5 Giugno 2020
by Forcesi
0 commenti

0 commenti

5 GIUGNO: GIORNATA MONDIALE DELL’AMBIENTE

5 Giugno 2020

Michele Serra dialoga con Carlo Petrini: “Una Terra nuova”; Stefano Mancuso, “Serve una nuova idea di città” (i due articoli sono su Repubblica). Luca Zanini, “La nuova era dell’impresa nel percorso dell’economia civile” (Corriere della sera). Ispra, “La situazione della biodiversità in Italia e nel mondo” (comunicato stampa). La Lettera che papa Francesco ha scritto a Iván Duque Márquez, presidente della Colombia, paese ospitante della Giornata mondiale dell’Ambiente 2020: “Non possiamo fingerci sani in un mondo malato”. Il Messaggio della Cei per la Giornata nazionale del Creato 2020, in calendario il 1° settembre: “Siamo custodi, non padroni. Va cambiato il modo di vivere” (Avvenire). Il programma 2020-2021 del Dicastero vaticano per lo sviluppo umano integrale per rilanciare i temi della Laudato si’.

Leggi tutto →

3 Giugno 2020
by Forcesi
2 Commenti

2 Commenti

ORA ENZO BIANCHI LASCERÀ BOSE. A QUANDO LA PUBBLICAZIONE DEL DECRETO VATICANO?

3 Giugno 2020

Luciano Moia e Riccardo Maccioni: “Enzo Bianchi accetta il decreto; lascerà la comunità di Bose” (Avvenire, 1 giugno). Luciano Moia: “Bose, Enzo Bianchi: obbedisco, è l’ora del silenzio” (Avvenire, 3 giugno). Carlo Tecce, “Padre Bianchi: ‘Fatemi restare’. Ma il Papa gli ha detto no” (Il Fatto). Sul blog Confini di Rainews Pierluigi Mele ha intervistato Riccardo Larini, un intellettuale molto vicino alla Comunità di cui ha fatto parte per undici anni (fino al 2005): “Il caso Bose. Intervista a Riccardo Larini“.

Leggi tutto →

2 Giugno 2020
by Forcesi
0 commenti

0 commenti

BOSE. RICCARDI SU PAPA BERGOGLIO. MATTEO ZUPPI. L’ANNO SPECIALE DELLA “LAUDATO SÌ”

2 Giugno 2020

Enzo Bianchi ha accettato le decisioni del Vaticano; lo dice un comunicato della Comunità di Bose: “Il nostro cammino”. Luca Rolandi, “La domenica diversa nella comunità di Bose” (Corriere della sera, edizione di Torino). Andrea Riccardi interviene, con garbo, sulle critiche a papa Bergoglio: “A confronto con il Vangelo, la svolta di papa Bergoglio” (Corriere della sera). Matteo Zuppi, intervistato da Walter Veltroni: “Quello che è successo ci deve far cambiare” (Corriere della sera). Maria Teresa Pontara Pederiva racconta le intenzioni di Bergoglio per rilanciare la sua enciclica: “Laudato si’, un anno speciale” (Settimana news). Franco Garelli, intervistato da La Verità sul suo libro “Gente di poca fede”: “La grande popolarità di papa Francesco non avvicina la gente alla fede” (ma il titolo è un po’ forzato). Il video dell’incontro dei Circoli Dossetti con Luca Diotallevi su “Il paradosso di Papa Francesco. La secolarizzazione tra boom religioso e crisi del cristianesimo”.

Leggi tutto →

29 Maggio 2020
by Forcesi
1 Commento

1 Commento

LA COMUNITÀ DI BOSE ALLA PROVA

29 Maggio 2020

Che cosa sia accaduto a Bose, e in Vaticano, non è facile da comprendere. Di certo c’è il comunicato della Comunità (“Visita apostolica e allontanamenti”). Un articolo di Paolo Griseri, su Repubblica di giovedì, riferisce pareri interni ed esterni: “La tempesta di Bose. Nella Comunità dove la pace è finita”. Sul Corriere della sera, sempre giovedì, Gian Guido Vecchi riporta quasi per esteso una nota di Enzo Bianchi che spiega la sua posizione e chiede un ripensamento: “Bianchi: Non ho mai contestato il priore di Bose”. Nello stesso giorno, su Repubblica, un duro commento di Alberto Melloni, che sembra dire che si tratti di una macchinazione della parte più conservatrice del Vaticano che ha colpito Bose, in qualche nodo aggirando papa Francesco: “Dietro il ‘mistero’ di Bose”. Ancora più duro, nel suo stile, il commento di don Paolo Farinella sul sito de Il Fatto: “Comunità di Bose: era già tutto scritto”. L’Avvenire sembra dare una interpretazione più piana, che individua nella volontà del nuovo priore e della Comunità l’origine della decisione vaticana, con due articoli di Luciano Moia: mercoledi, sul sito: “L’allontanamento di Enzo Bianchi: si tenta ancora il dialogo”, e venerdì: “Caso Bose, padre Sorge a Enzo Bianchi: «Accetta questa croce»”. Sul sito de Il Fatto c’è un’intervista a mons. Luigi Bettazzi: “Enzo Bianchi fa bene a chiedere al Vaticano le prove, deve potersi difendere”. Lorenzo Prezzi, direttore di Settimana News, scrive: “La coerenza fra magistero papale di Francesco e testimonianza monastica di Bose sconsiglia una lettura di contrapposizione istituzionale e orienta verso una tensione prevalentemente interna” (“Bose alla prova”). Problematico e ricco di riflessioni è l’ampio commento di padre Alberto Simoni op, di Koinonia, che formula varie ipotesi e conclude che sarebbe bene che il papa rendesse nota la Relazione conclusiva della visita apostolica e spiegasse il suo pensiero: “Interrogarsi, guardando Bose dal di fuori: ‘Normalizzazione’ di papa Francesco?”. Altri articoli si trovano in Il Riformista (Fabrizio Mastrofini, “Il retroscena della cacciata di Enzo Bianchi”) e sul portale di Aleteia (Giovanni Marcotullio, “Che cosa ci insegna il caso Enzo Bianchi”).

Leggi tutto →

27 Maggio 2020
by Forcesi
0 commenti

0 commenti

CRISI A BOSE. SORPRESA A LIONE. IL NOSTRO COMPITO, DA CREDENTI, OGGI

27 Maggio 2020

Domenico Agasso jr, “Il papa rimuove padre Bianchi: lasci la Comunità” (La Stampa). Comunità di Bose, “Visita apostolica e allontanamenti” (Settimana News). Luca Rolandi, “Enzo Bianchi, la comunità di Bose e il futuro” (La porta di vetro). Cecile Chambraud, “Una donna candidata per succedere al cardinal Barbarin come vescovo di Lione” (Le Monde). Arnaud Bevilacqua, “La candidatura di Anne Soupa” (La Croix). Lorenzo Prezzi, “Una ‘vescova’ a Lione: provocazione o profezia?” (Settimana news). Lucia Capuzzi presenta, su Avvenire, il libro di Serena Noceti “Chiesa, casa comune” (“Teologia per l’Amazzonia, teologia per tutta la chiesa”). “Giuseppe Dossetti soleva dire che ogni generazione ha un proprio compito storico, oggi la domanda – forse – potrebbe essere qual è il compito della nostra?”: Fabrizio Mandreoli, giovane presbitero e teologo, conclude così una serie di interrogativi nati dalla lettura, in questi mesi, degli Atti degli apostoli (“La Chiesa tra disordine e armonia” – Settimana news). Gianni Vattimo replica al secondo articolo di Galli Della Loggia su papa Francesco: “Il papa che vuole convertire la chiesa dei compromessi” (Il Fatto). Raniero La Valle, “Lettera dalla pandemia. L’unigenita” (chiesa dei poveri).

Leggi tutto →

27 Maggio 2020
by Forcesi
0 commenti

0 commenti

“NO AL LAVORO PER LA GUERRA”

27 Maggio 2020

Il 26 maggio si è tenuto un momento di approfondimento, in remoto, sulla questione della commessa dei caccia bombardieri F35 a seguito della presa di posizione espressa dalla Commissione pastorale sociale del Piemonte e Valle d’Aosta: «Sì al lavoro per la pace, no a quello per la guerra e la produzione degli F35». L’iniziativa è stata promossa congiuntamente da Movimento dei Focolari Italia, Pax Christi Italia, Comunità Papa Giovanni XXIII assieme a Città Nuova, Istituto di ricerche internazionali Archivio Disarmo e Atlante delle guerre e dei conflitti del mondo. Come spiega il quotidiano “Il manifesto”, si è trattato della terza tappa di un itinerario (“La conversione ecologica comincia dal ripudio del lavoro per la guerra e la produzione di armi”).

Leggi tutto →

25 Maggio 2020
by Forcesi
0 commenti

0 commenti

ANCORA SU GALLI DELLA LOGGIA VS FRANCESCO. E CRESCE IL DIBATTITO SULLA CLASSE DIRIGENTE

25 Maggio 2020

Pierluigi Mele, “‘Galli Della Loggia e Ruini nostalgici della Chiesa d’ordine’. Intervista a Guido Formigoni” (Rainews.it); Giovanni Cominelli,Galli Della Loggia accusa papa Francesco. A sproposito” (Libertà eguale). QUALE CLASSE DIRIGENTE? Lo scorso 16 maggio Ferruccio De Bortoli ha scritto sul Corriere della sera un editoriale intitolato: “La classe dirigente che serve al Paese”. Sono poi intervenuti Silvio Berlusconi e Valeria Fedeli. Oggi l’editoriale di Galli Della Loggia: “Formare una classe dirigente”.

Leggi tutto →

25 Maggio 2020
by Forcesi
0 commenti

0 commenti

I 5 ANNI DELLA LAUDATO SI’

25 Maggio 2020

Per il V anniversario dell’enciclica di Francesco si è tenuta dal 16 al 24 maggio la “Settimana Laudato Si’”, voluta dal papa (con un suo appello dello scorso 3 marzo: “Cura del creato: rispondiamo al grido della terra e dei poveri”) e organizzata dal Dicastero per il Servizio dello Sviluppo Umano Integrale. Per iniziativa dell’Azione cattolica, quattro città – Buenos Aires, Roma, Madrid, Manila – si sono unite nella preghiera per la salvaguardia del Creato. Noi Siamo Chiesa ha pubblicato un suo breve documento: “Ha 5 anni la Laudato si’, il più importante testo di papa Francesco”. Sono molte le iniziative nate attorno all’enciclica. Tra queste: la rete del Movimento Cattolico Globale per il Clima con i suoi Circoli Laudato si; la Casa comune Laudato si’ del Gruppo Abele, ad Avigliana (una scuola di formazione per promuovere i valori e le azioni dell’ecologia integrale e della giustizia); le Comunità Laudato si’, realtà associative “leggere” per pensare globale e agire locale, promosse dalla Diocesi di Rieti, che ha anche deciso di stabilire ad Amatrice un centro studi internazionale denominato “Casa Futuro – Centro Studi Laudato si’”.

Leggi tutto →