11 Novembre 2019
by Forcesi
0 commenti

0 commenti

ILVA, UN TEST PER IL PAESE

11 Novembre 2019

Franco Bentivogli, “L’Ilva è lo specchio di un paese in guerra contro se stesso” (Foglio). Angelo Panebianco,Il caso Ilva racconta due Italie” (Corriere della sera). Fabio Bogo, “Il tocco magico delle leggi sbagliate” (Repubblica). Claudio Cerasa, “La politica italiana una zavorra per le imprese” (Foglio). Francesco Boccia, “Un piano Taranto” (intervista a Repubblica). Romano Prodi, “Una scossa o nessuno si fiderà più” (Messaggero). Dario Di Vico, “E’ un test per il paese come lo è stata la Tav” (Corriere della sera). Carlo Calenda, “Il primo passo è rimettere lo scudo” (Foglio). Stefano Patuanelli, “Non è un tabù nazionalizzare l’Ilva” (intervista a Repubblica). Giulio Savelli, “Ilva e Italia, la farsa della politica incapace” (intervista a Il Dubbio). Guido Tabellini, “Il dna economico dei populismi” (Foglio). Claudio De Vincenti, “Dalla certezza delle regole il rilancio dell’economia del Sud” (intervista al Sole 24 ore). Paolo Balduzzi, “E’ urgente fermare la dismissione del Paese” (Messaggero). Carlo Bonomi, “Sulle imprese solo pregiudizi e tasse” (intervista a Repubblica). Nino Amadore, “Avanza il deserto industriale al Sud” (Sole 24 ore). Il vescovo di Taranto, Filippo Santoro, “La politica continua a giocare sul futuro della fabbrica” (intervista a Repubblica).

Leggi tutto →

30 Agosto 2019
by Forcesi
0 commenti

0 commenti

SENZA LE PAROLE NECESSARIE

30 Agosto 2019

Un’osservazione non banale di Marco Follini: “Svolte politiche prive di parole” (Il Dubbio). Ludovica Eugenio dà conto di una iniziativa del mondo del giornalismo più attento e di varie associazioni: “Appello per un nuovo linguaggio politico” (Adista). Alla festa dell’Unità, ci racconta il Corriere, “Prodi rassicura i dem sui grillini: ‘Un peccatore pentito è meglio di mille giusti”. E Giuliano Ferrara, sul Foglio, sentenzia: “Difendere l’alleanza contro natura dallo snobismo osceno e illibato”. Sul distacco di Calenda dal Pd, scrivono Stefano Folli su Repubblica (“Il Pd, Calenda e il Nord”) e Franco Monaco sull’Huffington post (“Ragioni e torti di Carlo Calenda”). Paolo Pombeni la pensa così: “Può essere Conte la vera novità del Conte bis” (Il quotidiano). Torna Matteo Renzi: “La durata del governo? Legata a nomi di qualità” (intervista al Messaggero). INOLTRE: Nadia Urbinati, “La lungimiranza che serve ai dem” (Left); Maurizio Ambrosini, “Umanesimo alla prova” (Avvenire).

Leggi tutto →

30 Maggio 2019
by Forcesi
0 commenti

0 commenti

IL PD DOPO IL VOTO EUROPEO

30 Maggio 2019

Romano Prodi,Italia impaurita, per vincere al Pd serve un passo in più” (intervista al Corriere). Paolo Mieli, “Ma il Pd ha bisogno di alleati” (Corriere della sera). Carlo Calenda, “Lavorerò con il Pd, ma bisogna rinforzare il centro moderato” (intervista a La Stampa) e “Pronto a fondare un partito alleato del Pd” (intervista a Repubblica). Giorgio Gori, “Al Pd serve un alleato, ma no a operazioni costruite a tavolino” (intervista al Corriere). Antonio Decaro, “Io sono di sinistra ma ho vinto coi voti dei moderati” (intervista al Corriere). Pier Ferdinando Casini, “Ora un nuovo centro alleato col Pd” (intervista a Qn). Carlo Bertini, “Renzi chiama a raccolta i suoi comitati e frena Zingaretti” (La Stampa).  Fabrizio Barca, “Le periferie? Votano per chi le ascolta. La classe dirigente torni sul territorio” (intervista al Messaggero). Gianni Cuperlo, “Altro che popolo, subalterna è la sinistra” (intervista a Libero). Massimo D’Alema, “Il Pd non sa come si parla agli operai” (intervista a Repubblica). Nicola Fratoianni, “Dialogo col Pd per fermare l’onda nera” (intervista al Manifesto). Domenico De Masi, “Ora un’alleanza di tutti quelli contro Salvini” (Il Fatto). Luca Bergamo, “Ora la mossa del cavallo” (colloquio sul Foglio). Leonardo Becchetti, “Due rischi e una cura di senso” (Avvenire).

Leggi tutto →

4 Maggio 2019
by Forcesi
0 commenti

0 commenti

PD E 5STELLE: TEMPO DI GARA O DI PATTI?

4 Maggio 2019

Dopo che “Di Maio riposiziona il M5S a sinistra” (F. Capursi, La Stampa), “Quell’amo lanciato a sinistra” (M. Sorgi, La Stampa), e dopo che Graziano Delrio dice a La Stampa: “Pronti a discutere con i grillini su salario e conflitti di interesse”, Carlo Bertini annota: “5stelle-Pd, Di Maio frena, ma la base dei grillini è pronta alle convergenze” (La Stampa) e Lina Palmerini commenta sul Sole 24 ore:  “Tra Zingaretti e Di Maio ora è tempo di gara non di patti”. Il parere di Stefano Folli, “Il Pd, i 5 stelle e i due scenari del dopo voto” (Repubblica). Torna sul tema Franco Monaco: “Fratelli coltelli al governo” (Settimana news). L’opinione di Lorenzo Guerini: “Perché il Pd deve guardare all’elettorato moderato” (intervista al Foglio). Elisabetta Gualmini, “L’identità del Pd” (Foglio). Tommaso Montanari, “C’è un turbamento che unisce Lega e Pd” (il Fatto). Franco Monaco commenta sull’Huffington Post (“Disputa Cacciari-Calenda: quale PD?”) le interviste a Repubblica di Massimo Cacciari, “La sinistra vive. Le forze dell’antipolitica non sanno governare” e di Carlo Calenda, “Cacciari sbaglia bersaglio” dopo il voto in Spagna. INOLTRE: Guido Crainz, “Le parole che vogliamo dalla sinistra” (Repubblica) e Paolo Franchi,La sinistra tra i sogni persi e una felicità più lontana” (Corriere).

Leggi tutto →

21 Marzo 2019
by Forcesi
0 commenti

0 commenti

IL RISVEGLIO DELL’ITALIA, E DEL PD. UN AUSPICIO

21 Marzo 2019

Romano Prodi e Stefano Micossi, “Sventoliamo dalle finestre le bandiere dell’Europa” (Corriere). Romano Prodi, “L’Italia si sta svegliando. Oggi tutti con la bandiera dell’Europa” (intervista alla Repubblica). Giuliano Pisapia, “Corro con il Pd. Dialogare con i 5Stelle è impossibile” (intervista al Corriere). Giovanna Casadio, “Il Sì di Calenda al Pd” (Repubblica). Paolo Gentiloni, “Subito un’alternativa credibile. Si potrebbe votare già quest’anno” (intervista al Corriere). Emanuele Macaluso,E ora tornerà lo scontro tra destra e sinistra” (intervista al Manifesto). Marcello Sorgi, “I cattolici trascurati dal nuovo segretario” (La Stampa). L’Avvenire riferisce: “Zingaretti apre la lista a Demos, ma resta il nodo Mdp” e Maria Teresa Meli sul Corriere: “Le trattative di Zingaretti con gli ‘esuli’ e con Demos” (su questo nuovo movimento politico ispirato dalla Comunità di S.Egidio, si veda il “Manifesto”; in tema si veda anche l’intervista a mons. Gastone Simoni: “Sogno un partito ispirato ai valori cristiani“, sul Secolo XIX). Da Stefano Ceccanti una proposta che riprende il suggerimento di Claudio Cerasa:  “Lega-Pd per il maggioritario cercasi” (Foglio), così anche Roberto Giachetti, “Sì al maggioritario” (Foglio). Massimo Villone, “Lo smemorato Zingaretti e la riforma Renzi-Boschi” (Manifesto).

Leggi tutto →

5 Marzo 2019
by sammarco
0 commenti

0 commenti

PRIMARIE PD, IL RISVEGLIO DELLE COSCIENZE

5 Marzo 2019

Romano Prodi, intervistato dal Corriere: “Il Pd può chiudere con il passato. Io sono quasi tornato a casa” (e sulla manifestazione di sabato a Milano contro il razzismo: “E’ il risveglio delle coscienze, la democrazia arretra ma la gente reagisce”, a Repubblica). Enrico Letta, intervistato da Repubblica: “Dopo 5 anni riprendo la tessera del Pd. Mai più partito dell’antipatia”. Pierluigi Castagnetti, “Parliamo all’intelligenza del paese” (intervista all’Avvenire). Nicola Zingaretti, intervistato da La Stampa: “Il sovranismo è un imbroglio, vinceremo sradicando la paura”. Ilvo Diamanti: “Più di sinistra e più istruito, ecco come cambia il popolo dei gazebo” (Repubblica). Roberto D’Alimonte: “In atto il riequilibrio tra Pd e M5S” (Sole 24 ore).  Carlo Calenda, “Guai a chiudersi nei vecchi recinti” (intervista all’Avvenire). Massimo Cacciari, “Il nuovo segretario si gioca tutto alle europee, se perde tornano i renziani” (intervista a Il Dubbio). Andrea Orlando: “Perché al Pd non servono né i 5stelle né D’Alema” (colloquio col Foglio).  Poi i molti opinionisti: Aldo Cazzullo, “L’uscita dal limbo” (Corriere); Antonio Polito, “Che cosa cambia a sinistra: speranze e illusioni” (Corriere); Salvatore Vassallo, “Contropiede riformista” (Qn); Marcello Sorgi, “L’opposizione riparte da Torino” (La Stampa). Alessandro Campi, “La sfida nel partito e ai gialloverdi” (Gazzettino); Mauro Calise, “Il futuro del Pd e il rischio del deja vu” (Mattino); Stefano Folli, “I primi passi della sfida ai 5 stelle” (Repubblica); Emanuele Macaluso,Vincere senza sputare sul passato” (Il Dubbio); Norma Rangeri,La retorica del cambiamento nella continuità” (Manifesto); Marco Revelli, “Attento Zingaretti, questo non è un voto di fiducia al partito” (intervista a Il Fatto); Antonio Padellaro, “Dieci domande al segretario” (Il Fatto).

Leggi tutto →

12 Febbraio 2019
by Forcesi
0 commenti

0 commenti

I NUOVI BORBONE

12 Febbraio 2019

Rosy Bindi, “Caro Prodi, il Pd non può rinascere se non riconosce gli errori” (intervista a Repubblica). Nel presentare l’ultimo libro di Gianni Cuperlo a Mestre, “Cacciari apre ai 5stelle. No di Martina” (Gazzettino). Il voto in Abruzzo analizzato dall’Istituto Cattaneo (“Chi ha vinto e chi ha perso”). Dopo il voto, scrive Emilia Patta,  “Il Pd prova a ricompattarsi. Sì a Calenda” (Sole 24 ore). Il commento al voto di Massimo Cacciari (Il dubbio). Mauro Calise, “Senza leader la sinistra resta debole” (Mattino). Marco Damilano, “Il Pd e i suoi nemici interni” (Espresso). Gianfranco Pasquino, “Come sbagliare le primarie” (il mulino.it). A proposito della protesta dei pastori sardi Leonardo Becchetti ripropone il potere dei consumatori: “Riconosciamoci ‘potere forte’” (Avvenire). Il giudizio di Sabino Cassese sul governo gialloverde: “I nuovi Borbone” (Foglio). Angelo Panebianco, “Il fascino in politica estera dei governi illiberali” (Corriere). Ernesto Galli Della Loggia, “Ho votato M5S ma ho sbagliato” (Foglio).

Leggi tutto →