8 Settembre 2022
by Giampiero Forcesi
0 commenti

0 commenti

LETTA CREDE ALLA RIMONTA, MA TROPPI ITALIANI SONO INDIFFERENTI ALLA POLITICA

8 Settembre 2022

Francesco Peloso,Cl interviene sul voto. Altri segnali di vita nel mondo cattolico” (Domani). Noi Siamo Chiesa, “Elezioni difficili. I cattolici esprimano il meglio della loro cultura democratica.Agnese Palmucci,Lo spartito della società civile per tornare alla buona politica” (Avvenire). Vanesse Pallucchi,Ecco le priorità per un paese che soffre” (Avvenire). Renato Mannheimer,Cari politici, sapete che solo a 2 persone su 10 interessano le elezioni?” (Il Riformista). Luca Diotallevi, “La logica di comunità che divide il Paese” (Messaggero). PARTITO DEMOCRATICO: Gianfranco Pasquino, “Soltanto il Pd si oppone davvero alle destre” (Domani). Daniela Preziosi,Il disperato appello di letta per salvare il Pd e la democrazia” (Domani). Carlo Bertini,La strategia della rimonta” (La Stampa). Antonio Polito, “Il voto utile e la coperta corta del Pd” (Corriere). Paolo Pombeni,La sfida al centrodestra come una lotta tra angeli e demoni. La rappresentazione di Letta fa male alla democrazia” (Il Quotidiano). Stefano Folli, “La posta in gioco tra Pd e 5 Stelle” (Repubblica). Arturo Parisi,Il Pd deve correggere il tiro” (lettera al Foglio). Marcello Sorgi,L’errore fatale sui collegi” (La Stampa). Mario Ricciardi (il Mulino), “Letta è di centro. Difficile che aprisse a sinistra e  5Stelle” (intervista a Il Fatto). Andrea Fabozzi, “Letta, il Rosatellum e il Pd. Storia di un suicidio perfetto” (Manifesto). GIORGIA MELONI: Virginia Piccolillo, “Meloni spinge per il presidenzialismo. ‘La Bicamerale è una soluzione’” (Corriere). Giovanni Orsina,Giorgia e quel conservatorismo che fa presa sugli elettori disperati” (La Stampa). Frans Timmermans, “L’agenda sociale di questa destra mette paura” (interista a Repubblica). Claudio Cerasa, “Perché Meloni non fa così paura ai suoi nemici” (Foglio). GLI ALTRI: Elisa Calessi, “Salvini: ‘la nostra prima legge è l’autonomia per il Nord’” (Libero). Giuseppe Conte,Il reddito, scelta epocale. Caccia ai poveri vergognosa” (intervista al Corriere). Maurizio Tropeano, “L’avvocato dei poveri” (La Stampa). Giampiero Calapà, “La scelta di Melénchon: ‘De Magistris unica speranza” (Il Fatto).

Leggi tutto →

14 Agosto 2022
by c3dem_admin
0 commenti

0 commenti

SULLA MATURITA’ DEMOCRATICA DEL PAESE ITALIA

14 Agosto 2022

Una riflessione di Matteo Zuppi a partire dalla festa dell’Assunzione di Maria: “Riaprire ora vita e speranza” (Avvenire). ELEZIONI. I CASI SERI DEI GIOVABNI E DELLE DONNE: Vincenzo Galasso, “Un fisco che sostenga i giovani” (Corriere della sera); Linda Laura Sabbadini, “Perché le donne non votano” (Repubblica). ELEZIONI. VERSO UNA DEMOCRFAZIA ILLIBERALE? Sabino Cassese non è del tutto pessimista: “La prova di maturità della nostra democrazia” (Corriere), e anche “Non demonizziamo il presidenzialismo, ma il timore del tiranno in Italia è vivo” (intervista a La Stampa). Paolo Mastrolilli racconta come “L’internazionale dei sovranisti vuole un’Italia modello Orban” (Repubblica); e colpisce la lettera di Vittorio Sgarbi e il sovranista Francesco Giubilei sul Corriere: “La cultura non è del Pd. Il centrodestra ci punti“. Salvatore Bragantini,I moderati non temono abbastanza la svolta autoritaria” (Domani). Andrea Orlando, “Da questa destra tentazione democratura” (intervista al Corriere). Yascha Mounk,Il rischio è tornare indietro su immigrazione e diritti” (intervista a La Stampa). ELEZIONI. IL NODO DELL’EUROPA: Sergio Fabbrini,La lezione di De Gasperi, l’Europa unita e il ritorno della guerra” (stralcio della lectio degasperiana- Sole 24 ore). Enrico Morando sottolinea che “Sull’ordinamento europeo FdI è ambigua e in cortocircuito” (Foglio). Salvatore Rossi, “L’Italia del post-pandemia non può fare a meno della ‘fortezza Europa’ (Gazzetta del Mezzogiorno). PARTITO DEMOCRATICO: Tre letture critiche (in crescendo): Arturo Parisi, “Pd, troppi errori” (intervista a Avvenire); Carlo Trigilia, “Così la sinistra e il Pd si sono illusi di poter attrarre il ceto medio” (Domani); Piergiorgio Ardeni, “La responsabilità storica del Pd” (Manifesto). Il programma elettorale: Emilia Patta, “Letta: priorità taglio cuneo, ambiente e tutela dei diritti” (Sole 24 ore). PREVISIONI DI VOTO: Roberto D’Alimonte: “Due terzi dei seggi al centrodestra? Ipotesi irrealistica” (Sole 24 ore).

Leggi tutto →

7 Agosto 2022
by c3dem_admin
0 commenti

0 commenti

LA SINISTRA. SUI TRAVAGLIATI ACCORDI RAGGIUNTI

7 Agosto 2022

Giovanna Vitale, “’Più di così non potevo’. Letta e la strategia del doppio schema” (Repubblica). Il realismo di Romano Prodi, “Il compromesso inevitabile e le distanze da superare” (Messaggero). Roberto Gressi, “La preoccupazione del leader Pd che non vuole perdere a tavolino” (Corriere). Claudio Tito,Una sinistra responsabile” (Repubblica). Stefano Folli, “Un fronte costruito fra contraddizioni” (Repubblica). Marcello Sorgi, “Senza chimica, ma capaci di dar fastidio” (la Stampa). Ilario Lombardo,Calenda è tentato dallo strappo. ‘Gli accordi non erano questi” (La Stampa). Stefano Cappellini,Il piano B di Letta. Se salta l’accordo andiamo al voto da soli” (Repubblica). Due (ben diversi) commenti illustri: Angelo Panebianco, “Coalizioni poco affiatate, tra dubbi e scenari post-voto” (Corriere); Barbara Spinelli, “Perdere le elezioni. L’operazione Letta” (Il Fatto). Antonio Polito spiega cos’è l’agenda Draghi: “I partiti e la credibilità dell’Italia” (Corriere); ma per il romanzieri Maurizio Maggiani le cose non stanno così: “Caro Letta, venga nelle spiagge a vedere che effetto fa l’agenda Draghi” (Secolo XIX). E ancora: Stefano Lepri,L’agenda Draghi per il dopo Draghi” (La Stampa). Altri punti di vista: Mario Tronti (vecchio intellettuale comunista), “Un dovere repubblicano stare uniti per battere la destra” (intervista a Repubblica). Gian Enrico Carofiglio, “Un patto solo anti-destra ha già perso. Senza contenuti è un minestrone” (intervista a La Stampa). Roberto Napoletano, “Le elezioni si vincono se c’è un progetto Paese” (Il Quotidiano). Arturo Parisi, “Questo centrosinistra non è l’Ulivo. L’unità politica premia sempre. Letta stia attento agli anti-Draghi” (intervista a Domani). Giuliano Ferrara, “Moralismo e bullismo, il Papeete strisciante della sinistra” (Foglio). Alfio Mastropaolo,Il colpo grosso contro l’unità del Paese e la democrazia” (Manifesto). Sergio Fabbrini, “Le due coalizioni e la Ue: le percezioni sbagliate e gli effetti sul voto” (Sole 24 ore).

Leggi tutto →

22 Aprile 2022
by Giampiero Forcesi
0 commenti

0 commenti

FAR FINIRE IL CONFLITTO. MA RESPINGERE L’INVASIONE

22 Aprile 2022

Quattro contributi interessanti: Michael Walzer, “Ci sono ragioni morali per sperare in misure più dure verso Putin e accettare i sacrifici che comportano” (intervista a Scenari); Mauro Magatti,Le tre mosse di Putin che dobbiamo contrastare” (Corriere della sera); Anne Applebaum, “Putin non deve vincere” (intervista sul Foglio, data a Radio Rai 1); Antonio Polito, sul Corriere della sera: “Perché servono nuove alleanze” (se non si vuole evitare “the West vs the rest”, che l’Occidente si trovi contro tutto il resto del mondo). Poi l’intervista a Matteo Maria Zuppi, “Aiutare le vittime a fermare la carneficina, ma la guerra non si ferma con la guerra” (La Stampa), l’intervista a Stefano Ceccanti, “Dobbiamo guardare anzitutto agli aggrediti” (tuttavia.eu), la nota di Franco Monaco su Il Fatto: “Il pericolo più grande oggi e non saper finire il conflitto”, l’analisi di Ferdinando Nelli Feroci, “Mai aperte trattative serie. Manca un mediatore forte” (intervista al Mattino). L’EUROPA E L’UCRAINA: Josep Borrel, “Putin non vuole tregue. L’Europa aiuterà l’Ucraina a respingere l’invasione” (intervista a Repubblica). Emanuel Macron, “Putin mi parla di messa inscena. Ma spetta a noi dialogare con lui” (intervista al Corriere della sera). Vittorio E. Parsi, “Il problema Germania. Su gas russo e armi all’Ucraina Berlino è in crisi” (Foglio). Emanuele Felice interviene sulla proposta di E. Letta: “Come costruire un’Europa a due velocità dopo la guerra” (Domani). La replica di Enrico Letta: “Ci serve una Confederazione per portare subito l’Ucraina nell’orbita dell’Unione europea” (Domani). Piero Fassino,La riforma dell’Europa” (Repubblica). L’ANPI E IL 25 APRILE: Liliana Segre, “Sarà un 25 aprile diverso. Difficile cantare Bella ciao senza pensare all’Ucraina” (intervista al Corriere). Le dà ragione (nonostante tutto) Gad Lerner sul Il Fatto: “Gli ucraini possono stare antipatici ma non adesso”. Arturo Parisi, “L’Anpi non ha senso” (intervista al Foglio). Paolo Segatti, “Ecco come Pagliarulo, presidente Anpi, dilapida la memoria della Resistenza” (Libertà eguale). LE PEN, CONTE, IL PD: Claudio Cerasa, “Il caso Le Pen, Conte, il Pd” (Foglio). Lina Palmerini, “Conte su Le Pen: colpo al patto con il Pd” (Sole 24 ore).

Leggi tutto →

2 Febbraio 2022
by Giampiero Forcesi
0 commenti

0 commenti

FALLIMENTO DELLA POLITICA E TENTAZIONE DEL PROPORZIONALE. L’ITALIA E IL MYANMAR

2 Febbraio 2022

Paolo Pombeni propone due piste di lettura per il dopo-Quirinale, una più generale: “Un sistema al capolinea?” (Mentepolitica.it), e una più mirata (cui abbiamo messo un titolo più adeguato al testo): “Verso la fuoriuscita dal sistema bipolare, e l’opportunità di un nuovo centro” (Messaggero). Gianni Cuperlo incalza con intelligenza il Pd: “Ora il Pd prenda l’iniziativa e porti le riforme dentro il Palazzo” (Domani). Goffredo Bettini riprende il filo dei suoi ragionamenti: “Non c’è stata la Caporetto della politica. Il Pd guardi anche a FI” (intervista a Repubblica). Franco Monaco dice: “Pd e M5S: le lotte interne sono questioni politiche” (Il Fatto); ma Lavinia Rivara, a proposito del M5S e degli attacchi a Di Maio, sottolinea “Quella passione per le purghe staliniane” (Repubblica). Gustavo Zagrebelsky si rifà al Siracide e, non a torto, propone: “Ora silenzio e serietà” (Repubblica). La rivista Il Mulino propone due commenti: Mario Ricciardi, “Il presidente della Costituzione”, e Guido Melis, “Una classe politica fallimentare”. Luca Ricolfi, invece, la mette così: “Il duo Draghi-Mattarella è il suicidio della politica. Tre idee per FI.Lega-FdI” (intervista a Il Giornale). All’opposto Stefano Fassina, “Mattarella e Draghi, l’ultima chance per i partiti” (Manifesto). Il parere di Arturo Parisi in un’intervista a Public Policy, e quello di Marco Tarquinio nella rubrica di lettere dell’Avvenire, “Il Parlamento ha fatto la sua parte”. MAGGIORITARIO O PROPORZIONALE? Spiega Avvenire: “Legge elettorale, nodo aperto. Il proporzionale tenta”. Scrive Giovanna Casadio, “Addio maggioritario. Cos’è e a chi conviene la nuova legge elettorale” (Repubblica). Giuseppe Provenzano (vicesegr. Pd), “Il proporzionale per ricostruire la politica” (intervista a Repubblica). Ma Gianfranco Pasquino scrive: “Le aspettative esagerate sul ritorno al proporzionale” (Domani); Roberto D’Alimonte, “Il ritorno al proporzionale rischia di generare un Parlamento ingovernabile” (Sole 24 ore). GOVERNO: Giovanna Faggionato, “Draghi fa la verifica di governo” (Domani). Federico Fubini, “Pnrr, le decisioni da prendere e le cose da fare nel 2022” (Corriere della sera). Ilario Lombardo, “Recovery, la svolta di Draghi” (La Stampa). Giuseppe Brescia (M5S) e Dario Parrini (Pd), “Ora un nuovo impegno costituzionale riformatore” (Foglio). MYANMAR: Albertina Soliani e Sandra Zampa, “Contro i golpisti scelte nette da parte dell’Italia” (Avvenire). Piero Fassino, “La comunità internazionale deve intervenire” (Repubblica).

Leggi tutto →

12 Settembre 2021
by Giampiero Forcesi
0 commenti

0 commenti

FINE VITA. CARCERE. LIBERTA’. RIFORMISMO. L’EUROPA DOPO L’11 SETTEMBRE

12 Settembre 2021

Paolo Annunziato, “Il mio appello per un’esistenza dignitosa” (l’autore è ex direttore del Cnr, malato di Sla – Corriere della sera). Ugo Magri, “Mattarella nel carcere minorile di Nisida: ‘Il carcere non deve essere una macchia indelebile’” (La Stampa) e Vincenzo Ammaliato, “La seconda vita” (l’impegno di minori detenuti per il riscatto di Pozzuoli – La Stampa). Axel Honneth, “Siamo liberi solo se sono liberi anche gli altri” (intervista ad Avvenire). VATICANO E POLITICA: ne scrivono, con non poca esagerazione, Mattia Ferraresi,L’imprimatur papale sulla strada che separa Cartabia dal Quirinale” (Domani) e Domenico Agasso, “Lega-Vaticano: il nuovo corso. ‘C’è intesa sui temi scottanti’” (La Stampa – in realtà il card.Parolin ha parlato di “qualche punto d’intesa”). GOVERNO E PARTITI: Enrico Morando: “‘Ora ci sarebbe tempo per tutto’. Biden, NGEU, Governo Draghi. Per i riformisti l’occasione è adesso” (Libertàeguale). Marco Damilano guarda al futuro della politica italiana e la mette così: “Non serve un De Gaulle” (L’Espresso). L’Avvenire dà spazio alla Lettera aperta di 5 parlamentari a Draghi sul ruolo del ministro Cingolani: “Transizione ecologica, il chiarimento necessario”. Su Covid, green pass e obbligo vaccinale: l’allarme di Maurizio Molinari, “Ci giochiamo tutto in quattro settimane” (Repubblica); Alberto Gentili, “Lavoro, verso il pass per tutti” (Messaggero); Massimo Calvi, “Il buon diritto al non contagio” (Avvenire). Il ministro Luciana Lamorgese replica a Salvini: “Green pass, avanti decisi. Gli attacchi di Salvini un danno a tutto il governo” (intervista al Corriere). Antonio Polito, “Una Lega tra felpa e governo” (Corriere). Nando Pagnoncelli, “I primi tre partiti (Lega, Pd e FdI) racchiusi in due punti. Centrodestra al 47,5%. Sale Forza Italia” (Corriere). Su Il Fatto due articoli (tra i tanti) anti-Draghi: Nadia Urbinati,Draghi debolissimo, capo di un governo da Prima Repubblica”, e Lorenza Carlassare (costituzionalista), “Un Mattarella-bis sarebbe un’anomalia, come Draghi al Colle”. Nel toto-nomi per il Colle, Alessandro Giuli fa gli scongiuri: “Allarme Quirinale: vogliono la Bindi” (Libero).  EUROPA: Romano Prodi, “L’eredità della Merkel per il governo che verrà” (messaggero). Sergio Fabbrini, “L’11 settembre e le sfide aperte per l’Europa” (Sole 24 ore). Francesca De Benedetti, “Melenchon rincorre ancora l’Eliseo, la sinistra e il popolo” (Domani). INOLTRE: Franco Monaco, “Sinistra strabica” (Adista). Massimo D’Alema,La democrazia non si esporta. I Talebani non sono terroristi” (intervista a Domani). Chiara Saraceno e Gian Enrico Rusconi,Ma i simboli della fede non vanno esposti” (La Stampa). Arturo Parisi, “Ho perso, ma non mi sono perduto” (intervista all’Espresso).

 

Leggi tutto →

11 Marzo 2021
by Giampiero Forcesi
2 Commenti

2 Commenti

CHE COSA CI SI ASPETTA DALL’ARRIVO DI ENRICO LETTA?

11 Marzo 2021

Paolo Mieli si stupisce dei giudizi di alcuni costituzionalisti di sinistra sulla scarsa democraticità del governo Draghi:  “Guerre culturali a sinistra” (Corriere della sera). Sulla probabile accettazione di Enrico Letta alla proposta fattagli dal Pd scrivono Carlo Bertini, “C’è l’accordo tra Letta e Zingaretti” (La Stampa), Stefano Cappellini, “Letta e il Pd sonnambulo” (Repubblica), Gad Lerner, “Letta, l’usato sicuro” (Il Fatto), Paolo Pombeni,Il ritorno di Letta, un papa straniero” (Il Quotidiano). Arturo Parisi, “Il Pd ha bisogno di tutto fuorché di una tregua” (intervista all’Huffpost). Mario Ajello, “Pd. Letta verso la leadership. Da rivedere il patto con M5S” (Messaggero). Gianfranco Pasquino, “Il concorso di bellezza che prescinde dai contenuti” (Domani), Claudio Cerasa, “Il Pd non può stare sereno” (Foglio). Sul Pd scrive Enrico Morando su Il Riformista: “Una Costituente riformista per far rinascere il Pd”.  Sul Manifesto Gaetano Lamanna: “Sinistra. Per ritrovare la frontiera abbandonata dal Pd”. AGENDA DI GOVERNO: Barbara Fiammeri, “Draghi: il patto sulla Pubblica Amministrazione solo un primo passo. Ora investimenti e nuovi lavori” (Sole 24 ore). Enzo Marro, “Brunetta: ‘il pubblico non è solo costi’” (Corriere). Marcello Clarich, “Una scelta responsabile. Ora la difficile fase negoziale” (Sole 24 ore). Leonardo Becchetti,Virus e clima, le luci da accendere” (Avvenire). Chiara Saraceno,Se il benessere non è distribuito” (La Stampa).

Leggi tutto →

9 Marzo 2021
by Giampiero Forcesi
0 commenti

0 commenti

IN CERCA DEL “NUOVO PD” (E DEL NUOVO M5S)

9 Marzo 2021

Emilia Patta,Le due anime dem allo snodo cruciale” (Sole 24 ore). Mario Ajello, “Opa di Conte e Grillo per svuotare il Pd” (Messaggero). Franco Monaco, “Zingaretti ora dimostri se è una resa o una sfida” (Il Fatto). Wanda Marra, “Bettini spinge Zinga a rompere: nuovo partito con la ‘ditta’ dentro” (Il Fatto). Claudio Petruccioli, “No, Bettini, Conte non è Allende” (intervista a Il Riformista). Marco Follini,La crisi del Pd e le radici perdute” (La Stampa). Michele Prospero, “Al Pd serve un segretario divisivo per una forza neolaburista” (Il Riformista). Gianfranco Pasquino, “Zingaretti e il Pd araba fenice” (formiche.net). Arturo Parisi,Zingaretti chiami il Pd a riflettere sul suo vero vizio: l’unanimismo” (intervista al Foglio). Ezio Mauro,Il partito democratico e il suo labirinto” (Repubblica). Mauro Calise, “Rifondare il Pd missione impossibile” (Mattino). Michele Salvati, “Manifesto per un nuovo Pd” (Foglio). Massimo Cacciari, “Il Pd sfinito per volontà di governo” (La Stampa). Giovanni Cominelli, “Le 5 mosse per unire i riformisti” (libertà eguale). 5 STELLE: Franco Monaco, “M5s tra implosione e rifondazione” (Settimana news).

Leggi tutto →

2 Marzo 2021
by Giampiero Forcesi
0 commenti

0 commenti

CHI COMANDA IN PANDEMIA

2 Marzo 2021

Marcello Sorgi,Il colpo d’ala che serviva” (La Stampa). Massimo Bordignon, “Chi comanda in pandemia” (lavoce.info). 5 STELLE: Paolo Pombeni, “Più società civile e lotta alle lobby, il cammino di Conte sotto le stelle” (Il Quotidiano). Sebastiano Messina, “La favola bella del populismo sano” (Repubblica). Lina Palmerini, “Il nuovo ruolo di Conte e il rapporto con Draghi” (Sole 24 ore). PARTITO DEMOCRATICO: Salvatore Vassallo, “Il congresso Pd si fa a Bruxelles ed è sul M5s” (Domani). Giovanna Vitale, “Pd: resta l’alleanza con i 5S ma addio all’idea di Conte federatore” (Repubblica). Andrea Carugati, “Zingaretti: congresso in autunno e primarie nel 2023” (Manifesto). David Allegranti, “Base riformista minaccia di uscire dalla segreteria” (Foglio). Arturo Parisi, “Il cambio di passo non serve più. Nel Pd serve una vera rivoluzione” (intervista a Il Dubbio). Gianfranco Brunelli, “Questo Pd non serve più” (il Regno).TERZA VIA: Salvatore Carrubba, “Il futuro del liberalsocialismo poggia sulle spalle dei riformisti” (Sole 24 ore). Flavio Felice, “Il ritorno dell’economia sociale di mercato” (Sole 24 ore). INOLTRE: Emiliano Mandrone, “Covid e lavoro: cambiamenti transitori o strutturali?” (lavoce.info). Mara Carfagna, “I fondi Ue un’occasione per il lavoro femminile” (intervista al Mattino). Chiara Saraceno, “Così il potere usa il femminile” (La Stampa). Edoardo Zanchini, “Perché la transizione ecologica passa dal ministero della cultura” (Domani). Giovanni Fiandaca, “La magistratura ha una doppia patologia: combatte la politica o ci si allea” (intervista a Il Riformista). Attenzione al sottosegretario Nicola Molteni: “All’Italia non servono migranti. Fermarli è dovere del governo” (intervista a Libero). EUROPA: Pier Virgilio Dastoli, “L’autonomia strategica europea e il multilateralismo globale” (linkiesta).

Leggi tutto →

10 Febbraio 2021
by Giampiero Forcesi
0 commenti

0 commenti

REIMPARARE A CAPIRE I PREGI DEGLI ALTRI

10 Febbraio 2021

Francesco Sisci, “Il mandato a Draghi” (Settimana news). Luciano Violante, “Recuperiamo la capacità di capire i pregi degli altri” (intervista a Qn). MATTEO SALVINI: Giovanni Orsina, “La conversione secondo Matteo” (La Stampa). Adriana Cerretelli, “Ora per la Lega l’obiettivo è contare in Europa, ma la prospettiva è l’approdo al Ppe” (Sole 24 ore). Dario Di Vico, “Il partito del Pil e la Lega” (Corriere della sera). Uno dei tanti articoli de Il Fatto in direzione anti-Draghi: Silvia Truzzi, “Viva la democrazia, abbasso l’aristocrazia”. La Repubblica ora benevola verso Berlusconi: Sebastiano Messina, “Il ritorno stanco ma felice del Berlusconi di governo”. PROGRAMMA: Chiara Saraceno, “Giugno a scuola, la scelta giusta” (La Stampa). Massimo Calvi, “Famiglia, ripartire dall’assegno unico” (Avvenire). Marco Bentivogli, “L’ora della responsabilità, non solo per la politica” (Mattino).  Karima Moual, “Migranti, guardiamo al modello tedesco” (La Stampa). PARTITO DEMOCRATICO: Paolo Pombeni, “Supermario obbliga i partiti a cambiare pelle” (Il Quotidiano). David Allegranti, “Parisi ci spiega perché il Pd può usare Draghi per degrillizzarsi” (Foglio). “Nel partito democratico monta la mozione ‘Matteo torna a casa’” (Foglio). Michele Prospero, “Al Pd serviva il lodo Gramsci non il lodo Bettini” (Il Riformista). Pasquale Pasquino, “Dopo Draghi il riformismo non potrà più accomodarsi nell’alleanza con i 5s” (libertà eguale). Massimo Cacciari, “Caro Cassese, ti sbagli su Renzi: lui ha contribuito al naufragio della politica” (intervista a Il Dubbio). Fabrizio Cicchitto, “Bravo Renzi, ma è Mattarella il vero deus ex-machina” (Il Riformista). FRANCO MARINI: Alberto Orioli, “Tempra da alpino tra politica e sindacato” (Sole 24 ore). Nicola Acocella, “Oggi ripeterebbe: pensate ai poveri” (intervista a Repubblica). Federico Di Bisceglie,Per Castagnetti, Marini era il più preparato. E Draghi ci traghetterà fuori dalla crisi” (formiche.net).

 

Leggi tutto →