22 Agosto 2022
by Giampiero Forcesi
0 commenti

0 commenti

L’ATTENTATO A DUGIN. ZUPPI A RIMINI. I PISANI “IMPONGONO” CECCANTI

22 Agosto 2022

Lorenzo Prezzi, “Due (opposte) fragilità raccontano i cristiani divisi sulla guerra” (Domani). Romano Prodi, “Gli equilibri che la guerra sta cambiando in Europa” (Messaggero). Mario Giro, “Europa e immigrazione: la paura della sostituzione” (Domani). Alidad Shiri, “I miei 17 anni della nuova vita” (L’Adige). L’ATTENTATO A DUGIN: Rosalba Castelletti, “La famiglia Z amata dai sovranisti tra disinformazione e odio per l’Occidente” e “La galassia Italia pro Dugin” (Repubblica). Anna Zafesova, “Dugin il sacerdote del putinismo che vuole cancellare l’Ucraina” (La Stampa). Andrea Graziosi, storico della Russia: “E’ la prova che Putin sta perdendo. Crolla il suo castello ideologico” (intervista a Qn). Ezio Mauro, “Un segnale politico per il Cremlino” (Repubblica). CHIESA ED ELEZIONI: Alessandro Barbera,Zuppi: no a polarizzazioni e nazionalismi e, la politica non sia piccoli interessi” (La Stampa). Conchita Sannino, “L’affondo di Zuppi: basta estremismi e slogan vuoti, la politica voli alto” (Repubblica). Dario Di Vico,Periferie e povertà, il cardinale ‘che fa cose’ si smarca dalle pressioni del calendario elettorale” (Corriere della sera). Alberto Melloni, “Il cristianesimo conteso” (Repubblica). Enzo Bianchi, “Perché non basta dire ‘credo’” (Repubblica). POLITICA ED ELEZIONI: Sabino Cassese, “C’erano una volta i partiti” (Corriere della sera). Michele Ainis,Partiti, le mezze decisioni” (Repubblica). Ettore Maria Colombo, “La rivolta piega il Pd. Torna il seggio per Ceccanti” (Qn) e “La rivincita dei professorini. Un ritratto del prof. Ceccanti e un’intervista” (blog). Concita De Gregorio, “La sinistra, le donne e la lezione di Meloni” (Repubblica). Francesco Grignetti, “Gli anti-sistema” (La Stampa). Claudio Cerasa, “Il populismo prospera dove dove soffrono le libertà” (Foglio). Giovanni Orsina, “Sinistra senza idee ormai dal 1994 e l’antifascismo non funziona più” (intervista a Libero). INOLTRE: Alessandro Rosina, “Dare più peso ai giovani, una spinta verso il futuro” (Sole 24 ore).

Leggi tutto →

25 Luglio 2022
by Giampiero Forcesi
0 commenti

0 commenti

DRAGHI NON E’ STATA UNA PARENTESI

25 Luglio 2022

“Draghi non è stata una parentesi. E’ stata, intensa e vitale, l’esperienza di come un Paese come il nostro possa rimettersi in carreggiata con la Storia. Questa esperienza può e deve nutrire le nuove generazioni…” Così Mauro Calise sul Mattino, “Chi governa le democrazie in affanno”. Sul momento difficile delle democrazie anche: Bernard, SpitzL’angoscia democratica” (Repubblica); Ezio Mauro, “Perché Putin scommette sulla crisi di Roma” (Repubblica); Stefano Feltri: “Le istituzioni italiane stanno per affrontare il loro ‘momento Trump’” (Domani). Pessimismo anche in Lucio Caracciolo, “Ora l’Italia deve salvarsi da sola” (La Stampa) e Marco Damilano,La solitudine di Mattarella di fronte alle nuove destre” (Domani). PARTITI/ELEZIONI: Stefano Bonaccini,Prendiamoci gli elettori dei grillini anche senza allearci co loro” (intervista a Repubblica). Emma Bonino,Non basta sommare i voti. Il Pd aderisca al Patto repubblicano” (intervista a Repubblica). Carlo Calenda, “Possibile un’alleanza con il Pd. Se vinciamo, Draghi premier” (intervista a La Stampa). Matteo Renzi, “Pronti ad andare da soli. Il veto di Letta sarebbe astio” (intervista al Corriere della sera). Marco Bentivogli, “Chi è per Draghi non ponga più veti. E’ il momento di sorprendere il Paese” (intervista a Il Messaggero) e “Torniamo ad ascoltare gli ultimi e invisibili. Il riscatto parte da un lavoro dignitoso” (Repubblica). Chiara Saraceno, “L’emergenza sociale deve essere la priorità, altrimenti vinceranno non voto e populismo” (Repubblica). Rossella Muroni, “Per il futuro scegliamo l’agenda Greta” (Domani). Mario Giro, “La coalizione progressista sarà senza veti o non sarà” (Domani). CATTOLICI E VOTO: Antonio Socci, “Il centrodestra deve puntare sull’identità del popolo” (Libero). Fabrizio D’Esposito, “La destra è prima tra i cattolici, ma la chiesa tifa per l’agenda Mattarella-Draghi” (Il Fatto). EUROPA/FINANZA: Lucrezia Reichlin, “Le nuove e utili regole per i Paesi dell’Unione” (Corriere della sera). Ferruccio De Bortoli, “Comincia il tempo delle promesse. Ci giochiamo credibilità e debito” (Corriere).

Leggi tutto →

22 Luglio 2022
by c3dem_admin
0 commenti

0 commenti

E ADESSO?

22 Luglio 2022

Elsa Fornero: “Dicono: ‘Faremo ciò che serve agli italiani’, frase vacua, di chi non sa bene cosa fare ed è disposto s fare una cosa e il suo contrario” (“Quel populismo da piccoli uomini”, La Stampa). Salvatore Vassallo, “Ispiratori involontari e responsabili ultimi. Chi ha causato la crisi?” (Domani). Ezio Mauro, “Il richiamo della foresta”, e ora il ruolo della borghesia (Repubblica). Anna Zafesova, “I russi festeggiano la caduta di Draghi. ‘La coalizione pro-Draghi non c’è più (La Stampa). E ADESSO? Giorgio Tonini, “Se il gigante si alza…” (nota su facebook del 20 luglio). Dario Franceschini, “Ora un’alleanza larga nel nome di Draghi. Lui? Ne resterà fuori. Con i 5 Stelle è finita” (intervista al Corriere). Stefano Folli, “Draghi lascia al Pd una linea politica” (Repubblica). Ilario Lombardo,Il partito del premier” (La Stampa). Giovanni Toti, “Il suo discorso è la stella polare”(intervista a La Stampa). Elena Bonelli (Italia viva), “L’agenda Draghi e la costruzione di un centro riformista” (Foglio). Invece Marco Revelli la vede così: “L’agenda Draghi è il suicidio Pd. Serve una coalizione di sinistra” (intervista a Il Fatto). Ma Gianni Cuperlo non lo segue: “E adesso? La sinistra si metta subito in cammino” (Domani). Per Marcello Sorgi si confrontano “Due coalizioni già esauste in partenza” (La Stampa). E Draghi? Serenella Mattera, “’Rimettiamoci al lavoro’. Ma Draghi si sottrae alla corte dei partiti” (Repubblica). E Conte? Federico Capurso,La mossa di Conte: ‘Siamo progressisti. Il Pd lo capirà’” (La Stampa). Dice Giovanni Guzzetta: “L’effetto Draghi farà saltare i vecchi schemi sia a sinistra che a destra” (Il Dubbio). ITALIA, BCE, DEBITO: Federico Fubini,Le condizioni della Bce per difendere il debito italiano” (Corriere della sera). Lucrezia Reichlin, “In cambio della protezione verrà richiesta disciplina nei conti” (intervista a Repubblica). Carlo Cottarelli, “I vincoli dello scudo” (Repubblica). Davide Giacalone, “(S)vincolati” (La Ragione). INOLTRE: Giulio Marcon, sul Manifesto, fa appello a “Una giornata di mobilitazione con Europe for peace”; ma come si fa a parlare di “equidistanza” nei confronti di Ucraina e Russia?

Leggi tutto →

18 Luglio 2022
by c3dem_admin
0 commenti

0 commenti

DRAGHI, IL DILEMMA. PUTIN, TERRORISMO DI STATO

18 Luglio 2022

Luigi Manconi, “L’indolenza sul caso Regeni mina la sovranità dello Stato” (La Stampa). LA CRISI DI GOVERNOMonica Guerzoni,Draghi non vede passi avanti. Devono essere i partiti a mostrare che c’è un cambio” (Corriere della sera). Daniela Preziosi, “Draghi resiste all’assedio per il suo bis” (Domani). Alessandro Barbera,Draghi il temporeggiatore” (La Stampa). Michele Ainis,La non sfiducia a Draghi” (Repubblica). Mario Monti, “Mario Draghi, tre ragioni per non dimettersi” (Corriere della sera). Ezio Mauro, “Libertà e responsabilità” (Repubblica). Marc Lazar,La crisi italiana fa piacere a Putin. Per il premier un dilemma terribile” (intervista a La Stampa). Antonio Scurati, “Caro presidente, ecco perché non deve mollare” (Corriere). “Dalla Chiesa nuovi appelli alla politica. ‘Il no a Draghi è un no a Mattarella” (Corriere). Stefano Folli,I giochi dietro l’agonia del M5s” (Repubblica). Carlo Bertini, “Il Pd adesso spera nella fuga dei 5 Stelle” (La Stampa).  Matteo Renzi, “Draghi detti le priorità e si vada al bis. Altrimenti il voto subito” (intervista al Corriere). Piero Ignazi, “Draghi e la politique politicienne” (rivista il mulino). Claudio Cerasa,Perché si deve ringraziare il Parlamento, comunque finirà” (Foglio). Mauro Calise, “Chi si intesta il campo largo del premier” (Mattino). Enrico Morando, “Campo largo? Ora il Pd recuperi la vocazione maggioritaria” (Il Riformista). Marco Follini,Il fallimento dell’iperpolitica dei populisti” (La Stampa). UCRAINA/RUSSIA: Federico Fubini, “Il sondaggio riservato del Cremlino: Tra i più giovani crolla il consenso per la guerra” (Corriere). Anne Applebaum, “Violenza costante e visibile contro i civili. Quello della Russia è terrorismo di Stato” (intervista al Corriere della sera). Nello Scavo, “I numeri Onu dei raid contro i civili. Ecco la strategia del terrore di Putin” (Avvenire). Francesca Mannocchi, “Kharkiv, terrore senza fine” (La Stampa). Paolo Valentino, “Ma è possibile trattare con Putin? Tutti gli ostacoli” (Corriere). Giuliano Ferrara, “La guerra, la pace e troppa chiacchiera” (Foglio).

Leggi tutto →

12 Luglio 2022
by c3dem_admin
0 commenti

0 commenti

UCRAINA: I CORPI CIVILI DI PACE ACCANTO ALLA RESISTENZA

12 Luglio 2022

Un’intervista di Andrea Tornielli a Lucio Caracciolo per l’Osservatore Romano: “Lavorare subito per un cessate il fuoco tra Russia e Ucraina”. Marco Bentivogli, “I corpi civili di pace accanto alla resistenza” (Domani). Daniele Raineri, “Al fronte in Ucraina poveri e giovanissimi. Così Putin recluta i suoi ‘volontari’” (Repubblica). Micol  Flammini, “La guerra lunghissima”, colloquio con il leader ceceno in esilio Akhmed Zakayev (Foglio). Ezio Mauro, “Le due guerre di Putin” (Repubblica). Agostino Giovagnoli,Il realismo della pace” (Avvenire). Angelo Panebianco, “La Russia e le nostre élite” (Corriere della sera). Uski Audino, “Berlino alla canna del gas” (La Stampa). Tonia Mastrobuoni,Stop del gas russo. L’Europa prepara i razionamenti” (Repubblica). Claudio Tito,Ue, l’urgenza di decidere sul gas” (Repubblica). INOLTRE: Maurizio Vaudagna, “La nuova guerra civile americana” (rivista il mulino).

Leggi tutto →

5 Luglio 2022
by Giampiero Forcesi
0 commenti

0 commenti

SUL RAPPORTO ELETTORI/ELETTI. SUL CENTRO, IL CAMPO LARGO E IL PROPORZIONALE

5 Luglio 2022

Enrico Letta risponde a Prodi (vedi qui il suo articolo): “Riportiamo la politica vicino alla gente” (Messaggero). Su Prodi anche Mauro Calise: “Perché si è rotto il rapporto elettori-eletti” (Mattino). IL CENTRO/IL CAMPO LARGO/ IL PROPORZIONALE: questi tre temi in vari modi si intersecano nel dibattito politico. IL CENTRO: Mauro Magatti, “Un ‘centro’ da rilanciare sull’idea dei costruttori” (Corriere della sera). Pino Pisicchio, “Il ‘centro’ e le ragazze di Pupi Avati” (paradoxaforum). Ezio Mauro,Il mito del centro” (Repubblica). CAMPO LARGO, DRAGHI E M5SStefano Folli, “C’è vita oltre il campo largo” (Repubblica). Maria Teresa Meli, “Prodi archivia il campo largo: non esiste più va ridisegnato” (Corriere della sera). Marcello Sorgi, “L’avvocato del popolo al bivio” (La Stampa). Luciano Fontana, “L’ostilità Conte-Draghi e le ipotesi complotto” (Corriere della sera). Paolo Mieli,Il ritorno (frenato) alla lotta” (Corriere della sera). Tommaso Rodano (a sostegno di Conte), “Le richieste di Conte a Draghi: sette pagine su povertà e pace” (Il Fatto). Stefano Feltri, “Premier per caso e leader sbagliato, il problema di Conte è Conte stesso” (Domani). IL PROPORZIONALE: Salvatore Vassallo, “Come interpretare lo strano avviso di Franceschini a Conte” (Domani). Carlo Trigilia, “Una legge elettorale per ridurre le diseguaglianze” (Domani). Stefano Folli,Riforma elettorale, eterno dilemma” (Repubblica). INOLTRE: Giuseppe De Rita, “Al carovita l’Italia può adattarsi, ma scivolerà in basso” (intervista a Repubblica). Claudio Cerasa, “La sveglia del Nord-est per i sonnambuli della classe dirigente” (Foglio). Matteo Renzi a ruota libera con Valerio Valentini, “Ciaone populisti” (Foglio). Gianni Cuperlo, “Niente Draghi dopo Draghi e basta larghe intese per il Pd” (Domani).

Leggi tutto →

10 Maggio 2022
by Giampiero Forcesi
0 commenti

0 commenti

LE LIBERTA’ CI RENDONO PIU’ FORTI. I CRISTIANI E LA GUERRA

10 Maggio 2022

Angelo Panebianco, “Le libertà ci rendono più forti” (Corriere della sera). Franco Monaco, “I cristiani e la guerra” (Settimana news). Dacia Maraini, “I toni guerreschi di chi vuole la pace” (Corriere della sera). I DISCORSI DI PUTIN E MACRON DEL 9 MAGGIO: sul discorso di Putin: Mark Galeotti, “La retorica dello zar prepara il paese a una lunga guerra” (intervista a Repubblica); Ian Bremmer, “Dal leader russo nessuno spiraglio alla diplomazia” (intervista a Repubblica). Emanuel Macrontesto del discorso a Strasburgo (Foglio). Marco Bresolin, “Macron: non umiliare lo Zar. ‘Ma ora cambiamo i trattati’” (La Stampa); Paolo Galimberti, “Le due visioni del mondo” (Repubblica). Beda Romano, “Von der Leyen e Macron: l’Unione europea del futuro sarà a più velocità” (Sole 24 ore). Claudio Cerasa, “Solo i leader europei possono proteggere l’interesse nazionale” (Foglio). Vittorio E. Parsi, “Sulla risposta dell’Unione europea alla guerra” (Messaggero). Adriana Cerretelli, “Pace, democrazia, prosperità: quanto vale l’unità europea” (Sole 24 ore). Nathalie Tocci, “Il ruolo dell’Occidente e la polemica sulla guerra per procura” (La Stampa). DRAGHI IN USA:  Alessandro Barbera, “Draghi, missione per la Ue. ‘Ci aiuti a frenare gli Usa’” (La Stampa). Mario Platero, “Le radici americane di Draghi” (Sole 24 ore).  Marta Dassù, “Biden-Draghi, convergenze necessarie” (Repubblica). ITALIA: La chiara intervista di Enrico Letta al Corriere della sera: “L’Ucraina è Europa, tocca a noi costringere il Cremlino alla pace”. Stefano Folli, “Letta, quale destino per il campo largo” (Repubblica). Lina Palmerini, “Draghi-Biden e le coalizioni troppo diverse per governare” (Sole 24 ore). ANCORA SU RUSSIA E UCRAINA: Marta Ottaviani, “Il Cremlino disinforma. Mosca vuole condizionarci con l’uso di hacker e troll” (intervista al Secolo XIX). Maria Ressa, “L’inizio fu la Crimea. La disinformazione social uccide la democrazia” (intervista al Corriere). Linda Laura Sabbadini, “La popolarità della paura in Russia” (Repubblica). Cristiana Mangani, “Grano ucraino bloccato, prime rivolte in Africa” (Messaggero). Ezio Mauro, “Le tre guerre dello Zar” (Repubblica). Barbara Spinelli, “Gli orrori neonazisti in Ucraina e la guerra senza fine della Nato” (Il Fatto). Kostantin Nemichev, capo militare di una brigata ucraina di estrema destra, “Con le armi occidentali vinciamo, ma non servirà entrare nella Nato” (intervista a La Stampa).

Leggi tutto →

3 Maggio 2022
by Giampiero Forcesi
0 commenti

0 commenti

QUARTO POTERE. LAVROV E IL NAZISMO

3 Maggio 2022

Il buongiorno di Mattia Feltri:Quarto potere” (La Stampa). L’intervista del direttore del Corriere della sera, Luciano Fontana, a papa Francesco: “Putin non si ferma. Voglio incontrarlo. Ora non vado a Kiev”. Fulvio De Giorgi, “La Chiesa è madre, fa e chiede pace pure quando il mondo non capisce” (Avvenire). Dice Marco Tarquinio: “Guerra più guerra non fa pace” (Avvenire). LAVROV, PUTIN E IL NAZISMO: Umberto Gentiloni, “Così Putin riscrive la lotta al nazismo” (La Stampa). Anna Zafesova, “’Da soli abbiamo sconfitto i nazisti. La propaganda che cancella la Shoah” (La Stampa). Ezio Mauro,Putin e l’ultima ideologia” (Repubblica). CONTE, DRAGHI E LE ARMI ALL’UCRAINA: Stefano Folli, “Draghi, i partiti e il caso Lavrov” (Repubblica). Franco Monaco, “Il Parlamento si esprima sull’escalation militare” (Il Fatto). Concetto Vecchio, “Conte: ‘il premier in Parlamento dica no all’escalation” (Repubblica). Adolfo D’Urso (pres. Copasir), “Prima di inviare carri armati a Kiev Draghi deve riferire in Parlamento” (intervista a LaVerità). GOVERNO ED ECONOMIA: Lina Palmerini, “Scudo sociale di Draghi contro i timori sulla guerra” (Sole 24 ore). Roberto Napoletano, “Altro che piccoli passi, sono miracoli!” (Il Quotidiano). Stefano Barazzetta e Andrea Roventini, “Buone e cattive politiche per l’indipendenza energetica” (Il Mulino). Renato Brunetta, “Produttività, salari e crescita. E’ l’ora di un patto sociale europeo” (La Stampa). Roberto Cingolani, “Entro il 2024 avremo le alternative al gas russo” (intervista a Repubblica). INOLTRE: Raffaella Gherardi, “Roberto Ruffilli, Riformismo autentico. Le occasioni mancate dal nostro Paese” (Il Quotidiano). Giovanna Casadio, “Legge proporzionale, i big del Pd d’accordo. ‘Bisogna provarci ora’” (Repubblica). Paolo Valentino,La scelta della Germania” (Corriere della sera). Marc Lazar, “Macron, vincitore in un paese diviso” (Il Mulino). Vera Negri Zamagni, “Quale futuro per l’economia mondiale?” (paradoxa forum).

Leggi tutto →

18 Aprile 2022
by Giampiero Forcesi
0 commenti

0 commenti

UNA PASQUA NELLE TENEBRE

18 Aprile 2022

Mario Draghi, “Il governo ha fatto tanto. Ora avanti senza dividerci” (la sua prima intervista, a tutto campo, ad un quotidiano, il Corriere della sera). Sergio Fabbrini scrive su una scadenza cruciale: “Il voto francese e il destino dell’Europa” (Sole 24 ore). Due articoli, in questa domenica di Pasqua, sembrano tra i più “duri”, “dolorosi”, a leggersi, non di cronaca ma di prospettiva: Maurizio Molinari, “Dove porta la guerra d’attrito” (Repubblica), che prefigura le prossime mosse dell’esercito russo per demolire l’esercito avversario; Olga Stefanishyna (vicepresidente dell’Ucraina), “Siamo pronti ad accordi sul Donbass. Torniamo alla status quo pre-invasione” (intervista a La Stampa), che sostiene che la guerra può solo finire con la vittoria dell’Ucraina. Al futuro guarda, con non poco pessimismo, anche Romano Prodi: “Cosa lascerà questa guerra alle potenze occidentali” (Messaggero), in cui prevede il rischio di una frattura tra Occidente, da una parte, e Paesi poveri che si aggregano a Cina  e Russia, dall’altra. Tema che riprende anche, con qualche superficialità, l’economista americano Jeffrey Sachs: “Un altro miliardo di persone malnutrite. Sono i più deboli a pagare” (intervista a Repubblica). Assai più fosca la previsione dello scrittore Alessandro Perissinotto (secondo il quale è iniziata la terza guerra mondiale): “Perché il conflitto può avere una sola fine” (Mattino). Sui timori di Prodi scrive anche Federico Rampini, “Il mondo diviso di nuovo in due blocchi” (Corriere della sera). Anna Zafesova, su La Stampa, scrive: “Così Mosca ha trasformato l’Ucraina nel Terzo Reich”. Ezio Mauro, su Repubblica, “Dio contro Dio. E’ la guerra delle quattro Chiese”. Mariapia Graravaglia, presidente dei partigiani cristiani: “Quella ucraina è resistenza e va sostenuta con le armi”. Piero Fassino apprezza la scelta di Bergoglio delle due donne, ucraina e russa, insieme alla Via Crucis: “La Pasqua in tempi di guerra” (Nuova Sardegna). Enzo Bianchi: “Una Pasqua nelle tenebre” (La Stampa).

Leggi tutto →

3 Aprile 2022
by Giampiero Forcesi
0 commenti

0 commenti

MOSCA ISOLATA O UN’INEDITA ALLEANZA ANTI-OCCIDENTALE?

3 Aprile 2022

IL PAPA: Paolo Rodari, “L’idea di un viaggio lampo di pace. Diplomazie e mediatori al lavoro” (Repubblica). Domenico Agasso, “Affondo del papa contro lo zar: Possibile un viaggio a Kiev” (La Stampa). Massimo Franco, “In Ucraina per ottenere una tregua. Il messaggio è per lo Zar” (Corriere della sera). Alberto Melloni, “E’ anche una guerra religiosa. Solo il papa può mediare” (intervista a Qn). Luca Kocci, “Preparativi per il papa a Kiev” (Manifesto). IL MOVIMENTO PACIFISTA: Giusi Fasano, “I pacifisti italiani in marcia a Leopoli” (Corriere della sera). Angelo Moretti,Organizzare Corpi Civili di Pace. Appello al ministro degli esteri italiano” (Avvenire). Il testo dell’appello, sottoscritto dalle associazioni cattoliche della società civile riunite in “Per un nuovo welfare”. Lettere e risposte di Marco Tarquinio, “Appello di donne per un’altra difesa” (Avvenire). Emanuele Giordana, “La difficile scommessa del movimento per la pace” (Manifesto). IL DIBATTITO SU PACE E GUERRA: Ezio Mauro, “Si fa presto a dire pace” (Espresso). Furio Colombo, “Gli orrori delle guerre. Una domanda a Donatella Di Cesare” (Il Fatto). Marco Revelli, “L’irresistibile vertigine della guerra” (Manifesto). Javier Cercas, “Perché la neutralità è un cinico errore” (intervista a Repubblica). Timothy Garton Ash, “Non forziamo l’Ucraina ad accettare una pace punitiva” (intervista al Corriere della sera). I FATTI: Monica Perosino, “Liberata la regione di Kiev, ma nelle città si scopre l’orrore dell’occupazione” (La Stampa). Massimo Gaggi, “Il cambio di passo americano: carri armati a Zelensky” (Corriere della sera). Nello Scavo, “Transnistria sempre più ‘trampolino’ per il balzo di Putin in Moldavia” (Avvenire). Piero Fassino, “Kiev chiama, l’Ue risponda” (Il Tirreno). L’ANALISI: Maurizio Molinari, “Mosca e l’alleanza anti-occidentale” (Repubblica). Sergio Fabbrini, “L’Ucraina e il dilemma dell’Unione allargata” (Sole 24 ore). Massimo Giannini, “Quello che Anna Politkovskaja aveva già detto…” (La Stampa). Vittorio E. Parsi, “Fornire tank non farà esportare il conflitto. A Putin non serve un pretesto per farlo” (intervista a Il Giornale). Giovanni Cominelli, “Nello scontro di civiltà, un’Alleanza delle democrazie” (libertà eguale). Enzo Bianchi, “Il grande sogno di Kirill: un Carlo Magno d’Oriente” (intervista a La Stampa). L’ECONOMIA: Romano Prodi, “Il prezzo della guerra e i segnali di recessione” (Messaggero). Dario Di Vico, “L’inflazione repressa e il rischio delle due cifre” (Corriere).  Francesco Saraceno, “Come la Ue può affrontare la nuova inflazione senza ripetere errori del passato” (Domani).

Leggi tutto →