9 Settembre 2022
by Giampiero Forcesi
0 commenti

0 commenti

EQUITÀ UOMO-DONNA, L’ITALIA NON CE LA STA FACENDO. LA DISPUTA SUL PRESIDENZIALISMO

9 Settembre 2022

Maurizio Ferrera e Barbara Stefanelli, “Il lavoro, le relazioni, perché l’equità uomo-donna conviene e perché l’Italia non ce la sta facendo” (Corriere della sera). Juan Luis Cebrian, “Venti di destra europei” (Repubblica). CAMPAGNA ELETTORALE: Ugo Magri, “Le spine di Mattarella” (La Stampa). Stefano Folli, “La disputa sul presidenzialismo” (Repubblica). Claudia Mancina, “Un errore respingere l’offerta della Bicamerale. Meloni apre al confronto” (intervista a Qn). Carlo Bastasin, “Perché il presidenzialismo in Italia sarebbe un problema” (Repubblica). Giovanni Guzzetta, “Presidenzialismo o parlamentarismo, interpelliamo i cittadini” (Il Riformista). Claudio Cerasa, “Perché passa dall’America il futuro di Meloni” (Foglio). Maurizio Molinari,Tasse e presidenzialismo, così Meloni lancia la spallata finale” (Repubblica). Ilvo Diamanti, “FdI cresce ancora, il Pd insegue, M5S risale e stacca la Lega” (Repubblica). Federico Geremicca, “I Dem e la ricerca di un’identità a sinistra” (La Stampa). Valerio Valentini, “Letta nella morsa di Conte e Calenda. Il voto utile non basta” (Foglio). Stefano Cappellini, “Pd contro Pd, la campagna dei ripensamenti” (Repubblica). Andrea Fabozzi, “La paura di Letta, Terze forze in salita. I sondaggi non premiano il frontismo” (Manifesto). REGNO UNITO: Bill Emmott, “Il secolo lungo di Elisabetta II” (La Stampa). Giuseppe Lupo, “Con Elisabetta II si chiude il Novecento” (Sole 24 ore). IDEE: Salvatore Natoli intervistato da Ilario Bartoletti, “Oltre l’antropocene. Un nuovo modo di abitare la Terra” (sito della Cooperativa Cattolico-democratica di Cultura CCdC).

Leggi tutto →

28 Luglio 2022
by Giampiero Forcesi
0 commenti

0 commenti

LETTA PEDALA IN SALITA. CONTE ROSSOVERDE

28 Luglio 2022

Elena Stancanelli, “Giorgia e il potere, lezione per la sinistra” (Corriere della sera). PD E CENTRISTI: Giovanna Vitale, “Letta: irreversibile il no ai 5 stelle. Arriva il nuovo centrosinistra” (Repubblica). Roberta D’Angelo, “Letta pedala in salita. L’addio al M5s divide ancora i dem” (Avvenire). Fabrizio D’Esposito, “I Democratici sono morti democristiani, anzi dorotei” (Il Fatto). Eugenio Fatigante, “Un progetto minimale buono per partire, ma serve uno scatto” (Avvenire). Carmelo Caruso, “Letta non ha ancora la coalizione e mezzo Pd detesta Calenda” (Foglio). Maria Teresa Meli, “Con Calenda la trattativa più difficile” (Corriere della sera). Alessandra Arachi, “Letta: non ci sono veti su Renzi” (Corriere). Stefano Baldolini,Orlando esorta Letta: bisogna recuperare i valori degli albori della sinistra” (Repubblica). Marianna Rizzini, “I consiglieri del principe /1: Enrico Letta” (Foglio). FDI: Marcello Sorgi, “Gli alleati spiazzati dal ciclone FdI” (La Stampa). Bill Emmot, “Il problema di Giorgia non è il fascismo ma la politica economia anti-europea” (La Stampa). CINQUE STELLE: Giuseppe Conte, “Non è un diktat il tetto dei due mandati” (intervista al Corriere). Simone Canettieri,Conte rossoverde” (Foglio). SINISTRA: Alfonso Gianni, “Un cartello elettorale contro la destra per salvare la Costituzione ma anche contro la guerra” (Manifesto). Nicola Fratoianni,Altro che agende Draghi. Su ambiente e sociale servono scelte radicali” (intervista a La Notizia).

Leggi tutto →

23 Marzo 2022
by Giampiero Forcesi
0 commenti

0 commenti

LA RUSSIA IN OSTAGGIO DEL NUOVO STALINISMO

23 Marzo 2022

Due voci russe: Olga Sedakova, poetessa, “La mia Russia tesa e impaurita, ostaggio del nuovo stalinismo” (intervista ad Avvenire). Masha Gessen, “Putin è ancora più solo” (intervistata da Roberto Saviano sul Corriere della sera). ZELENSKY E IL PARLAMENTO ITALIANO: Daniela Preziosi, “Draghi promette a Zelensky l’ingresso dell’Ucraina nella Ue” (Domani). Fabrizio Roncone, “L’aula e l’effetto Volodymyr” (Corriere della sera). Marcello Sorgi, “Il grande freddo di Conte e Salvini” (La Stampa). Enrico Letta, “Zelensky ha cambiato la storia. Gravi i vuoti in aula. In Italia troppi filo-Putin” (intervista a Repubblica).  PROSPETTIVE E POLEMICHE: Antonio Polito, “Noi e l’Ucraina. La svolta e l’impegno” (Corriere). Gianni Cuperlo, “A sinistra abbiamo un problema con le armi ai resistenti ucraini” (Domani). Mauro Magatti, “Il dilemma dell’Occidente” (Avvenire). Alessandro Campi, “La voce grossa dei leader e il ruolo dell’Europa” (Messaggero). Gad Lerner, “Ucraina, unica soluzione è l’Europa non la Nato” (Il Fatto).  Bill Emmott, “Perché la Nato può perdere la pazienza” (la Stampa). Piero Ignazi, “Cosa possono ottenere le armi alla resistenza ucraina” (Domani). Silvio Pons, “Putin ha perso il senso della realtà” (intervista a Il Riformista). MOUNIER E LA GUERRA: Stefano Ceccanti, stralci della sua prefazione al libro di E. Mounier: “La ricchezza della lezione di Mouner” (Il Quotidiano) e “Sì, la Chiesa condanna la guerra, ma non se è un male necessario” (Il Riformista). IL PAPA: Massimo Franco, “Dal papa critiche più nette a Mosca, dopo una mediazione tutta in salita” (Corriere). Paolo Rodari, “Per papa Francesco difendersi è un diritto” (Repubblica). Alberto Melloni, “Il papa e le due Europe” (Repubblica). Luca Kocci, “La telefonata di Zelensky con papa Francesco. A Kiev com mediatore” (manifesto). Guido Viale, “Quante sono le divisioni del papa” (Manifesto).

Leggi tutto →

17 Dicembre 2020
by Giampiero Forcesi
0 commenti

0 commenti

UN PROGETTO SERIO PER IL FUTURO, POSSIBILE?

17 Dicembre 2020

Mario Deaglio, “Pensiamo un progetto serio per il futuro” (La Stampa). Mauro Zampini, “Le difficili riforme italiane” (Alto Adige). Fabrizio Barca, “Il governo si apra al dialogo sulle priorità strategiche” (intervista a Avvenire). Paolo Balduzzi, “La visione che serve per salvare l’economia” (Messaggero). GOVERNO:  Carlo Galli, “Una politica piccola piccola” (Repubblica). Roberto D’Alimonte, “Elezioni prima del 2023? I numeri dicono di no” (Sole 24 ore). Antonio Polito,La profezia di Giorgetti: il governo cadrà presto” (Corriere della sera). Claudio Cerasa, “Ripartire da Draghi si può” (Foglio). Giuliano Ferrara,A proposito di Draghi e Giorgetti” (Foglio). David Allegranti, “Dice Nannicini che se Giuseppe Conte cade c’è Mario Draghi” (Foglio). Valerio Valentini, “Conte, l’uomo di gomma” (Foglio). Paolo Pombeni, “La mossa di Renzi sul Mes spiazza Conte e Pd” (Il Quotidiano). Daniela Preziosi,Patto di legislatura a gennaio. Così Conte allontana la crisi” (Domani). INOLTRE: Carlo Bonini, “Regeni, un lampo nel buio” (Repubblica). Gianni Cuperlo e Alessandra Ballerini, “Sul delitto Regeni, l’Italia e l’Europa non sono impotenti” (Il Fatto). Sabino Cassese, “L’Europa dei diritti cammina” (Corriere). Domenico Quirico, “La Primavera araba dimenticata. Le colpe dell’Occidente” (La Stampa). Pietro Ichino,Patrimoniale controproducente” (Italia Oggi). Leonardo Becchetti, “La sostenibilità ci renderà competitivi” (Sole 24 ore). Bill Emmott, “Le tre grandi sfide per i progressisti” (Avanti).

Leggi tutto →

6 Novembre 2020
by Giampiero Forcesi
0 commenti

0 commenti

BIDEN VERSO LA VITTORIA. MA IL TRUMPISMO HA MESSO RADICI

6 Novembre 2020

Enrico Letta, Senza Trump il sovranismo si sgonfierà anche in Europa(intervista a Repubblica). Ezio Mauro, “Il fiammifero populista (Repubblica).Sergio Fabbrini, “Lo stallo di un paese polarizzato” (Sole 24 ore). Adam Gopnik, “Il populismo è una ricetta che funziona ancora” (intervista a Repubblica). Fabrizio Tonello, “La galassia trumpista immune alla paura del virus” (Manifesto). Claudio Cerasa, “Il trumpismo non è un virus passeggero” (Foglio). Aldo Cazzullo, “Perché Donald sa conquistare i suoi elettori” (Corriere della sera). Gabriele Romagnoli,Perché i latinos ballano con Donald” e Junot Diaz, “Perchè il voto latino ha tradito i liberal” (Repubblica). Paola Peduzzi, “Contro lo stupore” (Foglio). Ugo Intini,Ma il trumpismo ha messo radici” (Il Dubbio). Nadia Urbinati, “Un’elezione non basta a cancellare l’incubo Trump” (Domani). Daniele Raineri, “Il peso del trumpismo” (Foglio). Stefano Silvestri, “Trump è vivo e vegeto. Bisognerà fare i conti con lui” (Il Quotidiano). Alberto Melloni, “Il dio bianco e tetro di Trump ha cambiato il ruolo dei cattolici Usa” (Domani). Gianni Riotta, “Il compito immane che aspetta Biden” e “Lusso e machismo: il marchio di Trump che affascina i neri” (La Stampa). Francis Fukuyama, “L’Europa non si aspetti svolte. Obama è il passato” (intervista a La Stampa). Moises Naim, “Gli Usa superpotenza instabile, patto sociale o democrazia a rischio” (intervista a La Stampa). Marco Valsania, “Il mistero dei voti scomparsi” (Sole 24 ore). Bill Emmott, “La lezione degli Usa all’Europa” (La Stampa).

Leggi tutto →

5 Luglio 2020
by c3dem_admin
0 commenti

0 commenti

ANGELA FOREVER. KEYNES E IL PATTO DI STABILITÀ. IL GOVERNO E BERLUSCONI

5 Luglio 2020

Sulla svolta tedesca scrive Paola Peduzzi sul Foglio: “Forever Angela”. Ma Federico Fubini ricorda: “Riforme, debito e pensioni. Quelle domande di Merkel a Conte” (Corriere della sera). Romano Prodi spiega “Perché l’Europa ha fatto meglio di Cina e Usa contro il Covid” (Messaggero). Ma Bill Emmott, su La Stampa, mette in guardia l’Europa che tace su Hong Kong: “La Cina sonda i suoi limiti. L’Occidente tace”. Valdis Dombrovskis, vice commissario UE, avverte: “Le regole europee di bilancio torneranno dopo la recessione. Ma il Mes non ha condizioni” (intervista al Corriere). Ma Sergio Fabbrini non teme il ritorno del patto di stabilità: “Effetto Keynes sul patto di stabilità” (Sole 24 ore). L’ottimismo di Pier Carlo Padoan: “Avere un Recovery Plan efficiente per tornare a far decrescere il debito si può” (Foglio). Sul Mes Giovanni Tria dice la sua: “Perché il Mes serve e non è una trappola” (Sole 24 ore). Contrario Stefano Fassina: “Mes, perché no” (QN). E IL GOVERNO CONTE? Massimo Giannini, “Un paese di lotta e di sgoverno” (La Stampa). Paolo Pombeni, “La politica dell’eterno rinvio” (Il Quotidiano). Alessandro de Nicola, “Gli artisti del ritardo” (Repubblica). Massimo Adinolfi, “Selfie, vescovi e sinistra rosa. Il partito di Conte spaventa il Pd” (Mattino).  Silvio Berlusconi, “Cambiare il governo si può” (intervista a Il Giornale). A PROPOSITO DI BERLUSCONI: Il Riformista pubblica due interviste: Matteo Renzi, “Sulla sentenza Berlusconi chiediamo verità”; Emanuele Macaluso, “Processo a Berlusconi? Va fatta chiarezza”; e una lettera di Silvio Berlusconi, “Non chiedo risarcimenti. Voglio la verità”. L’editoriale di Ezio Mauro su Repubblica: “Il pozzo dei segreti di Berlusconi”. Stefano Cingolani, “Dove va Berlusconi” (Foglio).

Leggi tutto →

4 Febbraio 2020
by Giampiero Forcesi
0 commenti

0 commenti

L’ONDA LUNGA POPULISTA. L’EPIDEMIA AL TEMPO DEI SOCIAL

4 Febbraio 2020

Yves Meny, dopo Brexit, getta un allarme: “L’onda populista è lunga. Rischio tsunami in Europa” (colloquio con Maurizio Ferrera su Lettura del Corriere della sera). Ma, dice Giancarlo Bosetti, recensendo un libro di Colin Crouch, “Battere i sovranisti si può” (Robinson-Repubblica). Bill Emmott, “La triste banalità di Brexit” (La Stampa). Sui beni comuni scrive Roberto d’Esposito, “Di nessuno, cioè di tutti”, (Espresso). Antonio Spadaro sj, “Fratellanza” (Espresso). Paolo Valentino, “Con o senza Orban; il dilemma del PPE” (Corriere). Intervista alla storica Alessandra Tarquini, su La Verità: “Quell’antisemitismo rosso che nasce prima di Israele”. Romano Prodi, “L’epidemia una zavorra per l’economia mondiale” (Messaggero). Mauro Calise,L’epidemia (e la psicosi) al tempo dei social” (Mattino). Milena Gabanelli, “Chi controlla i dati di 8 miliardi di utenti” (Corriere della sera). George Soros, “La sfida più grande è sul clima” (intervista al Corriere).

Leggi tutto →

1 Febbraio 2020
by Giampiero Forcesi
0 commenti

0 commenti

L’ADDIO DI LONDRA. LA CINA DEL CONTAGIO. LA SEGRE A BRUXELLES…

1 Febbraio 2020

Andrea Bonanni, “Cosa vuol dire essere europei” (Repubblica). Stefano Cingolani,Bye bye Europa. La grande scommessa di Bojo” (Foglio). Tony Blair,Ora gli europeisti voltino pagina” (intervista a Repubblica). Timothy Radcliffe op., “Teneteci un posto nei vostri cuori” (La Croix). Bill Emmott, “Le fragilità del potente Xi Jinping” (La Stampa). Vittorio Parsi, “La lezione planetaria del contagio del secolo” (Messaggero). Il discorso di Liliana Segre a Bruxelles: “Siate farfalle che volano sopra i fili spinati” (Repubblica). Zvi Schuldner, “Buonanotte Palestina” (Manifesto). Serena Sileoni,La politica economica della Ue e il populismo della Polonia” (Mattino).

Leggi tutto →

14 Dicembre 2019
by Giampiero Forcesi
0 commenti

0 commenti

IL VOTO INGLESE

14 Dicembre 2019

Timothy Garton Ash, “Noi sconfitti così riusciremo a rialzarci” (Repubblica). Bill Emmott, “Il plebiscito che archivia l’incertezza” (La Stampa). Donald Sassoon, “Il vecchio mondo è finito e nessuno sa come sarà il nuovo” (Corriere). Romano Prodi, “Un divorzio più facile con occasioni per l’Italia” (Messaggero). Walter Veltroni, “Ora Stati Uniti d’Europa” (Secolo XIX). Pier Carlo Padoan, “La competizione con il Regno Unito è una grande occasione per rafforzare la Ue” (Foglio). Mario Ricciardi, “Quel caro vecchio Labour” (mulino on line). Stefano Ceccanti, “Notina sul voto inglese” (blog).

Leggi tutto →

4 Febbraio 2019
by Giampiero Forcesi
0 commenti

0 commenti

IL MONDO POLARIZZATO

4 Febbraio 2019

Moises Naim, “Crisi della politica. Tutto il mondo è polarizzato” (Repubblica). Il manifesto di 30 intellettuali europei: “Salviamo Casa Europa”. Bernard-Henri Levy, “Un manifesto per l’Europa contro populisti e sovranisti” (la Stampa). Franz Timmermans, “I socialisti non possono dialogare con i 5 stelle contagiati dalla destra” (intervista a Repubblica). Istituto Cattaneo, “Elezioni europee: simulazioni”. Sergio Fabbrini, “L’Italia e il rischio di finire ai margini” (Sole 24 ore). Valerio Castronovo, “Temperare l’iperglobalizzazione” (Sole 24 ore). Romano Prodi, “Nuova guerra fredda e l’occasione per l’euro” (Messaggero). Bill Emmott, “Il duello tra Usa e Cina può declassare l’Europa” (La Stampa). Giuseppe Tesauro, “Brexit: la perdita e il rischio” (Mattino). VENEZUELA: Juan Guaidò, “Cara Italia, unisciti all’Europa” (Corriere). Lucia Capuzzi, “Maduro e Guaidò, la prova di forza” (Avvenire). Alessandro Orsini, “Venezuela, Maduro e la partita in gioco” (Messaggero).

Leggi tutto →