Renzi, l’amleto della politica italiana” (Sole 24 ore). Angelo Panebianco, “Nella sinistra italiana è tempo di scelte” (Corriere della sera). Roberto Nannicini, “Perché con i 5stelle non si va neanche a cena” (Foglio). Giovanni Cominelli, “Il futuro della sinistra è tutto da inventare” (Libertàeguale). Carlo Calenda,Congresso dilaniante. Io non partecipo” (Repubblica). Nicola Zingaretti,Lavoro, industria 4.0 e opere pubbliche. Le mie proposte per la crescita” (Sole 24 ore). Sofia Ventura, “La politica esce dalla rete (ma il Pd…)” (La Stampa).  Giuliano Ferrara, “All’opposizione non c’è alternativa a Renzi” (Foglio).

Leggi tutto →

8 Dicembre 2018
by Forcesi
0 commenti

0 commenti

IL DESTINO DEL PD

8 Dicembre 2018

Scrive oggi Luigi Zanda, in risposta a Eugenio Scalfari: “Serve un nuovo Pd per fermare i populisti e salvare la democrazia” (Repubblica). Ma Stefano Ceccanti, intervistato da Il Dubbio, dice: “Non serve un nuovo partito, serve che Renzi torni in campo”; e dopo il ritiro di Minniti aveva gettato una sorta di allarme: “Senza Minniti il Pd perde la sua anima riformista. Troviamo un’alternativa” (su Formiche.net). E secondo Carlo Bertini sembra che “Ora Renzi coltiva la ‘pazza idea’ di ricandidarsi” (la Stampa). Due interventi di Franco Monaco analizzano lo stato del Pd: “La vera sfida del Pd: il confronto” (Il Fatto) e  “Il ritiro di Minniti. Il Pd incatenato alla doppiezza di Renzi” (Huffington post). E due commenti di Stefano Folli, “Renzi, l’azzardo fra destra e sinistra” e, prima, “Il Pd al bivio, con Zingaretti e senza Renzi” (Repubblica). Marco Damilano,Matteo e il partito: un amore mai nato” (Repubblica). Emilia Patta, “Pd, scatta la competizione tra i piani di Renzi e Calenda” (Sole 24 ore). Graziano Delrio, “Ognuno dia il suo contributo. Il nemico è fuori dal Pd” (Gazzetta di Reggio). Michele Emiliano, “Ora un transpartito con i temi del Papa” (intervista al Corriere della sera). Claudia Mancina, “Un Dio dispettoso grava sul destino del Pd” (libertà eguale). Pietro Ichino,Serve un Pd forte e unito in linea con Renzi e  Gentiloni” (libertà eguale). Sabino Cassese, “Lo stato dell’opposizione” (Foglio).

Leggi tutto →

19 Novembre 2018
by Forcesi
0 commenti

0 commenti

CECCANTI E I CATTOLICI DEMOCRATICI OGGI

19 Novembre 2018

Nel blog di Paolo Rodari, che ha aperto una riflessione a più voci sulla quasi scomparsa dalla scena politica dei cattolici democratici (vedi qui sul nostro sito), Stefano Ceccanti avanza “Qualche obiezione alla presunta scomparsa dei cattolici democratici sul piano politico”. Ci sono ancora, dice, ma “è che a partire da quella tradizione si sono create divisioni e nuove convergenze che non sono reversibili. Se vogliamo ritrovarli come ieri non li possiamo incontrare perché qualcosa è avvenuto. Per carità, altre cose potranno avvenire, ma non è che il filo si potrà riavvolgere come se nulla fosse accaduto”.

Leggi tutto →