4 Febbraio 2020
by Forcesi
0 commenti

0 commenti

PER FAR CRESCERE LA DEMOCRAZIA…

4 Febbraio 2020

Marta Cartabia, presidente Corte Costituzionale, “Per far crescere la democrazia seminare nel campo dell’istruzione” (Sole 24 ore). Stefano Zamagni, “Il merito? E’ frutto di talento e dell’impegno profuso” (lettera al Corriere della sera). Giulio Sensi, “Il volontariato civile per ricucire la società” (Corriere della sera – Buone notizie). Davide Mencarelli, “La frontiera dei pregiudizi ora vuole escludere i cinesi” (Avvenire). Tonino Perna,Il virus colpisce l’officina del mondo e deglobalizza l’economia” (Manifesto). Anna Maria Furlan, “La forza della nostra sanità e una provocata debolezza” (Avvenire). Luca Ricolfi fa il mea culpa: “Il letargo dei liberali riformisti genera mostri” (Messaggero). Elisabetta Gualmini, “Gli errori da evitare dopo il voto in Emilia-Romagna” (Libertà eguale). Claudia Mancina, “L’apocalisse della democrazia e la reputazione della politica italiana” (Libertà eguale). Domenico De Masi sul futuro dei 5stelle: “Il Movimento deve diventare partito e andare a sinistra” (Il Fatto). Sabino Cassese, “La ragione del popolo” (Foglio). Enrico Letta,Adesso che Londra se n’è andata la Ue trasformi i commissari in ministri” (Repubblica). Giuseppe Sarcina,La lunga marcia di Sanders” (Corriere).

Leggi tutto →

2 Gennaio 2020
by sammarco
0 commenti

0 commenti

“DAL MURO DI BERLINO ALLA SVOLTA: QUEL CHE RESTA DELL’89”

2 Gennaio 2020

Il thinktanks riformista Fondazione PER presenta il secondo quaderno del suo e-journal dal titolo “Dal Muro di Berlino alla Svolta: quel che resta dell’89”, con interventi di Umberto Ranieri (“Trent’anni dopo: quante sfide alle liberaldemocrazie”), Stefano Ceccanti (“La svolta del Pci e l’89 cattolico: i ritardi incrociati”), Claudia Mancina (“La diversità comunista e le riforme mancate: l’eredità della ‘svolta’”), Biagio De Giovanni (“1989: l’anno in cui doveva finire la storia”), Andrea Romano (“Il superamento del Pci, l’89 e il senno di poi”) e Alessandro Maran (“Il meteorite che travolse il sistema politico italiano”).

Leggi tutto →

21 Novembre 2019
by Forcesi
0 commenti

0 commenti

CHE PAESE! (MA BENE LE SARDINE!)

21 Novembre 2019

Due editoriali, di Repubblica e Corriere della sera, danno l’idea di come siamo combinati: Michele Ainis, “Meno leggi, più giustizia”, e Sabino Cassese, “Il paese immobile”. SULLE SARDINE: Giuliano Ferrara, “Applausi alle gloriose sardine” e Claudio Cerasa, “Le sardine come antidoto ai gilet gialli” (Foglio); Piero Ignazi, “Mobilitazione spontanea di giovani, non come i girotondi” (intervista al Mattino); Giacomo Salvini, “La moltiplicazione delle sardine” (Il Fatto); Antonio Polito, “Le sardine e quel che manca al ‘tifo contro’” (Corriere della sera). VARIA: Marco Bentivogli, “Ilva, perché non si può delegare la politica industriale alle procure” (Il Riformista). Fabio Martini, “La società civile del Pd è composta solo da imprenditori” (La Stampa). Giorgio Gori, “Una svolta per il Pd” (Foglio). Claudia Mancina, “Che errore lasciare l’idea di nazione alla destra” (Il Riformista). Luigi Manconi, “Ius culturae, il momento è ora” (Repubblica). Fabrizio Cicchitto, “La globalizzazione ha fallito, per questo vince Salvini” (Il Riformista). Edoardo Zanchini, “La fragilità del Belpaese di fronte agli eventi estremi” (Manifesto).

Leggi tutto →

8 Dicembre 2018
by Forcesi
0 commenti

0 commenti

IL DESTINO DEL PD

8 Dicembre 2018

Scrive oggi Luigi Zanda, in risposta a Eugenio Scalfari: “Serve un nuovo Pd per fermare i populisti e salvare la democrazia” (Repubblica). Ma Stefano Ceccanti, intervistato da Il Dubbio, dice: “Non serve un nuovo partito, serve che Renzi torni in campo”; e dopo il ritiro di Minniti aveva gettato una sorta di allarme: “Senza Minniti il Pd perde la sua anima riformista. Troviamo un’alternativa” (su Formiche.net). E secondo Carlo Bertini sembra che “Ora Renzi coltiva la ‘pazza idea’ di ricandidarsi” (la Stampa). Due interventi di Franco Monaco analizzano lo stato del Pd: “La vera sfida del Pd: il confronto” (Il Fatto) e  “Il ritiro di Minniti. Il Pd incatenato alla doppiezza di Renzi” (Huffington post). E due commenti di Stefano Folli, “Renzi, l’azzardo fra destra e sinistra” e, prima, “Il Pd al bivio, con Zingaretti e senza Renzi” (Repubblica). Marco Damilano,Matteo e il partito: un amore mai nato” (Repubblica). Emilia Patta, “Pd, scatta la competizione tra i piani di Renzi e Calenda” (Sole 24 ore). Graziano Delrio, “Ognuno dia il suo contributo. Il nemico è fuori dal Pd” (Gazzetta di Reggio). Michele Emiliano, “Ora un transpartito con i temi del Papa” (intervista al Corriere della sera). Claudia Mancina, “Un Dio dispettoso grava sul destino del Pd” (libertà eguale). Pietro Ichino,Serve un Pd forte e unito in linea con Renzi e  Gentiloni” (libertà eguale). Sabino Cassese, “Lo stato dell’opposizione” (Foglio).

Leggi tutto →

23 Novembre 2018
by Forcesi
0 commenti

0 commenti

POPOLARI, NON POPULISTI

23 Novembre 2018

Leonardo Becchetti, “Essere popolari senza essere populisti” (Avvenire). Andrea Carugati, “I tre programmi dei tre candidati alla guida del Pd” (La Stampa). Ciccio Ferrara, “Perché Zingaretti è una buona carta per la sinistra” (Manifesto). Matteo Renzi, “I populisti mandano l’Italia a gambe all’aria. E’ l’ora di un’alternativa” (Foglio). Due commenti politici di Franco Monaco: “Pd, falsa partenza verso il congresso” (Il Fatto), “Convulsioni penta stellate” (Huffington post). Piero Ignazi, “I Democratici al bivio” (Repubblica). Nadia Urbinati su Matteo Salvini: “La gogna istituzionale” (Repubblica). Un bel saggio di Claudia Mancina: “Europa e immigrazione, la questione dell’identità” (libertàeguale).

Leggi tutto →

26 Dicembre 2017
by Forcesi
0 commenti

0 commenti

IL PIANO DI PRODI PER L’EUROPA. IL REALISMO DI L. REICHLIN. LO STOP ALLO IUS SOLI

26 Dicembre 2017

Romano Prodi (incaricato con altri di stilare un piano sociale europeo che la Commissione Ue presenterà a fine gennaio): “Che degrado nel nostro dibattito politico” (intervista a La Stampa). Giuseppe Salvalaggiulo,Salviamo l’Europa. Il piano di Prodi” (La Stampa). Marta Dassù descrive “Le ferite che minano l’Europa” (La Stampa). Sergio Romano dice: “L’Est ribelle insegna: una vera unione non è più rinviabile” (Corriere della sera). Lucrezia Reichlin dà un saggio di realismo politico e invita i prossimi (deboli) governi italiani a fare una politica bipartisan di rafforzamento delle istituzioni: “Fragilità e illusioni. Riforme e istituzioni in Italia” (Corriere della sera). Eugenio Scalfari punta tutto sull’europeismo e spera in una riunificazione della sinistra: “La chimera della sinistra” (Repubblica). Romano Prodi dice anche quale è la “Lezione catalana” (Messaggero). Francesco Verderami parla del piano B di Berlusconi: “Berlusconi e i timori di un tracollo Pd” (Corriere della sera). Umberto Ranieri, su Il Mattino, scrive de “La Boschi e l’ordalia che la dirigenza del Pd non sa affrontare”.  Claudia Mancina difende la Boschi: “Linciaggio sulle donne al potere” (Mattino). Ancora sul Mattino Massimo Adinolfi spiega: “Una crisi e cinque strade”. Claudio Cerasa su Il Foglio dice la sua: “Perché il 2017 non è stato l’anno del populismo”. SULLO STOP ALLO IUS SOLI: Stefano Cappellini, “Lo schiaffo allo ius soli” (Repubblica); Luigi Manconi, “Ha vinto l’ideologia della paura” (Manifesto); Marco Tarquinio (Avvenire) “Ius culturae, politica in fuga”; Pietro Parolin, “Ius soli, bene lo stop. Il Paese è già lacerato” (intervista al Messaggero); una nota di Stefano Ceccanti sul suo blog.

Leggi tutto →

17 Ottobre 2017
by Forcesi
0 commenti

0 commenti

SE ORA RENZI CERCA ALLEATI

17 Ottobre 2017

Franco Monaco, su Il Fatto, marca la sua distanza (e quella, parrebbe, dei prodiani) dal Veltroni che ha parlato al teatro Eliseo per il decennale del pd (“L’amnesia di Walter, l’ego di Matteo”). E Goffredo De Marchis su Repubblica riferisce: “Prodi si tiene lontano dal Pd. No al convegno europeista che lancerà una lista alleata”. Maria Teresa Meli, sul Corriere, annuncia: “Renzi ora apre a Mdp e Pisapia”.  Ma, su Repubblica, Stefano Folli scrive: “Renzi, com’è difficile trovare alleati dopo gli anni del partito personale”. Piero Fassino lancia un appello in un’intervista a Repubblica: “Basta fuoco amico su di noi”; e Andrea Orlando, in un’intervista al Corriere della Sera, ne lancia uno di segno diverso: “Basta punzecchiature su chi sta a sinistra”. Due interventi di sostegno critico al Pd sono pubblicati sul quotidiano online del Pd, Democratica: Biagio De Giovanni, “Il nuovo Pd è nato e ora è davanti a un bivio storico”; Claudia Mancina, “Un partito necessario ma ancora incompiuto”. LEGGE ELETTORALE: Cesare Mirabelli, intervistato da Il Mattino, dice: “Rosatellum, non c’è forzatura”. Stefano Ceccanti, sul suo blog, annota “Quattro bufale sulla legge elettorale” (aveva già dato la sua lettura della proposta di legge). Dal canto suo, Gaetano Azzariti sul Manifesto scrive: “Tutte le bugie di una legge elettorale”. QUANTO AI SONDAGGI: Ilvo Diamanti, “Destra in pole position” (Repubblica). Roberto Mannheimer, “I cespigli rossi non fioriscono” (Il Giornale). Roberto D’Alimonte, “Larghe intese inevitabili, ma servono Lega e Mdp” (intervista a Libero). Intanto Silvio Berlusconi dice la sua Al Corriere: “C’è un accordo con Salvini: chi ha più voti indica il premier”.

Leggi tutto →

15 Marzo 2017
by Forcesi
0 commenti

0 commenti

RENZI E IL PROBLEMA DEL PARTITO

15 Marzo 2017

Mauro Calise dà fiducia all’approccio usato da Renzi al Lingotto: “Tra noi e io il nuovo Pd secondo Matteo” (Mattino). E qui è il testo della mozionecongressuale di Matteo Renzi: “Avanti, insieme”. Anche Giuseppe Turani sull’Unità vede un Renzi rafforzato e sulla strada giusta (ma di fronte a compiti ardui): “Cosa rimane del Lingotto”. Ma Claudia Mancina, pur sostenitrice di Renzi, individua un forte limite nel suo Pd: “L’egemonia culturale che manca al Pd” (Mattino). Piero Ignazi, su Repubblica, critica l’assenza di un vero confronto politico interno al Pd: “Il congresso inesistente”. Anche Paolo Pombeni, su mente politica.it, punta il dito sul Pd come guscio vuoto: “Renzi e il problema del partito”. Gianluca Luzi su Repubblica presenta il nuovo libro di Enrico Letta, e annota: “Per Enrico Letta è un errore puntare sull’uomo forte”.  Sandra Zampa dice all’Unità: “Con Orlando perché ricorda lo spirito dell’Ulivo di Prodi”. Sul sito Landino.it Giorgio Armillei replica all’articolo pubblicato da Guido Formigoni sul sito di c3dem: “Dossettiano e basta. Come sbagliare su Grillo e dintorni”.

Leggi tutto →