11 Gennaio 2021
by Giampiero Forcesi
0 commenti

0 commenti

TRUMP, I CRISTIANI E LA POLITICA. IL PRETE, NOTE SU DOSSETTI

11 Gennaio 2021

Agostino Giovagnoli, “Trump, i cristiani, la buona e la cattiva politica” (Avvenire). Stefano Ceccanti,Il cattolicesimo democratico dal concilio Vaticano II a Biden” (intervento a convegno di Pax Romana). Paolo Rodari, “E l’assalto al Congresso spacca la Chiesa Usa” (Repubblica). Luigi Sandri, “Usa, dopo il golpe cattolici divisi” (L’Adige). Noi Siamo Chiesa,Le organizzazioni Usa per la riforma della Chiesa intervengono sui fatti di Capitol Hill”. Raniero La Valle, “Ripartire da Ninive” (blog). José Maria Castillo, “Il Vangelo è la soluzione” (Religion digital). Antonio Spadaro sj, “Ripartire da Baghdad” (La Civiltà Cattolica). Daniele Menozzi, “Sul governo di Francesco un  dibattito sfuocato” (blog de Il Regno). Sandro Magister, “Sinodalità fasulla. E’ solo Francesco che comanda, a modo suo” (blog dell’Espresso). Matteo Matzuzzi,Il papa nel suo labirinto” (Foglio). Giulio Meotti, “Non possiamo non dirci cristiani. L’eredità di René Girard” (Foglio). IN EVIDENZA: Fabrizio Mandreoli,Giuseppe Dossetti, note sul ministero” (Settimana news).

Leggi tutto →

1 Gennaio 2021
by c3dem_admin
0 commenti

0 commenti

Il ruolo sociale dell’università durante la pandemia

1 Gennaio 2021
di Monica Cocconi

 

L’Università è stata quasi del tutto assente nel dibattito pubblico sulla gestione della pandemia. Eppure rappresenta il più rilevante investimento del Paese in termini di competenze e di innovazione per il futuro. Per affrontare l’attuale condizione di fragilità e insicurezza determinata dalla pandemia servirebbe un’università capace di formare alla convivenza con la paura e, più ancora, alla progettualità necessaria ad affrontare il futuro con fiducia e determinazione.

Leggi tutto →

18 Novembre 2020
by Giampiero Forcesi
1 Commento

1 Commento

DEDICATO AD ADRIANA ZARRI

18 Novembre 2020

Leonardo Boff, “I papaveri, la mistica e la gatta” (Manifesto). Luca Kocci, “Una donna ‘assoluta’ nel segno di persuasione e radicalità” (Manifesto). Alberto Simoni, “Ricordare Adriana Zarri a 10 anni dalla sua morte” (Koinonia-forum). Mariangela Maraviglia, “Adriana Zarri, semplicemente una che vive” (intervista a letture.org) e “Incontrare Adriana” (dalla introduzione del suo libro). Giannino Piana, “Adriana Zarri, monaco in dialogo” (Il Gallo). Giancarla Codrignani,Adriana Zarri” (enciclopediadelledonne.it).

Leggi tutto →

12 Ottobre 2020
by Giampiero Forcesi
0 commenti

0 commenti

SULLA SINISTRA, LIBERAL E NO. SU FRANCESCO E L’ENCICLICA. SU ROMA

12 Ottobre 2020

Franco Monaco replica a un articolo di Vincenzo Visco e sostiene, con acribia, che “La sinistra diventa liberale per nascondere il passato” (Domani). Claudio Cerasa prende di nuovo di petto il papa: “E’ il capitalismo inviso al papa che ci renderà fratelli e ci salverà dal virus” (Foglio). Anche Sandro Magister, citando un ampio estratto di un testo di Salvatore Natoli, avanza la sua critica all’enciclica: “’Fratelli tutti’, ma senza più Dio. Un filosofo giudica l’enciclica” (blog dell’Espresso). Kevin Ahern parla di religione e politica alla vigilia del voto Usa: “La destra cattolica con Trump. Ma Biden può contare sulla chiesa di Francesco” (libertà eguale). Michael Walzer pone una questione seria ai liberal statunitensi: “Lo scontro su Trump può travolgere la Corte suprema” (Domani). ROMA: Mario Ajello, “Roma, il Pd si divide: ulivisti ed ex renziani per la carta Calenda” (Messaggero). Giovanna Vitale, “Roma. Le condizioni del Pd a Calenda” (Repubblica). Alessandro Smeriglio, “Alleanza civica e progressista che tenga dentro anche Calenda” (intervista a Il Tempo). Fabio Martini, “Roma, ipotesi primarie” (La Stampa). Paolo Mieli,Il curioso ritorno delle primarie” (Corriere della sera). Il Foglio tifa Calenda: Claudio Cerasa, “Ridare a Roma la possibilità di sognare”; Giuliano Ferrara, “Per Calenda, sindaco umile” e “Il passo che deve fare Calenda per evitare il metodo Giletti”.

Leggi tutto →

3 Ottobre 2020
by c3dem_admin
0 commenti

0 commenti

La cultura della violenza che si impone tra noi

3 Ottobre 2020
di Luca Rolandi

 

Non convincono le ricostruzioni che gettano fango sulle giovani generazioni, che frettolosamente identificano in uno sport marziale o nella movida dei fine settimana una cultura di sballo e di violenza che può portare anche alle tragedie di questi giorni. Al contrario, molto più subdolo e profondo è il disagio di vite oppresse e represse, di disuguaglianze sempre più laceranti, di mancanza di narrazioni liberanti e nonviolente…

Leggi tutto →

1 Ottobre 2020
by Guido Formigoni
1 Commento

1 Commento

Un nuovo ciclo sociale e politico?

1 Ottobre 2020
di Guido Formigoni

 

Forse ci sono le condizioni per un rilancio di una cultura politica nuova. Occorre però essere all’altezza di coglierle. La riflessione per una nuova cultura politica non può che partire – come giustamente Sandro Antoniazzi fa – dalla condizione globale che ci attraversa e condiziona. Dopo quarant’anni di globalizzazione c’è la possibilità di un nuovo ciclo? Questa è la domanda cruciale. Io penso di sì, perché c’è un ritorno della necessità di Stato solido, una domanda non soddisfatta dai sovranismi…

Leggi tutto →

25 Settembre 2020
by Giampiero Forcesi
0 commenti

0 commenti

POP-DEMOCRACY A PARMA

25 Settembre 2020

L’associzione Il Borgo di Parma ha organizzato il Festival “POP-DEMOCRACY, Metamorfosi della democrazia nel tempo post-moderno”. L’iniziativa vuole fornire ai partecipanti spunti di riflessione sui temi della democrazia e della partecipazione, della libertà e del pluralismo, al fine di rafforzarne lo spirito democratico ed i valori civici e costituzionali di inclusione sociale, di rispetto del prossimo e di tutela della dignità della persona. “La crisi socio-economica – spiega Riccardo Campanini, presidente del Borgo – ha determinato una critica ai modelli democratici tradizionali”, mentre  “l’uso crescente delle nuove tecnologie, che consentono un intervento diretto nei processi decisionali, sembrano mettere in discussione i sistemi valoriali e democratici consolidati nelle nostre comunità”. “POP-DEMOCRACY – conclude Campanini – vuole sottolineare che quello che viviamo è un periodo di transizione e di profondo cambiamento che ci interroga sul destino della democrazia rappresentativa nel futuro”. Leggi il programma.

Leggi tutto →