30 Luglio 2022
by Giampiero Forcesi
0 commenti

0 commenti

J. CERCAS: “I POPULISTI SI BATTONO CON LA VERITÀ”. MATTARELLA: “RIGENERARE LA DEMOCRAZIA”

30 Luglio 2022

Mauro Magatti, “Progressisti e sovranisti al voto. Il vero ‘dopo’ da decidere” (Avvenire). Maurizio Ferrera, “L’Europa e la posta in gioco” (Corriere della sera). Javier Cercas,I populisti si battono con la verità” (intervista a La Stampa). Angelo Picariello, “Mattarella: democrazia da rigenerare” (Avvenire). ITALIA/ LA CRESCITA SORPRENDENTE: Marco Fortis, “Il Pil cresce oltre ogni attesa. L’ultimo regalo di Draghi” (Qn). Federico Fubini,Il Paese a due volti che sa anche sorprendere (se ha un piano)” (Corriere della sera). Roberto Napoletano, “I numeri del miracolo italiano che la politica non ha voluto vedere” (Il Quotidiano). Dario Di Vico, “Industria, turismo, consumi. Le ragioni di una crescita sorprendente” (Foglio). Linda Laura Sabbadini, “La vera eredità di SuperMario” (La Stampa). Claudio Cerasa,Perché il dopo Draghi non fa paura” (Foglio). Carmelo Caruso, “’Benedetti affari correnti’, il dolce intermezzo di Draghi” (Foglio). Alberto Mingardi, “Il Paese degli aiuti, ma il vero rebus è la crescita” (Corriere della sera). VERSO IL 25 SETTEMBRE: Salvatore Vassallo, “Anche con Conte la sfida del centrosinistra è titanica” (Domani). Stefano Ceccanti, “Lo svantaggio è recuperabile” (intervista a La vita del popolo). Francesco Merloni, “Che cos’è e perché serve un vero patto repubblicano” (Domani). Lina Palmerini, “La sfida delle candidature. Chi parte in vantaggio” (Sole 24 ore). Roberto D’Alimonte, “Il dilemma elettorale di Calenda: entrare o non entrare?” (Sole 24 ore). Federico Capurso, “Cinque stelle, mandati a casa” (La Stampa). Giuseppe Conte, “Io non farò il Mélenchon. Alleanze? Con i cittadini” (intervista a Il Fatto). Michele Santoro, “Ho deciso, fondo il partito che non c’è e mi alleo con Conte. Il Pd non è più a sinistra” (intervista a Repubblica). Salvatore Cingari, “Gli effetti negativi (per la sinistra) di allearsi col partito di Letta” (Manifesto). Federico Pizzarotti, “Il centrosinistra ha bisogno del civismo dei sindaci” (intervista a Rep. Bologna). Argomenti 2000: “L’ora di una proposte politica coraggiosa”. Comitato delle Settimane sociali, “Un colpo d’ala verso le urne. La società civilE si faccia sentire” (Avvenire). INGERENZE RUSSE: Enrico Borghi (Pd), “Le ingerenze russe non sono uno scherzo” (Foglio). Lucia Annunziata, “Salvini e la Russia, tre anni vissuti pericolosamente” (la Stampa). Luigi Zanda, “Le pressioni russe sono  davanti ai nostri occhi” (intervista a Repubblica). Ilario Lombardo, “Lega da Mosca a Pechino” (La Stampa). PROPOSTE: Maurizio Franzini,Serve una pensione di tutela per le generazioni che non hanno tutele” (Domani).

Leggi tutto →

21 Luglio 2022
by Fabio
0 commenti

0 commenti

IL POPULISMO VINCE ANCORA. IL PD, IL CENTRO E L’AGENDA DRAGHI

21 Luglio 2022

Marcello Sorgi, “I partiti giocano, il Paese affonda” (La Stampa). Maurizio Molinari, “L’Aula vittima del populismo” (Repubblica). Antonio Polito, “I tre meriti di un premier non politico” (Corriere della sera). Lucia Annunziata, “Quei vigliacchi del draghicidio” (La Stampa). Alessandro Campi,Asse Lega-M5S, la legislatura si chiude come era cominciata” (Messaggero). Mario Draghi, il discorso al Senato (Foglio). Marco Damilano crede alla possibilità e necessità che ora il Pd dia vita a un partito di Draghi: “Nell’Aula del Senato è nato il banchiere del popolo” (Domani). Sembra pensarlo anche Stefano Folli: “L’eredità di Draghi e i partiti dissolti” (Repubblica). Lina Palmerini, “La campagna elettorale soffia su un autunno caldo” (Sole 24 ore). Francesco Verderami, “Attorno all’agenda Draghi parte la corsa del centro” (Corriere della sera). Giovanna Vitale, “Letta e il nuovo campo da costruire. ‘Solo noi leali, l’Italia ci premierà’” (Repubblica). Claudio Cerasa, “Il draghicidio è una sberla all’era dei pieni doveri” (Foglio). Davide Giacalone,Dragati” (La Ragione). Qualche titolo dello squadrone anti-Draghi de Il Fatto Quotidiano: Marco Travaglio, “Il populista sgangherato”; Domenico Gallo, “L’arroganza del Re Sole, ora diventa un visconte dimezzato”; Barbara Spinelli, “Draghi populista delle elite”; e i tre “Pareri” di G. Lerner, P. Gomez e T. Montanari. INOLTRE: Federico Fubini, “Il debito e le conseguenze di volerne ignorare i costi” (Corriere della sera). Rosalba Castelletti, “Lavrov chiude ai negoziati di pace. ‘Non ci fermeremo al Donbass’” (Repubblica). Stefano Pontecorvo, “La tela iraniana di Putin” (Repubblica).

Leggi tutto →

21 Luglio 2022
by c3dem_admin
3 Commenti

3 Commenti

C’è di che avvilirsi

21 Luglio 2022
di Giampiero Forcesi

 

Che esempio danno all’opinione pubblica, alla gente, ai giovani i partiti che hanno negato la fiducia a Draghi? Era chiaro quale avrebbe dovuto essere il loro ruolo, una volta accettato di far parte di un governo di unità nazionale in una stagione tanto difficile della vita nazionale. Invece …

Leggi tutto →

19 Luglio 2022
by c3dem_admin
1 Commento

1 Commento

LA SPINTA PERCHE’ DRAGHI RESTI

19 Luglio 2022

Molto interessante il contrasto tra Franco Monaco, che da tempo scrive su Il Fatto Quotidiano e che oggi lo fa con un articolo, “Ma per me Conte sbaglia se ‘strappa’ con Draghi”, consapevolmente distante dalla linea del giornale, e il direttore Marco Travaglio che gli replica, a fine articolo, con la sua solita tracotanza. Luca Liverani, su Avvenire, dà conto dell’appello di molte associazioni cattoliche e non: “Non abbiamo bisogno di una crisi. Le associazioni spingono il governo”. Francesco Bei riprende l’appello su Repubblica: “La spinta dal basso”. E una spinta viene anche dall’alto: manager e professori universitari firmano un appello del Sole 24 ore; Fabio Tamburini, “Il perché di una scelta di campo” (Sole 24 ore). Giovanni Orsina ritorna, con intelligenza, sulla disgrazia del populismo della politica italiana: “I pensieri magici del populismo” (La Stampa). Sabino Cassese spiega “I motivi per completare il lavoro del governo”, e fa qualche rimprovero di metodo a Draghi (Corriere della sera). E si evoca ‘il partito di Draghi’: Bruno Tabacci, “Al voto con Draghi premier, candidato dei progressisti” (intervista a La Stampa); Roberto Napoletano, “Il governo Draghi è il partito che l’Italia vuole” (Il Quotidiano); Stefano Folli, “Dal campo largo al partito di Draghi” (Repubblica). Il parere, sensato, di Renato Brunetta: “Un progetto rinnovato può convincerlo. Il Paese rischia di perdere ogni credibilità” (intervista al Corriere della sera). Dice Stefano Passigli, sul Corriere, “La democrazia è fragile, occorre uno sforzo solidale”. Claudio Cerasa indica “Le vie per il Draghi bis” (Foglio). Il costituzionalista Gaetano Azzariti: “In trasparenza e in parlamento la soluzione della crisi” (Manifesto). Stefano Feltri su Domani: “Solo un mandato molto limitato può salvare Draghi”.

Leggi tutto →

17 Luglio 2022
by c3dem_admin
0 commenti

0 commenti

“LA CRISI E’ UN SUICIDIO”

17 Luglio 2022

Franco Monaco, su Settimana news, a differenza dell’abituale squadrone de Il Fatto quotidiano, attribuisce a Giuseppe Conte la responsabilità della crisi in cui è precipitato il Paese: “Governo, una crisi ingiustificabile”. Sempre su Settimana News, il direttore Lorenzo Prezzi scrive un lucido e preoccupato articolo: “La Cei e il convitato di Pietra Putin, con una critica al comunicato del card. Zuppi (“Situazione politica. Ci auguriamo uno scatto di responsabilità”, chiesa italiana.it). Una difesa di Conte viene invece da Alfio Mastropaolo sul Manifesto: “Tutti contro il M5S, miopie del centrosinistra”. Sul ruolo della Russia nella crisi italiana torna Sergio Fabbrini: “A chi giova la messa in discussione del governo” (Sole 24 ore). Il pessimismo di Roberto D’Alimonte: “Tre variabili decideranno l’uscita dalla crisi” (Sole 24 ore). L’editoriale di Mauro Magatti su Avvenire: “Tre seri modi per essere utili”. Carlo Bertini, “Letta tiene accesa l’ultima speranza: spero che Draghi ascolti il paese reale” (La Stampa). Graziano Delrio, “Avanti se c’è una maggioranza. Finanziaria con questo premier o i poveri pagheranno la crisi” (intervista al Corriere). Matteo Pucciarelli, “Conte, ultimatum a Draghi: ’risposte chiare o noi fuori’” (Repubblica). Ugo Magri,Effetto Mattarella sulla crisi” (La Stampa). Roberto Napoletano, “Ora diventa un fatto di coscienza” (Il Quotidiano). Franco Bernabè, intervistato da Milano Finanza: “La crisi è un suicidio”. Massimo Recalcati, “M5S adolescenti inguaribili” (Repubblica). Al Fatto Quotidiano la vedono così: Marco Travaglio, “C’è vita oltre Draghi”; Tomaso Montanari, “Grazie ai 5Stelle il re Draghi è nudo. Ora si torni alla Costituzione”. Scrive Giovanni Orsina su La Stampa: “Senza buona politica sfonda il populismo”. L’editoriale di Luciano Fontana sul Corriere: “L’ora della responsabilità nell’interesse del Paese”. E quello di Maurizio Molinari sulla Repubblica: “Quel bivio tra coesione ed estremismo”. L’appello agli italiani di Natalia Aspesi e Evelina Christillin (Repubblica). Emanuele Buzzi, “Il ring che dilania il Movimento” (Corriere). Matteo Renzi, “Lo stop ai ricatti e ministri scelti da lui. Così può proseguire” (intervista al Messaggero).

Leggi tutto →

15 Luglio 2022
by c3dem_admin
0 commenti

0 commenti

LA COERENZA DI DRAGHI E IL PAESE DA SALVARE

15 Luglio 2022

Mario Draghi,La maggioranza che ci ha sostenuto non c’è più” (Corriere). Marzio Breda, “La spinta del capo dello Stato per un ripensamento del premier” (Corriere). Marcello Sorgi, “Perché è finita l’unità nazionale” (La Stampa). Ilario Lombardo, “Il muro di superMario” (la Stampa). Sebastiano Messina, “Il servitore dello Stato, non dei partiti” (Repubblica). Roberto Napoletano,La coerenza di Draghi, il Paese da salvare” (Il Quotidiano del Sud). Francesco Riccardi, “Non ci sono scorciatoie” (Avvenire). Claudio Cerasa, “Salvare Draghi whatever it takes” (Foglio). Michele Serra, “Il peggio può attendere” (Repubblica). Marco Follini,Mattarella, Draghi e la lezione di Moro: mediare fra la pazienza e l’impeto” (La Stampa). Roberto Sommella, “La caduta di Draghi diventa un regalo per i nemici delle riforme e per Putin” (Milano finanza). Aldo Torchiaro,Letta e Renzi non mollano: ricreare la maggioranza” (Il Riformista). Massimo Cacciari, “Draghi ci ripensi e resti fino a fine legislatura” (intervista a Il Dubbio). Lucia Annunziata, “A superMario dico: non ci ripensare” (La Stampa). Ed ecco Marco Travaglio, “Whatever it mojito” (Il Fatto). E il sociologo fiducioso Domenico De Masi, “Ora Conte sia radicale e rappresenti gli ultimi” (Il Fatto). E Stefano Fassina, “I 5Stelle coerenti. E’ Draghi che attacca i principi” (Il Fatto). EUGENIO SCALFARI: Ezio Mauro, “Il secolo di Eugenio Scalfari” (Repubblica). Marco Damilano, “La vita del suo giornalismo è finita prima di quella del suo corpo” (Domani). UCRAINA: Federico Fubini e Andrea Nicastro, “Il gulag dietro la cortina di fuoco” (Corriere della sera). Raniero La Valle, “Col Vangelo, la politica, il diritto” (chiesa dei poveri).

Leggi tutto →

22 Maggio 2022
by Giampiero Forcesi
0 commenti

0 commenti

CHE NE SARA’ DELL’ITALIA DOPO DRAGHI? IL SENTIMENTO ANTI-AMERICANO

22 Maggio 2022

Ferdinando Adornato, “La lezione di Draghi e il sistema bloccato” (Messaggero). Claudio Tito, “Dalla Ue monito all’Italia sui conti: riformare fisco e concorrenza” (Repubblica). Paolo Gentiloni, “I partiti non frenino sulle riforme. Senza il Recovery si rischia la recessione” (intervista a La Stampa). Marcello Sorgi, “La falsa guerra delle spiagge” (La Stampa). IL SENTIMENTO ANTI-AMERICANO: Sergio Fabbrini,Anti America, sentimento che ha origini profonde” (Sole 24 ore). Maurizio Molinari,L’Italia contesa fra Putin e l’Occidente” (Repubblica). Filippo Andreatta, “Essere una democrazia conta. Ora Kiev può vincere su Mosca” (intervista al Corriere della sera). Amara riflessione di Romano Prodi: “Gli interessi che dividono il fronte occidentale” (Messaggero). Maurizio Ferrera, “La guerra e le donne” (Corriere della sera). SULLA GUERRA IN UCRAINA: Daniele Raineri, “I russi cercano la vittoria nel Donbass, ma Kiev punta alla controffensiva” (Repubblica). Dmitrij Suslov, politologo vicino a Putin: “L’attacco può durare ancora un anno” (intervista al Corriere della sera). Salvatore Cannavò, “L’Ucraina non può vincere, lo dice pure il New York Times” (Il Fatto). Francesca Sforza, “Zelensky: appello al dialogo. La guerra finisce solo con la diplomazia” (La Stampa). Francesca Mannocchi, “Il grano bloccato, minaccia sul mondo” (La Stampa). Marco Valsania, “Onu: in Africa 378 milioni di persone soffrono la fame per lo stop dell’export di grano” (Sole 24 ore). INOLTRE: “Pap Ndiaye, ministro della Pubblica istruzione in Francia” (Le Monde – tr. it. Finesettimana.org). Riccardo Michelucci, “Il nazionalismo semina ‘Z’ in Bosnia. Putin fa breccia nel cuore dei Balcani” (Avvenire). Enrico Franceschini, “Albanese, il premier italiano di Australia, porta la sinistra al governo dopo 10 anni” (Repubblica). RIFORMISMI: Paolo Bonini, “Il riformismo cattolico: forza mite e nuove prospettive” (comunitàdiconnessioni.org).

Leggi tutto →

12 Settembre 2021
by Giampiero Forcesi
0 commenti

0 commenti

FINE VITA. CARCERE. LIBERTA’. RIFORMISMO. L’EUROPA DOPO L’11 SETTEMBRE

12 Settembre 2021

Paolo Annunziato, “Il mio appello per un’esistenza dignitosa” (l’autore è ex direttore del Cnr, malato di Sla – Corriere della sera). Ugo Magri, “Mattarella nel carcere minorile di Nisida: ‘Il carcere non deve essere una macchia indelebile’” (La Stampa) e Vincenzo Ammaliato, “La seconda vita” (l’impegno di minori detenuti per il riscatto di Pozzuoli – La Stampa). Axel Honneth, “Siamo liberi solo se sono liberi anche gli altri” (intervista ad Avvenire). VATICANO E POLITICA: ne scrivono, con non poca esagerazione, Mattia Ferraresi,L’imprimatur papale sulla strada che separa Cartabia dal Quirinale” (Domani) e Domenico Agasso, “Lega-Vaticano: il nuovo corso. ‘C’è intesa sui temi scottanti’” (La Stampa – in realtà il card.Parolin ha parlato di “qualche punto d’intesa”). GOVERNO E PARTITI: Enrico Morando: “‘Ora ci sarebbe tempo per tutto’. Biden, NGEU, Governo Draghi. Per i riformisti l’occasione è adesso” (Libertàeguale). Marco Damilano guarda al futuro della politica italiana e la mette così: “Non serve un De Gaulle” (L’Espresso). L’Avvenire dà spazio alla Lettera aperta di 5 parlamentari a Draghi sul ruolo del ministro Cingolani: “Transizione ecologica, il chiarimento necessario”. Su Covid, green pass e obbligo vaccinale: l’allarme di Maurizio Molinari, “Ci giochiamo tutto in quattro settimane” (Repubblica); Alberto Gentili, “Lavoro, verso il pass per tutti” (Messaggero); Massimo Calvi, “Il buon diritto al non contagio” (Avvenire). Il ministro Luciana Lamorgese replica a Salvini: “Green pass, avanti decisi. Gli attacchi di Salvini un danno a tutto il governo” (intervista al Corriere). Antonio Polito, “Una Lega tra felpa e governo” (Corriere). Nando Pagnoncelli, “I primi tre partiti (Lega, Pd e FdI) racchiusi in due punti. Centrodestra al 47,5%. Sale Forza Italia” (Corriere). Su Il Fatto due articoli (tra i tanti) anti-Draghi: Nadia Urbinati,Draghi debolissimo, capo di un governo da Prima Repubblica”, e Lorenza Carlassare (costituzionalista), “Un Mattarella-bis sarebbe un’anomalia, come Draghi al Colle”. Nel toto-nomi per il Colle, Alessandro Giuli fa gli scongiuri: “Allarme Quirinale: vogliono la Bindi” (Libero).  EUROPA: Romano Prodi, “L’eredità della Merkel per il governo che verrà” (messaggero). Sergio Fabbrini, “L’11 settembre e le sfide aperte per l’Europa” (Sole 24 ore). Francesca De Benedetti, “Melenchon rincorre ancora l’Eliseo, la sinistra e il popolo” (Domani). INOLTRE: Franco Monaco, “Sinistra strabica” (Adista). Massimo D’Alema,La democrazia non si esporta. I Talebani non sono terroristi” (intervista a Domani). Chiara Saraceno e Gian Enrico Rusconi,Ma i simboli della fede non vanno esposti” (La Stampa). Arturo Parisi, “Ho perso, ma non mi sono perduto” (intervista all’Espresso).

 

Leggi tutto →

28 Maggio 2021
by c3dem_admin
5 Commenti

5 Commenti

Ma il trasformismo è sempre da demonizzare?

28 Maggio 2021
di Nino Labate

 

Un fenomeno considerato espressione di malcostume politico, in certe circostanze può essere invece visto come una una scelta di maturazione e di responsabilità. Lo è stato in alcuni momenti della storia italiana. Chiediamoci se se non sia saggio anche oggi mettere da parte le identità costruite nel passato per cercare, senza preconcetti, le risposte migliori al cruciale momento storico che l’Italia attraversa. (Nella foto Giovanni Nicotera – L’articolo esce anche su “Il domani d’Italia”).

Leggi tutto →

24 Maggio 2021
by Giampiero Forcesi
0 commenti

0 commenti

IL PD TRA RICERCA D’IDENTITA’ E IMPEGNO NEL GOVERNO DRAGHI

24 Maggio 2021

Marcello Sorgi, “Il premier e le nostalgie del Pd” (La Stampa). Claudio Cerasa, “Sono cambiati i tempi e i partiti. Solo il Pd non se n’è accorto” (Foglio). Paolo Pombeni, “Partiti distanti, solo slogan e spot, senza capire la gente” (Il Quotidiano). Mauro Calise, “Se i partiti fanno il passo del gambero” (Mattino). Romano Prodi, “Il dovere dei partiti per il rilancio dell’economia” (Messaggero). SULLA PROPOSTA DI LETTA DI TASSARE LE EREDITA’: Irene Tinagli, “Giusta la proposta di Letta di tassare l’eredità. Ma a Draghi spetta la sintesi” (intervista a La Stampa). Giovanna Vitale, “Letta: a Draghi ho detto che la tassa sull’eredità serve a un paese per giovani” (Repubblica). Emanuele Felice, “Alzare le tasse di successione è un’idea (anche) liberale” (Domani). Piero Ignazi, “Le proposte di Letta mostrano la differenza tra destra e sinistra” (Domani). SUL GOVERNO DRAGHI: Dario Di Vico, “La riforma mancata. Lo sforzo che serve sul lavoro” (Corriere della sera). Claudio Tucci, “Dl Sostegni bloccato. L’inganno di Orlando sui licenziamenti” (Sole 24 ore). Alessandro Barbera, “Orlando fa litigare il governo e Draghi riscrive la norma” (La Stampa). Matteo Salvini, “Azzeriamo il Codice degli appalti” (intervista al Corriere). Giuseppe Busia, presidente dell’Anticorruzione: “Il Codice appalti non si può cancellare. Bisogna usare il bisturi” (intervista a Repubblica). Roberto Cingolani,Gestiremo 59 miliardi. Ora il ministero deve cambiare” (intervista al Corriere).  Tommaso Montanari, “Usare l’ambiente per fregare la Costituzione” (Il Fatto). Gianfranco Pasquino, “Promossi i 100 giorni di Draghi” (formiche.net). Gaetano Azzariti, “La tecnica è politica. Draghi dica che Italia vuole costruire” (intervista a Il Fatto). INOLTRE: Marzio Breda, “La spinta del Quirinale perché la riforma della giustizia sia fatta subito” (Corriere). Marco Iasevoli, “Ddl Zan, aria di sfida in Commissione. I pontieri Pd-Fi: via identità di genere” (Avvenire). Sergio Rizzo, “Il Ponte della discordia” (Repubblica). Ezio Mauro, “Vaccini, il dovere di salvare il mondo” (Repubblica). Sergio Fabbrini, “Tasse e potere, le sfide da affrontare con le multinazionali” (Sole 24 ore).

Leggi tutto →