4 Agosto 2022
by Giampiero Forcesi
0 commenti

0 commenti

TAIWAN, UNA NUOVA GUERRA?  ITALIA, IL RAPPORTO SVIMEZ

4 Agosto 2022

Alla vigilia della visita di Nancy Pelosi a Taipei (Taiwan): Danilo Taino, “I troppi fronti e il rischio di fare il gioco di Xi e Putin” (Corriere della sera) e Ian Bremmer, “Pechino reagirà. Rischio certo di escalation” (intervista a Repubblica). Poi la visita: Nancy Pelosi,La liberta di Taiwan e delle democrazie è la nostra libertà” (Il Dubbio, dal Washington Post). I commenti, di segno diverso, di Lucio Caracciolo, “Nel futuro di Taipei c’è una nuova guerra” (La Stampa), Agostino Giovagnoli, “Per fermare la tempesta” (Avvenire) e Gianni Vernetti, “Pelosi, uno scudo per Taipei” (Repubblica). L’interrogativo riproposto da Paola Peduzzi:Ha fatto bene la Pelosi?” (Foglio). Andrea Goldstein spiega “I quattro pilastri del boom di Taiwan” (Sole 24 ore). UCRAINA: Tatiana Stanovaja, ‘Tutto sta andando secondo i piani’. Nella testa di Putin” (Foglio). Anna Zafesova, “Veleni e sospetti” (La Stampa). Daniel Gros, “Il prezzo del grano è già sceso. Kiev canta vittoria più di Mosca” (intervista a Repubblica). Alfonso Barbarisi,Russia-Ucraina, serve una politica inclusiva” (Mattino). Gad Lerner, “Dio, Maria e terra, il nazionalismo ucraino è atavico” (Il Fatto). RUSSIA/OCCIDENTE: Anna Bono, “Lavrov vuole convincere l’Africa” (Italia Oggi). Giuseppe Lorizio, teologo, replica all’accusa russa che l’Occidente non abbia più un’anima: “Risposta ai russi: lo spirito dell’Occidente è anche razionalità e democrazia” (Avvenire). ITALIA / RAPPORTO SVIMEZ: Luca Bianchi, “A scuola la vera frattura fra Nord e Sud” (Gazzetta del Mezzogiorno”) e “Serve un ruolo più forte dello Stato per distribuire le risorse” (intervista al Messaggero). Nando Santonastaso, “Svimez: Sud in ritardo per i progetti del Pnrr. Ripresa a rischio” (Mattino). Giovanni Vasso, “L’Italia è malata, il Sud può essere la medicina” (L’identità).

Leggi tutto →

19 Giugno 2022
by Giampiero Forcesi
0 commenti

0 commenti

L’EUROPA “ARRIVA A KIEV”, E PER PUTIN L’OCCIDENTE “E’ FINITO”

19 Giugno 2022

Mauro Magatti, “Le democrazie occidentali cercano l’antidoto al caos” (Corriere della sera).  L’UCRAINA E LA UE: Tonia Mastrobuoni, “L’Europa arriva a Kiev” (Repubblica). Claudio Cerasa, “A Kiev c’è un gran treno chiamato Occidente” (Foglio). Marija Mezentseva, la capo-delegazione ucraina a Bruxelles, mostra entusiasmo e assicura: “Niente scorciatoie. Correremo sulle riforme e contro la corruzione” (intervista al Corriere). Sergio Fabbrini, però, spiega le difficoltà per la Ue di continuare ad aprire all’Est: “Unione allargata all’Ucraina. Sì o no?” (Sole 24 ore). PUTIN E L’OCCIDENTE: Marco Imarisio, “L’affondo di Putin: ‘L’Occidente è finito’” (Corriere della sera). Fjodor Lukjanov (consigliere del Cremlino). “Mosca punterà su Cina e India. E’ morta l’idea di uno spazio comune con la Ue” (intervista a Repubblica). Silvia Bignami, “Lo sdegno di Gentiloni: ’La Russia teme la libertà dell’Europa’” (Repubblica). Ferdinando Nelli Feroci, “In scena il plateale tentativo di interferire nelle democrazie” (Messaggero). Anna Zafesova, “I deliri di onnipotenza dello Zar” (La Stampa).  GEOPOLITICA: Bill Emmott, “Xi sperimenta la ‘Terza via’. Così Pechino cerca di sedurre l’Asia” (La Stampa). Francis Fukuyama, “Il liberalismo estende i diritti. La vera minaccia è la Cina” (intervista a La Stampa). ECONOMIA EUROPEA: Innocenzo Cipolletta, “Cosa deve fare la Bce per evitare la nuova crisi” (Domani). Stefano Feltri, “La ricetta di Draghi può ridurre i prezzi” (Domani). Francesco Saraceno, “Non si può chiedere alla Bce l’impossibile. Per quello serve un’Agenzia europea del debito” (Domani). Renato Brunetta intervistato da Claudio Cerasa, “Situazione seria, ma non grave” (Foglio).

Leggi tutto →

9 Giugno 2022
by Giampiero Forcesi
0 commenti

0 commenti

SE GLI EBREI LASCIANO LA RUSSIA

9 Giugno 2022

Rosalba Castelletti, “Il rabbino di Mosca esule a Gerusalemme” (Repubblica). Marina Corradi,Se gli ebrei partono” (Avvenire). Anna Zafesova, “Il falco di Putin” e “Perché i russi odiano l’Occidente” (La Stampa). Antonio Polito, “Una battaglia per procura contro l’Europa e l’Occidente” (Corriere della sera). Francesca Sforza, “La truffa del grano” (La Stampa). Domenico Quirico, “Se la fame in Africa ora scuote l’Occidente” (La Stampa). Roberto Bongiorni,Grano e pace, Erdogan mediatore interessato” (Sole 24 ore).  Andrea Marinelli,Come si sta riorganizzando l’esercito ucraino” (Corriere della sera). Cecilia Sala, “Guerra lunga” (Foglio). I PUTINIANI E IL COPASIR: Stefano Feltri spiega: “Chi difende i putiniani non ha capitola propaganda social” (Domani). Ma Ginevra Bompiani insiste: “Chiamano disinformazione le voci contrarie al governo” (intervista a Il Fatto). E ora: Tommaso Rodano,Trattati come criminali, quereliamo il Corriere” (Il Fatto). DIBATTITILuca Baccelli, polemico: “Riecco la ‘guerra giusta’ di Michael Walzer” (Manifesto). Francesco Gesualdi, “Stop alle culture della guerra. I cinque passi necessari da fare” (Avvenire). Francis Fukuyama,Dobbiamo salvare la democrazia” (intervista a Repubblica). Bernard Guetta,La Francia tra Kiev e Mosca” (Repubblica).

Leggi tutto →

1 Giugno 2022
by Giampiero Forcesi
0 commenti

0 commenti

LA NATO E IL 2 GIUGNO. L’IGNORANZA ATTIVA. LA SEDUZIONE SOVIETICA

1 Giugno 2022

Antonio Polito, “La Nato e il 2 giugno, doppia lezione” (Corriere della sera). Giancarla Codrignani, “Ragazzi, ragazze, è il 2 giugno!” (Confronti). Natalino Irti, “I pericoli dell’ignoranza attiva” (Sole 24 ore).  Massimo Recalcati, “La seduzione sovietica” (Repubblica). Giuseppe De Rita, “Il cinismo di un conflitto nel silenzio dei valori” (Corriere della sera). UCRAINA/RUSSIAIan Bremmer,Le armi più potenti arriveranno. La priorità resta fermare Putin” (intervista a La Stampa). Ampia intervista a Dmytro Kuleba, ministro degli Esteri ucraino: “Sui cereali accordo entro 14 giorni se Mosca garantirà di non attaccare Odessa” (Repubblica). La testimonianza di Oleksandr Struck, sindaco di Severodonetsk: “La mia gente è in ginocchio. Ma siamo forti, ci sapremo rialzare” (intervista al Corriere della sera). Irina Flige (della ong Memorial), “Dall’Urss a un regime fascista. Ma il dissenso sta crescendo” (intervista ad Avvenire). Federico Fubini, “Il decreto di Mosca che autorizza la russificazione dei bambini rapiti” (Corriere della sera). Micol Flammini, “Imprigionati nei confini russi” (Foglio). Paola Peduzzi,Prigionieri di Erdogan” (Foglio). Paolo Lambruschi, “Bielorussia, violenza contro i profughi, e ricatto” (Avvenire). Nello Scavo, “La Corte penale: Mezza Europa darà la caccia ai criminali di guerra” (Avvenire). PER CONOSCERE: Giordano Cavallari, “La Russia vista da Anna Zafesova” (ampia intervista su Settimana news).

Leggi tutto →

19 Maggio 2022
by Giampiero Forcesi
0 commenti

0 commenti

DISSIDENTI RUSSI, GRANO UCRAINO, PROGETTI DI PACE

19 Maggio 2022

Anna Zafesova, “Slogan e rivolte anticensura. Gli Urali, patria dei dissidenti” (La Stampa). Francesco Semprini, “Un maxi corridoio umanitario per liberare il grano di Kiev” (La Stampa). Gianluca De Feo, “Lo stallo al fronte giova alle trattative” (Repubblica). Tommaso Ciriaco, “La pace in 4 tappe. Il piano del governo italiano inviato all’Onu” (Repubblica). Mario Giro, “Guerra in Ucraina, solo la cultura può fermare l’odio” (Domani). Daniela Fassini, “Nonviolenza. ‘Saremo a Kiev l’11 luglio, san Benedetto patrono d’Europa” (Avvenire). Enrico Lenzi, “Mons. Gallagher in Ucraina” (Avvenire). IL DIBATTITO SULLA GUERRA E LA PACE:  Marco Minniti, “Il Mediterraneo per la pace” (Repubblica). Giovanni Maria Flick, “Non va oltrepassata la legittima difesa” (intervista a Avvenire). Roberto Gressi, “Le troppe scuse per giustificare lo Zar” (Corriere). Marco Bascetta, “Torna la logica dei blocchi e dei ricatti” (Manifesto). Gianni Cuperlo, “La sconfitta di Putin è davvero una possibilità?” (Domani). Dialogo tra quattro studiosi americani: “Come si ferma Putin” (Foglio). SANZIONI ED ECONOMIA: David Carretta, “Ue, come si esce dall’empass dell’energia” (Foglio). Beda Romano,L’Ue mobilita 300 miliardi per dire addio all’energia russa” (Sole 24 ore). Federico Fubini, “Pil e inflazione. I dati pessimi delle dittature” (Corriere della sera). Renato Brunetta, “L’Europa si regge soltanto su un patto Roma-Parigi-Berlino” (Milano Finanza). Innocenzo Cipolletta, “La crescita preoccupa più dell’inflazione” (Domani).

Leggi tutto →

3 Maggio 2022
by Giampiero Forcesi
0 commenti

0 commenti

QUARTO POTERE. LAVROV E IL NAZISMO

3 Maggio 2022

Il buongiorno di Mattia Feltri:Quarto potere” (La Stampa). L’intervista del direttore del Corriere della sera, Luciano Fontana, a papa Francesco: “Putin non si ferma. Voglio incontrarlo. Ora non vado a Kiev”. Fulvio De Giorgi, “La Chiesa è madre, fa e chiede pace pure quando il mondo non capisce” (Avvenire). Dice Marco Tarquinio: “Guerra più guerra non fa pace” (Avvenire). LAVROV, PUTIN E IL NAZISMO: Umberto Gentiloni, “Così Putin riscrive la lotta al nazismo” (La Stampa). Anna Zafesova, “’Da soli abbiamo sconfitto i nazisti. La propaganda che cancella la Shoah” (La Stampa). Ezio Mauro,Putin e l’ultima ideologia” (Repubblica). CONTE, DRAGHI E LE ARMI ALL’UCRAINA: Stefano Folli, “Draghi, i partiti e il caso Lavrov” (Repubblica). Franco Monaco, “Il Parlamento si esprima sull’escalation militare” (Il Fatto). Concetto Vecchio, “Conte: ‘il premier in Parlamento dica no all’escalation” (Repubblica). Adolfo D’Urso (pres. Copasir), “Prima di inviare carri armati a Kiev Draghi deve riferire in Parlamento” (intervista a LaVerità). GOVERNO ED ECONOMIA: Lina Palmerini, “Scudo sociale di Draghi contro i timori sulla guerra” (Sole 24 ore). Roberto Napoletano, “Altro che piccoli passi, sono miracoli!” (Il Quotidiano). Stefano Barazzetta e Andrea Roventini, “Buone e cattive politiche per l’indipendenza energetica” (Il Mulino). Renato Brunetta, “Produttività, salari e crescita. E’ l’ora di un patto sociale europeo” (La Stampa). Roberto Cingolani, “Entro il 2024 avremo le alternative al gas russo” (intervista a Repubblica). INOLTRE: Raffaella Gherardi, “Roberto Ruffilli, Riformismo autentico. Le occasioni mancate dal nostro Paese” (Il Quotidiano). Giovanna Casadio, “Legge proporzionale, i big del Pd d’accordo. ‘Bisogna provarci ora’” (Repubblica). Paolo Valentino,La scelta della Germania” (Corriere della sera). Marc Lazar, “Macron, vincitore in un paese diviso” (Il Mulino). Vera Negri Zamagni, “Quale futuro per l’economia mondiale?” (paradoxa forum).

Leggi tutto →

18 Aprile 2022
by Giampiero Forcesi
0 commenti

0 commenti

UNA PASQUA NELLE TENEBRE

18 Aprile 2022

Mario Draghi, “Il governo ha fatto tanto. Ora avanti senza dividerci” (la sua prima intervista, a tutto campo, ad un quotidiano, il Corriere della sera). Sergio Fabbrini scrive su una scadenza cruciale: “Il voto francese e il destino dell’Europa” (Sole 24 ore). Due articoli, in questa domenica di Pasqua, sembrano tra i più “duri”, “dolorosi”, a leggersi, non di cronaca ma di prospettiva: Maurizio Molinari, “Dove porta la guerra d’attrito” (Repubblica), che prefigura le prossime mosse dell’esercito russo per demolire l’esercito avversario; Olga Stefanishyna (vicepresidente dell’Ucraina), “Siamo pronti ad accordi sul Donbass. Torniamo alla status quo pre-invasione” (intervista a La Stampa), che sostiene che la guerra può solo finire con la vittoria dell’Ucraina. Al futuro guarda, con non poco pessimismo, anche Romano Prodi: “Cosa lascerà questa guerra alle potenze occidentali” (Messaggero), in cui prevede il rischio di una frattura tra Occidente, da una parte, e Paesi poveri che si aggregano a Cina  e Russia, dall’altra. Tema che riprende anche, con qualche superficialità, l’economista americano Jeffrey Sachs: “Un altro miliardo di persone malnutrite. Sono i più deboli a pagare” (intervista a Repubblica). Assai più fosca la previsione dello scrittore Alessandro Perissinotto (secondo il quale è iniziata la terza guerra mondiale): “Perché il conflitto può avere una sola fine” (Mattino). Sui timori di Prodi scrive anche Federico Rampini, “Il mondo diviso di nuovo in due blocchi” (Corriere della sera). Anna Zafesova, su La Stampa, scrive: “Così Mosca ha trasformato l’Ucraina nel Terzo Reich”. Ezio Mauro, su Repubblica, “Dio contro Dio. E’ la guerra delle quattro Chiese”. Mariapia Graravaglia, presidente dei partigiani cristiani: “Quella ucraina è resistenza e va sostenuta con le armi”. Piero Fassino apprezza la scelta di Bergoglio delle due donne, ucraina e russa, insieme alla Via Crucis: “La Pasqua in tempi di guerra” (Nuova Sardegna). Enzo Bianchi: “Una Pasqua nelle tenebre” (La Stampa).

Leggi tutto →

16 Aprile 2022
by Giampiero Forcesi
0 commenti

0 commenti

VITTORIO E. PARSI: “LA LIBERTÀ DI OGNUNO È LA SOLA GARANZIA PER LA LIBERTÀ DI TUTTI”

16 Aprile 2022

Antonio Bravetti, “Via Crucis a Roma. Cambiata la meditazione della XIII stazione” (La Stampa). LA NATO E LA DETERRENZA: Vittorio E. Parsi ci ricorda a che cosa si devono i 70 anni di pace che abbiamo goduto: “L’equilibrio del terrore che (finora) ha funzionato” (Messaggero); diversa l’opinione di Gad Lerner, “L’Ue trovi un’alternativa all’allargamento della Nato” (Il Fatto). Ugo Tramballi, “La Nato allargata un boomerang per Putin” (Sole 24 ore). Jyrki Katainen, ex premier finlandese, “Tutto il Paese vuol la Nato, anche se la Russia reagirà” (intervista al Corriere della sera). Carl Bildt, ex premier svedese, “Svezia a una svolta. L’adesione alla nato è ormai nei fatti” (intervista al Corriere della sera). Paolo Mieli,Finlandia, Svezia, l’Europa e il sostegno che di fa incerto” (Corriere della sera). Ian Bremmer, “Contro Helsinky e Stoccolma Mosca userà la guerra ibrida” (intervista a La Stampa). Claudio Martelli, “Ma l’Europa dell’Est ha scelto l’Occidente. Nella Nato si sta più sicuri” (Gazzetta del Mezzogiorno). PACIFISMO, EQUIDISTANZA, RESISTENZA: Luca Diotallevi, “Il pacifismo ‘equidistante’ e il diritto a difendersi” (Messaggero). Gianni Cuperlo (in risposta a Donatella Di Cesare), “Abbiamo tradito il nostro popolo? No, aiutare Kiev è di sinistra” (intervista a Il Riformista). Albertina Soliani (cattolica, già parlamentare Pd), “Con l’Ucraina contro il tiranno. Ora l’Anpi si corregga” (intervista a Domani). Giovanni De Luna, “La Resistenza non è stata pacifista. La Nato solo una scusa” (intervista a Repubblica). Mimmo Franzinelli, “Basta retorica, è resistenza anche quella di Kiev” (intervista a Repubblica). Michael Walzer, “Cari liberal, quello di Putin è genocidio culturale” (intervista a Repubblica). Il sacerdote ortodosso (italiano ma parroco in Russia da 30 anni) Giovanni Guaita, “Non condannare il male equivale a prendervi parte” (intervista a Il Sole 24 re). Marco Greco, “L’equidistanza vaticana sulla guerra non convince più” (Domani). ANCORA SULLA GUERRA: Anna Zafesova, “Le retate di Vlad per zittire i dissidenti” (La Stampa). Giulia Pompili, “La Cina sta con Mosca, ma in un mondo diviso pagherà il costo più alto” (Foglio). Massimo Gaggi, “Il sano realismo di Biden” (Corriere della sera). Laura Ronchetti,L’Italia ha il dovere di farsi mediatrice di pace” (Manifesto). GOVERNO E PARTITI: Francesco Grignetti, “La sfida della Giustizia” (La Stampa). Sabino Cassese, “Lo sciopero contro la riforma del Csm è da autolesionisti” (intervista al Foglio). Lina Palmerini,Campagna delle comunali e rincorsa sul debito” (Sole 24 ore). Gianluca De Rosa, “Le armi di Letta” (Foglio). Marcello Sorgi,Questa volta la realpolitik non può bastare” (sull’accordo Eni con l’Egitto per il gas – La Stampa). Pietro Reichlin, “Economia di guerra? E’ ora di renderci autonomi” (intervista a Il Riformista”). Tito Boeri e Roberto Perotti, “Spesa militare, una necessità” (Repubblica). Gerardo Villanacci, “Fine vita, le responsabilità politiche” (Corriere). Luigi De Magistris, “Faremo come Melenchon” (intervista al Manifesto).

Leggi tutto →

2 Aprile 2022
by Giampiero Forcesi
0 commenti

0 commenti

LA PACE COME?

2 Aprile 2022

Emanuele Giordana, “Gorizia-Leopoli, la marcia di chi crede nella pace” (Manifesto). Riccardo Michelucci,Il popolo della pace approda a Leopoli” (Avvenire). Ma sul pacifismo il dibattito non si spegne: Ezio Mauro, “Perché il pacifismo senza se e senza ma non è la risposta” (Repubblica). Goffredo Buccini, “La pace anti-Usa” (Corriere della sera). Stefano Cappellini, “Il Donbass filo-russo, grande laboratorio dei rosso bruni” (Repubblica). Simona Colarizi,Si può condannare la dittatura senza cadere nel pensiero unico” (intervista a Il Riformista). Riccardo Larini,Hybris (il)liberale e involuzione della ragione” (blog). Alex Zanotelli, “Questa corsa al riarmo è un progetto da pazzi” (Manifesto). Alessandro Barbano fa una video-intervista, per War Room Books, a Stefano Ceccanti sul libro di E. Mounier “I cristiani e la pace” e sul discernimento oggi di fonte alla guerra in Ucraina. CRONACHE E ANALISI SULLA GUERRA:  Tonia Mastrobuoni, “Metsola a sorpresa porta la Ue a Kiev. ‘La vostra resistenza ispira il mondo’” (Repubblica). Anna Zafesova, “La protesta silenziosa delle bambole di pezza” (La Stampa). Il filosofo Paul Woodruff,Meglio la resistenza dell’Ucraina contro la Russia di una pace ingiusta” (intervista al Corriere). Giuliano Ferrara, “Senza la Nato Putin sarebbe già nei dintorni di Cracovia. Ma si deve trovare una via d’uscita” (Foglio). Sigmund Ginzberg, “Se ci fosse il vecchio Pci” (Foglio). Beda Romano, “Vertice gelido tra Europa e Cina per la Russia. ‘Pechino contribuirà alla pace a modo suo”’ (Sole 24 ore). Nathalie Tocci, “Nuovi bipolarismi per Europa e Cina” (La Stampa). Lucrezia Reichlin, “Per rispondere alla crisi ucraina serve una nuova governante economica” (Sole 24 ore). Roberto Cingolani, “Così faremo a meno del gas di Mosca” (intervista al Corriere). PD, M5S, SPESE MILITARI E OLTRE: Francesco Verderami, “Conte, i pugni sul tavolo e i nuovi timori del Pd” (Corriere della sera). Piero Ignazi, “Il calcolo politico di Conte sulle spese militari” (Domani). Lina Palmerini, “Sull’agenda sociale scatta la competizione a sinistra” (Sole 24 ore). Marcello Sorgi,La tentazione dell’alleanza occasionale” (La Stampa). Fabio Martini,La guerra cambia il ‘campo largo’. A sinistra due nuovi poli, addio Leu” (La Stampa).

Leggi tutto →

14 Marzo 2022
by Giampiero Forcesi
1 Commento

1 Commento

LA STORIA IN FRANTUMI

14 Marzo 2022

Luigi Manconi, “Se nel dibattito spariscono le vittime” (Repubblica). Donatella Di Cesare, criticata per le sue pozioni sulla guerra, si difende così (mi pare senza convincere): “Pace, Putin e l’Occidente. Il mio diverso parere” (La Stampa). Claudio Cerasa, “La ‘denazificazione’ o la prosecuzione del nazionalismo con altri mezzi” (Foglio). Ezio Mauro, “Se la storia va in frantumi” (Repubblica). Micol Flammini, “Il ventottesimo stato europeo” (Foglio). Fabrizio Dragosei, “Giovani e creativi, è fuga dalla Russia” (Corriere). Anna Zafesova, “Insulti, botte, arresti, Mosca spegne Navalny” (La Stampa). Luca Steinmann,Nelle citta ucraine cadute i russi deportano i sopravvissuti” (Repubblica). Il parere del gen. Claudio Graziano, capo del Comando militare della Ue: “Putin ha sbagliato i calcoli. Solo l’Onu può decidere sulla no fly zone” (intervista al Corriere della sera); e quello del gen. italiano Fabio Mini, “Serve un tavolo tra Usa, Mosca e Kiev, ma senza la Nato” (intervista a La Verità). Marta Dassù s’interroga sul ruolo della Cina: “Pechino a un bivio” (Repubblica). Gianpaolo Galli, “Affrancarsi dal gas russo si può, ma le vie facili non esistono” (Foglio). Una riflessione di Dario Di Vico su cosa sta cambiando nell’economia mondiale: “Economia e geopolitica, le idee sbagliate” (Corriere della sera). Il pessimismo del politologo Mauro Calise, “La politica ammutolita davanti alla guerra” (Mattino), e quello del giornalista americano Thomas Friedman, “Il fallimento della Russia sconvolgerà il mondo intero” (La Stampa).

Leggi tutto →