4 Maggio 2019
by Forcesi
0 commenti

0 commenti

SUL CASO SIRI. SULLA CRESCITA. SUL TERZO SETTORE. SULL’AUTONOMIA REGIONALE

4 Maggio 2019

Sul caso del sottosegretario Siri un editoriale di Marco Olivetti su Avvenire che fa chiarezza su molti aspetti: “A un bivio inesorabile”. Su Il Dubbio un’intervista a Cesare Mirabelli: “Il sottosegretario vittima della politica che anticipa i pm”. Paolo Gentiloni, intervistato da Repubblica su vari temi: “Ue, Italia a rischio”. Giovanni Tria, intervistato da Il Fatto: “E’ ora di dare fiducia all’Italia”. Una sorta di replica a Tria è in Paolo Balduzzi sul Messaggero: “Le cicale e l’illusione dell’estate che non c’è”. Su Avvenire un intervento di Giuliano Pisapia contro il governo sulla questione del Terzo settore: “Un civil compact per Europa e Italia”. Ancora Giuliano Pisapia sul tema dell’autonomia regionale: “L’autonomia richiesta dalle regioni può creare due Italie” (intervista al Secolo XIX). Opposta la linea di Luca Zaia: “Senza l’autonomia salta in contratto” (intervista al Corriere).

Leggi tutto →

2 Febbraio 2019
by Forcesi
0 commenti

0 commenti

Illusioni e realtà nella storia d’Italia. Un libro di Galli Della Loggia

2 Febbraio 2019
di Salvatore Vento

 

L’articolo è stato pubblicato su Via Po, il supplemento culturale di “Conquiste del lavoro”, settimanale della Cisl

 

Gli scritti riuniti nell’ultimo libro di Ernesto Galli Della Loggia provano a dipanare alcuni fili per cercare nel passato le ragioni del nostro contraddittorio presente. Viene così tracciata una storia dell’Italia contemporanea diversa dalle interpretazioni correnti. Per l’autore, ai fini di far nascere un livello accettabile di convivenza civile  e di valori condivisi, occorre che la società italiana ripensi liberamente, senza pregiudizi, il proprio passato.

Leggi tutto →

22 Gennaio 2018
by Forcesi
0 commenti

0 commenti

L’ITALIA TRA SFIDUCIA E IMPEGNO

22 Gennaio 2018

Ilvo Diamanti presenta l’ultimo sondaggio sul rapporto degli italiani con le istituzioni: un paese senza più fiducia, dove 2 su 3 vorrebbero un uomo forte alla guida del governo (“Un paese alla ricerca di se stesso”, Repubblica). Gianfranco Viesti, su Il Mulino, a coronamento di una lunga indagine, presenta “Un paese plurale, difficile e bellissimo”. Paolo Gentiloni formula i suoi giudizi sulla situazione del paese in un colloquio con Claudio Cerasa sul Foglio: “Il Patto Gentiloni per il 4 marzo”. Dario Di Vico, sul Corriere della sera, riferisce del libro di Nicola Rossi: “Flat tax e minimo vitale: una proposta per la crescita”; ne aveva scritto giorni fa anche Carlo Cottarelli (“Flat tax, maneggiare con giudizio”, La Stampa). L’economista Emanuele Felice, su Repubblica, delinea, invece, il percorso di una sinistra riformista: “La carta europea per il voto”. Anche Alessandro Campi, politologo, dedica un articolo al riformismo, con alcune considerazioni sul ruolo del ministro Minniti e sul Pd: “Il Pd e la questione riformista” (Messaggero). Angelo Bolaffi, su Repubblica, commenta la quasi definitiva, e tormentata, scelta del SPD di rifare la Grande Coalizione in Germania: “Una scelta che salva la Ue”. Luigi Di Maio presenta “Il programma dei 5 stelle in 20 punti”.  Paolo Mieli, sul Corriere, azzarda ipotesi sul dopo 4 marzo: “Gli scenari del dopo voto e le alleanze possibili”; Eugenio Scalfari, su Repubblica, dice: “Ecco i rimedi per curarsi dal malanno populista”.

Leggi tutto →

14 Giugno 2017
by Forcesi
0 commenti

0 commenti

SUL POPULISMO. E SUL POPULISMO A 5 STELLE

14 Giugno 2017

Sulla svolta annunciata da Grillo e dalla Raggi in tema di migrazioni e di rom (“Basta migranti, svolta 5 stelle”, Corriere della Sera), intervengono criticamente Sebastiano Messina, “Le olimpiadi del populismo” (Repubblica); Massimo Franco, “Un movimento legge e ordine che ora attenua l’antieuropeismo” (Corriere della Sera); Marco Tarquinio, “Con quale coscienza” (Avvenire); Francesco Bei, “Ma il sistema Italia regge l’urto” (La Stampa). Di populismo scrive anche Biagio De Giovanni, “Dall’Europa all’Italia i populismi frenano perché privi di prospettiva” (Messaggero); ma per Giovanni OrsinaI populismi non sono sconfitti”, né in Italia né in Francia (La Stampa); e lo stesso per Giuliano Amato, intervistato dal Corriere: “Il populismo non è sconfitto. La terza via per la sinistra è stato un fallimento”. Marco Follini in un’ampia intervista a Il Dubbio riprende il tema della caduta populista in Italia e dice: “I populisti sono solo il sintomo, la crisi italiana è profonda e di sistema”.

Leggi tutto →

8 Gennaio 2017
by Forcesi
0 commenti

0 commenti

ITALIA. FOTOGRAFIA DEL DISAGIO E ATTESE DI FUTURO

8 Gennaio 2017

Un sondaggio SWG-Messaggero rivela preoccupazioni, attese e contraddizioni degli italiani: Mario Ajello, “Che 2017 sarà”; Enzo Risso, “La crisi della rappresentanza”. Nell’indagine Demos-Repubblica emergono dati simili: Ilvo Diamanti, “Gli italiani e lo Stato”; Stefano Folli, “La ricerca continua di un padre ideale”; Fabio Bordignon, “Vuole le riforme anche chi votò No al referendum”. Sull’inserto La lettura del Corriere ci si interroga sulle possibilità di un futuro diversi nei vari campi; Maurizio Ferrera risponde per la politica, analizzando le utopie del Novecento e le derive tecnocratiche, e parlando di un’utopia gentile che dovrebbe essere perseguita: l’integrazione europea (“E’ possibile oggi”). Aldo Carra sul Manifesto parla delle speranze della sinistra-sinistra: “Un anno difficile a sinistra. E che serva di transizione”. Gian Maria Gros-Pietro, su La Stampa, invita a “Battere il disagio con la qualità dei beni pubblici”. Alberto Quadrio Curzio, sul Sole 24 ore, dice della “Equazione impossibile tra debito e crescita”. Giuseppe Berta, sul Mattino, teme il ritorno al protezionismo: “Da Trump a Melfi, il neoprotezionismo che minaccia il Sud”. Michele Ainis torna sul tema del burocratismo: “Comma” (Repubblica). Riccardo Petrella, sul Manifesto, lancia un manifesto 2017 per la dignità universale: “In piedi esseri umani, la povertà è un furto”.

Leggi tutto →

11 Luglio 2016
by sammarco
0 commenti

0 commenti

SARÀ LA POLITICA A SALVARE I CITTADINI

11 Luglio 2016

Il 10 luglio, Michele Serra conclude così l’amaca su Repubblica: “I Cinquestelle credono che saranno ‘i cittadini’ a salvare la politica. Sarà invece la politica a salvare i cittadini”. Ilvo Diamanti tratteggia “Il futuro incerto del premier” (Repubblica). Federico Geremicca avverte: “Matteo Renzi cambia i toni sul referendum” (La Stampa). Daniele Di Mario rivela (sarà vero?): “Marcello Pera. Un filosofo guiderà il fronte del sì. I moderati ora guardano a Renzi” (Il Tempo). Fabrizio D’Esposito polemizza: “I fratelli Alfano, il redivivo Fioroni e l’ipocrisia dei cattolici del Pd” (Il Fatto). Jaques Attali dichiara: “Banche. Renzi ha ragione, l’Ue accetti l’intervento pubblico” (intervista al Mattino). Gianfranco Viesti lamenta: “Un’Italia ingiusta: un paese che invecchia, si ferma, ripiegato su se stesso…” (Il mulino online).

Leggi tutto →

8 Dicembre 2015
by Forcesi
0 commenti

0 commenti

Per un confronto sui segnali positivi che emergono dalle dinamiche sociali

8 Dicembre 2015
di Salvatore Vento

 

Per cercare di capire le dinamiche socio culturali della società italiana abbiamo a disposizione due recenti rapporti: quello del Censis e quello dell’Istat relativo al BES (Benessere Equo e Sostenibile). Se le criticità sono ampiamente note (disuguaglianze, povertà, migrazioni) e diffuse dai media e dai talk show televisivi, stentano a suscitare dibattito pubblico le controtendenze positive, che costituiscono l’oggetto del mio intervento. Vediamoli.

Leggi tutto →