26 Marzo 2022
by Giampiero Forcesi
0 commenti

0 commenti

L’AUMENTO DELLE SPESE MILITARI DIVIDE: DA UNA PARTE BERGOGLIO, CONTE, L’ANPI; DALL’ALTRA DRAGHI, MATTARELLA, LETTA

26 Marzo 2022

Parlando alle donne del Centro Italiano Femminile, papa Bergoglio ha definito una “vergogna”, una “pazzia” la decisione dei paesi dell’Unione europea di aumentare le spese militari (discorso del 24 marzo). L’uscita del papa non ha avuto larga risonanza nella stampa. Se ne lamenta su Il Riformista Piero Sansonetti: “Così il sig. Bergoglio scompare dalle pagine dei giornali in mimetica”. Ne hanno scritto Domenico Agasso su La Stampa: “Papa Francesco critica l’Italia. ‘La spesa per le armi una pazzia’” e Salvatore Cannavò su Il Fatto: “’Siete dei pazzi’, manifesto pacifista di papa Francesco”. Su Il Foglio c’è una replica non firmata: “Caro papa, la pazzia è solo quella di Putin” e un articolo di Claudio Cerasa: “La Nato, l’economia, Putin e le parole del papa. La follia non è armare l’Ucraina ma ostinarsi a inseguire la politica del ‘non farò’”. Sull’Avvenire interviene Marco Tarquinio: “Una vergogna, proprio così”. La questione ha risvolti politici interni: il governo Draghi, e la Camera dei deputati, hanno deciso l’aumento della spesa militare, ma poi Giuseppe Conte ha annunciato il voto contrario del M5S: Carlo Bertini, “Escalation anti armi del capo M5s. Ma Draghi: ‘Rispetteremo i patti’” (La Stampa). Pietro Di Leo, su Il Tempo, commenta: “Draghi ha un guaio in Vaticano”. Anche l’ANPI si dichiara contro il riarmo e contro le armi agli ucraini, come scrive Daniela Preziosi: “I partigiani dell’ANPI resistono anche a Mattarella e Liliana Segre” (Domani). Di Liliana Segre Repubblica riporta l’intervento: “Cari partigiani, no all’equidistanza”. Sulla posizione espressa da Mattarella scrive su Il Quotidiano Cesare Mirabelli: “Le parole forti del presidente Mattarella”.  E poi c’è la sinistra-sinistra: Giorgio Beretta, della Rete italiana pace e disarmo: “La sinistra doveva opporsi alle armi” (Manifesto). I commenti politici di Marcello Sorgi: “Il grande azzardo del leader dei 5stelle” (La Stampa) e Stefano Folli: “Se la guerra investe il campo largo” (Repubblica). E Lucio Caracciolo:Si riapre la stagione del riarmo europeo” (La Stampa). INOLTRE: Tom Friedman, “Putin è un paria e può attaccare la Polonia. Noi cosa faremo?” (intervista al Corriere della sera).  Mirella Serri, “Il tema del nazismo usato da Putin per disorientare” (La Stampa).  Fabrizio Barca, “Le idee ci sono, ma la politica è sorda” (The Post internazionale).

Leggi tutto →

25 Marzo 2022
by Giampiero Forcesi
0 commenti

0 commenti

MATTARELLA: “L’ATTACCO DI PUTIN COLPISCE LE FONDAMENTA DELLA DEMOCRAZIA”

25 Marzo 2022

Un’ampia, equilibrata e lucida messa a fuoco della guerra condotta dalla Russia contro l’Ucraina di Emanuele Ranci Ortigosa: “Aggressione russa all’Ucraina. Non ci voltiamo dall’altra parte” (welforum) e l’illustrazione della posizione italiana, espressa da Mario Draghi fin dal 28 febbraio. Stefano Ceccanti, “Mounier e il suo discernimento. A volta bisogna scegliere tra mai più la guerra e mai più Srebrenica” (intervista di Pierluigi Mele per RaiNews). Il fermo messaggio di Sergio Mattarella al Congresso dell’ANPI: “L’attacco colpisce le fondamenta della democrazia“. Maurizio Ambrosini, “Profughi dall’Ucraina. Come accogliere responsabilmente” (welforum). Giuseppe Lorizio, “Kirill l’eretico e il documento dei teologi ortodossi” (Settimana news). Franco La Cecla, “La guerra ci cambia. Nel dolore viene il tempo dell’universalismo” (Avvenire). PROSPETTIVE: L’intervista di Volodymyr Zelensky a M. Molinari su Repubblica: “Il popolo ucraino stadi fendendo l’Europa intera. Ma servono aerei”. Manuel Valls, “Ue e Nato, è vicina l’ora delle decisioni difficili” (intervista al Corriere della sera). Salvatore Vassallo, “La guerra genera complotti e verità alternative, ma fa luce su alcuni punti fermi” (Domani). Emanuele Felice, “La risposta federale dell’Unione contro Mosca” (Domani). Federico Rampini, “Ora le illusioni sono cadute. La svolta della difesa europea” (Corriere della sera). La posizione “contro” di Donatella Di Cesare, “Il suicidio dell’Europa, le armi e il suo silenzio” (Il Fatto). Stefano Feltri,Soltanto l’embargo energetico può fermare il ricatto di Putin” (Domani). Sulle difficoltà a trovare un posizione europea comune sulla questione dell’embargo energetico scrive David Carretta: “Le crepe della Ue” (Foglio). Alessandro Barbera, “Draghi non si piega allo Zar: ‘L’Ue è divisa ma reagiremo” (La Stampa). I PARTITI, IL GOVERNO E LA GUERRA: Giuseppe Conte intervistato da La Stampa: “Le spese militari non sono la priorità. Il Movimento voterà no all’aumento”. Francesco Bei, “Putin fa ritornare i gialloverdi” (Repubblica). Lina Palmerini, “Le conseguenze del No alla spesa militare sulle coalizioni” (Sole 24 ore). Claudio Cerasa, “Dai vaccini a Putin, l’agenda della responsabilità si sposta a sinistra” (Foglio). IL PAPA E LA  GUERRA: Daniele Menozzi intervistato dal Manifesto: “Per fermare la guerra Bergoglio unisce Ucraina e Russia”. Riccardo Cristiano, “Francesco, l’unico credibile” (Settimana news). Andre Nazar sj, “Un conflitto che coinvolge anche la dimensione religiosa” (aggiornamenti sociali).

Leggi tutto →

13 Gennaio 2022
by Giampiero Forcesi
0 commenti

0 commenti

DAVID SASSOLI, ANCORA TESTIMONIANZE. QUIRINALE, LE TRAPPOLE

13 Gennaio 2022

Mario Monti, “David, esempio di una politica semplice e nobile” (Corriere della sera). Luca Casarini, “David e io, due strani amici nel nome degli ultimi” (intervista a Il Riformista). Irene Giuntella, “Il volto umano di un’Europa senza muri” (Il Quotidiano del Sud). Massimo Papini, “Il ‘cattolicesimo adulto’ di David Sassoli” (Il Domani d’Italia). Marco Bresolin, “I ragazzi di David” (La Stampa). David Carretta, “Sono l’erede di Sassoli, dice la verde Bah Kuhnke, candidata al Parlamento europeo” (Foglio). QUIRINALE: Paolo Mieli,I danni di un voto agitato” (Corriere della sera). Lina Palmerini, “Scattano le prime trappole sul Quirinale” (Sole 24 ore). Franco Monaco, “Sette mosse per il Colle (togliendo dal tavolo il candidato Berlusconi)” (Huffpost). Stefano Ceccanti, “Berlusconi faccia un passo indietro. Non ha possibilità” (intervista a Inews24). Marcello Sorgi,Se l’ipotesi Berlusconi spinge al Mattarella bis” (La Stampa). Daniela Preziosi, “I cento passi che separano Berlusconi dal Mattarella bis” (Domani). Francesco Verderami, “L’irritazione di Silvio con Salvini: ‘I voti me li ha promessi’” (Corriere della sera). Guido Gentili, “I silenzi che aprono al bis di Mattarella” (il sussidiario.net). Gad Lerner, “La sinistra debole si è già arresa al Mattarella bis” (Il Fatto). Francesco Bei, “La resa dei conti nel centrodestra” (Repubblica). Stefano Feltri,Il paradosso Draghi: tutti lo stimano, nessuno lo candida al Quirinale” (Domani). Ilario Lombardo, “Il premier al Quirinale; avanza il fronte del no” (La Stampa). Lucetta Scaraffia, “Conclave-Quirinale, affinità” (Qn). GOVERNO: Fabio Tamburini, “Le quattro emergenze che vietano distrazioni” (Sole 24 ore). Enrico Giovannini, “Come non buttare alle ortiche le fatiche del Pnrr. Una guida” (Foglio). Paolo Baroni, “Ponte sullo Stretto, l’eterno ritorno” (la Stampa). Mauro Magatti, “Prendersi cura delle famiglie” (Avvenire). Massimo Recalcati, “Se la scuola è aperta è culla della democrazia” (La Stampa). SINISTRA: Massimo D’Alema, “Nel draghismo vedo un’esplosione di spirito antidemocratico” (intervista al Manifesto). UCRAINA: Claudio Tito, “Rischio conflitto armato in Europa. Sull’Ucraina è gelo tra Nato e Russia” (Repubblica). Beda Romano, “Dialogo difficile Russia-Nato, ma i negoziati andranno avanti” (Sole 24 ore). Mara Morini,Perché a Putin conviene congelare il conflitto con l’Ucraina” (Domani). INOLTRE: Assuntina Morresi,Eutanasia, una corsa senza fine. Uno studio dell’Istituto Cattaneo” (Avvenire).

Leggi tutto →

10 Gennaio 2022
by Giampiero Forcesi
0 commenti

0 commenti

UNA NUOVA STAGIONE POPULISTA. IL PNRR E IL PROBLEMA DEL DEBITO

10 Gennaio 2022

Maurizio Ferrera, “Una nuova stagione populista” (Corriere della sera). GOVERNO: Francesco Grillo, “Pnrr e scuola, l’occasione sfumata di cambiare un sistema” (Messaggero). Tito Boeri e Roberto Perotti, “Pnrr, l’Italia ha passato il primo esame, ma le vere riforme restano lontane” (Repubblica). Carlo Bastasin, “La cattiva strada (del disavanzo) che porta alla instabilità” (Repubblica – Affari e finanza). Renato Brunetta, “Un grande piano di formazione per rinnovare il lavoro pubblico” (Foglio). Dario Di Vico, “Il disappunto degli industriali sulla riforma fiscale” (Corriere della sera).  Alberto Orioli,L’emergenza di un’Italia che non fa figli” (Sole 24 ore). Mauro Calise difende la Dad: “Istruzione on line, occasione sprecata” (Mattino). QUIRINALE: Roberto Gressi, “Le strategie dei leader. La doppia chiave del M5S” (Corriere della sera). Gennaro Acquaviva, “Draghi resti dov’è. Al Quirinale vedo uno della Prima Repubblica” (intervista ad Avvenire). Antonio Polito, “Il fanta-Colle: la carta Andrea Riccardi” (Corriere della sera). Luigi Brugnaro, “Serve un patto con Renzi per Mario al Quirinale” (intervista al Corriere). Francesco Guerrera, “Anche i mercati votano nella corsa al Quirinale” (Repubblica). Emanuele Felice, “L’interesse nazionale e europeo sul Colle” (Domani). Michele Ainis, “Il destino del presidente” (Repubblica). Massimo Cacciari, “Il Quirinale e il Parlamento impotente” (La Stampa). EUROPA: Annalena Baerboch (ministro Esteri Germania), “Ora un patto tra Italia e Germania su indipendenza energetica e migranti” (intervista a La Stampa). Claudio Tito, “Un’Agenzia per il debito comune, l’idea forte per l’Europa del futuro” (Repubblica). Federico Fubini, “La soluzione italo-francese per il problema del debito” Corriere della sera). Massimo Bordignon, “Come gestire la riduzione del debito dopo il Covid” (Domani). Gianni Toniolo, “Due millenni di debiti pubblici” (Sole 24 ore). MONDO: Marta Dassù, “Il dialogo con Putin non sarà una Yalta 2” (Repubblica). Michael Walzer, “E’ il momento Weimar nella storia americana. I repubblicani devono sganciarsi da Putin” (intervista a La Stampa). INOLTRE: Luciano Canfora, “Orazione funebre per le democrazie. ‘Rappresentano solo i ceti medio-alti” (intervista a La Stampa). Antonio Carioti, “Contro gli iconoclasti. La storia non si cancella” (Corriere della sera).

Leggi tutto →

14 Novembre 2021
by Giampiero Forcesi
0 commenti

0 commenti

DILEMMA DEL CENTROSINISTRA. E DILEMMA DELLA CRISI CLIMATICA

14 Novembre 2021

Sergio Fabbrini, “Centrosinistra, i dilemmi del modello europeo” (Sole 24 ore). COP26 E TRANSIZIONE ECOLOGICA: Ferdinando Cotugno, “Primo accordo sulla crisi climatica. Adesso bisogna fare sul serio” (Domani). Sara Gandolfi, “Intesa sul clima, ma sul carbone c’è una frenata voluta dall’India” (Corriere della sera). Monica Perosino, “Cinque sfide per salvare la Terra” (La Stampa). Mario Tozzi, “Cop26, il crack annunciato di Glasgow” (La Stampa). Roberto Congolani, “Nella questione clima siamo il nemico di oi stessi” (intervista a Milano Finanza). Claudio Deascalzi,Serve una transizione green aperta a tutte le tecnologie” (intervista a F. Fubini sul Corriere). SONDAGGI: Ilvo Diamanti, “FdI e Lega calano. Il Pd sfonda il tetto del 20%” (Repubblica). Nando Pagnoncelli,Reddito di cittadinanza bocciato dal 53%. Quota 100: prevale il sì” (Corriere della sera). PD: Enrico Letta,  “Patto di maggioranza per blindare la manovra. Poi parleremo di Quirinale” (intervista a La Stampa). CASO OPEN-RENZI: Giuliano Ferrara, “Il grottesco del caso Open” (Foglio). Roberto Gressi,Il caso della mail di Rondolino (dopo la sconfitta di Renzi al referendum)” (Corriere della sera). INOLTRE: Maurizio Molinari, “La morsa di Putin sull’Unione europea” (Repubblica). Giulio Meotti, “Francia. Il super cattolico Bolloré dietro a Zemmour” (Foglio). Gianni Toniolo, “Dopo Angela la sfida euro-tedesca” (Sole 24 ore). Francesca De Benedetti, “Il vero passo avanti al vertice sulla Libia è la sintonia Parigi-Roma” (Domani).

Leggi tutto →

11 Giugno 2017
by Giampiero Forcesi
0 commenti

0 commenti

LEZIONI DAL VOTO IN GRAN BRETAGNA (E FRANCIA)

11 Giugno 2017

Marc Lazar, “La sinistra europea alla ricerca di radici” (Repubblica). Adriana Cerretelli, “Se l’Europa sceglierà la strada del realismo” (Sole 24 ore). Massimo Nava, “La Francia che attraversa i confini dell’ideologia” (Corriere della Sera). Marco Olivetti, “Gli elettori puniscono le richieste di un plebiscito. Lezioni dal voto in Gran Bretagna” (Avvenire). Lucio Caracciolo, “Londra debole e divisa all’appuntamento con la storia” (Repubblica). Gian Giacomo Migone, “Jeremy indica la retta via” (Il Fatto). David Sassoon, “Successo Corbyn nonostante tutti” (intervista al Manifesto). Leonardo Maisano, “La sinistra che conquista i giovani” (Sole 24 ore). Sergio Fabbrini,L’Europa tra incertezza e crisi d’identità” (Sole 24 ore). Romano Prodi,Il mare nostrum sta diventando il ‘mare loro’” (Messaggero). Stefano Stefanini, “Mosca punta i missili su Berlino. E’ guerra fredda” (La Stampa). Roberto Toscano, “L’inganno populista che crea altre elite” (Repubblica).

Leggi tutto →

6 Febbraio 2017
by Giampiero Forcesi
0 commenti

0 commenti

DOPO TRUMP L’EUROPA SI MUOVE

6 Febbraio 2017

Enrico Letta, “Giusta la mossa di Berlino. Via le zavorre” (intervista al Corriere della Sera). Andrea Bonanni, “Così l’Europa cambia” (Repubblica). Sergio Fabbrini, “Un’Europa differenziata, non quella dei club” (Sole 24 ore). Ferruccio De Bortoli, “Le rimozioni pericolose sull’Europa” (Corriere della sera). Eugenio Scalfari, “L’Europa sta sotto i piedi di Angela e nel cuore di Draghi” (Repubblica). Jacques Attali, “Fuori dall’euro Italia al disastro” (intervista al Mattino). Andrea Enria (presid. Autorità bancaria europea), “L’Europa salvaguardi i risparmiatori” (intervista al Corriere). Quanto allo scenario più ampio, Romano Prodi propone: “Riammettere la Russia al G8: un’opportunità per l’Europa” (Messaggero). Della stessa idea è Mario Del Pero, sempre sul Messaggero: “Perché al G8 deve tornare anche Putin”.

Leggi tutto →

25 Gennaio 2017
by Giampiero Forcesi
4 Commenti

4 Commenti

Mancano le idee, manca il dibattito, e la strada è in salita. L’incontro tra Prodi e la rete c3dem

25 Gennaio 2017
di Giampiero Forcesi

 

L’assemblea della rete c3dem dello scorso 21 gennaio a Bologna ha avuto due momenti: uno pubblico, incentrato sull’incontro e il dialogo con Romano Prodi, con lo scopo di riflettere sui principali nodi dello scenario internazionale, l’altro ristretto ai membri della rete (seppur aperto a chi fosse interessato), con lo scopo di eleggere un nuovo gruppo di coordinamento e ragionare sulle prospettive future.

Il tema scelto per l’incontro con Prodi era amplissimo. Diviso in tre parti: lo scenario mondiale (“Globalizzazione, conflitti, disuguaglianze: la situazione nel mondo…”),  il da farsi (“… le possibili vie da percorrere…”) e il nodo di sempre (“ …  il possibile contributo dei cattolici democratici”).

Leggi tutto →

8 Gennaio 2017
by Giampiero Forcesi
0 commenti

0 commenti

SUL SOVRANISMO. SU TRUMP. SU PUTIN. SUL MEDIO ORIENTE. E SUI VIAGGI DEL PAPA

8 Gennaio 2017

Per Sergio Fabbrini oggi si deve combattere il ritorno dei nazionalismi: “Europa. ‘Sovranismo’ è l’avversario da battere” (Sole 24 ore). Ancora sul Sole Luigi Zingales mostra che “Trump è pro business ma non pro mercato”, e spiega le molte differenze tra le due prospettive. Massimo Gaggi, sul Corriere, indica “I nuovi alleati dell’America di Trump”. Vittorio Emanuele Parsi, sul Sole, si sofferma su “I pericolosi disegni egemonici di Putin”. Danilo Taino, ancora sul Corriere, rivela che anche la Germania teme gli hacker russi: “Berlino teme blitz anti-Merkel”. Mentre in un’intervista all’Unità anche Vittorio Strada ritiene grave la cyber guerra (“Usa-Russia, è la rete la nuova frontiera della guerra fredda”), Ian Bremmer, intervistato dal Corriere, dice: “Ma non ci sarà la cyber guerra fredda”. Maurizio Molinari su La Stampa analizza “Le tre armi impugnate dal Califfo”. Andrea Negri, sul Sole, fa il punto su tre scenari delicati: “Turchia, Libia, Siria. Occidente senza strategia” (Sole 24 ore). Ferdinando Salleo lo fa sul Medio Oriente: “Chi vince e chi perde in Medio Oriente” (Repubblica). Su La Stampa Andrea Tornielli pubblica un’intervista a papa Francesco contenuta nel libro sui viaggi del papa che sta per uscire (“Ho capito che dovevo viaggiare dopo la missione a Lampedusa”).

Leggi tutto →

20 Settembre 2016
by Giampiero Forcesi
0 commenti

0 commenti

FUOCO POPULISTA E SOLIDARIETÀ DIFFICILE

20 Settembre 2016

Aiutare profughi e migranti, rendere sicuri i propri cittadini: il duplice dovere delle democrazie, così difficile da assolvere… Lo scrive Enzo Mauro su Repubblica, rispondendo a una lettera del sindaco di Milano: “Quale solidarietà”. E’ tanto più difficile quando, come dice Ugo Tramballi sul Sole 24 Ore, “I nemici dell’Occidente alimentano il fuoco populista”; e quando, come scrive Roberto Toscano su Repubblica, sono “Tutti pazzi per Putin”. E Carlo Nordio, sul Messaggero, commentando lo scontro di Renzi con la Ue, si chiede se non si debba decidere un limite all’accoglienza: “Migranti. La sterzata sull’orlo del baratro”. Intanto: “Renzi all’Onu: sui migranti pronti a fare da soli” (Mario Platero, Sole 24 Ore). John Kerry dice a La Stampa: “Sto con Renzi. L’Europa si muova sui migranti”. Lina Palmerini individua, per Renzi, “I rischi ‘interni’ dell’affondo contro la Ue” (Sole 24 Ore). E Sandro Gozi, intervistato dall’Avvenire, dice: “Svolta in sei mesi o l’Unione finisce”.

Leggi tutto →