22 Aprile 2022
by Giampiero Forcesi
0 commenti

0 commenti

FAR FINIRE IL CONFLITTO. MA RESPINGERE L’INVASIONE

22 Aprile 2022

Quattro contributi interessanti: Michael Walzer, “Ci sono ragioni morali per sperare in misure più dure verso Putin e accettare i sacrifici che comportano” (intervista a Scenari); Mauro Magatti,Le tre mosse di Putin che dobbiamo contrastare” (Corriere della sera); Anne Applebaum, “Putin non deve vincere” (intervista sul Foglio, data a Radio Rai 1); Antonio Polito, sul Corriere della sera: “Perché servono nuove alleanze” (se non si vuole evitare “the West vs the rest”, che l’Occidente si trovi contro tutto il resto del mondo). Poi l’intervista a Matteo Maria Zuppi, “Aiutare le vittime a fermare la carneficina, ma la guerra non si ferma con la guerra” (La Stampa), l’intervista a Stefano Ceccanti, “Dobbiamo guardare anzitutto agli aggrediti” (tuttavia.eu), la nota di Franco Monaco su Il Fatto: “Il pericolo più grande oggi e non saper finire il conflitto”, l’analisi di Ferdinando Nelli Feroci, “Mai aperte trattative serie. Manca un mediatore forte” (intervista al Mattino). L’EUROPA E L’UCRAINA: Josep Borrel, “Putin non vuole tregue. L’Europa aiuterà l’Ucraina a respingere l’invasione” (intervista a Repubblica). Emanuel Macron, “Putin mi parla di messa inscena. Ma spetta a noi dialogare con lui” (intervista al Corriere della sera). Vittorio E. Parsi, “Il problema Germania. Su gas russo e armi all’Ucraina Berlino è in crisi” (Foglio). Emanuele Felice interviene sulla proposta di E. Letta: “Come costruire un’Europa a due velocità dopo la guerra” (Domani). La replica di Enrico Letta: “Ci serve una Confederazione per portare subito l’Ucraina nell’orbita dell’Unione europea” (Domani). Piero Fassino,La riforma dell’Europa” (Repubblica). L’ANPI E IL 25 APRILE: Liliana Segre, “Sarà un 25 aprile diverso. Difficile cantare Bella ciao senza pensare all’Ucraina” (intervista al Corriere). Le dà ragione (nonostante tutto) Gad Lerner sul Il Fatto: “Gli ucraini possono stare antipatici ma non adesso”. Arturo Parisi, “L’Anpi non ha senso” (intervista al Foglio). Paolo Segatti, “Ecco come Pagliarulo, presidente Anpi, dilapida la memoria della Resistenza” (Libertà eguale). LE PEN, CONTE, IL PD: Claudio Cerasa, “Il caso Le Pen, Conte, il Pd” (Foglio). Lina Palmerini, “Conte su Le Pen: colpo al patto con il Pd” (Sole 24 ore).

Leggi tutto →

26 Marzo 2022
by Giampiero Forcesi
0 commenti

0 commenti

L’AUMENTO DELLE SPESE MILITARI DIVIDE: DA UNA PARTE BERGOGLIO, CONTE, L’ANPI; DALL’ALTRA DRAGHI, MATTARELLA, LETTA

26 Marzo 2022

Parlando alle donne del Centro Italiano Femminile, papa Bergoglio ha definito una “vergogna”, una “pazzia” la decisione dei paesi dell’Unione europea di aumentare le spese militari (discorso del 24 marzo). L’uscita del papa non ha avuto larga risonanza nella stampa. Se ne lamenta su Il Riformista Piero Sansonetti: “Così il sig. Bergoglio scompare dalle pagine dei giornali in mimetica”. Ne hanno scritto Domenico Agasso su La Stampa: “Papa Francesco critica l’Italia. ‘La spesa per le armi una pazzia’” e Salvatore Cannavò su Il Fatto: “’Siete dei pazzi’, manifesto pacifista di papa Francesco”. Su Il Foglio c’è una replica non firmata: “Caro papa, la pazzia è solo quella di Putin” e un articolo di Claudio Cerasa: “La Nato, l’economia, Putin e le parole del papa. La follia non è armare l’Ucraina ma ostinarsi a inseguire la politica del ‘non farò’”. Sull’Avvenire interviene Marco Tarquinio: “Una vergogna, proprio così”. La questione ha risvolti politici interni: il governo Draghi, e la Camera dei deputati, hanno deciso l’aumento della spesa militare, ma poi Giuseppe Conte ha annunciato il voto contrario del M5S: Carlo Bertini, “Escalation anti armi del capo M5s. Ma Draghi: ‘Rispetteremo i patti’” (La Stampa). Pietro Di Leo, su Il Tempo, commenta: “Draghi ha un guaio in Vaticano”. Anche l’ANPI si dichiara contro il riarmo e contro le armi agli ucraini, come scrive Daniela Preziosi: “I partigiani dell’ANPI resistono anche a Mattarella e Liliana Segre” (Domani). Di Liliana Segre Repubblica riporta l’intervento: “Cari partigiani, no all’equidistanza”. Sulla posizione espressa da Mattarella scrive su Il Quotidiano Cesare Mirabelli: “Le parole forti del presidente Mattarella”.  E poi c’è la sinistra-sinistra: Giorgio Beretta, della Rete italiana pace e disarmo: “La sinistra doveva opporsi alle armi” (Manifesto). I commenti politici di Marcello Sorgi: “Il grande azzardo del leader dei 5stelle” (La Stampa) e Stefano Folli: “Se la guerra investe il campo largo” (Repubblica). E Lucio Caracciolo:Si riapre la stagione del riarmo europeo” (La Stampa). INOLTRE: Tom Friedman, “Putin è un paria e può attaccare la Polonia. Noi cosa faremo?” (intervista al Corriere della sera).  Mirella Serri, “Il tema del nazismo usato da Putin per disorientare” (La Stampa).  Fabrizio Barca, “Le idee ci sono, ma la politica è sorda” (The Post internazionale).

Leggi tutto →

26 Gennaio 2022
by Giampiero Forcesi
0 commenti

0 commenti

TIMORI SERI (E MENO SERI) PER DRAGHI AL QUIRINALE

26 Gennaio 2022

Paolo Pombeni, “Il labirinto parlamentare” (mentepolitica.it) e “Quell’arbitro che i leader devono trovare insieme” (Messaggero). Stefano Folli, “La difficile ricerca di un nome neutro” (Repubblica). Gianfranco Pasquino, “Le scomode verità su cosa può succedere al governo” (Domani). Sabino Cassese, “La tenuta del governo? Sganciata dai voti sul Colle” (intervista al Giornale). Michele Ainis, “Se Draghi va al Quirinale si rischia un corto circuito” (intervista a Il Fatto). Francesco Clementi,Draghi al Colle? Questione delicata, ne va dell’assetto istituzionale del paese” (intervista a Il Dubbio). Alessandro Campi,Attenzione ai tecnici al Quirinale, qui c’è in gioco la democrazia” (intervista a Il Giornale). Claudio Cerasa, “Il draghicidio ha i colori gialloverdi” (Foglio). Laura Cesaretti,Letta azzera tutto per fermare Giuseppi (che trama con Salvini)” (Il Giornale). Andrea Carugati, “Conte e un pezzo del Pd a tenaglia spingono Letta a mollare Draghi” (Manifesto).  Monica Guerzoni, “La cautela del premier” (Corriere della sera). QUESTIONI DEL PAESE E DEL GOVERNO:  Leonardo Becchetti,Lavoro, immigrati e demografia: tre mosse anti-declino” (Avvenire). Francesco Gesualdi, “Un fisco più equo e progressivo: quattro pilastri da cui partire” (Avvenire). Giuseppe Benedetto,Il successo del Pnrr passerà dai rapporti con enti locali e Ue” (Sole 24 ore). Marco Bentivogli,La morte di Lorenzo e il fattore sicurezza” (Repubblica). UCRAINA: Isabella Bufacchi,Macron e Scholz duri: se la Russia invade pagherà un prezzo alto” (Sole 24 ore). David Carretta, “Gli europei tra Mosca e Ue” (Foglio). Giulio Sapelli, “Con Putin sbagliamo, il vero nemico è la Cina” (intervista a Libero). Luca Kocci,Oggi la preghiera per la pace di Bergoglio” (Manifesto). INOLTRE: Liliana Segre,La mia lotta è per la verità” (intervista a La Stampa). Fabio Albanese, “Morti di freddo” (La STampa).

Leggi tutto →

31 Ottobre 2021
by Giampiero Forcesi
0 commenti

0 commenti

LA VIA DI DRAGHI AL MULTILATERALISMO

31 Ottobre 2021

Un dialogo tra Marta Cartabia e Liliana Segre, “La giustizia che ricuce” (Corriere della sera – La Lettura). IL G20: Sergio Fabbrini, “Le sfide ambiziose di un mondo interconnesso” (Sole 24 ore). Romano Prodi, “Gli incontri a due: la via di Draghi al multilateralismo” (Messaggero). Maurizio Molinari, “La strategia della responsabilità” (Repubblica). Paolo Valentino, “Draghi e l’eredità di Merkel per mettere insieme alleati e concorrenti” (Corriere della sera). Alessandro Barbera,Il clima divide il G20” (La Stampa). Giuseppe Sarcina, “Global Minimum Tax” (Corriere). ECOLOGIA: Jeremy Rifkin, “Ho fiducia nell’Italia. Deve guidare la sfida ecologica” (intervista a Repubblica). Jeffrey Sachs, “Non è tutto un bla bla bla. Ma la guerra fredda è un ostacolo” (intervista al Corriere della sera). POLITICA ITALIANA: Paolo Pombeni, “Il bipolarismo tra riformisti e massimalisti sconvolge i fronti politici tradizionali” (Il Quotidiano). Salvatore Vassallo, “Una maggioranza per tenere Draghi a lungo a capo del governo è solo un’illusione” (Domani). Francesco Verderami, “I timori del centrosinistra nel voto sul Quirinale” (Corriere della sera). Andrea Romano, “Il nuovo Ulivo” (intervista al Mattino). Gianni Cuperlo, “Renzi va a destra, da lui non prendiamo lezioni” (intervista al Manifesto). Elly Schlein,Renzi ha cambiato idea, ma sulla Zan non molleremo” (intervista a Domani). Fabrizio Barca, “Sinistra, torna alla realtà” (estratto di un suo libro – Espresso). MANOVRA DI BILANCIO: Marcello Sorgi, “Doppio colpo alle misure dei populisti” (La Stampa). Enrico Marro, “Come cambia il reddito di cittadinanza” (Corriere). Chiara Saraceno, “Reddito di cittadinanza.  Aiutare senza ideologie” (Repubblica). INOLTRE: Maurizio Ferraris, “I finti sapienti che negano il virus” (Repubblica). Angelo Panebianco, “I vantaggi dei regimi” (Corriere della sera). Giorgia Serughetti, “L’individualismo autoritario minaccia la democrazia” (estratto da un suo libro sulle destre – Domani). Vlodek Goldkorn, “Polonia, estrema Europa” (Espresso).

Leggi tutto →

29 Ottobre 2021
by Giampiero Forcesi
0 commenti

0 commenti

CATECHESI DI FRANCESCO. SINODO. EDITORIA CATTOLICA. MEMORIA DI C.M. MARTINI

29 Ottobre 2021

Francesco, “La Chiesa non è ‘comandi e precetti” e “La libertà si realizza nella carità” (due catechesi sulla Lettera ai Galati – Avvenire). Mons. Carlos Castillo, arcivescovo di Lima, “Il rischio di sentirsi èlite” (Il Regno n. 18). Massimo Faggioli, “Biden e Chiesa cattolica. L’era dello scontro” (Il Regno n. 18). Enzo Bianchi, “La riscoperta della vera identità cristiana” (Vita pastorale). Marco Politi, “L’era dell’incertezza del pontificato di Bergoglio e la supremazia della religione fai-da-te” (Blog). Giulio Meotti,Basta con la chiesa modello Yoga. Un vescovo anglicano si fa cattolico” (Foglio). Raniero La Valle,Per il futuro del mondo” (sul G20 – chiesadeipoveri). SINODO: Brunetto Salvarani, “La via sinodale. Cristianesimo in cammino dentro la realtà” (Avvenire). Enzo Bianchi,Insieme a papa Francesco” (Repubblica). Sergio Ventura,Dacci oggi il nostro Sinodo quotidiano” (Vino nuovo). Andrea Grillo, “Liturgia e quotidianità, questioni chiave” (come se non). Lucia Capuzzi a colloquio con Birgit Weiler, “Sinodalità, essenza della chiesa” (Avvenire). Sarah Numico, “Germania, le riforme nascono dalla fede” (Il Regno n. 18). E, infine, come la vede Antonio Socci: “I nodi del Sinodo. Sfida per la sopravvivenza della Chiesa” (Libero). EDITORIA CATTOLICA: Massimo Faggioli,La crisi dell’editoria cattolica racconta l’analfabetismo religioso di oggi” (Domani). Marcello Neri, “Crisi dell’editoria o della cultura umanistica?” (Settimana news). MARTINI: E’ in edicola e in libreria un volume a più voci sull’eredità del card. Martini: “Carlo Maria Martini, costruttore del dialogo”; sul Corriere della sera gli articoli di Ferruccio De Bortoli, “La sua semina spirituale non si è mai interrotta”, e di Liliana Segre, “Una figura che stimolava a prendersi cura degli altri”. INOLTRE: Laura Caffagnini, “Eugenio Melandri a due anni dalla morte” (Settimana news). Maria Elisabetta Gandolfi, “Preti nella crisi, seminari da ripensare” (Il Regno n. 18). Antonio Spadaro, “Tommy Faye, quando la fede si fa marketing” e “Gesù e il cieco. La vita è in cammino, non stare parcheggiati sul marciapiede” (Il Fatto). Noi Siamo Chiesa, “L’ipotesi di una eutanasia-buona morte di ispirazione cristiana”.

Leggi tutto →

1 Settembre 2021
by Giampiero Forcesi
0 commenti

0 commenti

SE L’EUROPA CHIUDE LE PORTE ALLA DISPERAZIONE

1 Settembre 2021

Stefano Ceccanti dà la sua risposta all’interrogativo se la democrazia si possa esportare: “La democrazia tra idealismo e realismo” (Il Riformista). EUROPA E PROFUGHI AFGHANI: Beda Romano riferisce la posizione che emerge nella Ue sui profughi afghani: “Bruxelles: prevenire migrazioni incontrollate, aiuti ai Paesi confinanti” (Sole 24 ore). Marco Bresolin dice meglio: “L’Europa chiude le porte” (La Stampa). L’ironia amara di Mattia Feltri, “Zitto e pedala” (La Stampa). La reazione dei gesuiti del Centro Astalli: “L’Europa chiude le porte alla disperazione” (centroastalli). L’appello di mons. Vincenzo Paglia, “Europa, ascolta il Colle, accogli i fratelli in fuga” (Il Riformista). E quello di Dino Rinoldi (docente di Diritto della Ue alla Cattolica) e Marcomaria Freddi (radicale, consigliera al Comune di Parma): “Ministra Lamorgese, i posti per accogliere i profughi afghani ci sono. Ora andiamo a salvarli” (il Dubbio). Liliana Segre: “Io, Liliana Segre, profuga con loro” (La Stampa). Anche Marco Minniti nel suo articolo chiede accoglienza per i profughi: “Competizione e cooperazione, il piano che serve all’Occidente” (Repubblica). La riflessione acuta di Guido Gentili, “L’Afghanistan e l’altra faccia dell’Europa” (Prealpina). Alessandro Barbera riferisce dell’impegno di Mario Draghi: “Draghi vola a Marsiglia da Macron per un patto a due su Afghanistan e Libia” (La Stampa). EUROPA E DIFESA COMUNE: Paolo Mieli, “L’esitante Europa nelle crisi mondiali” (Corriere della sera). Lorenzo Guerini, “Difesa europea non più rinviabile” (Messaggero). Ian Buruma, “L’America non è più il poliziotto del mondo. La Ue investa in sicurezza” (intervista a La Stampa). GLI USA DOPO KABUL: Ugo Tramballi, “America, finisce a Kabul la retorica della nazione indispensabile” (Sole 24 ore). Massimo Gaggi,Nonostante tutto Joe Biden ha le carte per rilanciare” (Corriere della sera).

Leggi tutto →

1 Gennaio 2021
by Giampiero Forcesi
0 commenti

0 commenti

I BUONI FRUTTI DEI GRANDI MALI: LA SPERANZA DIFFICILE PER IL 2021

1 Gennaio 2021

Luigino Bruni,I buoni frutti dei grandi mali” (Avvenire). Leonardo Becchetti, “In cerca di vero e altro senso” (Avvenire). Liliana Segre, “Preghiera laica al popolo no-vax” (La Stampa). Antonio Polito,Il vento del 2021” (Corriere della sera). Andrea Riccardi,Due grandi opportunità per la ripresa del paese” (Corriere). Mario Giro, “Per sopravvivere la sinistra deve parlare con gli ‘spregevoli’” (Domani). Giovanni Orsina, “L’immobilismo di un sistema” (La Stampa). Chiara Saraceno, “La scuola senza risposte” (Repubblica). IL GOVERNO: Ilvo Diamanti, “Nell’anno del Covid il primato è di Conte. Salvini il meno amato” (Repubblica). Piero Ignazi, “La popolarità del premier che i partiti non capiscono” (Repubblica). Paolo Armaroli, “Il premier Conte: un forestiero nato con la camicia” (Il Dubbio). Carlo Bertini,Renzi rilancia: andrà a casa. E se si salva sarà un’agonia” (La Stampa). Matteo Renzi, “Non saremo complici di questo Recovery” (intervista a Il Sole 24 ore”. Marcello Sorgi, “L’opposizione di ‘centro’ rende la crisi più probabile” (La Stampa). Anna Maria Furlan, “Conte, basta fare da solo” (intervista a Avvenire). Roberto Gualtieri, “Svolta o perdiamo i fondi Ue” (intervista a Repubblica). Franco Monaco, “Niente legge elettorale. E’ colpa della destra e di Italia viva” (Il Fatto).

Leggi tutto →

1 Febbraio 2020
by Giampiero Forcesi
0 commenti

0 commenti

L’ADDIO DI LONDRA. LA CINA DEL CONTAGIO. LA SEGRE A BRUXELLES…

1 Febbraio 2020

Andrea Bonanni, “Cosa vuol dire essere europei” (Repubblica). Stefano Cingolani,Bye bye Europa. La grande scommessa di Bojo” (Foglio). Tony Blair,Ora gli europeisti voltino pagina” (intervista a Repubblica). Timothy Radcliffe op., “Teneteci un posto nei vostri cuori” (La Croix). Bill Emmott, “Le fragilità del potente Xi Jinping” (La Stampa). Vittorio Parsi, “La lezione planetaria del contagio del secolo” (Messaggero). Il discorso di Liliana Segre a Bruxelles: “Siate farfalle che volano sopra i fili spinati” (Repubblica). Zvi Schuldner, “Buonanotte Palestina” (Manifesto). Serena Sileoni,La politica economica della Ue e il populismo della Polonia” (Mattino).

Leggi tutto →

13 Settembre 2019
by Giampiero Forcesi
0 commenti

0 commenti

IL MOMENTO DELLA VERITÀ PER I 5STELLE

13 Settembre 2019

Mauro Magatti, “Per i 5stelle è arrivato il momento della verità” (Corriere della sera). Agostino Giovagnoli,Perché questo nuovo tempo parlamentare” (Avvenire). Barbara Spinelli, “Una sana contaminazione può fare a 5stelle e Pd” (Il Fatto). Dario Franceschini, “Alleanza con i 5 stelle già alle regionali” (intervista a Repubblica). Gianni Cuperlo, “Ora facciamo il Pd e un governo popolare“(intervista a Il Dubbio). Fabrizio Barca e Andrea Morniroli (Forum Disuguaglianze e Diversità), “La risposta ai più fragili” (Repubblica). Pier Paolo Donati,Come i beni relazionali possono generare beni comuni” (Avvenire). Enrico Giovannini, “Via gli ostacoli che frenano il cambiamento” (intervista all’Avvenire). Enrico Letta, “Germania e Italia firmino un patto a Lampedusa” (Repubblica). Giuseppe Conte,Migranti, così cambiamo” (intervista al Corriere). Liliana Segre, “Una fiducia contro l’odio” (Foglio). LEGGE ELETTORALE: Dario Perrini, “Un Pd proporzionale” (Foglio). Claudio Cerasa, “Non raccontiamo balle sul maggioritario”. Emilia Patta, “Dubbi di Zingaretti sul proporzionale” (Sole 24 ore). Romano Prodi,Perché io tifo per il sistema maggioritario” (lettera al Corriere).

Leggi tutto →

6 Giugno 2018
by Giampiero Forcesi
0 commenti

0 commenti

QUALE OPPOSIZIONE? IL CONTRIBUTO DI GOFFREDO BETTINI

6 Giugno 2018

Sul Manifesto di ieri un bell’articolo di Goffredo Bettini, già ispiratore delle giunte Rutelli e Veltroni, che indica alcuni criteri per il cammino dell’opposizione a sinistra: “Una linea saggia per spostare orientamenti e svelare illusioni”. Le interessanti slide con cui Giorgio Tonini ha introdotto a Roma un seminario sul populismo.  L’intervista di Andrea Orlando al Manifesto sul governo e sull’opposizione: “Se Conte fa flop attaccherà i migranti”. Emanuele Macaluso: “Il Conte del paese di Bengodi” (Il Dubbio). L’editoriale di Francesco Riccardi su Avvenire sottolinea i “pochi ideali” nella relazione di Conte: “La visione povera”. Sul Corriere della sera Federico Fubini e W. Munchau: “L’egoismo che in Europa alimenta i nazionalismi”. Andrea Tarquini:La democrazia illiberale di Orban” (Repubblica). La lettura ambivalente del nuovo governo data da Raniero La Valle sul sito lachiesadeipoveri: “Tutti stranieri, nessuno straniero”. La difesa dei Rom nell’intervento in Senato di Liliana Segre: “Ricordo quei rom morti nel mio lager” (Repubblica).  L’idea di democrazia diretta del ministro R. Fraccaro: “Sì ai referendum senza quorum” (intervista al Corriere della sera); una nota di Stefano Ceccanti: “Una certa idea della democrazia diretta”.

Leggi tutto →