30righe

14 Gennaio 2020
by Forcesi
0 commenti

0 commenti

La vera lezione britannica per la sinistra europea (e mondiale)

14 Gennaio 2020

 

Errori, l’austero leader dei laburisti Jeremy Corbyn, uscito sconfitto alle recenti elezioni britanniche, ne ha certamente fatti. Gli si è anche imputato un presunto estremismo. Ma sostenere che l’unica salvezza della sinistra (inglese ed europea) consista nel tornare al blairismo è del tutto fuorviante.  Per la sinistra due sono i profili fondamentali: radicalismo delle prospettive e  ragionevolezza dei metodi e dei linguaggi. Occorre rimettere al centro la questione dell’equità, dell’uguaglianza e della protezione sociale.

Pubblichiamo, per gentile concessione degli autori, l’editoriale del numero 1/2020 di “Appunti di cultura e politica”, rivista di “Città dell’uomo”, di prossima uscita

Leggi tutto →

14 Dicembre 2019
by Forcesi
1 Commento

1 Commento

I Cristiano sociali, un cammino concluso (nel 2017) ma che ancora ci interpella

14 Dicembre 2019
di Vittorio Sammarco

 

Non è stata la presentazione convenzionale di un libro, quella che si è svolta a Roma lunedì 9 dicembre in occasione della pubblicazione di “Da credenti nella sinistra. Storia dei cristiano sociali 1993-2017”, a cura dello storico Carlo Felice Casula e con due saggi di Claudio Sardo e Mimmo Lucà (prefazione di Romano Prodi, Il Mulino, pp. 386, 2019). E’ stata anche una riflessione sul ruolo che i cattolici possono ancora giocare, nel tempo presente, nel campo della sinistra. A partire dal tema dell’uguaglianza.

(Nella foto Ermanno Gorrieri)

Leggi tutto →
2 Commenti
Archivio 30Righe

Gli Articoli

20 Gennaio 2020
by Forcesi
0 commenti

0 commenti

Giovani e mobilitazioni collettive

20 Gennaio 2020
di Salvatore Vento

 

L’articolo illustra i movimenti giovanili in Italia nelle diverse fasi storiche: il secondo dopoguerra e gli anni ’50, gli anni ‘60/’70, gli anni ‘80/90, i primi vent’anni del 2000. Con le Sardine, per la prima volta nella storia delle mobilitazioni collettive,  si pone il problema del linguaggio della politica. Soprattutto, le Sardine vanno contro la tendenza dominante alla semplificazione sloganistica e alla ricerca del nemico su ogni tema (i migranti, l’Europa), se colgono la caratteristica più importante dei nostri tempi: quella della complessità (una complessità che, però, i politici progressisti non riescono a tradurre in linguaggio accessibile).

L’articolo è uscito su “Via Po”, inserto culturale di “Conquiste del lavoro”, quotidiano della Cisl, lo scorso 18 gennaio

Leggi tutto →

14 Gennaio 2020
by Forcesi
0 commenti

0 commenti

Il Manifesto Zamagni e il nuovo Pd di Zingaretti: ci può essere una relazione?

14 Gennaio 2020
di Nino Labate

 

Cosa vuol fare Zingaretti? Vuole che le “culture politiche” che eventualmente aderiranno alla sua proposta di “partito nuovo” stiano in disparte e non diano fastidio? Oppure pensa a un partito plurale, a partire dalla sua composizione, e a una dialettica interna che eviti l’appiattimento del dibattito? Un nuovo partito che si interroghi soprattutto sui tempi storici che viviamo e su quelli che verranno? Oppure un partito che guarda al passato?

Se si tratta di avviare un processo politico-culturale e non politico-partitico, come non vedere allora un certo legame tra la proposta Zingaretti e il Manifesto Zamagni?

Leggi tutto →

3 Gennaio 2020
by Forcesi
0 commenti

0 commenti

Comunità cristiana e lavoro

3 Gennaio 2020
di Sergio Colomberotto

 

Per combattere il populismo e il sovranismo occorre offrire una visione di insieme come quelle che ci viene proposta sapientemente dalla Laudato Sì, traducendola in scelte concrete, semplici, di tutti i giorni, che fatte insieme ad altri e con continuità possono cambiare davvero la società. Cosa potrebbero fare le Acli e le equipe della pastorale del lavoro

Leggi tutto →

22 Dicembre 2019
by Forcesi
0 commenti

0 commenti

Il paradosso dei cattolici invisibili

22 Dicembre 2019
di Nino Labate

 

C’è un vero e proprio paradosso: mentre da un lato si sottolinea l’appartenenza cattolica di una persona come la neo presidente della Consulta, Marta Cartabia, rimane in molti la bocca amara nel constatare che sotto l‘aspetto culturale, sociale e intellettuale i cattolici laici italiani, quelli autonomi dalla Chiesa e che non hanno paura di misurarsi con la modernità e il progresso, sono invece invisibili e assenti dal dibattito pubblico

Leggi tutto →
1 Commento 0 commenti 1 Commento
Archivio Gli Articoli