27 Agosto 2022
by Giampiero Forcesi
0 commenti

0 commenti

L’INVERNO EUROPEO. IL PAPA E KIEV

27 Agosto 2022

Danilo Taino, “La crisi energetica globale e le inutili illusioni” (Corriere della sera). Jan Lipansky, “L’inverno europeo” (intervista al Foglio). Stefano Folli, “La tempesta all’orizzonte” (Repubblica). Marcello Sorgi, “I sacrifici che spaventano la politica” (La Stampa). Marco Bresolin, “Lo schiaffo della Russia” (La Stampa). Vanessa Ricciardi, “Per slegarci dalla Russia puntiamo fino al 2048 su due rigassificatori” (Domani). Sì, ma: Maria Carla Sicilia, “Piombino è il Nimby di Meloni” (Foglio). Davide Tabarelli, “I costi continueranno a crescere, Dobbiamo tornare a estrarre” (intervista a Qn). Antonio Misiani (Pd), “Fattibile il tetto al prezzo del gas in Italia” (intervista al Manifesto). Leonardo Becchetti, “Cosa fare ora per l’energia” (Avvenire). Vito Bardi, pres. Regione Basilicata, “Abbiamo i giacimenti più ricchi d’Europa. Ecco cosa faremo” (intervista a La Stampa). UCRAINA: Roberto Bongiorni,Ucraina, la guerra di attrito che tiene in scacco il mondo” (Sole 24 ore). Carlo Jean, “Le sanzioni alla Russia funzionano ma non basteranno a fermare la guerra” (Il Quotidiano). Paolo Capitini, ex generale, “Quasi un’intera generazione decimata dentro le trincee” (Avvenire). Siegmund Ginzberg,Se il tiranno riscrive la storia” (Foglio). Carlo Bastasin, “Contro la guerra l’antidoto dell’economia” (Repubblica). Giulio Marcon, “La politica ha rimosso la pace” (Manifesto). Marco Tarquinio, “Sulla guerra il papa è censurato” (intervista a Il Fatto). IL PAPA E KIEV: Sabato Angeri, “L’ira di Kiev: convocato il nunzio. ‘Così Francesco ci strazia’” (Manifesto). Luca Kocci, “Il crinale stretto di Bergoglio. ‘Equivicini’, ma senza l’elmetto” (Manifesto). INOLTRE: Andrea Segre,Il cibo è un’arma geopolitica, per tutelare i poveri è necessario lo ‘ius cibi’” (Domani).

Leggi tutto →

24 Luglio 2022
by c3dem_admin
0 commenti

0 commenti

CRISI DI GOVERNO. PRIME REAZIONI NEL MONDO CATTOLICO

24 Luglio 2022

Francesco Occhetta sj, “Il sacrificio di Draghi e il nuovo quadro politico” (comunità di connessioni). Mimmo Muolo, “Zuppi: bando agli interessi personali. E’ l’ora del dovere e della responsabilità” (Avvenire). Matteo Zuppi, “La caduta del governo penalizza i più poveri” (intervista a La Stampa). Giuseppe Notarstefano (presidente Ac), “Politica coniugata al futuro” (intervista all’Avvenire). Marco Tarquinio, “Buon senso popolare” (Avvenire). Andrea Grillo analizza l’avvio della campagna elettorale:  “Che cosa si vede di te? Il primo spot di Salvini sul Tg1” e “Populismi senza mediazioni. Contro il politico di mestiere” (come se non). L’analisi di un cattolico Giovanni Cominelli,La posta in gioco del 25 settembre” (sant’alessandro.org – settimanale della diocesi di Bergamo).

Leggi tutto →

3 Maggio 2022
by Giampiero Forcesi
0 commenti

0 commenti

QUARTO POTERE. LAVROV E IL NAZISMO

3 Maggio 2022

Il buongiorno di Mattia Feltri:Quarto potere” (La Stampa). L’intervista del direttore del Corriere della sera, Luciano Fontana, a papa Francesco: “Putin non si ferma. Voglio incontrarlo. Ora non vado a Kiev”. Fulvio De Giorgi, “La Chiesa è madre, fa e chiede pace pure quando il mondo non capisce” (Avvenire). Dice Marco Tarquinio: “Guerra più guerra non fa pace” (Avvenire). LAVROV, PUTIN E IL NAZISMO: Umberto Gentiloni, “Così Putin riscrive la lotta al nazismo” (La Stampa). Anna Zafesova, “’Da soli abbiamo sconfitto i nazisti. La propaganda che cancella la Shoah” (La Stampa). Ezio Mauro,Putin e l’ultima ideologia” (Repubblica). CONTE, DRAGHI E LE ARMI ALL’UCRAINA: Stefano Folli, “Draghi, i partiti e il caso Lavrov” (Repubblica). Franco Monaco, “Il Parlamento si esprima sull’escalation militare” (Il Fatto). Concetto Vecchio, “Conte: ‘il premier in Parlamento dica no all’escalation” (Repubblica). Adolfo D’Urso (pres. Copasir), “Prima di inviare carri armati a Kiev Draghi deve riferire in Parlamento” (intervista a LaVerità). GOVERNO ED ECONOMIA: Lina Palmerini, “Scudo sociale di Draghi contro i timori sulla guerra” (Sole 24 ore). Roberto Napoletano, “Altro che piccoli passi, sono miracoli!” (Il Quotidiano). Stefano Barazzetta e Andrea Roventini, “Buone e cattive politiche per l’indipendenza energetica” (Il Mulino). Renato Brunetta, “Produttività, salari e crescita. E’ l’ora di un patto sociale europeo” (La Stampa). Roberto Cingolani, “Entro il 2024 avremo le alternative al gas russo” (intervista a Repubblica). INOLTRE: Raffaella Gherardi, “Roberto Ruffilli, Riformismo autentico. Le occasioni mancate dal nostro Paese” (Il Quotidiano). Giovanna Casadio, “Legge proporzionale, i big del Pd d’accordo. ‘Bisogna provarci ora’” (Repubblica). Paolo Valentino,La scelta della Germania” (Corriere della sera). Marc Lazar, “Macron, vincitore in un paese diviso” (Il Mulino). Vera Negri Zamagni, “Quale futuro per l’economia mondiale?” (paradoxa forum).

Leggi tutto →

26 Marzo 2022
by Giampiero Forcesi
0 commenti

0 commenti

L’AUMENTO DELLE SPESE MILITARI DIVIDE: DA UNA PARTE BERGOGLIO, CONTE, L’ANPI; DALL’ALTRA DRAGHI, MATTARELLA, LETTA

26 Marzo 2022

Parlando alle donne del Centro Italiano Femminile, papa Bergoglio ha definito una “vergogna”, una “pazzia” la decisione dei paesi dell’Unione europea di aumentare le spese militari (discorso del 24 marzo). L’uscita del papa non ha avuto larga risonanza nella stampa. Se ne lamenta su Il Riformista Piero Sansonetti: “Così il sig. Bergoglio scompare dalle pagine dei giornali in mimetica”. Ne hanno scritto Domenico Agasso su La Stampa: “Papa Francesco critica l’Italia. ‘La spesa per le armi una pazzia’” e Salvatore Cannavò su Il Fatto: “’Siete dei pazzi’, manifesto pacifista di papa Francesco”. Su Il Foglio c’è una replica non firmata: “Caro papa, la pazzia è solo quella di Putin” e un articolo di Claudio Cerasa: “La Nato, l’economia, Putin e le parole del papa. La follia non è armare l’Ucraina ma ostinarsi a inseguire la politica del ‘non farò’”. Sull’Avvenire interviene Marco Tarquinio: “Una vergogna, proprio così”. La questione ha risvolti politici interni: il governo Draghi, e la Camera dei deputati, hanno deciso l’aumento della spesa militare, ma poi Giuseppe Conte ha annunciato il voto contrario del M5S: Carlo Bertini, “Escalation anti armi del capo M5s. Ma Draghi: ‘Rispetteremo i patti’” (La Stampa). Pietro Di Leo, su Il Tempo, commenta: “Draghi ha un guaio in Vaticano”. Anche l’ANPI si dichiara contro il riarmo e contro le armi agli ucraini, come scrive Daniela Preziosi: “I partigiani dell’ANPI resistono anche a Mattarella e Liliana Segre” (Domani). Di Liliana Segre Repubblica riporta l’intervento: “Cari partigiani, no all’equidistanza”. Sulla posizione espressa da Mattarella scrive su Il Quotidiano Cesare Mirabelli: “Le parole forti del presidente Mattarella”.  E poi c’è la sinistra-sinistra: Giorgio Beretta, della Rete italiana pace e disarmo: “La sinistra doveva opporsi alle armi” (Manifesto). I commenti politici di Marcello Sorgi: “Il grande azzardo del leader dei 5stelle” (La Stampa) e Stefano Folli: “Se la guerra investe il campo largo” (Repubblica). E Lucio Caracciolo:Si riapre la stagione del riarmo europeo” (La Stampa). INOLTRE: Tom Friedman, “Putin è un paria e può attaccare la Polonia. Noi cosa faremo?” (intervista al Corriere della sera).  Mirella Serri, “Il tema del nazismo usato da Putin per disorientare” (La Stampa).  Fabrizio Barca, “Le idee ci sono, ma la politica è sorda” (The Post internazionale).

Leggi tutto →

30 Gennaio 2022
by Giampiero Forcesi
0 commenti

0 commenti

L’INDISPENSABILITA’ DI MATTARELLA PER LA CRISI DELLA POLITICA

30 Gennaio 2022

Marzio Breda, “La rielezione, il mancato trasloco e il tormento delle votazioni” (Corriere della sera). Sergio Mattarella, “Le condizioni impongono di non sottrarsi ai doveri” (Repubblica). Alessandro Banfi,Stefano Ceccanti, il paziente tessitore della rielezione” (Domani, con intervista). Stefano Ceccanti, “Ci ho sempre creduto. Ora rafforzare il sistema” e “Nota” (blog). Claudio Tito, “Ecco come si è convinto ad accettare il bis” (Repubblica). Sergio Belardinelli, “Il Mattarella bis è un’altra sfida per il cattolicesimo democratico” (Foglio – titolo un po’ così…). DRAGHI: Monica Guerzoni, “Draghi, l’incontro al Colle. Il governo riparte domani” (Corriere della sera). Stefano Folli, “Non è salito al Colle, ora può riformare il Paese” (Repubblica). DUE RETROSCENA (DIVERSI): Francesco Verderami, “Lite nella notte su Belloni. Così è nato il bis” (Corriere della sera). Lorenzo Giarelli, “Niente donna al Quirinale. Così Letta ha silurato Belloni”. DUE INTERVISTE: Enrico Letta, “L’esecutivo è più forte e ora cambieremo la legge elettorale” (Messaggero). Matteo Renzi, “Così ho sventato il blitz. Campo largo ancora da costruire” (La Stampa). COMMENTI: Franco Monaco, “Luci e ombre del bis al Quirinale” (Settimana news). Antonio Polito, “La fine delle coalizioni e della nuova politica” (Corriere della sera). Marcello Sorgi, “Guerra inutile, così è difficile uscire dall’abisso” (La Stampa). Lina Palmerini,Sconfitta di tutti i leader e coalizioni a pezzi” (Sole 24 ore). Sergio Fabbrini, “Un conflitto fra due concezioni della politica” (Sole 24 ore). Claudio Cerasa, “Nulla cambia, sì. Ma può cambiare tutto. W il bis di Mattarella” (Foglio). Christian Rocca, “Mattarella, Draghi e l’anno per costruire l’alternativa politica al bipopulismo” (Linkiesta). Marco Tarquinio, “Ecco il vero patriottismo” (Avvenire). Ida Dominijanni, “Stremati alla meta” (L’essenziale). Marco Travaglio, “Il sabato delle salme” (Il Fatto). Roberto D’Alimonte, “Le nuove sfide: governo, poli, leader, regole” (Sole 24 ore). ELEZIONE DIRETTA DEL PRESIDENTE: Giovanni Bianconi, “La lezione di Amato sull’elezione diretta: ‘Soltanto se cambia l’intero sistema’” (Corriere della sera). Giuliano Amato,Elezione diretta? La proposi io nel ’78. La parità di genere è ancora lontana” (intervista a La Stampa). Gaetano Azzariti, “Se il Parlamento è debole sbagliato rafforzare il capo dello Stato” (intervista a Repubblica).

Leggi tutto →

21 Novembre 2021
by Giampiero Forcesi
0 commenti

0 commenti

L’EUROPA E IL DIRITTO (NEGATO) ALL’ASILO PER I PROFUGHI

21 Novembre 2021

Francesca Mannocchi,I disperati che l’Europa non vuol vedere” (La Stampa). Melania Mazzucco, “Dove finisce l’Europa” (Repubblica). Gad Lerner, “Il dramma migranti e i silenzi” (Il Fatto). Marco Tarquinio, “Lanterne verdi e mano tesa nella notte europea” (Avvenire). Piero Fassino, “Con quei muri un’Europa senza futuro” (Il Tirreno). Monica Perosino, “Corridoi umanitari. Varsavia calpesta i diritti” (La Stampa). Lorenzo Bagnoli e Nello Scavo, “Da Tripoli a Malta a Cosa nostra: ecco rotte e intrecci dei traffici” (Avvenire). EUROPA: Maurizio Molinari,L’Europa rischia il colpo di coda della pandemia” (Repubblica). Sergio Fabbrini,Il futuro dell’Unione. Il Pnrr, un vincolo per migliorare le politiche” (Sole 24 ore). Romano Prodi, “La lezione da imparare dalla Germania” (Messaggero). AMERICA: Gianni Riotta, “La sentenza che spacca in due l’America” (La Stampa). Giuseppe Sarcina, “Usa. La normalità di un mitra a 17 anni” (Corriere). CLIMA: Thomas Piketty,L’uguaglianza riparte dal clima” (Repubblica). Roberto Da Rin, “Amazzonia, in Brasile mai distruzione così folle” (Sole 24 ore). INOLTRE: Marta Serafini,In ricordo di Maria Grazia Cutuli, per tenere accese le braci su Kabul” (Corriere). Rocco Cotroneo, “Elezioni in Cile. La bomba sociale ha portato verso una svolta radicale” (Manifesto).

Leggi tutto →

23 Giugno 2021
by Giampiero Forcesi
0 commenti

0 commenti

APPROVATO DALLA UE IL PNRR, ORA DIPENDE SOLO DA NOI. IL NODO IRRISOLTO DEI MIGRANTI

23 Giugno 2021

Stefano Ceccanti polemizza con Goffredo Bettini: “A Bettini dico: altro che 1976, ripartiamo dall’Ulivo” (intervista a Il Riformista”. Leonardo Becchetti, “La ricchezza sono le persone” (Avvenire). Adriana Cerretelli, “Emergenza sbarchi: al vertice Ue un primo momento di verità” (Sole 24 ore). Marco Tarquinio, “Libia, Turchia e i costi umani collaterali. Fono a quando fingeremo?” (Avvenire). Nello Scavo, “Gli orrori nei campi libici finanziati anche dall’Europa” (Avvenire). APPROVATO IL PIANO ITALIANO: Marco Bresolin, “Una super pagella per il Recovery italiano” (La Stampa). Marcello Sorgi,L’effetto SuperMario fa superare lo stallo” (La Stampa). Carlo Cottarelli, “Ora dipende solo da noi” (Repubblica). Romano Prodi, “Bene il Piano, ma adesso cambiamo l’economia italiana per tornare a crescere” (intervista a Repubblica). GOVERNO: Maurizio Del Conte, “Serve una governance per assicurare servizi efficaci per il lavoro su tutto il territorio” (Sole 24 ore). Cristiano Gori, “Il Pnrr e la riforma dell’assistenza agli anziani non autosufficienti” (Sole 24 ore). Le critiche a Draghi di Norma Rangeri, “Chi difende il lavoro nel governo” (Manifesto) e Nadia Urbinati, “Draghi non è un riferimento. La sinistra si rifà con le idee” (Domani). Goffredo Bettini, “Il governo non arriverà fino al 2023” (colloquio con il Foglio). Pierluigi Bersani, “Se i liberali di Draghi sono tali, ecco le mie proposte” (colloquio con il Foglio). DRAGHI, IL PNRR E LE DONNE: Mario Draghi, “Alle donne si vieta di realizzare i sogni. Investiamo 7 miliardi per l’uguaglianza” (La Stampa). Linda Laura Sabbadini, “Bravo il premier, ma ci dia più fondi” (La Stampa). PARTITI: Paolo Pombeni, “L’infantilismo dei partiti” e “M5S smarrito in una scia chimica” (Il Quotidiano). Giovanni Orsina, “Berlusconi, Salvini e la nuova destra” (La Stampa). Debora Serracchiani, “Se Conte molla Draghi l’alleanza è a rischio” (intervista a La Stampa). Lina Palmerini, “L’alt Pd a Conte su Draghi, guardando alla giustizia” (Sole 24 ore). Ilario Lombardo, “Rottura Conte-Grillo sullo statuto del M5s” (La Stampa). Romano Prodi, “Pd e 5Stelle, ora un patto politico” (intervista a La Stampa). Liana Milella, “Giustizia, il muro del Movimento contro Cartabia” (Repubblica). PRIMARIE E REFERENDUM: Dice Michele Ainis: “Cresce la voglia di referendum” (Repubblica). Giudizi contrastanti, invece, sulle primarie: Giovanna Vitale, “Letta: partito di popolo’. Ma su coalizione e M5s riparte la sfida con Renzi” (Repubblica); critici Marcello Sorgi, “Quei gazebo per apparati senza popolo” (La Stampa), Stefano Cappellini,Ma i gazebo non bastano più” (Repubblica) e Massimo Cacciari, “Quel rito oscuro delle primarie” (La Stampa). LAVORO E AUTOMAZIONE: Marco Bentivogli, “Ha stato l’algoritmo” (Foglio). Maurizio Ferraris,L’automazione realizza la nostra piena umanità” (La Stampa).

Leggi tutto →

23 Giugno 2021
by Giampiero Forcesi
0 commenti

0 commenti

L’INTERVENTO DEL VATICANO SUL DDL ZAN: OPINIONISTI CONTRO, GIURISTI DIVISI

23 Giugno 2021

Sulla Rassegna molto abbiamo riportato del dibattito che c’è stato sin qui sul ddl Zan sulla omotransfobia (si veda solo la rassegna del 5 maggio con i link al dossier del Senato sul disegno di legge e, tra gli altri, all’intervento di un laico cattolico, Lorenzo Dellai su Avvenire). Oggi sulla stampa troviamo molti interventi. LA CRONACA: Francesco Verderami, “Ecco il testo della Nota che ora costringe il governo a intervenire” (Corriere). Alessandra Arachi, “Lite sul no del Vaticano. Draghi risponderà in Parlamento” (Corriere). Vincenzo Spagnolo,Letta difende il testo ma apre al dialogo. Draghi parla oggi e punta a un’intesa” (Avvenire). Alessandro Barbera, “La prudenza di Draghi: decidono i partiti” (La Stampa). CHE SUCCEDE IN VATICANO? Paolo Rodari, “La legge Zan divide il Vaticano” (Repubblica). Alberto Melloni,La diplomazia del male minore” (Repubblica). Domenico Agasso jr, “La battaglia sotterranea contro Francesco” (La Stampa). Maria Antonietta Calabrò,Confermato: il papa ha voluto la nota sul ddl Zan” (Huffpost). Matteo Matzuzzi, “Amore finito, non è più il loro papa” (Foglio). Mattia Ferraresi, “E’ finita da un po’ la leggenda del Francesco aperturista” (Domani). Marco Marzano, “La forza pedagogica del ddl Zan è quello che spaventa la chiesa” (Domani). DUE REAZIONI POLITICHE: Alessandro Zan (Pd), “Sono incredulo, è un’ingerenza senza precedenti” (intervista al Corriere). Elena Bonetti (Italia viva), “Cambiamo lo Zan” (colloquio col Foglio). GLI OPINIONISTI: Ezio Mauro, “Se la chiesa entra in Parlamento” (Repubblica). Massimo Franco, “Le pressioni dei vescovi. Da cosa nasce lo strappo” (Corriere). Stefano Folli,Se risorgono gli storici steccati” (Repubblica). Marcello Sorgi, “Noi ex-colonia d’Oltretevere” (La Stampa). Claudio Cerasa, “Il ddl Zan e il rischio di trasformare i reati in reati d’opinione” (Foglio). Lucetta Scaraffia, “Ma non è una battaglia omofoba” (Qn). Daniela Preziosi, “Trattare con le destre o votare subito e sfidare il Vaticano. I dilemmi del Pd” (Domani). Marco Grieco, “Lo strappo diplomatico di Francesco supera tutti i precedenti storici”  (Domani). Silvia Truzzi, “Sulla legge Zan inaudita interferenza dello Stato vaticano” (Il Fatto). Carlo Lania, “Fratelli quasi tutti” (Manifesto). Valerio Gigante, “La chiesa a gamba tesa nel dibattito parlamentare” (Manifesto). Gennaro Acquaviva, “La santa sede ha le sue ragioni, ma eviti lo scontro” (intervista al Corriere). DUE PRESBITERI: il card. Camillo Ruini, “E’ giusto difendere la libertà di espressione della Chiesa” (intervista a Repubblica); il teologo Giuseppe Lorizio, “La sana laicità che assicura le giuste libertà della chiesa e di tutti” (lettera all’Avvenire e commento di Marco Tarquinio). GIURISTI E CANONISTI: Francesco Margiotta Broglio, “Gli accordi non sono violati. La Lettera tradisce la debolezza di Oltretevere” (intervista a Repubblica, e una simile alla Stampa) e “Conta solo la politica, non il Concordato” (intervista a Il Fatto). Pier Luigi Consorti,E’ stato un passo preventivo, a gamba tesa. Il Concordato non c’entra” (intervista al Manifesto). Giovanni Maria Flick,Da Oltretevere gesto lieve. La norma rispetta le libertà ma non è chiara. Va corretta” (intervista al Messaggero). Cesare Mirabelli, “Ma io giurista cattolico dico che quello del Vaticano non è un atto di guerra” (intervista a Il Dubbio). Carlo Cardia,Questo è un atto che tutela ogni cittadino (Avvenire). Enzo Cannizzaro, “Le idee, anche se sbagliate, non si devono punire” (intervista al Corriere).  Maria d’Arienzo, “Norme troppo generiche, il Concordato è a rischio” (intervista al Mattino).

Leggi tutto →

23 Giugno 2021
by c3dem_admin
0 commenti

0 commenti

L’INTERVENTO DEL VATICANO SUL DDL ZAN: OPINIONISTI CONTRO, GIURISTI DIVISI

23 Giugno 2021

Sulla Rassegna molto abbiamo riportato del dibattito che c’è stato sin qui sul ddl Zan sulla omotransfobia (si veda solo la rassegna del 5 maggio con i link al dossier del Senato sul disegno di legge e, tra gli altri, all’intervento di un laico cattolico, Lorenzo Dellai su Avvenire). Oggi sulla stampa troviamo molti interventi. LA CRONACA: Francesco Verderami, “Ecco il testo della Nota che ora costringe il governo a intervenire” (Corriere). Alessandra Arachi, “Lite sul no del Vaticano. Draghi risponderà in Parlamento” (Corriere). Vincenzo Spagnolo,Letta difende il testo ma apre al dialogo. Draghi parla oggi e punta a un’intesa” (Avvenire). Alessandro Barbera, “La prudenza di Draghi: decidono i partiti” (La Stampa). CHE SUCCEDE IN VATICANO? Paolo Rodari, “La legge Zan divide il Vaticano” (Repubblica). Alberto Melloni,La diplomazia del male minore” (Repubblica). Domenico Agasso jr, “La battaglia sotterranea contro Francesco” (La Stampa). Maria Antonietta Calabrò,Confermato: il papa ha voluto la nota sul ddl Zan” (Huffpost). Matteo Matzuzzi, “Amore finito, non è più il loro papa” (Foglio). Mattia Ferraresi, “E’ finita da un po’ la leggenda del Francesco aperturista” (Domani). Marco Marzano, “La forza pedagogica del ddl Zan è quello che spaventa la chiesa” (Domani). DUE REAZIONI POLITICHE: Alessandro Zan (Pd), “Sono incredulo, è un’ingerenza senza precedenti” (intervista al Corriere). Elena Bonetti (Italia viva), “Cambiamo lo Zan” (colloquio col Foglio). GLI OPINIONISTI: Ezio Mauro, “Se la chiesa entra in Parlamento” (Repubblica). Massimo Franco, “Le pressioni dei vescovi. Da cosa nasce lo strappo” (Corriere). Stefano Folli,Se risorgono gli storici steccati” (Repubblica). Marcello Sorgi, “Noi ex-colonia d’Oltretevere” (La Stampa). Claudio Cerasa, “Il ddl Zan e il rischio di trasformare i reati in reati d’opinione” (Foglio). Lucetta Scaraffia, “Ma non è una battaglia omofoba” (Qn). Daniela Preziosi, “Trattare con le destre o votare subito e sfidare il Vaticano. I dilemmi del Pd” (Domani). Marco Grieco, “Lo strappo diplomatico di Francesco supera tutti i precedenti storici”  (Domani). Silvia Truzzi, “Sulla legge Zan inaudita interferenza dello Stato vaticano” (Il Fatto). Carlo Lania, “Fratelli quasi tutti” (Manifesto). Valerio Gigante, “La chiesa a gamba tesa nel dibattito parlamentare” (Manifesto). Gennaro Acquaviva, “La santa sede ha le sue ragioni, ma eviti lo scontro” (intervista al Corriere). DUE PRESBITERI: il card. Camillo Ruini, “E’ giusto difendere la libertà di espressione della Chiesa” (intervista a Repubblica); il teologo Giuseppe Lorizio, “La sana laicità che assicura le giuste libertà della chiesa e di tutti” (lettera all’Avvenire e commento di Marco Tarquinio). GIURISTI E CANONISTI: Francesco Margiotta Broglio, “Gli accordi non sono violati. La Lettera tradisce la debolezza di Oltretevere” (intervista a Repubblica, e una simile alla Stampa) e “Conta solo la politica, non il Concordato” (intervista a Il Fatto). Pier Luigi Consorti,E’ stato un passo preventivo, a gamba tesa. Il Concordato non c’entra” (intervista al Manifesto). Giovanni Maria Flick,Da Oltretevere gesto lieve. La norma rispetta le libertà ma non è chiara. Va corretta” (intervista al Messaggero). Cesare Mirabelli, “Ma io giurista cattolico dico che quello del Vaticano non è un atto di guerra” (intervista a Il Dubbio). Carlo Cardia,Questo è un atto che tutela ogni cittadino (Avvenire). Enzo Cannizzaro, “Le idee, anche se sbagliate, non si devono punire” (intervista al Corriere).  Maria d’Arienzo, “Norme troppo generiche, il Concordato è a rischio” (intervista al Mattino).

Leggi tutto →

2 Giugno 2021
by Giampiero Forcesi
0 commenti

0 commenti

2 GIUGNO 2021, 75 ANNI DOPO, QUASI UN NUOVO INIZIO

2 Giugno 2021

Giovanni De Luna, “2 giugno: dalla guerra al Covid. Il nuovo inizio del Paese è adesso” (La Stampa). Vladimiro Zagrebelsky, “Noi, figli dell’uguaglianza e del rispetto delle differenze” (la Stampa). Chiara Saraceno, “I nostri debiti (non tutti ancora saldati) con le ventuno ‘madri costituenti’” (La Stampa). Linda Laura Sabbadini, “E’ bella la nostra democrazia ma debole la nostra solidarietà” (Repubblica). Beniamino Caravita, “La nostra Costituzione e l’occasione di modificarla” (Messaggero). Marco Tarquinio, “L’unità che c’è e che c’è da fare” (Avvenire). GOVERNO: Mario Draghi, “C’è la voglia di ripartire” (discorso tenuto a Bologna – La Stampa). Stefano Folli, “Il secondo capitolo del governo Draghi” (Repubblica). Barbara Spinelli, su Il Fatto, sferra un poderoso attacco a Draghi sulla linea Travaglio: “Draghi, operazione Reconquista”. Luciano Capone sul Foglio: “La balla del Draghi liberista”. Il testo del Decreto Semplificazioni. PARTITI: Paolo Pombeni, in due articoli, fa il punto (amaro) sullo stato dei partiti: “Lo spaesamento dei partiti” (Il Quotidiano) e “Un tramonto della demagogia?” (mente politica.it). Massimo Franco guarda al M5S: “Una rissa opaca tra populismo nostalgico e di governo” (Corriere della sera). Così anche Lina Palmerini: “Conte, il nodo non è Rousseau ma il sostegno a Draghi” (Sole 24 ore). A destra guarda Giovanni Orsina: “La fusione Lega-Fi sarebbe una bomba, purché non serva a isolare la Meloni” (intervista a LaVerità). Giuseppe Alberto Falci,Giustizia. La strana coppia Lega e Radicali. Ecco i sei referendum” (Corriere della sera). GLI “AMICI DELL’AVANTI” PER IL MONOCAMERALISMO: la proposta viene da Claudio Martelli (“Superare il bicameralismo” e “E’ ora di un’unica assemblea parlamentare”) e dall’area socialista, che ha ripreso le pubblicazioni dell’Avanti, e ha il sostegno di numerosi costituzionalisti: Enzo Cheli, “Bicameralismo al capolinea”; Beniamino Caravita, “Un’unica assemblea per il Paese”; Andrea Manzella, “Un Parlamento comune è un Parlamento unificato”; Sabino Cassese, “Il monocameralismo per la democrazia”; Francesco Clementi, “Dopo il taglio dei parlamentari l’opzione monocamerale è più forte di prima”.

 

Leggi tutto →