8 Giugno 2021
by Giampiero Forcesi
0 commenti

0 commenti

NON TACERE SU SAMAN. NUOVE REGOLE E PIU’ ETICA PER L’EUROPA. IL RITORNO DI CONTE

8 Giugno 2021

Pasquale Annicchino, “Un patto con l’Islam per tendere la mano a tutte le Saman” (Domani). Ritanna Armeni, “Troppo silenzio delle femministe sul caso Saman” (intervista a Il Giornale). Natalia Aspesi, “Perché siamo tutte Saman” (Repubblica). Lucetta Scaraffia, “Il silenzio di chi teme di giudicare” (Qn). EUROPA: Giorgia Serughetti, “Il folle incubo di un’Europa che respinge e non accoglie” (Domani). Carlo Bastasin, “L’Europa ha bisogno di nuove regole, non solo fiscali” (Repubblica). Tonia Mastrobuoni, “Sorpresa in Sassonia: la riscossa della Cdu ferma l’ultradestra” (Repubblica). Nathalie Tocci, “Germania, ora l’estremismo non porta voti” (La Stampa). Adriana Cerretelli, “Un’aria nuova tra amministrazione Biden e Europa” (Sole 24 ore). Jens Stoltenberg,Russia e Cina minacciano l’Occidente” (intervista a Repubblica). PD: Claudio Cerasa, “La rivoluzione che serve al Pd e al centro” (Foglio). Luigi Zanda, “Il Pd federi centro e sinistra, da Bersani a Renzi” (intervista al Foglio). Franco Monaco, “Epifani, ‘un caso politico’” (blog in Huffpost). PARTITI: Stefano Lepri, “Se la politica sente solo chi strilla di più” (La Stampa). Giuseppe Conte, “Sostegno leale al governo per ripartire, ma non rinunceremo alle nostre battaglie” (intervista al Corriere). Paolo Pombeni, “Conte, il nuovo Temporeggiatore” (Il Quotidiano). Francesco Verderami,Così cambia la geografia di maggioranza” (Corriere della sera). Renato Mannheimer, “Sta vincendo la linea Giorgetti e la Lega si sposta al centro” (Il Riformista). Stefano Folli,Salvini e il bivio in Europa” (Repubblica). Lina Palmerini, “Conte e Salvini, doppio registro nell’appoggio al premier” (Sole 24 ore). Carlo Galli, “Le ragioni dell’avanzata della destra e i rischi della sua futura (probabile) andata al governo” (Repubblica). Massimo Franco, “Le convulsioni di un fronte che cerca nuovi equilibri” (Corriere della sera). Ezio Mauro, “La destra e i destini incrociati” (Repubblica). Stefano Folli, “Colle, l’illusione di Berlusconi” (Repubblica). Piero Ignazi, “I sondaggi non bastano più per prevedere le elezioni” (Domani). ISTITUZIONI: Antonio Floridia, “Legge elettorale. Tre scenari e l’esempio del sistema tedesco” (Manifesto). Andrea Manzella, “Rafforzare il governo per rendere stabile l’eccezionalità di Draghi” (Corriere della sera). Beniamino Caravita, “Un grande accordo politico per il riassetto istituzionale” (Messaggero). Angelo Panebianco, “Politica e magistratura, il difficile equilibrio” (Corriere della sera).

Leggi tutto →

2 Giugno 2021
by Giampiero Forcesi
0 commenti

0 commenti

2 GIUGNO 2021, 75 ANNI DOPO, QUASI UN NUOVO INIZIO

2 Giugno 2021

Giovanni De Luna, “2 giugno: dalla guerra al Covid. Il nuovo inizio del Paese è adesso” (La Stampa). Vladimiro Zagrebelsky, “Noi, figli dell’uguaglianza e del rispetto delle differenze” (la Stampa). Chiara Saraceno, “I nostri debiti (non tutti ancora saldati) con le ventuno ‘madri costituenti’” (La Stampa). Linda Laura Sabbadini, “E’ bella la nostra democrazia ma debole la nostra solidarietà” (Repubblica). Beniamino Caravita, “La nostra Costituzione e l’occasione di modificarla” (Messaggero). Marco Tarquinio, “L’unità che c’è e che c’è da fare” (Avvenire). GOVERNO: Mario Draghi, “C’è la voglia di ripartire” (discorso tenuto a Bologna – La Stampa). Stefano Folli, “Il secondo capitolo del governo Draghi” (Repubblica). Barbara Spinelli, su Il Fatto, sferra un poderoso attacco a Draghi sulla linea Travaglio: “Draghi, operazione Reconquista”. Luciano Capone sul Foglio: “La balla del Draghi liberista”. Il testo del Decreto Semplificazioni. PARTITI: Paolo Pombeni, in due articoli, fa il punto (amaro) sullo stato dei partiti: “Lo spaesamento dei partiti” (Il Quotidiano) e “Un tramonto della demagogia?” (mente politica.it). Massimo Franco guarda al M5S: “Una rissa opaca tra populismo nostalgico e di governo” (Corriere della sera). Così anche Lina Palmerini: “Conte, il nodo non è Rousseau ma il sostegno a Draghi” (Sole 24 ore). A destra guarda Giovanni Orsina: “La fusione Lega-Fi sarebbe una bomba, purché non serva a isolare la Meloni” (intervista a LaVerità). Giuseppe Alberto Falci,Giustizia. La strana coppia Lega e Radicali. Ecco i sei referendum” (Corriere della sera). GLI “AMICI DELL’AVANTI” PER IL MONOCAMERALISMO: la proposta viene da Claudio Martelli (“Superare il bicameralismo” e “E’ ora di un’unica assemblea parlamentare”) e dall’area socialista, che ha ripreso le pubblicazioni dell’Avanti, e ha il sostegno di numerosi costituzionalisti: Enzo Cheli, “Bicameralismo al capolinea”; Beniamino Caravita, “Un’unica assemblea per il Paese”; Andrea Manzella, “Un Parlamento comune è un Parlamento unificato”; Sabino Cassese, “Il monocameralismo per la democrazia”; Francesco Clementi, “Dopo il taglio dei parlamentari l’opzione monocamerale è più forte di prima”.

 

Leggi tutto →

20 Febbraio 2021
by Giampiero Forcesi
0 commenti

0 commenti

DRAGHI E LA CORTE DEI CONTI. TONINI REPLICA A BETTINI

20 Febbraio 2021

Il discorso di Draghi alla Corte dei Conti. Claudio Cerasa, “Draghi nel labirinto dei mandarini” (Foglio). Cesare Mirabelli,La distinzione tra chi decide la spesa, chi la esegue, chi la controlla” (Il Quotidiano). Roberto Napolitano, “Capito?” (Il Quotidiano). Sabino Cassese, “Va abolito l’abuso d’ufficio” (intervista al Messaggero). Francesco Clementi,I partiti  approfittino di Draghi per progettare una democrazia matura” (intervista a Avvenire). Alessandro Campi, “Il cambio di mentalità difficile da realizzare” (Messaggero). Roberto D’Alimonte, “Con Draghi ridimensionati populismo e sovranismo. Ora i partiti pensino a riformare la legge elettorale” (intervista all’Huffpost). Andrea Manzella,Due svolte indispensabili per riparare le istituzioni” (Corriere della sera). Andrea Bonanni,Gli interrogativi dei Grandi sull’Italia di Draghi” (Repubblica). PROGRAMMA: Tito Boeri e Roberto Perotti, “Recovery fund, la priorità è usare subito gli 82 miliardi concessi a fondo perduto” (Repubblica). Andrea Fabozzi,Cartabia, è sua la prima mossa politica” (Manifesto).  Cesare De Seta, “Dalla questione meridionale a quella settentrionale” (Domani). Filippo Miraglia, “Migranti e Lega. L’argine di Draghi alla prova dei fatti” (Manifesto). Mario Deaglio, “Alitalia, Ilva e vecchie crisi” (La Stampa). Lorenzo D’Avack,I malati sono soli, usiamo il Recovery per ospedali migliori” (Il Dubbio). Maria Pisani, “Giovani, investire di più” (Mattino). PARTITO DEMOCRATICO E M5S: Giorgio Tonini,Bettini ha ragione sui meriti del governo Conte. Ma non è andato in crisi per un complotto” (Foglio). Daniela Preziosi, “Zingaretti sotto assedio si prepara alla sfida interna” (Domani). Salvatore Vassallo, “Lo sfaldamento dei 5 stelle aiuterà Giorgio Meloni a raccogliere tutti i delusi” (Domani). Marco Imarisio, “L’enigma (irrisolto) dei 5 stelle” (Corriere). Antonio Padellaro, “Il governo va a destra” (Il Fatto). Stefano Folli,Se Renzi sogna Macron” (Repubblica). Carlo Fusi,Con Draghi e per le urne, il doppio gioco dei partiti” (Domani). Franco Monaco, “Draghi non è un regalo di Renzi” (Huffpost).

Leggi tutto →

17 Febbraio 2019
by Giampiero Forcesi
0 commenti

0 commenti

IL GOVERNO CHE NON GOVERNA

17 Febbraio 2019

Un’analisi severa del governo gialloverde: Sabino Cassese,Il motore inceppato” (Corriere della sera). Sargio Fabbrini,Un paese che non cresce non può proteggere” (Sole 24 ore). Romano Prodi, “Italia isolata in Europa, e la Spagna le ruba il ruolo” (Messaggero). Guido Tabellini, “Italia peggio del 2011” (Il Foglio). Andrea Manzella, “Il Parlamento come antidoto al veleno” (Repubblica). Federico Geremicca, “Le istituzioni che frenano i gialloverdi” (La Stampa). Stefano Passigli, “I ministri non sono al di sopra della legge” (Corriere della sera). Paolo Lambruschi, “Accolti e accoglienti: è l’altra Italia” (Avvenire). Massimo Calvi, “I giovani ci scuotono” (Avvenire). Luca Gambardella, “Il Mediterraneo tra Italia Libia e Malta ora è un buco nero” (Il Foglio). Il debutto dell’erede di Angela Merkel, Annegret Kramp-Karrenbauer: “Giusto tenere i confini aperti” (intervista a La Stampa). Pier Carlo Padoan, “Serve un assegno universale per i figli” (intervista all’Avvenire).

Leggi tutto →

28 Febbraio 2018
by Giampiero Forcesi
0 commenti

0 commenti

LA MENACE ITALIENNE

28 Febbraio 2018

Così Le Monde: “Europe, la menace italienne”. Dice Angelo Panebianco sul Corriere della sera: “I pronostici non sempre colgono nel segno”. Claudio Cerasa: “Tutti vogliono il 40 per cento, ma c’è solo un 40 per cento che serve all’Italia” (Il Foglio). Ecco, secondo Stefano Ceccanti, “La vera posta in gioco delle elezioni” (intervista a Le Formiche).  Concetto Vecchio su Repubblica racconta: “Il grande dilemma a sinistra: votare o no per i dem”. Alberto Leiss, sul Manifesto, spiega i suoi voti a sinistra: “Un voto, anzi due, a sinistra”, (a Leu e a Potere al Popolo, ma non al Pd). Andrea Manzella, su Repubblica, usa un po’ d’ironia: “La rivincita del Senato”. Stefano Folli annota: “Se Salvini tenta il sorpasso di Berlusconi” (Repubblica); e ieri aveva scritto: “Il rebus del Pd nelle manovre del dopo voto”. Alessandro Campi scrive sulla quasi candidatura di Tajani: “La mossa che parla alla Ue e ai moderati” (Mattino). Sabino Cassese sul Corriere difende la competenza: “Candidati, il valore di chi è più capace”, e poi dialoga con il Foglio: “La strada maestra per uscire dalla prossima instabilità governativa”. Carlo Calenda, intervista da Avvenire: “All’Italia serve un governo vero”. Massimo Villone sul Manifesto: “Walter e Silvio, i referendari della domenica”. Un’intervista al candidato grillino a ministro del lavoro, Pasquale Tridico: “Troppa flessibilità, via il jobs act. Congeleremo la legge Fornero” (La Stampa). Ernesto Preziosi, già deputato Pd e coordinatore di “Argomenti 2000”: “Verso le elezioni

Leggi tutto →

23 Febbraio 2018
by Giampiero Forcesi
0 commenti

0 commenti

IL GOVERNO OPERATIVO

23 Febbraio 2018

Stefano Folli, a proposito delle preoccupazioni di Juncker: “Mattarella, l’Europa e la stabilità” (Repubblica). Ugo De Siervo, “Quell’obbligo di cercare un governo” (La Stampa). Federico Fubini, “Napolitano e il ruolo di Gentiloni: è essenziale per la governabilità” (Corriere della sera). Goffredo De Marchis, “Il senso di Rosy Bindi per l’Ulivo” (Repubblica). Matteo Renzi scrive una delle sue ultime e-news prima del voto. Luigi Zanda, “Il caso Consip è stato un attacco alle istituzioni democratiche” (intervista al Foglio). Ezio Mauro, “Il teppismo dentro il vuoto della politica” (Repubblica). Claudio Cerasa, “Contro la borghesia ‘en attendant’” (Il Foglio).  Tito Boeri, “Serve un piano serio per gli anziani” (intervista all’Avvenire). Alessandro Rosina, “Nuove competenze per più sviluppo” (Sole 24 ore). Enzo Moavero Milanesi, “Il bilancio dell’Unione e i conti dell’Italia” (Corriere della Sera). Sulla rivista Federalismi.it i contributi di Andrea Manzella (“Quale futuro per il sistema parlamentare”), di Beniamino Caravita (“70 anni di Costituzione, 60 anni di Unione europea: i nodi del 2018”) e di Gianfranco Pasquino (“Cittadini, partiti, istituzioni e leggi elettorali”). Gustavo Zagrebelsky, “Così la vita detta legge al diritto” (Repubblica).

Leggi tutto →

25 Novembre 2016
by Giampiero Forcesi
2 Commenti

2 Commenti

LA TERRA DESOLATA DELLA DEMOCRAZIA

25 Novembre 2016

Franco Monaco, sul Manifesto, rafforza il suo No al referendum anche in dissensi con la campagna condotta da Renzi: “Sempre più condannati alla politicizzazione?”. Sull’Avvenire Giorgio Campanini scrive per il Sì: “Finalmente il principio di responsabilità”. Su Il Regno un editoriale di Gianfranco Brunelli: “Un Sì importante e di merito”. Marco Ascione, sul Corriere della Sera cerca di svelare un enigma: “Prodi, dubbi sulla riforma e sulla strategia del premier. Ma non esclude di dire Sì”. Salvatore Settis critica le caste al potere in un intervento al Parlamento europeo (“La riforma delle ‘caste’ per abolire gli elettori”, Il Fatto). Massimo L. Salvadori, su Repubblica, prova a spiegare perché la seconda parte della Costituzione limita la governabilità del paese (“Dove nasce la volontà di riformare la Costituzione”). Per Andrea Manzella, al di là della riforma costituzionale, la chiave per rafforzare la democrazia sta nel vivificare le comunità politiche di base, a partire dai sindaci dei Comuni (“La terra desolata della democrazia”, Repubblica). Gianfranco Pasquino, sul Corriere della Sera, invita i sostenitori del Sì e del No ad assicurare il mondo economico che non ci saranno rese dei conti dopo il referendum (“Perché serve abbassare i toni sull’esito del referendum”). Francesco Anfossi su Famiglia cristiana fotografa “Il mondo cattolico e gli schieramenti in campo”; Matteo Truffelli, “Il Paese vuole partecipare. La politica? Confonde e non spiega” (intervista all’Avvenire). Poi: Emma Fattorini, “Da Sturzo al sì” (Unità); Fabrizio Barca, “Il mio Sì guardando avanti” (Unità); Ermete Realacci, “Così la riforma amplia la democrazia” (Unità); Emanuele Macaluso, “Perché sono orientato al Sì” (Unità); Piero Ignazi,Il gioco delle sorprese sull’ultimo miglio” (Repubblica); Anna Finocchiaro, “Nessun pericolo autoritario, più contrappesi rispetto al passato” (Sole 24 Ore); David Carretta, “Il PPE e il referendum” (Foglio); Michele Ainis, “Quattro scenari per il dopo” (Repubblica); Claudio Cerasa, “Why Economisti s unfit to read Italy” (Foglio).

Leggi tutto →

17 Marzo 2016
by Giampiero Forcesi
0 commenti

0 commenti

“IL GOVERNO PIÙ DI SINISTRA”

17 Marzo 2016

Un colloquio di Claudio Cerasa con Giuliano Amato sul Foglio: “Come cambiano i partiti, Pd compreso, nell’era dei Trump e dei Grillo”. Un articolo di Claudio Magris sul Corriere della Sera che torna sul dibattito etico in tema di omosessualità e genitorialità: “Non è giusto trasformare ogni desiderio in diritto”. Andrea Manzella scrive su Repubblica: “La stepchild adoption e i bambini oggetto”. In un’intervista al Corriere della Sera il ministro Giuliano Poletti elenca le misure prese sui poveri e dice: “Noi, il governo più di sinistra nella storia d’Italia”. Sul prossimo referendum di aprile sulle trivelle nell’Adriatico un articolo del Manifesto: “Trivelle, il Pd farà campagna per l’astensione, col metodo Ruini”. Sul tema della gestione acqua, se pubblica o privata, sale la contestazione al decreto del governo sulla disciplina dei servizi pubblici locali: Marco Bersani, “Attacco all’acqua e alla democrazia” (Manifesto); Stefano Rodotà, “La battaglia dell’acqua” (Repubblica). Sull’art. 49 della Costituzione e la riforma dei partiti il testo dell’audizione di Stefano Ceccanti alla I Commissione della Camera il 16 marzo. 

Leggi tutto →

8 Agosto 2015
by Giampiero Forcesi
0 commenti

0 commenti

TONINI VERSUS BERSANI. MUCCHETTI VERSUS NAPOLITANO

8 Agosto 2015

Giorgio Tonini: “Riforme costituzionali. Replica a Bersani” (su Facebook). Luigi Zanda: “Elezione diretta dei senatori, ma senza toccare l’art. 2” (intervista al Sole 24 Ore). Massimo Mucchetti critica Giorgio Napolitano: “Presidente emerito, stavolta mi delude” (Il Fatto). Andrea Manzella muove alcune critiche: “Il nuovo Senato e la rete tra istituzioni” (Repubblica).

Leggi tutto →

27 Luglio 2015
by Giampiero Forcesi
0 commenti

0 commenti

QUALE VIA PER TAGLIARE LE TASSE ?

27 Luglio 2015

Per Michele Salvati è da apprezzare la politica economica del governo Renzi (“La fiducia che serve per contare in Europa”, Corriere della Sera). Sempre sul Corriere, Giavazzi e Alesina chiedono al governo di dar vita a una commissione di esperti indipendenti per individuare “La via giusta per tagliare le tasse”, e Lucrezia Reichlin e Paolo Surico propongono: “Tassa sulla casa, come cambiarla”. Sul Sole 24 Ore Sabino Cassese recensisce un libro di Emanuele Felice su ascesa e declino della storia economica d’Italia (“Lo sboom italiano. Tornati all’età del bronzo”). Yoram Gutgeld, responsabile del governo per la spending review, dà un’intervista a Repubblica: “Un piano per la sanità, risparmi per 10 miliardi”; e, sempre a Repubblica, il ministro Beatrice Lorenzin dice: “Risparmi possibili, ma le risorse restino al servizio sanitario”. A livello europeo, analisi di Timothy Garton Ash (“Il pensiero unico fa male a Berlino”) e di Andrea Manzella (“I filosofi e l’Europa”), entrambe su Repubblica, e Claudio Cerasa: “La sinistra europea e il dramma di dover essere ‘di destra’” (Il Foglio).

Leggi tutto →