7 Novembre 2019
by Forcesi
0 commenti

0 commenti

PD-M5S, UN’ALLEANZA IN PESSIMA SALUTE

7 Novembre 2019

Ezio Mauro, “L’agonia di un’alleanza senz’anima” (Repubblica). Giovanni Orsina, “Un governo più giallo che rosso” (La Stampa). Claudio Cerasa, “Con il grillismo non ci si può sposare” (Foglio). Franco Monaco, “Le sorti comuni Pd-M5s, serve un congresso” (Il Fatto). Paolo Pombeni, “Pd nella trappola di M5s e Renzi” (Il Quotidiano). Claudio Tito, “Così non va e ora i vertici Pd pensano allo strappo” (Repubblica). Dario Franceschini, “Un nuovo patto con renziani e M5s o la maggioranza rischia” (intervista al Corriere della sera). Francesca Schianchi, “Subalternità culturale o senso di responsabilità, così i dem cedono ai 5s” (La Stampa).

Leggi tutto →

26 Ottobre 2019
by Forcesi
0 commenti

0 commenti

FIBRILLAZIONI POLITICHE TRASVERSALI. UMBRIA AL VOTO

26 Ottobre 2019

Enrico Morando, leader della sinistra riformista, intervistato dal Manifesto: “No a Renzi. Restiamo nel Pd, se resta maggioritario”. Dario Franceschini, “La coalizione Pd-M5s adesso è strategica” (intervista a La Stampa). Paolo Mieli,Le alleanze complicate” (Corriere della sera). Franco Monaco, “Fibrillazioni politiche trasversali” (Settimana news) e “Caro Delrio, adesso cosa ne pensi di Renzi?” (Il Fatto). Graziano Delrio,Il Pd resisterà a Renzi” (intervista al Corriere). Claudio Tito, “Umbria, il confine del 6 per cento” – cioè Pd e M5s non devono perdere con un distacco maggiore…- (Repubblica). Alessandro Campi, “L’Umbria rossa in crisi, cresce la voglia di sicurezza” (Mattino). Stefano Folli,Tutti gli ostacoli oltre la manovra” (Repubblica).

Leggi tutto →

14 Ottobre 2019
by Forcesi
0 commenti

0 commenti

CONTE, MA GUARDA…! E LA DIFFICILE ALLEANZA 5STELLE-PD

14 Ottobre 2019

Ma guarda…! Fabio Martini racconta: “Conte blandisce i mondi-Dc e accarezza l’idea di un partito” (La Stampa). Goffredo Bettini, “Alle elezioni un campo largo, dalle sinistre a pezzi di Forza Italia” (intervista al Corriere). Stefano Folli,5S-Pd, la tattica del carciofo” (Repubblica). Giuliano Ferrara, “In vista l’alleanza strategica Pd-5stelle. Un po’ troppo” (Foglio). Alessandro Campi, “Pd-5stelle, la difficile alleanza” (Messaggero). Andrea Marcucci, “Molto difficile l’alleanza con i 5stelle, ma dico mai dire mai” (La Stampa). Mauro Calise, “Populismo di sinistra, la lezione usa per i 5 stelle (e il Pd)” (Mattino). Emma Bonino, “Il Pd sbaglia tutto se si sposa con i 5stelle” (Repubblica). Luca Ricolfi, “La competition delle 10 sinistre per strappare lo scettro al Pd” (Messaggero).

Leggi tutto →

22 Settembre 2019
by sammarco
1 Commento

1 Commento

SULL’USCITA DI RENZI DAL PD

22 Settembre 2019

Paolo Rodari, “Nessuna benedizione a Renzi. I cattolici guardano ancora al Pd” (Repubblica). Marco Tarquinio, “La mossa di Renzi e il cantiere della quarta gamba” (Avvenire). Romano Prodi, “Il partito di Renzi è come lo yogurt” (intervista a Repubblica). Nando Pagnoncelli, “Italia Viva è al 4,4%. Solo per uno su quattro Renzi ha fatto bene” (Corriere della sera). Roberto D’Alimonte, “Renzi al 6,4%. Il 75% dei voti presi a +Europa, Pd e Fi” (Sole 24 ore). Franco Monaco, “Renzi e il solito partito dell’io” (Il Fatto). Giorgio Tonini, “Lettera a un amico che ha lasciato il Pd per Italia Viva” (landino.it). Giulio Quercini, “Caro Matteo ti ho sempre votato ma oggi non ti seguo” (Libertà eguale). Graziella Pagano (militante storica del Pd a Napoli), “Pd addio, vado con Renzi” (Repubblica). Emanuele Macaluso,Da Matteo scissione personalistica. Se il Pd non reagisce finirà male” (intervista a La Stampa). Pierluigi Bersani, “Sinistra più larga oltre il Pd” (intervista a Repubblica). Maria Elena Boschi, “C’è una prateria davanti a noi” (intervista al Corriere). Luca Lotti,Perché sono rimasto nel Pd” (Foglio). Domenico De Masi, “Gli intellettuali ora aiutino Pd e M5S” (Il Fatto). Claudio Tito, “I dubbi su Renzi di Cinte e dei ministri: non possiamo fidarci” (Repubblica). Giorgio Gori,Serve un congresso straordinario” (Foglio). Stefano Folli,Franchi tiratori sul patto Pd-M5S” (Repubblica). Claudio Cerasa, “Contro l’Ulivo formato grillino” (Foglio).

Leggi tutto →

16 Settembre 2019
by Forcesi
0 commenti

0 commenti

LA SCISSIONE IN VISTA. E L’INTRIGO DEL PROPORZIONALE

16 Settembre 2019

Pier Luigi Castagnetti, “Diamo tempo ai 5 stelle. Nessuna abiura” (intervista al Corriere). Ivan Scalfarotto, “Difficile restare e una separazione consensuale può aiutare a evitare liti”  (intervista al Corriere). Ettore Rosato, “Decideremo alla Leopolda e sarà una decisione consensuale” (intervista a Repubblica). Claudio Bozza, “Pronti i nuovi gruppi renziani” (Corriere). Carlo Bertini, “I renziani realisti restano nel Pd e chiedono la presidenza per Delrio” (La Stampa). Luigi Zanda, “Chi se ne va non pretenda l’assenso di chi resta” (intervista a Repubblica). Enrico Letta,Scissione? Non c’è spazio” (intervista a Repubblica). Le note di Stefano Ceccanti del 15 sett. e del 16 sett. Roberto D’Alimonte,Il via al governo avvicina gli elettori di pd e 5 stelle” (Sole 24 ore). Mauro Calise, “I tre nodi del partito di Renzi” (Mattino). Gianni Cuperlo, “E ora di rifare il Pd ” (Espresso). UMBRIA:  Federico Geremicca, “Umbria, equazione a doppia incognita”  (La Stampa). Walter Verini, “Se c’è un’intesa sui contenuti il candidato non sarà un problema” (La Stampa). LEGGE ELETTORALE: Stefano Folli, “Il grande intrigo del proporzionale” (Repubblica). Matteo Salvini, “Alle urne per il maggioritario” (intervista al Corriere). Roberto Calderoli,Maggioritario puro, idea mia. Mi ispiro a Pannella” (intervista a La Stampa). Marco Damilano, “No al ritorno al sistema proporzionale” (Espresso).

Leggi tutto →

28 Agosto 2019
by Forcesi
0 commenti

0 commenti

SE IL TALAMO E’ ANCORA CALDO…

28 Agosto 2019

Dice Arturo Parisi all’Avvenire: “Il Pd sbaglia. Subentrare nel talamo ancora caldo, appena abbandonato dal precedente coniuge, non è il modo migliore per dare vita a una convivenza” (“Salvini andava sfidato al voto“). Il vecchio Ciriaco De Mita, intervistato dal Mattino, dice invece: “Carissimi nemici, insieme si può, ma servono intelligenza e umiltà”. Per Claudio Cerasa l’accordo va bene: “La discontinuità è il populismo dimezzato” (Foglio). Ma Raffaele Salinari, sul Manifesto, chiede: “La prima discontinuità sia sui migranti”. Antonio Polito, sul Corriere, dice che l’intesa Pd-M5s è “Nel segno della necessità”. Ma Claudio Tito, su Repubblica, avverte che “L’antisalvinismo non basterà”. Osservazioni critiche anche da Alessandro Campi sul Messaggero (“Il programma prima dei posti o non si danno risposte”) e Giovanni Orsina su La Stampa (“Il rischio di alienarsi il Nord“). Stefano Folli, più che perplesso sull’accordo, analizza, per adesso, “Uno psicodramma per Di Maio” (Repubblica). Federico Geremicca spinge lo sguardo più in là e dice: “Zingaretti per un nuovo bipolarismo” (la Stampa). Singolare la nota di David Carretta sul Foglio: “Il M5S implora alleanza in Ue”.

Leggi tutto →

24 Agosto 2019
by Forcesi
0 commenti

0 commenti

POSSIBILE? IMPOSSIBILE?

24 Agosto 2019

Stefano Ceccanti, intervistato dal Corriere della sera: “Taglio dei parlamentari? Sì ma solo col proporzionale e la sfiducia costruttiva”. Lo stesso Ceccanti, nella Nota del suo blog, spiega l’intervista e difende la linea dell’accordo con i 5stelle perché la priorità delle priorità è non avere Salvini ministro dell’Interno. Linea simile è quella di Norma Rangeri nel suo editoriale sul Manifesto: “Sì, fa paura avere Salvini premier”. Sempre sul Manifesto Donatella Di Cesare scrive: “Governo giallorosso, una diga per l’emergenza democratica”.  Su Il Fatto Wanda Marra analizza il dibattito in casa Pd e la mette così:“Zinga s’intesta la trattativa e vuole Renzi fuori gioco”; e Salvatore Settis parla di Conte: “Conte, la metamorfosi di un premier per caso”. Sul Corriere Luigi Zanda scrive: “Conte? Fece passare leggi anticostituzionali”. Su Repubblica a firma Ernesto Ferrara si legge: “Renzi contro Gentiloni: boicotta l’accordo”. Stefano Folli, politologo-principe di Repubblica valuta così: “Cronaca di una fine annunciata”, cioè dell’ipotesi di accordo Pd-M5S. Su La Stampa l’ex ministro leghista Gian Mario Centinaio dice: “Siamo pronti a tornare al tavolo per fare un nuovo contratto”.

Leggi tutto →