27 Febbraio 2019
by Forcesi
0 commenti

0 commenti

IL TESTA-CODA DELL’ITALIA GIALLOVERDE

27 Febbraio 2019

Lucrezia Reichlin,Crescita senza infelicità” (Corriere). Sergio Fabbrini, “La povertà non si batte con l’economia in declino” (Sole 24 ore). Stefano Lepri,L’opzione Draghi come riserva della Repubblica” (La Stampa). Mario Draghi, “Un altro cambiamento è possibile” (lectio a Bologna per la laurea honoris causa, Foglio). Mariana Mazzucato, “La luna dello stato padrone” (Repubblica). Marco Fortis, “Il testacoda dell’Italia giallo-verde” (Foglio). Giovanni Tria, “Globalizzazione sovranista” (lezione all’Università di Tor Vergata, Foglio). Luca Ricolfi, “Perché l’Italia va indietro quando gli altri crescono” (Messaggero). Enrico Morando, “Perché l?Italia tornerà a mettere in discussione l’euro” (Foglio). Leonardo Becchetti, “Tutte le menzogne della propaganda non euro” (estratto di un suo nuovo libro, Avvenire). Laura Pennacchi,Bernie Sanders e la sinistra che parla di lavoro” (Manifesto). Alessandro Barbano, “Il liberalismo va ripensato” (Il sole 24 ore). Francesco Armillei,Italia, il paese più frammentato d’Europa” (lavoce.info).

Leggi tutto →

16 Gennaio 2019
by Forcesi
1 Commento

1 Commento

PD. DIALOGARE CON I 5 STELLE? O CON FORZA ITALIA? O CON LA LEGA?

16 Gennaio 2019

Sul Messaggero Luca Ricolfi scrive che il Pd deve scegliere: o puntare a un fronte antipopulista (allora guardando verso Forza Italia) o puntare a ristabilire l’asse destra-sinistra (guardando allora verso i 5 stelle): “Come il voto può riscrivere le alleanze. Il Pd al bivio” (Messaggero).  Più vicini alla prima ipotesi quelli di LibertàEguale, come Enrico Morando che guarda a un centrosinistra a vocazione maggioritaria contro i nazionalpopulisti (“Perché voto Giachetti”).  Ma c’è anche un’altra ipotesi: Claudio Cerasa, “Storia di un asse invisibile, e indicibile, che avvicina Lega e Pd” (Foglio). Daniela Preziosi spiega però che “Il Pd ‘aperto’ di Zingaretti agita il congresso” (Manifesto), e così “Renzi e Calenda rinviano i propri piani a dopo il voto europeo” (Foglio). Paolo Gentiloni dice:  “Alle Europee una lista progressista può sfidare la Lega ad armi pari” (intervista a La Stampa). Davide Allegranti va a sentire i giovani del Pd: “Il Congresso con i Millennial” (Foglio).

Leggi tutto →

31 Dicembre 2018
by Forcesi
0 commenti

0 commenti

RIFLESSIONI POLITICHE DI FINE 2018

31 Dicembre 2018

Romano Prodi,Troppe chimere e poche risorse per un 2019 senza crescita” (Messaggero). Il giurista Glauco Giostra sulla manovra in Italia: “Ma è offensiva contro i deboli”. Così anche Furio Colombo su Il Fatto: “Il cambiamento: cosa porta e cosa toglie”. Sergio Fabbrini, “Mance date a pioggia, non c’entrano con il popolo” (Sole 24 ore). Luca Ricolfi, “Il paradosso del cambiamento: un futuro di tasse in più” (Messaggero). L’editoriale di Marco Damilano sull’Espresso: “La sottile linea rossa dell’attesa”. Maurizio Ambrosini, “Quattro motivi per sperare” (Avvenire). Giuliano Ferrara, “Un augurio malinconico per la coscienza italiana” (Foglio). Claudio Cerasa,Il 2018 ci ha insegnato che la ruspa populista è un guaio per la democrazia” (Foglio). Angelo Bagnasco, “L’Europa unita torni ad essere comunità” (Secolo XIX). Alessandro Campi, “A chi tocca costruire la rinascita dell’Europa” (Mattino). Ernesto Galli della Loggia, “Le elite devono tornare a fondarsi sul merito” (Corriere della sera). Marcello Sorgi, “Il tagliando gialloverde” (La Stampa). Piero Ignazi,La stella cadente di un movimento” (Repubblica). L’intervista di Steve Bannon al Corriere: “Come formerò agenti del populismo”. L’editoriale su La Stampa dello spagnolo Juan Luis Cebrian, “La democrazia degli indignati”. Amartya Sen sul Corriere: “Brexit, il potere tremendo delle cattive idee”. Sul Sole 24 ore due opinioni a confronto sull’euro a vent’anni dalla sua introduzione: Romano Prodi (a favore), “Sopravvivenza legata all’euro”, e Giulio Sapelli (contro), “La moneta unica che non unisce”. Su La Stampa ne scrive Mario Deaglio, “L’euro al test più difficile”.

Leggi tutto →

19 Novembre 2018
by Forcesi
0 commenti

0 commenti

PER USCIRE DAL CLIMA DI RANCORE

19 Novembre 2018

Giuseppe De Rita, “L’arte di governare una società complessa” (Corriere della sera) e “Le piazze ci dicono che i populisti perdono la spinta propulsiva” (intervista a La Stampa). Paolo Lambruschi, su un libro si Aldo Bonomi e Pierfrancesco Majorino; “Un welfare moderno e potente per uscire dal clima di rancore” (Avvenire). Mauro Magatti, “L’era della globalizzazioni e le sue illusioni pericolose” (Corriere della sera). Alessandro Campi, “La sinistra e l’ultimo richiamo della foresta” (Messaggero). Franco Bruni, “La sinistra nel vortice populista” (La Stampa). Roberto Esposito, “Le tre culture per un fronte antisovranista” (Repubblica). Giovanni Orsina, “Il Sud ago della bilancia nello scontro tra Salvini e Di Maio” (La Stampa). Luca Ricolfi, “Gli effetti della manovra: un missile a più stadi” (Messaggero). Alberto Bisin, “L’alternanza italiana tra tecnici e politici” (Repubblica). Massimo Giannini, “Così si batte la religione del profitto” (sul libro di Mariana Mazzucato “Il valore di tutto”).

Leggi tutto →

14 Settembre 2018
by Forcesi
0 commenti

0 commenti

RISCATTARE IL PD

14 Settembre 2018

Il Foglio ha pubblicato un lungo articolo di Luigi Zanda: “Antidoti contro una democrazia plebiscitaria di stampo neoperonista”. Lo riprende Eugenio Scalfari:Al Pd serve un gruppo dirigente”. Su Il Dubbio un’intervista a Stefano Ceccanti: “Noi mai con i 5Stelle. Zingaretti e la Repubblica se ne facciano una ragione”; la replica di Goffredo Bettini: “Matteo stai sereno, non vogliamo ribaltoni. Ma non isoliamoci” (Il Dubbio); la risposta di Ceccanti sul suo blog. Antonio Macaluso, “Il Pd vuole rinascere? Trovi un leader duro che scaldi i cuori” (Corriere della sera). Marco Minniti, “Va bene discutere ma senza un vero leader la sinistra non ha futuro” (intervista a Repubblica). Stefano Zan, “Il paradosso/suicidio del Pd” (mente politica.it). Pier Luigi Battista, “L’eterno ritorno di Renzi senza autocritica” (Corriere della sera). Alessandro Giuli,Il Pd condannato alla cura Renzi” (Il Tempo). Emanuele Macaluso, “Nel Pd sarebbe il caso di chiudere il cabaret” (Il Dubbio). Daniela Preziosi,Zingaretti ingrana la marcia” (Manifesto). Goffredo De Marchis, “Renzi organizza la corrente, e per fermare Zingaretti punta al rinvio del congresso” (Repubblica). Massimo Cacciari, “Il Pd è colpevole ma può ancora salvarci” (intervista a Il Gazzettino). Paolo Gentiloni, “Superare la sberla” (Il Foglio). Claudio Cerasa, “La grande balla dell’opposizione che non c’è” (Foglio). Sabino Cassese, “Opposizione senza vere proposte” (Corriere della sera). Marco Damilano,Al Pd non basta la sopravvivenza” (Espresso). Luca Ricolfi, “L’autocritica che manca sull’eredità della sinistra” (Messaggero).

Leggi tutto →

22 Luglio 2018
by Forcesi
0 commenti

0 commenti

GLI ITALIANI TRA XENOFOBIA E ACCOGLIENZA

22 Luglio 2018

Il card. Reinhard Marx, “Non si può essere nazionalisti e cattolici” (intervista su zeit.de); Maurizio Caprara, “La Libia è un porto sicuro? E’ un paese sconsigliato anche dalla Farnesina” (Corriere della sera); Fabrizio D’Esposito, “I libici affondano i barconi coi migranti ancora a bordo” (Il Fatto); Francesca Paci, “La Libia rifiuta di accogliere i migranti respinti” (La Stampa); Luca Ricolfi,Come evitare l’inferno e le ipocrisie sulla Libia” (Messaggero); Luigi Manconi, “Da noi cresce la xenofobia” (Avvenire); ma, dice Paolo Lambruschi, c’è anche “L’Italia che accoglie” (Avvenire); Nello Scavo, “Parole e naufragi”, e “Le nuove rotte dei disperati” (Avvenire); Nadia Urbinati, “Quando i buoni sono cattivi” (Repubblica). Sul ruolo dei migranti, Maurizio Ferrera: “Sì, servo” (Sette del Corriere).

Leggi tutto →

4 Luglio 2018
by sammarco
0 commenti

0 commenti

SUL DECRETO “DIGNITÀ”

4 Luglio 2018

La critica sobria ma pungente di Sabino Cassese,Il governo e un corso antico” (Corriere della sera). L’ironia di Giancarlo Giorgetti,Le misure del decreto? Né di destra né di sinistra, sono populiste” (intervista al Corriere). Ma dice Marcello Sorgi: “Il decreto divide la sinistra” (La Stampa). Paolo Pombeni, “Decreto dignità. Mediazione che produce un pasticcio” (Sole 24 ore). Tommaso Nannicini, “Ma quale dignità. Quel decreto è lontano dai problemi del lavoro” (intervista a Repubblica). Alberto Orioli, “Boomerang per i precari” (Sole 24 ore). Pietro Ichino,La dignità del lavoro non dipende dalla stabilità” (Corriere). Luca Ricolfi, “Gli occupati non i precari il nostro vero punto debole” (Messaggero). Guido Gentili,Più che un cambiamento, un tuffo nel passato” (Sole 24 ore). Domenico De Masi, “I 5Stelle così si sgretolano” (intervista al Corriere).  Stefano Fassina, “Gauche grillina” (colloquio col Foglio). Alessandro Robecchi,Se mai esistesse una sinistra si infilerebbe nel dl dignità” (Il Fatto). Alfonso Gianni, “Economia e lavoro, un buon terreno per la sinistra” (Manifesto). Cesare Damiano, “Il decreto dignità non è solo chiacchiere e propaganda” (Il Dubbio). Susanna Camusso, “Ci vuole però altro per licenziare il jobs act” (Intervista al Corriere). Andrea Roventini, “Misure di buon senso per ridurre la precarietà” (Manifesto).

Leggi tutto →