19 Maggio 2022
by Giampiero Forcesi
0 commenti

0 commenti

CAPIRE LA DEMOCRAZIA. E DIFENDERLA

19 Maggio 2022

Gianfranco Pasquino spiega perché Putin piace alla destra e a certa sinistra: “Lo Zar piace a una destra che non capisce la democrazia” (Domani). Tema ripreso da Moises Naim nella sua riflessione su “La crisi della democrazia” (Repubblica) e da Angelo Panebianco: “L’Europa a un bivio” (Corriere della sera). POLITICA ESTERA E 5 STELLE: Antonio Polito commenta il voto nella Commissione Esteri del Senato: “Gli effetti collaterali” (Corriere della sera). Federico Capurso, “La sconfitta di Conte” (La Stampa). Emanuele Buzzi, “Conte: una bassa manovra. Avevo avvisato Draghi…” (Corriere). Lina Palmerini,Una sconfitta e due passaggi ad alto rischio per l’unità M5S” (Sole 24 ore). Carlo Bertini, “Uscita dei 5S e voto a ottobre, i timori di Draghi e Letta” (La Stampa). Stefano Folli, “Ambiguità sull’Ucraina. Il governo è più debole” (Repubblica). Claudio Cerasa, “Meloni-Letta contro Salvini-Conte” (Foglio). NORD EUROPA E NATODanna Marin (premier finlandese), “Vogliamo un futuro sicuro. Putin deve essere fermato, da solo non lo farà mai” (intervista al Corriere della sera). Giovanna Vitale, “Sanna Marin a pranzo vede Letta e Conte: ‘Votate in fretta sull’Alleanza’” (Repubblica). PD: Daniela Preziosi, “Per Letta l’alleanza con M5S dovrà reggere. Sul referendum 5 No, ma senza litigare” (Domani). IDEE: Matteo Maria Zuppi, “Il buio della guerra e la fede da fitness” (intervento a Torino su Bonhoeffer – Il Fatto). Ferruccio De Bortoli, “La libertà è fatta di relazioni” (sul libro di Giaccardi e  Magatti – Corriere). Cristina Dell’Acqua, “Le lezioni eterne sulla guerra dei Persiani di Eschilo” (Corriere della sera).

Leggi tutto →

28 Aprile 2022
by Giampiero Forcesi
0 commenti

0 commenti

LE PANDEMIE, I CONFLITTI E LE DOMANDE SULLA VITA

28 Aprile 2022

L’interrogativo di Franco Monaco: “Ma dov’è la nostra differenza di cristiani militanti a sinistra?” (Il Fatto). Come la pensa un cristiano di (centro)sinistra, Sergio Mattarella, “Nuove radici per la pace” (discorso del 27 aprile all’Assemblea parlamentare del Consiglio d’Europa a Strasburgo – Foglio). I commenti di Ugo Magri, ”E’ l’ora del dialogo per la pace. La Russia deve fermarsi” (La Stampa); Lina Palmerini, “Mattarella: serve una Conferenza di pace sul modello di Helsinki 1975” (Sole 24 ore); e Claudio Cerasa, “A chi le suona Mattarella?” (Foglio). Luca Diotallevi, “Le pandemie, i conflitti e le domande sulla vita” (Messaggero). Maurizio Ferrera, sul Corriere della sera, riprende il tema della contrapposizione tra democrazie occidentali e autocrazie: “Le democrazie e l’ondata dei regimi”; in modo del tutto diverso la vede Gad Lerner:I paesi ricchi e i loro vassalli: L’identikit dell’Occidente” (Il Fatto). Il pensiero di Giuliano Amato: “Questa guerra è un gran fallimento per tutto l’Occidente” (intervista a Repubblica). Vittorio Emanuele Parsi: “La diplomazia necessaria a prescindere dalle ragioni” (Messaggero). Il filosofo Franco La Cecla su Avvenire: “Tutta un’altra geopolitica”. Raniero La Valle, “Lo spettro della vittoria” (blog). IL CHE FARE: Antonio Padoa Schioppa, “In Ucraina è ora che la Ue faccia sentire la voce al tavolo delle trattative” (Sole 24 ore). Nathalie Tocci, “Minacciare Putin e trattare la pace” (La Stampa). Anais Ginori, “Riparte l’asse franco-tedesco. Macron e Schulz pronti ad andare insieme a Kiev” (Repubblica). Mario Deaglio, “Come si può vincere la guerra del gas” (La Stampa). Stefano Feltri,Non lasciamo più a Mosca l’iniziativa sull’energia” (Domani). Marcello Minenna, “Questa tempesta perfetta è l’occasione per cambiare” (intervista al Manifesto). ITALIA: Barbara Fiammeri,Draghi prepara un piano strategico per l’energia italiana” (Sole 24 ore). Marcello Sorgi, “Le armi a Kiev e i malumori nei partiti” (La Stampa). Stefano Ceccanti, “Nota su Parlamento, Governo e armi per la legittima difesa dell’Ucraina” (blog). Carlo Rimini, “E’ la fine della famiglia patriarcale” (Corriere della sera).

Leggi tutto →

11 Aprile 2022
by Giampiero Forcesi
0 commenti

0 commenti

GLI ERRORI DEI NOSTALGICI DELLA GUERRA FREDDA

11 Aprile 2022

Si liquida la condanna dell’invasore in una riga, per poi rovesciare dubbi, riserve e critiche sul Paese invaso  e sull’Occidente che lo sostiene, usando la libertà che la democrazia ci garantisce solo per dileggiarla a senso unico, come se fosse la sede degli inganni, peggio della dittatura che ha deciso la guerra. Politicamente è una menzogna. Eticamente, ancor peggio: un’inversione morale”. Così Ezio Mauro conclude il suo editoriale sulla Repubblica dedicato a certi “professori della pace” (“L’inversione morale”). Claudio Cerasa, “L’intolleranza sulle libertà da difendere” (Foglio). Enrico Letta sviluppa il suo pensiero sulla guerra in Ucraina e sullo scenario internazionale: “Un nuovo ordine europeo” (Foglio); e viene intervistato dalla Repubblica: “La destra si batte dando risposte al disagio. Con i populisti all’Eliseo l’Europa va in frantumi”. Video del Convegno di Libertà EgualeL’Agenda riformista nel nuovo mondo post invasione dell’Ucraina” (relazione iniziale di Enrico Morando). Sergio Romano, “Il Grande Gioco delle tre Potenze e l’Europa muta perché disarmata” (Corriere della sera). Lucio Caracciolo, “Così cambiano gli equilibri planetari. Biden spinge Mosca verso la Cina” (La Stampa). Diverso il punto di vista di Antonio Polito: “Gli errori dei nostalgici della guerra fredda” (Corriere della sera). Domenico Quirico, “Con l’attacco Putin ha creato il mito fondatore dell’Ucraina” (La Stampa). Lucia Annunziata, “Quando parlano soltanto le armi” (La Stampa). Paolo Valentino, “Svolta della Finlandia: addio neutralità, ora bussa alla Nato” (Corriere). ELEZIONI IN FRANCIA: Cesare Martinetti, “Valanga dei voti contro il sistema” (La Stampa). Marc Lazar, “La destra non è mai stata così forte” (intervista a Repubblica). Giuliano Ferrara, “Il voto francese e la truffa antisistema” (Foglio). Jacques Attali, “Sovranisti al 30%. C’è spazio a sinistra” (intervista a La Stampa). Stefano Folli, “Da Parigi la tentazione del voto (in Italia)” (Repubblica). INOLTRE: Chiara Saraceno, “Family Act, il momento giusto è adesso” (La Stampa). Edoardo Zanchini, “Serve un decreto contro la povertà energetica” (Domani). Maurizio Del Conte, “Allarme inflazione e salari. Serve un nuovo patto sociale” (Corriere della sera). Stefano Fassina,Sul catasto c’è un nodo politico” (intervista a La Verità). Giuseppe Cotturri, “Una mappa della cittadinanza” (Centro Riforma dello Stato).

Leggi tutto →

26 Marzo 2022
by Giampiero Forcesi
0 commenti

0 commenti

L’AUMENTO DELLE SPESE MILITARI DIVIDE: DA UNA PARTE BERGOGLIO, CONTE, L’ANPI; DALL’ALTRA DRAGHI, MATTARELLA, LETTA

26 Marzo 2022

Parlando alle donne del Centro Italiano Femminile, papa Bergoglio ha definito una “vergogna”, una “pazzia” la decisione dei paesi dell’Unione europea di aumentare le spese militari (discorso del 24 marzo). L’uscita del papa non ha avuto larga risonanza nella stampa. Se ne lamenta su Il Riformista Piero Sansonetti: “Così il sig. Bergoglio scompare dalle pagine dei giornali in mimetica”. Ne hanno scritto Domenico Agasso su La Stampa: “Papa Francesco critica l’Italia. ‘La spesa per le armi una pazzia’” e Salvatore Cannavò su Il Fatto: “’Siete dei pazzi’, manifesto pacifista di papa Francesco”. Su Il Foglio c’è una replica non firmata: “Caro papa, la pazzia è solo quella di Putin” e un articolo di Claudio Cerasa: “La Nato, l’economia, Putin e le parole del papa. La follia non è armare l’Ucraina ma ostinarsi a inseguire la politica del ‘non farò’”. Sull’Avvenire interviene Marco Tarquinio: “Una vergogna, proprio così”. La questione ha risvolti politici interni: il governo Draghi, e la Camera dei deputati, hanno deciso l’aumento della spesa militare, ma poi Giuseppe Conte ha annunciato il voto contrario del M5S: Carlo Bertini, “Escalation anti armi del capo M5s. Ma Draghi: ‘Rispetteremo i patti’” (La Stampa). Pietro Di Leo, su Il Tempo, commenta: “Draghi ha un guaio in Vaticano”. Anche l’ANPI si dichiara contro il riarmo e contro le armi agli ucraini, come scrive Daniela Preziosi: “I partigiani dell’ANPI resistono anche a Mattarella e Liliana Segre” (Domani). Di Liliana Segre Repubblica riporta l’intervento: “Cari partigiani, no all’equidistanza”. Sulla posizione espressa da Mattarella scrive su Il Quotidiano Cesare Mirabelli: “Le parole forti del presidente Mattarella”.  E poi c’è la sinistra-sinistra: Giorgio Beretta, della Rete italiana pace e disarmo: “La sinistra doveva opporsi alle armi” (Manifesto). I commenti politici di Marcello Sorgi: “Il grande azzardo del leader dei 5stelle” (La Stampa) e Stefano Folli: “Se la guerra investe il campo largo” (Repubblica). E Lucio Caracciolo:Si riapre la stagione del riarmo europeo” (La Stampa). INOLTRE: Tom Friedman, “Putin è un paria e può attaccare la Polonia. Noi cosa faremo?” (intervista al Corriere della sera).  Mirella Serri, “Il tema del nazismo usato da Putin per disorientare” (La Stampa).  Fabrizio Barca, “Le idee ci sono, ma la politica è sorda” (The Post internazionale).

Leggi tutto →

17 Marzo 2022
by Giampiero Forcesi
0 commenti

0 commenti

L’ANIMA DELL’EST E IL RIFIUTO DI PERDERE LA LIBERTA’

17 Marzo 2022

Antonio Spadaro sj, “’Fermatevi!’, il grido del papa rilanciato da la Civiltà cattolica” (Avvenire). Vito Mancuso, “La guerra è sempre, la guerra è mai” (la Stampa). L’intervista del segretario generale della Nato Jens Stoltenberg, “Nessuna fly zone, ma diamo più armi a Kiev e ci rafforziamo a Est. Il mondo è cambiato” (Corriere della sera). L’intervista alla vice premier ucraina Andriivna Vereshchuk, “Biden e Scholz troppo cauti. Dovete aiutarci a fermare Putin” (La Stampa). Mara Gergolet, “L’anima dell’Est” (Corriere della sera). L’intervista al premier sloveno Janez Janska, “Era nostro dovere andare a Kiev. Gli Ucraini si sentono soli. Dobbiamo garantire loro la Ue” (Corriere della sera). Nathalie Tocci, “Ma ora è possibile il cessate il fuoco” (La Stampa). Stefano Montefiori, “Una bozza in 15 punti per discutere la pace” (Corriere). Aldo Cazzullo, “Israele può essere il ponte tra i due paesi in guerra” (Corriere della sera). Paolo Pombeni, “La serietà necessaria per narrare una guerra” (Messaggero). Claudio Cerasa,A cosa siamo disposti per difendere la libertà?” (Foglio). Emma Bonino,Così Putin pretende un passato che non tornerà. La Nato? Un alibi” (intervista al Corriere). Daniele Archibugi,Contro la guerra dobbiamo fermare l’odio” (Manifesto). Piero Ignazi,Con la guerra è cresciuta l’idea di un destino comune” (Domani). Mirella Serri,La lunga via ucraina verso l’indipendenza” (La Stampa). Giuliano Pisapia, “Ora schieriamoci con chi si ribella alle bugie di Mosca” (Il Dubbio). Giansandro Merli, “Andiamo in Ucraina per interporci alla guerra” (Manifesto). Franco Cardini, “Mandare le armi è un atto di guerra formale della Nato” (intervista a Il Fatto). Maria Maggiore, “Chi ha armato Putin? Parigi, Berlino, Roma” (Il Fatto). Michele Serra, “Non ci serve una guerra di idee” (Repubblica). INOLTRE: Marco Bresolin, “Draghi salda il fronte Ue del Mediterraneo” (La Stampa). Aldo Cazzullo, “Aldo Moro, la libertà scomoda. Un libro di Marco Follini” (Corriere). Andrea Grillo, “Teologia ad usum Cyrilli. Forme del discorso ecclesiale in tempo di guerra” (come se non).

Leggi tutto →

14 Marzo 2022
by Giampiero Forcesi
1 Commento

1 Commento

LA STORIA IN FRANTUMI

14 Marzo 2022

Luigi Manconi, “Se nel dibattito spariscono le vittime” (Repubblica). Donatella Di Cesare, criticata per le sue pozioni sulla guerra, si difende così (mi pare senza convincere): “Pace, Putin e l’Occidente. Il mio diverso parere” (La Stampa). Claudio Cerasa, “La ‘denazificazione’ o la prosecuzione del nazionalismo con altri mezzi” (Foglio). Ezio Mauro, “Se la storia va in frantumi” (Repubblica). Micol Flammini, “Il ventottesimo stato europeo” (Foglio). Fabrizio Dragosei, “Giovani e creativi, è fuga dalla Russia” (Corriere). Anna Zafesova, “Insulti, botte, arresti, Mosca spegne Navalny” (La Stampa). Luca Steinmann,Nelle citta ucraine cadute i russi deportano i sopravvissuti” (Repubblica). Il parere del gen. Claudio Graziano, capo del Comando militare della Ue: “Putin ha sbagliato i calcoli. Solo l’Onu può decidere sulla no fly zone” (intervista al Corriere della sera); e quello del gen. italiano Fabio Mini, “Serve un tavolo tra Usa, Mosca e Kiev, ma senza la Nato” (intervista a La Verità). Marta Dassù s’interroga sul ruolo della Cina: “Pechino a un bivio” (Repubblica). Gianpaolo Galli, “Affrancarsi dal gas russo si può, ma le vie facili non esistono” (Foglio). Una riflessione di Dario Di Vico su cosa sta cambiando nell’economia mondiale: “Economia e geopolitica, le idee sbagliate” (Corriere della sera). Il pessimismo del politologo Mauro Calise, “La politica ammutolita davanti alla guerra” (Mattino), e quello del giornalista americano Thomas Friedman, “Il fallimento della Russia sconvolgerà il mondo intero” (La Stampa).

Leggi tutto →

12 Febbraio 2022
by Giampiero Forcesi
0 commenti

0 commenti

WELFARE E DISUGUAGLIANZE. CSM. CARCERE. LAVORO. CRISI ENERGETICA. SUD. FINE VITA. REFERENDUM

12 Febbraio 2022

Un  intervento di Linda Laura Sabbadini a favore della centralità delle politiche sociali: “Tutti uguali saremo più forti” (La Stampa). Lina Di Giuseppe, “Scontro sul bonus. Conte scarica sul governo i conflitti del M5s” (Domani). Elsa Fornero, “Crisi energetica, tassare i profitti” (La Stampa). Glauco Giostra, “Gli applausi non bastano. Carcere: via chiara, inerzia colpevole” (Avvenire). Giovanni Bianconi,CSM. Camere e toghe alla prova. In gioco fiducia e credibilità” (Corriere). Tiziano Treu, “Lavoro, un patto per fare le riforme e il via alla legge sulla rappresentanza” (intervista ad Avvenire). Claudio Cerasa, “L’ambientalismo nella bolletta” (Foglio). Marco Bentivogli, “Le ideologie da eliminare per ragionare sull’ambiente senza tabù” (Foglio).  Beniamino Quintieri, “Più qualità istituzionale al Sud per usare bene i fondi del Pnrr” (lavoce.info). Paolo Onofri,Economia e demografia” (paradoxaforum).  REFERENDUM: Francesco Bei, “La posta in gioco dei referendum” (Repubblica). Barbara Acquaviti,Amato e i referendum: ‘Non cercare pretesti per impedire il voto’” (Messaggero). FINE VITA: Maria Antonietta Farina Coscioni, “L’ultima scelta. Mario può morire” (La Stampa). Assuntina Morresi,Il suicidio assistito non è un diritto” (Avvenire). Fabrizio Mastrofini,Il diritto alle cure palliative cambia lo scenario” (Avvenire). Marco Bellizi,Fine vita, un referendum poco chiaro” (Vatican News). IDEE: Michele Salvati,Scommettere sull’uomo” (recensione di un libro di Emanuele Felice – Corriere). Aldo Garzia, “Blairismo addio, il nuovo ciclo dei socialisti d’Europa” (Manifesto).

Leggi tutto →

31 Gennaio 2022
by Giampiero Forcesi
0 commenti

0 commenti

UCRAINA. AGENDA DRAGHI 2022. CANTIERE GRANDE CENTRO. RIFORMA ELETTORALE. ETICA E TECNOLOGIA

31 Gennaio 2022

Un’utile messa a punto: Francesco Battistini e Milena Gabanelli, “Perché Putin e Biden vogliono controllare Kiev” (Corriere della sera). Dopo le parole di Giuliano Amato, nuovo presidente della Corte Costituzionale, interviene Vladimiro Zagrebelsky, “I giudici e le leggi civili che la politica non vuol fare” (La Stampa). RIPARTE IL GOVERNO: Carlo Trigilia, “Rafforzato da partiti deboli, il governo ora può rilanciarsi” (Domani). Carlo Cottarelli, “Agenda Draghi, un 2022 di corsa” (Repubblica). Giovanna Faggionato, “Le sfide di Colao, il tecnico che non piace alla politica” (Domani). Veronica De Romanis, “Tra fisco e pensioni ora serve la svolta” (La Stampa). Dario Di Vico, “Persistenza dei bonus e testacoda delle riforme” (Corriere Economia). Romano Prodi interviene sulla crisi energetica: “Il rapporto da costruire per ottenere il gas russo” (Messaggero). Oscar Giannino, “Senza immigrati non c’è crescita” (Repubblica Affari&Finanza). PARTITI POST-VOTO E RIFORMA ELETTORALE: Antonio Polito, “Via al cantiere Grande Centro e nuova legge elettorale” (Corriere della sera). Giovanna Vitale, “Cambia il campo largo del Pd. Letta guarda anche al centro” (Repubblica). Piero Ignazi, “Destra e M5S, mutazioni in corso” (Domani). Giorgia Meloni, “Noi maggioranza. E ora ricostruiremo il centrodestra” (intervista al Corriere). Matteo Salvini, “Ora il partito repubblicano, sul modello degli Usa” (intervista a Il Giornale). Claudio Cerasa, “No, la rielezione di Mattarella non è il Papeete bis di Salvini” (Foglio). Mauro Calise, “La nuova costituzione materiale” (Mattino). Diodato Pirone, “Proporzionale o maggioritario?” (Messaggero). Giovanni Orsina, “Il proporzionale è troppo rischioso in Italia” (intervista a Qn). Massimo Luciani, “La politica è incapace di decidere ma il presidenzialismo è azzardato” (intervista a La Stampa). IDEE: Yascha Mounk in dialogo con Harvey Mansfield, “I veri conservatori devono difendere il liberalismo” (Domani). Paolo Benanti e Sebastiamo Maffettone, “Etica e tecnologia. Gli effetti reali degli abusi virtuali” (Corriere della sera).

Leggi tutto →

30 Gennaio 2022
by Giampiero Forcesi
0 commenti

0 commenti

L’INDISPENSABILITA’ DI MATTARELLA PER LA CRISI DELLA POLITICA

30 Gennaio 2022

Marzio Breda, “La rielezione, il mancato trasloco e il tormento delle votazioni” (Corriere della sera). Sergio Mattarella, “Le condizioni impongono di non sottrarsi ai doveri” (Repubblica). Alessandro Banfi,Stefano Ceccanti, il paziente tessitore della rielezione” (Domani, con intervista). Stefano Ceccanti, “Ci ho sempre creduto. Ora rafforzare il sistema” e “Nota” (blog). Claudio Tito, “Ecco come si è convinto ad accettare il bis” (Repubblica). Sergio Belardinelli, “Il Mattarella bis è un’altra sfida per il cattolicesimo democratico” (Foglio – titolo un po’ così…). DRAGHI: Monica Guerzoni, “Draghi, l’incontro al Colle. Il governo riparte domani” (Corriere della sera). Stefano Folli, “Non è salito al Colle, ora può riformare il Paese” (Repubblica). DUE RETROSCENA (DIVERSI): Francesco Verderami, “Lite nella notte su Belloni. Così è nato il bis” (Corriere della sera). Lorenzo Giarelli, “Niente donna al Quirinale. Così Letta ha silurato Belloni”. DUE INTERVISTE: Enrico Letta, “L’esecutivo è più forte e ora cambieremo la legge elettorale” (Messaggero). Matteo Renzi, “Così ho sventato il blitz. Campo largo ancora da costruire” (La Stampa). COMMENTI: Franco Monaco, “Luci e ombre del bis al Quirinale” (Settimana news). Antonio Polito, “La fine delle coalizioni e della nuova politica” (Corriere della sera). Marcello Sorgi, “Guerra inutile, così è difficile uscire dall’abisso” (La Stampa). Lina Palmerini,Sconfitta di tutti i leader e coalizioni a pezzi” (Sole 24 ore). Sergio Fabbrini, “Un conflitto fra due concezioni della politica” (Sole 24 ore). Claudio Cerasa, “Nulla cambia, sì. Ma può cambiare tutto. W il bis di Mattarella” (Foglio). Christian Rocca, “Mattarella, Draghi e l’anno per costruire l’alternativa politica al bipopulismo” (Linkiesta). Marco Tarquinio, “Ecco il vero patriottismo” (Avvenire). Ida Dominijanni, “Stremati alla meta” (L’essenziale). Marco Travaglio, “Il sabato delle salme” (Il Fatto). Roberto D’Alimonte, “Le nuove sfide: governo, poli, leader, regole” (Sole 24 ore). ELEZIONE DIRETTA DEL PRESIDENTE: Giovanni Bianconi, “La lezione di Amato sull’elezione diretta: ‘Soltanto se cambia l’intero sistema’” (Corriere della sera). Giuliano Amato,Elezione diretta? La proposi io nel ’78. La parità di genere è ancora lontana” (intervista a La Stampa). Gaetano Azzariti, “Se il Parlamento è debole sbagliato rafforzare il capo dello Stato” (intervista a Repubblica).

Leggi tutto →

12 Gennaio 2022
by Giampiero Forcesi
0 commenti

0 commenti

DRAGHI E MATTARELLA SOTTO (DIVERSO) ASSEDIO

12 Gennaio 2022

Gianfranco Pasquino, “Non chiedete a Draghi di scegliere al posto vostro” (Domani). Ugo Magri, “I dilemmi del Presidente” (La Stampa). Franco Monaco, “Mattarella-bis, volerlo è spesso strumentale” (Il Fatto). Stefano Folli, “Quale binomio Quirinale-Chigi” (Repubblica). Claudio Cerasa, “Dietro la quinta del Colle” (Foglio). Salvatore Vassallo, “Per Silvio Berlusconi il Colle non è impossibile. Attenti a sottovalutarlo” (Domani). Carlo Galli, “Il vuoto che aiuta il Cavaliere” (Repubblica). Umberto Ranieri, “Draghi al Colle. Tutte le ragioni di un’elezione” (Il Riformista). INOLTRE: Antonio Polito, “Chi vuole cancellare il passato” (sul discorso di Francesco al Corpo diplomatico – Corriere della sera). Elsa Fornero, “Draghi e il primato dell’istruzione” (La Stampa). Pierluigi Bersani, “Rientrare nel Pd? Ora serve un partitone di tutta la sinistra o qualcosa come l’Ulivo” (intervista al Corriere). Luciano Canfora, “Democrazia senza popolo” (estratto dal suo libro – Corriere della sera). Luigi Manconi, “Processo Regeni: ora tocca alla politica” (Repubblica). Adriana Castagnoli, “L’ordine mondiale tra paure e orgoglio” (Sole 24 ore).

Leggi tutto →