15 Gennaio 2019
by Forcesi
0 commenti

0 commenti

PERCORSI DI TEOLOGIA URBANA

15 Gennaio 2019

“Percorsi di teologia urbana” è il titolo che le Edizioni Messaggero di Padova hanno dato ad una nuova collana diretta da Armando Matteo, docente di teologia presso la Pontificia Università Urbaniana. La collana è stata ideata per ripensare l’annuncio del cristianesimo nelle città (e, si potrebbe dire, nel tempo in cui viviamo), a partire dalle provocazioni di papa Francesco (cfr. nn. 71-75 di Evangelii gaudium) Ne scrive in un bell’articolo, su Settimana News, Andrea Lebra (“Il vangelo nella città”). Lebra riassume i contenuti dei primi due volumi già in libreria: uno di Armando Matteo (Il postmoderno spiegato ai cattolici e ai loro parroci. Prima lezione di teologia urbana), e l’altro a firma di Domenico Cravero (parroco della diocesi di Torino, psicologo, psicoterapeuta, sociologo e scrittore) e Francesco Cosentino (teologo e docente di teologia fondamentale alla Pontificia Università Gregoriana di Roma): Lievito nella pasta. Evangelizzare la città postmoderna.

Leggi tutto →

12 Gennaio 2019
by Forcesi
0 commenti

0 commenti

“CATTOLICI E POLITICA, È IL MOMENTO DI UN PROGETTO”

12 Gennaio 2019

L’Avvenire, che da qualche tempo ha preso ad ospitare interventi sul tema vetusto, ma cionondimeno attuale, dell’impegno concreto e responsabile dei cattolici in politica (per usare l’espressione del card. Bassetti nell’intervista all’Avvenire dello scorso 8 dicembre, pubblica oggi tre contributi sotto il comune titolo “Cattolici e politica. E’ il momento di un progetto”, Giorgio Campanini sostiene che è ora di prendere una decisione; lui auspica che i cattolici che vogliano impegnarsi nel sociale si concentrino prevalentemente in un partito, individuando quale forza politica è più vicina, o meno lontana, e sostiene l’utilità di convocare una sorta di stati generali del cattolicesimo italiano, senza mettere direttamente in campo l’episcopato. Gabriella Cotta, docente di Filosofia politica a La Sapienza, critica le vie alla democrazia, una populista e una sovranista, oggi egemoni,  e fa appello alla ricchezza del patrimonio di cultura politica cattolica. Anche Camillo D’Alessandro, deputato pd, si sofferma sull’importanza che i cattolici si spendano sulla grande questione del rapporto tra noi e gli altri, per vincere le pulsioni nazionaliste. Sul numero di gennaio di “Cittànuova” uno scritto di Carlo Cefaloni:Il posto dei cattolici”.

Leggi tutto →

6 Gennaio 2019
by Forcesi
0 commenti

0 commenti

“IL TABÙ DEL DIALOGO TRA PD E MOVIMENTO”

6 Gennaio 2019

Franco Monaco torna sul tema dei rapporti Pd-M5S. Su Il Fatto del 6 gennaio scrive che prima o poi Pd e M5S saranno costretti ad avviare un dialogo. Monaco dice di capire perché, da parte del Pd, questo dialogo sia tuttora considerato un tabù. Ma osserva che tale posizione non si giustifica, perché comporta che il sistema politico del paese abbia solo due approdi possibili: l’egemonia di una forte destra nazionalista o l’attuale ambiguo contratto di governo tra due forze populiste e per di più conflittuali come Lega e 5stelle, con la sinistra sempre fuori gioco; e in più, dice Monaco, con l’anomalia di una polarità populisti-antipopulisti che sostituisce quella destra-sinistra. La proposta: non rassegnarsi alla propria irrilevanza e, considerando i 5stelle un movimento articolato e polimorfo e dunque condizionabile, interloquire con loro condizionandoli con la propria iniziativa politica, un po’ come in senso opposto ha sin qui fatto Salvini. (“Il tabù del dialogo tra Pd e Movimento”).

Leggi tutto →

6 Gennaio 2019
by Forcesi
0 commenti

0 commenti

FRANCO MONACO: “CATTOLICI E POLITICA. TRE NODI PER SPINGERE AVANTI IL CONFRONTO”

6 Gennaio 2019

Scrive Franco Monaco, in una circistanziata lettera all’Avvenire, che, se si vuole fare un passo avanti nel confronto sull’esigenza di un maggiore protagonismo dei cattolici nell’arena pubblica, ci sono almeno tre questioni, piuttosto controverse, da mettere a tema. La prima: perché oggi, più di ieri, sembra che la politica e la società vadano in una direzione che fa problema alla coscienza cristiana? La seconda: è normale che gli elettori cattolici si distribuiscano politicamente più o meno come tutti gli altri elettori (e dunque oggi a maggioranza con la Lega e i 5stelle)? Terza: una nuova formazione politica di cattolici che reale spazio politico potrebbe avere, e potrebbe davvero mostrare una omogeneità culturale, politica, programmatica? Monaco indica le questioni su cui sarebbe il caso di confrontarsi, ma dice di non volere – per ora – dire come la pensa personalmente (“Cattolici e politica. Tre nodi per spingere avanti il confronto“).

Leggi tutto →

31 Dicembre 2018
by Forcesi
0 commenti

0 commenti

A MATERA LA 51° MARCIA PER LA PACE. E LA VALLE PROPONE CHE CIASCUNO ADOTTI UNA GUERRA

31 Dicembre 2018

La 51° edizione della Marcia per la pace si svolge il 31 sera a Matera, muovendo dal Messaggio di papa Francesco per la Giornata mondiale (la 52ª dalla sua istituzione) del primo gennaio: “La buona politica al servizio della pace”. La Marcia è promossa dalla Commissione episcopale per i Problemi sociali e il lavoro, la giustizia e la pace della Conferenza episcopale italiana, dall’Azione cattolica, dalla Caritas italiana e da Pax Christi Italia, in collaborazione con l’arcidiocesi di Matera-Irsina. Ne scrive su Avvenire Vito Salinaro: “La pace ‘cammina’ sulle strade di Matera”. Su Vita pastorale Renato Sacco scrive: “La Chiesa non è neutrale”. Raniero La valle, sul blog de la chiesa dei poveri la chiesa di tutti, lancia una proposta: che ciascuno s’impegni nel 2019 a documentarsi e a documentare su uno dei tanti conflitti in corso, per non dimenticare (“Adottare una guerra“).

Leggi tutto →

28 Dicembre 2018
by Forcesi
0 commenti

0 commenti

PER TROPPI GIOVANI IL LAVORO E LA QUALITA DEL LAVORO SONO CROLLATI

28 Dicembre 2018

Da quasi un anno è nato il Forum Disuguaglianze Diversità con la missione di disegnare politiche pubbliche e azioni collettive che riducano le disuguaglianze e favoriscano il pieno sviluppo di ogni persona (diversità). Vi partecipano Caritas Italiana, Fondazione Basso, Lega ambiente, Action Aid, Cittadinanza attiva, e una serie di centri universitari e di cooperative sociali. Tra gli studiosi coinvolti Fabrizio Barca e Enrico Giovannini. Si veda a questo link il bel sito del Forum, con l’analisi della situazione e le prospettive di azione. L’ultima Newsletter contiene un’intervista a Ugo Trivellato sulle condizioni lavorative dei giovani e un’altra alla dirigente sindacale della Uil, Tiziana Bocchi, sulle disuguaglianze di reddito e sul ruolo oggi del sindacato.

Leggi tutto →