Eventi

Date/Time Event
29/10/2020
17:45
Rosa bianca: “Dialogo serale tra un cristiano e una musulmana. In ricerca”
casa del dialogo, Milano
29/10/2020
20:00
C3dem, Rosa Bianca e Città dell’uomo: “Usa, l’incertezza delle urne”
Città dell’uomo, Milano

Share and Enjoy !

0Shares
0
Date/Time Event
29/10/2020
17:45
Rosa bianca: “Dialogo serale tra un cristiano e una musulmana. In ricerca”
casa del dialogo, Milano
29/10/2020
20:00
C3dem, Rosa Bianca e Città dell’uomo: “Usa, l’incertezza delle urne”
Città dell’uomo, Milano
%3C%2Fp%3E" target="_blank" title="Submit this to Pinterest" style="color: #ffffff" data-pin-custom="true">0

Powered by Events Manager

2 Comments

  1. venerdi 27 novembre si terrà a roma presso l’istituto gramsci una giornata dedicata alla memoria di felice balbo, a cinquant’anni dalla sua scomparsa; egli fu l’animatore – con sebregondi, motta, mottura, fè d’ostiani, baroni e molti altri – del “movimento dei lavoratori cristiani”, che negli anni della fine della 2^guerra mondiale e la fase costituente la repubblica, fu un ambito di profonda riflessione per quella parte dei cattolici che, avendo scelto la via democratica, furono respinti dall’area comunista, ancora tutta egemonizzata dal primato ideologico, ma anche dalla parte cattolica, che aveva scelto di togliere dal proprio nome di rappresentanza partitica il termine “popolare” per sostituirlo con quello di “cristiana”, confondendo obbedienza di fede con sottomissione politica
    ne discuteremo con vittorio possenti e giorgio rivolta, con giovanni turbanti e giulio sapelli, confidando di contribuire alla riflessione in atto, tra democratici cattolici e non, sulle scelte da compiere perchè libertà a giustizia non vengano mai meno

  2. Certo la DC nel 1943 prese l’etichetta “cristiana” ma questo non significa che abbia rinunciato alla tradizione del popolarismo, e il fatto che il partito di Sturzo abbia evitato l’etichetta “cristiana” non toglie che il PPI fosse nella sostanza il partito dei cattolici. La DC ha avuto leader come De gasperi e Moro che certo non “confondevano obbedienza di fede con sottomissione politica”. Va benissimo studiare Balbo che è una figura storica e intellettuale interessante, ma non illudiamoci che l’esperienza dei “cattolici comunisti” possa contribuire alla riflessione in atto sulle scelte da compiere, come voleva Fadda.

Lascia un commento

Required fields are marked *.