9 Giugno 2022
by Giampiero Forcesi
0 commenti

0 commenti

SE GLI EBREI LASCIANO LA RUSSIA

9 Giugno 2022

Rosalba Castelletti, “Il rabbino di Mosca esule a Gerusalemme” (Repubblica). Marina Corradi,Se gli ebrei partono” (Avvenire). Anna Zafesova, “Il falco di Putin” e “Perché i russi odiano l’Occidente” (La Stampa). Antonio Polito, “Una battaglia per procura contro l’Europa e l’Occidente” (Corriere della sera). Francesca Sforza, “La truffa del grano” (La Stampa). Domenico Quirico, “Se la fame in Africa ora scuote l’Occidente” (La Stampa). Roberto Bongiorni,Grano e pace, Erdogan mediatore interessato” (Sole 24 ore).  Andrea Marinelli,Come si sta riorganizzando l’esercito ucraino” (Corriere della sera). Cecilia Sala, “Guerra lunga” (Foglio). I PUTINIANI E IL COPASIR: Stefano Feltri spiega: “Chi difende i putiniani non ha capitola propaganda social” (Domani). Ma Ginevra Bompiani insiste: “Chiamano disinformazione le voci contrarie al governo” (intervista a Il Fatto). E ora: Tommaso Rodano,Trattati come criminali, quereliamo il Corriere” (Il Fatto). DIBATTITILuca Baccelli, polemico: “Riecco la ‘guerra giusta’ di Michael Walzer” (Manifesto). Francesco Gesualdi, “Stop alle culture della guerra. I cinque passi necessari da fare” (Avvenire). Francis Fukuyama,Dobbiamo salvare la democrazia” (intervista a Repubblica). Bernard Guetta,La Francia tra Kiev e Mosca” (Repubblica).

Leggi tutto →

19 Marzo 2022
by Giampiero Forcesi
0 commenti

0 commenti

L’UCRAINA, LA GUERRA GIUSTA, L’USO DELLE ARMI

19 Marzo 2022

Franco Monaco, “La guerra ci interroga. Appunti” (Settimana news). Stefano Ceccanti, “La crisi ucraina e l’attualità di Emmanuel Mounier, anche per una lettura fondata dell’articolo 11 della Costituzione” (prefazione alla riedizione di E. Mounier, “I cristiani e la pace” del 1939, editore Castelvecchi) e  “Il papa non può fare il cappellano della Ue o della Nato” (intervista a Il Giornale). Pietro Parolin, “Francesco e la guerra in Ucraina” (intervista a Vida Nueva), e la sintesi-commento di Matteo Matzuzzi all’intervista di Parolin: “La guerra giusta” (Foglio). Un colloquio con Daniele Menozzi, ancora sul Foglio: “Guerra giusta?”. Domenico Quirico, “Caro Francesco, vada lei a Leopoli” (La Stampa). Massimo Recalcati,L’errore storico della sinistra ‘né né’” (Repubblica).  Umberto Ranieri,La viltà intellettuale di chi vuole la resa dell’Ucraina” (Mattino) e una sua ampia ricostruzione storica: “Premesse e conseguenze dell’invasione dell’Ucraina” (Libertàeguale). Luigi Manconi, “Quelle tristi analogie tra no-vax e filo-Putin” (La Stampa). Ferruccio De Bortoli, “Il dolore altrui, i nostri dilemmi” (Corriere della sera). SUL RIARMO EUROPEO: Carlo Fusi, “Sarà una politica con l’elmetto” (Il Quotidiano). Graziano Delrio, “Un errore la corsa al riarmo” (intervista al Manifesto). Nadia Urbinati,Il benessere e la sicurezza non passano per le armi” (Domani). Pierfrancesco Majorino,L’ingiustificata corsa agli armamenti” (Domani).

Leggi tutto →

9 Ottobre 2020
by Giampiero Forcesi
0 commenti

0 commenti

ALTRI COMMENTI A “FRATELLI TUTTI”. MELLONI REPLICA A RUINI. E ALTRO

9 Ottobre 2020

Papa Francesco,Con i potenti i cristiani devono essere coraggiosi” (catechesi dell’8 ottobre). FRATELLI TUTTI: Leonardo Becchetti, “Nuova potente chiamata a responsabilità e generatività” (Avvenire). Raniero La Valle,Papa Francesco indica l’ultima carta per cambiare il paradigma dell’umano” (Manifesto – errata corrige: l’articolo due giorni fa attribuito dal Manifesto a La Valle era invece di Luca Kocci). Daniele Menozzi,Il papa chiude una volta per tutte l’eterno dibattito sulla guerra giusta” (Foglio). Giuliano Pisapia, “Basta ingiusta marginalità, si riparta da qui” (Avvenire). Maurizio Lupi, “Incontro alla realtà per costruire vite degne” (Avvenire). Piotr Zygulski,La fraternità nella politica globalizzata” (Settimana news). Michele Magno, “Non si può invocare, come papa Francesco, una società più aperta contestando la libertà di mercato” (Italia Oggi). MELLONI VS RUINI (E NON SOLO…): Alberto Melloni,I cattolici ossessionati dalla rilevanza sono rimasti a mani vuote” (Domani). ALTRO: Bartolomeo Sorge, “Dissenso inevitabile. Bergoglio sta facendo pulizia” (intervista a Repubblica). Paolo Rodari, “Fedeli e delusi, la trincea nemica di papa Francesco” (Repubblica). Aldo Cazzullo, “Dubbi su un papa che resta grande” (Corriere della sera). Cecilia Marogna, “Io, Becciu, i bonifici: così spesi il denaro” (intervista al Corriere della sera). Ettore Bucci, “Decostruire l’immaginario maschile della chiesa” (jacobinitalia). Andrea Grillo, “Eucaristia. Spunti per una intesa cattolico-protestante” (blog). Pietro Greco, “Scintille sparse su un campo deserto” (recensione al libro di Paolo Rodari con Alberto Maggi – Manifesto4ottobre).

Leggi tutto →

16 Marzo 2015
by c3dem_admin
0 commenti

0 commenti

IL GRIDO CHE BISOGNA ASCOLTARE

16 Marzo 2015

Francesca Paci, “Africa, Medio Oriente, Nord Corea. Quel massacro silenzioso di fedeli” (La Stampa); G. G. Vecchi, “Il Vaticano apre all’uso della forza” (Corriere della Sera); Paolo Mastrorilli, “Il Vaticano rilancia la guerra giusta: ‘l’Isis fa un  genocidio, va fermato’” (La Stampa); Andrea Riccardi, “La minaccia terroristica all’anima della chiesa” (Corriere della Sera); Shahid Mooben, “Da Francesco parole chiare” (intervista a Repubblica); Enzo Bianchi, “Il grido che bisogna ascoltare” (La Stampa). Su Repubblica Graeme Wood espone la “Anatomia del califfato”.

Leggi tutto →

22 Agosto 2014
by c3dem_admin
1 Commento

1 Commento

Francesco e la guerra giusta

22 Agosto 2014
di Franco Monaco

 

Abbiamo imparato a conoscere Papa Francesco. In forma colloquiale, con poche e semplici parole che si fanno comprendere da tutti egli riesce a esprimere un punto di vista preciso e argomentato anche su questioni complesse. E’ il caso delle parole pronunciate sui conflitti in corso, nel volo di ritorno dal suo viaggio in Oriente di fronte ai giornalisti accreditati. In sintesi: è legittimo disarmare l’ingiusto aggressore; ci si deve limitare a neutralizzarlo, che è cosa diversa da un’azione indiscriminata quale quella dei bombardamenti; la decisione tuttavia deve essere assunta da una autorità legittima e terza, quale l’ONU; storicamente è provato che spesso si è fatto abuso di un tale principio dandone una indebita interpretazione estensiva da parte delle grandi potenze. Come dicevo, a monte di poche battute a prima vista estemporanee, sta un solido quadro teorico e una matura coscienza storica.

Leggi tutto →