12 Aprile 2019
by Forcesi
0 commenti

0 commenti

L’EUROPA DI PRODI. E DI ALTRI

12 Aprile 2019

La “Lettura Ermanno Gorrieri 2019”  di Romano Prodi su “L’Europa al bivio” a Modena l’8 aprile (video integrale). Su Avvenire p. Antonio Spadaro sj firma un articolo su alcune iniziative de La Civiltà Cattolica e della Cei sul Mediterraneo (“Un cantiere di fratellanza fra cittadini del Mediterraneo”). Francesco Miano, “La pace e il futuro. Vocazioni nella città” (conclusioni del convegno internazionale sul futuro delle città a Matera, Avvenire). Francesco Giavazzi, “Noi e l’Europa, stretti tra Brexit e Macron” (Corriere). Javier Cercas, “Il senso dell’europeismo nella Barcellona ribelle” (Corriere). SULLA BREXIT: Jean Luis Cebrian, “L’addio lascerà una ferita aperta” (La Stampa); Timothy Garton Ash, “La battaglia per l’Europa” (Repubblica); Beda Romano, “Brexit, così il rinvio a ottobre complicherà la vita all’Unione” (Sole 24 ore);). ALTRO: Sul Corriere il presidente della ong Avsi, Gianpaolo Silvestri: “Un piano realistico per (con) l’Africa”. Jeffrey Sachs, “Non curiamo abbastanza l’umanità” (intervista a La Stampa).

Leggi tutto →

8 Aprile 2019
by Forcesi
0 commenti

0 commenti

L’AFRICA E NOI

8 Aprile 2019

Alessandro Rosina spiega come l’invecchiamento dell’Europa e la sovrabbondanza di giovani africani in cerca di futuro siano due elementi da collegare in modo virtuoso, al contrario di quanto si stia facendo (“L’Africa del tesoro”, Repubblica). Mauro Calise osserva che il governo è alla sua prova più difficile: la politica nel Mediterraneo (“La polveriera Africa, vera prova del fuoco per i gialloverdi”, Mattino). Alessandro Campi ritiene che le paure degli italiani vadano prese sul serio (“Protezione e identità, le uniche strade per salvare l’Europa”, Mattino). Ma Antonio Calò, padre di famiglia trevigiano che ha accolto 6 giovani africani, invita a superare le paure (“Ho accolto in casa sei migranti e ora mi candido nel Pd”, Repubblica). Ancora Africa: Enrico Fierro,L’anti-Nardella che unisce la sinistra arriva dall’Africa” (Il Fatto). Il ministro della famiglia Lorenzo Fontana dice la sua: “Servono i sovranisti per rivoltare l’Europa” (La Stampa). Il capo dell’AFD, la destra tedesca, Jorg Meuthen, racconta: “Noi sovranisti con Matteo” (intervista a La Stampa). Il Wall Street Journal descrive due paesi europei impegnati su strade diverse: “Le strade opposte di Irlanda e Polonia, i due paesi più cattolici d’Europa” (Foglio). Marco Zatterin spiega le ambasce dei 5 stelle nel cercare una collocazione europea: “La missione a ostacoli dei grillini” (La Stampa). Nadia Urbinati si sofferma su “L’ideologia usa e getta dei 5 stelle” (Repubblica) e Stefano Feltri rivela: “5 stelle, ecco il manuale anti-Lega” (Il Fatto). Angelo Panebianco si interroga sul sistema politico futuro: “La ricerca del centro perduto” (Corriere).

Leggi tutto →

24 Luglio 2018
by sammarco
0 commenti

0 commenti

LO STRABISMO ETICO SUI MIGRANTI

24 Luglio 2018

Michele Ainis spiega la Costituzione italiana in fatto di migranti: “Lo strabismo etico sui migranti” (Repubblica). Matteo Marcelli, “Meno navi, più morti” (Avvenire). Mario Ricciardi, “Noi” (il mulino online). Luigi Manconi, “Contro i nuovi mainstream” (Foglio). Il candidato alla presidenza dell’Istat, il demografo Gian Carlo Blangiardo, rilascia due interviste: “Porte chiuse ed espulsioni. Per i migranti non c’è più posto” (a La Stampa) e “Gli immigrati servono, ma non sono la soluzione” (al Messaggero). Gabriella Cotta, “Solo la cooperazione tra Europa e Africa ci salva dal tramonto” (Avvenire). Marco Minniti,Tripoli non può tutelare da sola le vite in mare” (intervista a Il Fatto). Renato Mannheimer presenta un’indagine che rivelerebbe: “Italiani sempre più ostili verso gli immigrati” (Il Giornale); ma Federico Fubini interpreta un po’ diversamente la stessa indagine: “Gli sbarchi lacerano l’Italia, ma lo ‘stato debole’ spaventa più degli stranieri” (Corriere della sera). Il bell’articolo di Paolo Bricco sul Sole 24 ore: “La silenziosa lotta alla schiavitù nelle strade di suor Rita, sorella Africa”.

Leggi tutto →

12 Luglio 2018
by Forcesi
0 commenti

0 commenti

IL VECCHIO COMBONIANO SCRIVE A SALVINI

12 Luglio 2018

Lettera al ministro Salvini di Teresino Serra, già superiore generale dei missionari comboniani: “In nome di quale Vangelo?”.  Claudia Lodesan, presidente di Medici senza frontiere: “Senza le Ong non ci sono meno partenze, ma più morti” (Corriere della sera). Una poesia di Sergio Guttilla, capo scout Agesci del gruppo Bolognetta1: “Se fosse tuo figlio”. Melania Mazzucco, “Che vuol dire ‘umanitario’” (Repubblica).  Se Salvini insiste sul cinismo (Carlo Bertini, “Salvini: I dirottatori scendano in manette”, La Stampa), uno spiraglio di buon senso s’apre presso il ministero della Difesa (“La parola accoglienza è bella”, intervista di Avvenire al ministro Elisabetta Trenta). Commenta Andrea Malaguti: “La sfida dell’accoglienza, tallone d’Achille del governo” (La Stampa). Su La Stampa del 9 luglio Romano Prodi ha rilasciato un’intervista un po’ spiazzante: “Africa, un piano Europa-Cina per regolare i flussi migratori”.

Leggi tutto →

6 Agosto 2017
by Forcesi
0 commenti

0 commenti

IL REATO DI ALTRUISMO. E IL RITORNO ALL’INFERNO

6 Agosto 2017

Luigi Manconi,Colpevoli di reato di altruismo” (Manifesto). Il comunicato di Emergency: “La decisione del governo italiano di inviare militari in Libia è un atto di guerra contro i migranti”. Due articoli di Alberto Negri sul Sole 24 ore spiegano i pro e i contro del “lavoro sporco” che i militari italiani vanno a compiere in Libia: “L’Italia e la Libia. Le mosse degli ‘amici’ e la Storia”, “Il vice di Serraj si schiera contro contro la missione italiana”. L’intervista di Marco Minniti al Il Fatto: “Polizia a bordo o blocchiamo le vostre barche”. L’editoriale di Roberto Saviano su Repubblica: “Le vite come la nostra, perse nel Mediterraneo, e l’errore di introdurre il reato umanitario”. Su Saviano c’è il consenso di Ilvo Diamanti (“Come salvare le Ong dall’ideologia della destra“, Repubblica) e la critica di Ernesto Galli della Loggia (“Quella scelta tra l’Italia e gli scafisti“, Corriere della Sera). La posizione di Mario Giro, vice ministro degli Esteri e membro della Comunità di S. Egidio: “Rimandarli in Libia è come spedirli in un inferno” (intervista a La Stampa). Paolo Lambruschi, “Libia, centri di detenzione inumani. Don Zerai denuncia, l’Onu conferma” (Avvenire).  Christopher Hein, già direttore del Consiglio italiano rifugiati: “Eccesso di umanità? Non può essere reato” (intervista all’Avvenire”). Con un titolo assai discutibile e ambiguo Il Fatto pubblica una analisi di Roberta De Monticelli sulla mescolanza di bene e male nelle Ong: “Più ne salviamo, più ne partono, più ne muoiono”. Anche Il Foglio peggiora con il titolo un articolo di Claudio Cerasa già molto discutibile in cui si sostiene che “dietro al dibattito sull’estremismo umanitario c’è il pericolo della nostra democrazia” (“I barconi della menzogna”). Ignazio Masulli, “Il vero obiettivo è respingerli ‘a casa loro’” (Manifesto). Oscar Giannino sul Messaggero dice: “Se l’Africa è al centro della crescita“. Stefano Stefanini, su La Stampa, chiarisce come venne decisa la partecipazione dell’Italia all’intervento armato contro Gheddafi: “Così decidemmo la missione contro Gheddafi”. Franco Venturini, sul Corriere della Sera, avanza l’ipotesi di accettare che la Libia sia divisa: “Il piano B: una confederazione”.

Leggi tutto →

18 Luglio 2017
by Forcesi
0 commenti

0 commenti

PER UN’ALTERNATIVA CREDIBILE A POPULISMO E XENOFOBIA

18 Luglio 2017

Lorenzo Dellai, presidente di Democrazia solidale, e Francesco Gagliardi, direttore di Eptaforum, scrivono al direttore di Avvenire un’ampia lettera in cui sostengono che chi si richiama al cattolicesimo democratico e alla cultura politica del popolarismo deve oggi sentire il dovere di una iniziativa politica che riporti alla partecipazione politica milioni di “elettori stanchi” per costruire un’alternativa credibile a populismo e xenofobia (“Ciò che il popolarismo può fare per il Paese”). Sullo stesso giornale Mauro Magatti scrive che, di fronte alla grande sfida delle migrazioni, non serve una risposta solo organizzativa e delegata alle istituzioni, ma serve una diffusa capacità di mobilitazione personale, una coscienza nuova della nostra umanità (“È ‘personale’ la sfida della convivenza”). Quanto allo ius soli, se è vero che “Nel Pd monta l’irritazione contro Gentiloni che non ha sfidato AP” (Carlo Bertini, La Stampa), che sul Manifesto Alessandro Portelli scrive “L’Italia peggio dell’Alabama”, e che nel mondo cattolico ci sono dure prese di posizione (Marco Tarquinio, “Questa legge s’ha da fare”, Avvenire), il presidente Mattarella mostra comprensione (Marzio Breda, “Sollievo del Colle sullo ius soli”) e Luigi Zanda, capogruppo Pd al Senato, è convinto che dopo l’estate la legge passerà (“Centristi vicini alla Chiesa, come possono dire no?”, intervista al Corriere della sera). Maurizio Ambrosini, su lavoce.info, spiega “Perché ‘Aiutiamoli a casa loro’ è uno slogan semplicistico”. Gustavo De Santis e Salvatore Strozza, di Neodemos, fanno il punto sui benefici della presenza di stranieri in Italia (“Stranieri in patria. D’altri”). Paolo Mieli sul Corriere sostiene “Le ragioni della Chiesa sull’Africa”. Federica Mogherini dice a Le Monde che “Il faut cre’er un état stable en Libye”. Filippo Grandi, dell’UNCHR, dice che loro sono “Pronti a creare campi in Africa per i rifugiati”. Piero Bevilacqua, sul Manifesto, avanza una proposta di accoglienza e integrazione (“Vivere e lavorare per un patrimonio naturale immenso”).

Leggi tutto →

2 Settembre 2016
by Forcesi
0 commenti

0 commenti

BUFERA 5 STELLE. RIFORMA DALEMIANA. MIGRANTI. FERTILITY DAY

2 Settembre 2016

Jacopo Iacoboni sui 5 Stelle a Roma: “Così si rompe il patto con la città” (La Stampa). Pierluigi Battista, “Così il Campidoglio rischia il pantano” (Corriere della Sera). Giuliano Ferrara, “Nuova classe non dirigente” (Il Foglio). Massimo Giannini, “L’innocenza perduta” (Repubblica). Luca Di Carolis, “Virginia sindaca dimezzata” (Il Fatto). Giuliano Santoro, “Il giovedì nero di Raggi” (Manifesto). E così via … Due membri del gruppo dalemiano per il No, Marco Almagisti e Marco Valbruzzi, spiegano la loro strategia: “Riformare ma non così” (Manifesto). Claudio Cerasa si schiera contro le modifiche all’Italicum: “La Consulta e i rischi di una tentazione: eliminare il ballottaggio” (Foglio). Sull’Africa due articoli: l’intervista a Claudio Descalzi sul Sole 24 Ore (“L’Africa è strategica per Eni”) e Umberto De Giovannangeli sull’Unità (“Piano migranti. L’Italia accelera”). Sul Fertility day solo alcuni tra i molti articoli: Antonio Golini, “La scarsa natalità mette in crisi gli equilibri sociali” (Messaggero); Alessandro Campi,

Leggi tutto →