29 Giugno 2022
by Giampiero Forcesi
0 commenti

0 commenti

I TRE TEST DELLA NUOVA NATO. IL G7 RIARMA L’UCRAINA

29 Giugno 2022

Franco Prodi, “Il caldo non è una novità. E’ l’influenza dei cicli solari” (intervista al Mattino). USA/ABORTO: Andrea Morrone, “La Costituzione italiana tutela l’Italia dalla deriva americana sull’aborto” (Domani). Giuliano Amato, “L’estremismo delle democrazie bloccate” (intervista al Manifesto).  Alessandro Portelli,L’identità nera come cavallo di Troia della reazione” (Manifesto). Paolo Segatti, “In America l’aborto è ancora il più divisivo dei temi morali” (libertà eguale). NATO: Paolo Valentino, “L’Occidente unito manda un segnale allo Zar” (Corriere della sera). Stefano Stefanini,Putin, Erdogan e Xi: tre test per la Nato” (La Stampa). Andrea Gilli, “Le cinque sfide dell’Alleanza” (Sole 24 ore). Roberto Zanini,Più armi e truppe, più nemici, nasce la nuova Nato globale” (Manifesto). UCRAINA: Alberto Simoni, “Il G7 riarma Zelensky” (La Stampa). Rosalba Castelletti, “Il corridoio fra tre stati che porta a Kaliningrad. Qui l’esercito russo può spaccare l’Europa” (Repubblica). Gordon ‘Skip’ Davis, “Già nel 2014 dovevamo fermare Putin. Bisogna impedire che si espanda ancora” (intervista a La Stampa). Michail Khordokovskij,Niente pace con lo zar vivo. Trattare non ha senso” (intervista al Corriere). Nello Scavo racconta della seconda Carovana della pace giunta dall’Italia: “Siamo qui con i nostri corpi per dire che bla pace è possibile” (Avvenire). Una singolare riflessione di Agostino Giovagnoli, “Ostinarsi a che cosa? Evitare la spaccatura del mondo” (Avvenire). MIGRANTI: Francesca Mannocchi, “Melilla: orrore e indifferenza” (La Stampa). Francesco Semprini, “Migranti, la strage in Texas” (La Stampa).

Leggi tutto →

16 Giugno 2022
by Giampiero Forcesi
0 commenti

0 commenti

L’ABBAIARE DELLA NATO E I MORSI DI PUTIN

16 Giugno 2022

Dopo il colloquio di Bergoglio con le rivista di gesuiti (“Io, la Nato, Putin..”), ancora commenti: Adriano Sofri, “Troppa complessità, santo padre. In Ucraina servono le armi” (Foglio). Stefano Stefanini, “L’abbaiare della Nato non è la causa dei morsi di Putin” (La Stampa). Marco Revelli, “Un grido di pace contro l’incantesimo dei buoni contro i cattivi” (La Stampa). Marco Travaglio, “I vice-papi” (Il Fatto). Silvia Truzzi, “Un illustre putiniano parla di complessità” (Il Fatto). SULLA GUERRA: Lucio Caracciolo, “Solo Putin e Biden possono fare la pace” (La Stampa). Andriy Sadoviy (sindaco di Leopoli), “Senza l’argine ucraino la guerra dilagherà” (intervista al Corriere della sera). Micol Flammini, “Il piano russo per dividere l’Ucraina in quattro distretti” (Foglio). Nathalie Tocci,Anche se prende il Donbass, Putin ha perso” (La Stampa). Domenico Quirico, “Se la trappola degli istruttori trascina l’Occidente in guerra” (La Stampa). Gen. Giuseppe Cucchi, “La Nato andava sciolta dopo la caduta del Muro” (Il Riformista). Lorenzo Gerini, “No, l’Occidente non si farà umiliare da Putin” (colloquio con Claudio Cerasa – Foglio). Andrea Bonanni,Il prezzo della pace e quello della guerra” (Repubblica). Amb. Stefano Pontecorvo,L’Occidente non può ripetere in Ucraina gli stessi errori commessi in Afghanistan” (intervista a Domani). Robert Kaplan, “Il ritorno del regime comunista” (La Stampa). Ezio Mauro, “Putin e la guerra del destino” (Repubblica). Ernesto Galli della Loggia, “Noi e la Russia, il grande equivoco” (Corriere della sera). Riccardo Michelucci,Nuova mobilitazione a Firenze contro la guerra” (Avvenire).

Leggi tutto →

14 Maggio 2022
by Giampiero Forcesi
0 commenti

0 commenti

CINISMO TV. CINISMO D’ISRAELE. ZELENSKY DA VESPA. E INFINE FURIO COLOMBO S’ARRABBIA…

14 Maggio 2022

Massimo Recalcati, “La tribuna cinica della televisione” (La Stampa). Nello Del Gatto, “Israele. Cariche della polizia ai funerali di Shreen. Il mondo s’indigna” (La Stampa). UCRAINA: Anna Zafesova riferisce dell’intervista rilasciata dal capo dell’Ucraina a Bruno Vespa: “Zelensky: sono pronto a negoziare ma non cederò la Crimea” (La Stampa). Bruno Vespa, “Zelensky e la ‘scissione mentale’ degli ucraini” (Mattino). Dimytro Kuleba, ministro degli Esteri ucraino: “E’ il campo di battaglia che determina i negoziati. L’Ue ci vuole bene? Ci accolga” (intervista a Repubblica). Giuseppe Sarcina, “Usa-Russia: primo contatto” (Corriere della sera). Lawrence Korb, già uomo del Pentagono: “Se il Cremlino ha risposto vuol dire che cerca una soluzione” (intervista a Repubblica). Marat Gabidullin, già capo dei mercenari della Wagner:  “Generali impreparati e male informati. Putin ormai è chiuso nel suo mondo” (intervista a La Stampa). La testimonianza di Michael Walzer, “Questa è la nostra Ucraina” (Foglio).Un intervento di Peter Gomez (che dà l’idea di pensarla come Putin): “Non solo Ucraina, Putin vuole un altro mondo” (Millennium). NATO PIU’ LARGAStefano Stefanini, “Helsinki, la Nato e la sicurezza europea” (La Stampa). Paolo Lepri, “Le ragioni della Finlandia, terra di dialogo” (Corriere). Non la pensa così il gen. Leonardo Tricarico,Così si viola il Trattato e si destabilizza il Nord” (intervista a Il Fatto). Claudio Tito, “Lo stop di Erdogan a Svezia e Finlandia”: ospitano i curdi” (La Stampa). MONDO: Claudio Cerasa, “La grazia ferma di sette donne al comando dell’Europa in lotta contro il bullismo nazionalista” (Foglio). Romano Prodi, “L’Europa corra come per l’Euro” (intervista a Milano Finanza). Federico Rampini,Xi Jinping e Putin: gli errori degli autocrati” (Corriere della sera). LA RIBELLIONE DI FURIO COLOMBO: Furio Colombo, lettera a Il Fatto: “Sulla guerra, la Nato e i nemici non capisco più il nostro giornale”. La replica di Alessandro Orsini: “Cosa penso (davvero) su Nato, Usa, Ucraina, russi e guerre di Hitler” (Il Fatto). Il commento di Gad Lerner: “E’ malafede mettere Zalensky e Putin sullo stesso piano” (Il Fatto). Furio Colombo, “Orsini è peggio di Putin” (intervista a Il Riformista). PACIFISMO: Adriano Sofri, “Quella sinistra repressiva che disdegna la spontaneità dei movimenti popolari” (Foglio). Giulio Marcon, “Guerra ucraina, perché deve vincere la pace” (Manifesto). Antonio Pascale,I pacifisti e il peso della parola ‘pace’” (Mattino). Domenico Gallo, “’Vincere’: il conto arriva alla fine” (Il Fatto).

Leggi tutto →

22 Dicembre 2019
by Giampiero Forcesi
0 commenti

0 commenti

L’UMANESIMO SORRIDENTE.  E ALTRO

22 Dicembre 2019

Ugo Magri, “I trentadue eroi civili di Mattarella: una risposta all’odio contro i ‘diversi’” (La Stampa). Francesco Ognibene, “L’umanesimo sorridente di Mattarella” (Avvenire). Andrea Martella, “Il senso dei valori positivi che riempiono la piazza” (Corriere della sera). Massimo Cacciari, “Ora il Pd apra il Congresso a questi ragazzi” (intervista a Repubblica). Michele Serra, “Sardine, la politica fatta con i corpi” (Repubblica). Furio Colombo,Il papa, le sardine e il ritorno dell’antifascismo” (Il Fatto). ECOLOGIA: Stefano Stefanini,  “Iskra e Noah ci insegnano come vincere la guerra calda” (La Stampa). Paolo Cacciari, “Ormai è guerra planetaria alla natura” (Il Fatto). NOTE DI POLITICA INTERNA: Matteo Renzi, “Non siamo al governo per votare le scandalose leggi 5S” (intervista a Repubblica). Andrea Giorgis (Pd), “Bonafede ci ascolti. Ecco la proposta per la prescrizione” (La Stampa). Federico Fubini e Goffredo Buccini, “Emilia Romagna e Calabria, i voto si giocherà sulle case popolari” (Corriere della sera). Claudio Cerasa, “Il giusto processo contro Matteo Salvini” (Foglio).

Leggi tutto →

16 Marzo 2019
by Giampiero Forcesi
0 commenti

0 commenti

IL VIRUS DELL’UOMO BIANCO

16 Marzo 2019

Stefano Stefanini, “Il virus dell’uomo bianco” (La Stampa). Gianluca Di Feo, “L’avanguardia armata sovranista” (Repubblica). Antonio Polito, “Quei limiti invalicabili” (Corriere). Franco Cardini, “Quella follia che nasce dall’ignoranza” (Mattino). Luigi Manconi, “I frutti avvelenati della propaganda sull’invasione” (Manifesto). L’esperto Usa Lorenzo Vidino, “Il mondo deve rendersi conto che il suprematismo dilaga” (intervista all’Avvenire). Olivier Roy, “Una guerra neonazista più razziale che religiosa” (intervista al Corriere).

Leggi tutto →

29 Settembre 2018
by Giampiero Forcesi
0 commenti

0 commenti

IDEE A SINISTRA. E CRISI DELL’OCCIDENTE

29 Settembre 2018

Libertà Uguale, “Undici tesi riformiste”. Franco Debenedetti,La deriva identitaria della sinistra” (Foglio). Gianni Cuperlo, “Superare la sindrome Tina” (Foglio). Giulia Merlo,Nasce il manifesto antisovranista di Renzi e Macron” (Il dubbio). Carlo Bertini, “Un manifesto contro i populismi. Renzi firma” (La Stampa). Per Daniela Preziosi, “Il manifesto antipopulista di Renzi piccona il Pse (e il Pd)” (Manifesto). Marco Revelli, “Curare le ferite della sinistra e ripartire senza bandierine” (Manifesto). Stefano Fassina ha fondato (un mese fa) un nuovo movimento: “Patria e Costituzione” (Huffington post). Marco Bentivogli, “Le lezioni dimenticate dalla sinistra” (Sole 24 ore). Mauro Magatti, “Un futuro migliore. Nel mondo dei robot” (Corriere della sera). Franco Monaco, si chiede “C’è un Ulivo europeo?” (lettera al Foglio). CRISI DELL’OCCIDENTE: Marco Morosini, “Attenti ai lupi. Così in Europa la politica si va bestializzando” (Avvenire). Timothy Garton Ash,L’Occidente sta sparendo” (Repubblica). Fernando Vallespin, “Per capire dove siamo finiti torniamo a legge La montagna incantata” (Repubblica). Ignazio Masulli, “Chi condanna l’Europa all’autodistruzione” (Manifesto). Stefano Stefanini, dopo l’assemblea  Onu:  “I due volti del nuovo Occidente” (La Stampa).

Leggi tutto →

16 Agosto 2017
by Giampiero Forcesi
0 commenti

0 commenti

REGENI. L’AMBASCIATORE TORNA, MA LA VERITÀ È LONTANA

16 Agosto 2017

Sul rientro dell’ambasciatore italiano in Egitto, nonostante l’irrisolto caso Regeni, Mario Calabresi su Repubblica esprime dissenso: “Il coraggio della verità”. Stefano Stefanini su La Stampa parla di “Real politik in versione mediterranea” e scrive: “C’è una sola vera spiegazione alla decisione del governo italiano di inviare l’ambasciatore al Cairo. L’Italia fa sul serio sulla Libia”. Annalisa Cuzzocrea su Repubblica scrive: “La regia di Minniti e l’ok del Colle: ecco la tela del disgelo con Al Sisi”. Anche Marco Ventura sul Messaggero collega la scelta del ritorno dell’ambasciatore con la questione dei migranti e della Libia, ma la considera pienamente giustificata: “La Libia e il dialogo necessario per controllare i flussi migratori”. Maurizio Caprara sul Corriere della sera allarga lo scenario e ugualmente difende la scelta del governo: “La scelta di Roma e il ruolo dell’Egitto in una regione instabile ma strategica”. Luigi Manconi parla invece di “Regeni vittima di una politica incapace” (Manifesto). E Giovanni Bianconi sul Corriere della sera annota: “Verità lontana. Non si conosce ancora il movente”.

Leggi tutto →

6 Agosto 2017
by Giampiero Forcesi
0 commenti

0 commenti

IL REATO DI ALTRUISMO. E IL RITORNO ALL’INFERNO

6 Agosto 2017

Luigi Manconi,Colpevoli di reato di altruismo” (Manifesto). Il comunicato di Emergency: “La decisione del governo italiano di inviare militari in Libia è un atto di guerra contro i migranti”. Due articoli di Alberto Negri sul Sole 24 ore spiegano i pro e i contro del “lavoro sporco” che i militari italiani vanno a compiere in Libia: “L’Italia e la Libia. Le mosse degli ‘amici’ e la Storia”, “Il vice di Serraj si schiera contro contro la missione italiana”. L’intervista di Marco Minniti al Il Fatto: “Polizia a bordo o blocchiamo le vostre barche”. L’editoriale di Roberto Saviano su Repubblica: “Le vite come la nostra, perse nel Mediterraneo, e l’errore di introdurre il reato umanitario”. Su Saviano c’è il consenso di Ilvo Diamanti (“Come salvare le Ong dall’ideologia della destra“, Repubblica) e la critica di Ernesto Galli della Loggia (“Quella scelta tra l’Italia e gli scafisti“, Corriere della Sera). La posizione di Mario Giro, vice ministro degli Esteri e membro della Comunità di S. Egidio: “Rimandarli in Libia è come spedirli in un inferno” (intervista a La Stampa). Paolo Lambruschi, “Libia, centri di detenzione inumani. Don Zerai denuncia, l’Onu conferma” (Avvenire).  Christopher Hein, già direttore del Consiglio italiano rifugiati: “Eccesso di umanità? Non può essere reato” (intervista all’Avvenire”). Con un titolo assai discutibile e ambiguo Il Fatto pubblica una analisi di Roberta De Monticelli sulla mescolanza di bene e male nelle Ong: “Più ne salviamo, più ne partono, più ne muoiono”. Anche Il Foglio peggiora con il titolo un articolo di Claudio Cerasa già molto discutibile in cui si sostiene che “dietro al dibattito sull’estremismo umanitario c’è il pericolo della nostra democrazia” (“I barconi della menzogna”). Ignazio Masulli, “Il vero obiettivo è respingerli ‘a casa loro’” (Manifesto). Oscar Giannino sul Messaggero dice: “Se l’Africa è al centro della crescita“. Stefano Stefanini, su La Stampa, chiarisce come venne decisa la partecipazione dell’Italia all’intervento armato contro Gheddafi: “Così decidemmo la missione contro Gheddafi”. Franco Venturini, sul Corriere della Sera, avanza l’ipotesi di accettare che la Libia sia divisa: “Il piano B: una confederazione”.

Leggi tutto →

2 Gennaio 2017
by Giampiero Forcesi
0 commenti

0 commenti

IL CAMPO MINATO AI CONFINI DELL’EUROPA

2 Gennaio 2017

Stefano Stefanini, su La Stampa, ricorda che da ieri l’Italia è membro del Consiglio di Sicurezza dell’Onu e che ha la presidenza del G7, e avverte di quanti e quanto gravi problemi internazionali dovrebbero vedere l’Italia impegnata per la loro risoluzione se non anche protagonista (“Il campo minato ai confini dell’Europa”). L’intervista di Staffan De Mistura (Onu) sulla situazione in Siria: “La tregua in Siria questa volta può funzionare” (Corriere della Sera). Alessandro Orsini, “Il nodo della Siria che spaventa anche l’Europa” (Messaggeto). Bernardo Valli, “I nuovi nemici di Erdogan” (Repubblica). Adriana Cerretelli, “I ventotto e quel lusso pericoloso dell’inazione” (Sole 24 ore). Sul confronto tra Obama, Trump e Putin, Michael Walzer dice al Corriere della Sera: “Ma questo è soltanto l’inizio. C’è un piano americano per mostrare ai russi l’arroganza dello zar”; e alla Stampa: “I fantasmi del passato si riaffacciano sull’Europa”. Mario Del Pero, “Due debolezze nascose dietro i muscoli” (Messaggero). Diverso il giudizio di Mario Platero sul Sole: “Trump apre al dialogo per voltare pagina”.

Leggi tutto →

21 Novembre 2016
by Giampiero Forcesi
0 commenti

0 commenti

ANGELA MERKEL, LA TRINCEA CONTRO IL POPULISMO

21 Novembre 2016

La ricandidatura di Angela Merkel: “Quattro volte Merkel. ‘Mi candido di nuovo perché va fermato il pericolo populista’” (Tonia Mastrobuoni, Repubblica); Angelo Bolaffi, “L’azzardo di Angela per evitare la resa. Ma il suo carisma rischia il tramonto” (Repubblica); Alessandro Campi, “La trincea contro il populismo” (Mattino);  Stefano Stefanini, “Il pilastro dell’Unione” (La Stampa).  Quanto alle primarie del centro-destra in FRANCIA: “La destra francese si ricompatta. La sfida adesso è con Le Pen” (Bernardo Valli, Repubblica).

Leggi tutto →