16 Luglio 2020
by Giampiero Forcesi
0 commenti

0 commenti

ACCORDO AUTOSTRADE: GLI EUFORICI, I SODDISFATTI, I DUBBIOSI, I CONTRARI

16 Luglio 2020

Molto diversi i commenti all’accordo raggiunto dal Governo per Autostrade. Positivissimo, anzi euforico Il Fatto: Wanda Marra e Lucio De Carolis, “Autostrade libere, Benetton in fuga”. Positivo il Manifesto; Massimo Franchi,Strada statale. Benetton fuori a teppe. Autostrade sarà una Public company”, e Norma Rangeri, “Un ponte inatteso tra Pd e 5Stelle”. Positivo anche l’Avvenire: Leonardo Becchetti,Passo vero fuori dalla trappola” e interviste a Stefano Fassina, Leu (“La strada è giusta, e senza i 5Stelle non l’avremmo imboccata”) e a Salvatore Maggiotta, pd (“L’intervento ha un costo ma la revoca era un rischio enorme”). Dubbiosi e/o critici (a parte i giornali dell’opposizione) la Repubblica: Carlo Cottarelli, “I dubbi sui vantaggi dell’operazione Autostrade”; il Corriere della sera: Massimo Franco, “Il rischio statalismo”; La Stampa: Stefano Lepri, “Chi paga per questo pasticcio”, ma con una intervista al soddisfatto ministro Paola De Micheli, pd, “Nessun esproprio alla venezuelana e ringrazio i 5Stelle”; Il Riformista: Giovanni Guzzetta, “Comprare Aspi, una scelta fondata sul populismo” (intervista); Il Foglio: Claudio Cerasa, “Stato e autostrade di ipocrisia”; Il Quotidiano del Sud: Roberto Napoletano, “Ma la Cdp non è la grande Iri”, e anche Paolo Pombeni (al di là del titolo), “Lo scoglio ora è la legge elettorale”.  Contrarissimo (e caustico) l’Huffington Post: Mattia Feltri,Abbiamo un’autostrada!”, e di lui vedi anche “Gli avidi e i miopi” (la sua rubrica su La Stampa).

Leggi tutto →

5 Luglio 2020
by c3dem_admin
0 commenti

0 commenti

ANGELA FOREVER. KEYNES E IL PATTO DI STABILITÀ. IL GOVERNO E BERLUSCONI

5 Luglio 2020

Sulla svolta tedesca scrive Paola Peduzzi sul Foglio: “Forever Angela”. Ma Federico Fubini ricorda: “Riforme, debito e pensioni. Quelle domande di Merkel a Conte” (Corriere della sera). Romano Prodi spiega “Perché l’Europa ha fatto meglio di Cina e Usa contro il Covid” (Messaggero). Ma Bill Emmott, su La Stampa, mette in guardia l’Europa che tace su Hong Kong: “La Cina sonda i suoi limiti. L’Occidente tace”. Valdis Dombrovskis, vice commissario UE, avverte: “Le regole europee di bilancio torneranno dopo la recessione. Ma il Mes non ha condizioni” (intervista al Corriere). Ma Sergio Fabbrini non teme il ritorno del patto di stabilità: “Effetto Keynes sul patto di stabilità” (Sole 24 ore). L’ottimismo di Pier Carlo Padoan: “Avere un Recovery Plan efficiente per tornare a far decrescere il debito si può” (Foglio). Sul Mes Giovanni Tria dice la sua: “Perché il Mes serve e non è una trappola” (Sole 24 ore). Contrario Stefano Fassina: “Mes, perché no” (QN). E IL GOVERNO CONTE? Massimo Giannini, “Un paese di lotta e di sgoverno” (La Stampa). Paolo Pombeni, “La politica dell’eterno rinvio” (Il Quotidiano). Alessandro de Nicola, “Gli artisti del ritardo” (Repubblica). Massimo Adinolfi, “Selfie, vescovi e sinistra rosa. Il partito di Conte spaventa il Pd” (Mattino).  Silvio Berlusconi, “Cambiare il governo si può” (intervista a Il Giornale). A PROPOSITO DI BERLUSCONI: Il Riformista pubblica due interviste: Matteo Renzi, “Sulla sentenza Berlusconi chiediamo verità”; Emanuele Macaluso, “Processo a Berlusconi? Va fatta chiarezza”; e una lettera di Silvio Berlusconi, “Non chiedo risarcimenti. Voglio la verità”. L’editoriale di Ezio Mauro su Repubblica: “Il pozzo dei segreti di Berlusconi”. Stefano Cingolani, “Dove va Berlusconi” (Foglio).

Leggi tutto →

21 Aprile 2020
by Giampiero Forcesi
0 commenti

0 commenti

IL MES, L’EURO, I POVERI

21 Aprile 2020

Il socialista olandese Frans Timmermans: “Italia, accetta il Mes. Serve ai vostri veri eroi medici e infermieri” (intervista a Repubblica). Viceversa Barbara Spinelli, sul Il Fatto, mette in guardia: “Mes, Atene non si dimentica”. Lorenzo Bini Smaghi, sul Foglio, avvisa: “Si scrive Mes, si legge Euro”; con la conferma, a rovescio, di Stefano Fassina (Sinistra italiana): “Non si può escludere l’uscita dall’Euro” (intervista a La Verità). Vassilis Vassilikos, “Prima i poveri o sarà la fine” (Corriere – la Lettura). Gilles Kepel, “Gli islamisti cavalcheranno le proteste per il disastro economico” (La Stampa).

Leggi tutto →

10 Agosto 2019
by Giampiero Forcesi
1 Commento

1 Commento

SALVINI “STRAPPA” E PARLA DI “PIENI POTERI”

10 Agosto 2019

Marco Olivetti,Voto probabile, non scontato” (Avvenire). Paolo Pombeni, “Le formule di governo per una via d’uscita” (Il Quotidiano). Marzio Breda, “Le ipotesi verso le elezioni” (Corriere). Roberto D’Alimonte, “Perché Salvini ha deciso lo strappo” (Sole 24 ore). Massimo Rebotti, “Sondaggi e percezioni: Lega pigliatutto: 297 deputati”. Gianfranco Rotondi, “Chi provoca le elezioni le perde” (intervista a Il Dubbio). L’allarme del vecchio socialista Rino Formica, “E’ l’ultima chiamata prima della guerra civile. Ora il presidente parli” (Manifesto), E ADESSO CHE FARE?  Roberto Esposito, “Il Pd e l’idea di un Paese” (Repubblica). Andrea Orlando, “Tra di noi non serviranno le primarie. Con Di Maio nessuna alleanza possibile” (intervista a La Stampa). Giuliano Pisapia, “Un traghettatore per fare la manovra e poi andiamo subito alle urne” (intervista al Corriere). Le valutazioni di Brunetta e di Graziano Delrio intervistati dal Mattino. Stefano Fassina, “La sinistra di popolo deve allearsi col M5S” (Il Fatto). Emilia Patta, in due diversi articoli: ieri, “E Renzi accelera: ‘Io fuori dal partito forse già a settembre” e oggi “Renzi torna in campo: nuovo partito”. Massimo Adinolfi, “Se anche l’opposizione è in tilt” (Mattino).

Leggi tutto →

7 Ottobre 2018
by Giampiero Forcesi
0 commenti

0 commenti

LA MANOVRA PENTASTELLATA. IL VERO E IL FINTO KEYNES

7 Ottobre 2018

Il testo del Def in discussione. Il commento di Enrico Morando: “Manovra a debito e il popolo pagherà due volte” (libertaeguale.it). Sergio Fabbrini,Equilibrio economico e interessi elettorali” (Sole 24 ore). Carlo Bastasin, “Con questi conti la prossima crisi sarà peggio di quella del 2008” (Sole 24 ore). Alesina e Giavazzi, “L’illusione di crescere per decreto” (Corriere della sera). Luigi Di Maio, “Il deficit resta al 2,4%. Faremo nuove regole Ue il giorno dopo le elezioni” (intervista al Corriere della sera). Pietro Reichlin,Vecchi vizi dietro il vento del cambiamento” (Sole 24 ore).  Luciano Violante,Il governo e i limiti imposti dalla realtà” (Corriere della sera). Stefano Fassina, “Sono di sinistra e amo la manovra dei sovranisti” (intervista a La Verità). Marco Ruffolo, “Il finto Keynes vive a sinistra” (Repubblica). Salvatore Rossi, direttore generale della Banca d’Italia, “Il salto che serve al Sud” (Il Foglio).

Leggi tutto →

29 Settembre 2018
by Giampiero Forcesi
0 commenti

0 commenti

IDEE A SINISTRA. E CRISI DELL’OCCIDENTE

29 Settembre 2018

Libertà Uguale, “Undici tesi riformiste”. Franco Debenedetti,La deriva identitaria della sinistra” (Foglio). Gianni Cuperlo, “Superare la sindrome Tina” (Foglio). Giulia Merlo,Nasce il manifesto antisovranista di Renzi e Macron” (Il dubbio). Carlo Bertini, “Un manifesto contro i populismi. Renzi firma” (La Stampa). Per Daniela Preziosi, “Il manifesto antipopulista di Renzi piccona il Pse (e il Pd)” (Manifesto). Marco Revelli, “Curare le ferite della sinistra e ripartire senza bandierine” (Manifesto). Stefano Fassina ha fondato (un mese fa) un nuovo movimento: “Patria e Costituzione” (Huffington post). Marco Bentivogli, “Le lezioni dimenticate dalla sinistra” (Sole 24 ore). Mauro Magatti, “Un futuro migliore. Nel mondo dei robot” (Corriere della sera). Franco Monaco, si chiede “C’è un Ulivo europeo?” (lettera al Foglio). CRISI DELL’OCCIDENTE: Marco Morosini, “Attenti ai lupi. Così in Europa la politica si va bestializzando” (Avvenire). Timothy Garton Ash,L’Occidente sta sparendo” (Repubblica). Fernando Vallespin, “Per capire dove siamo finiti torniamo a legge La montagna incantata” (Repubblica). Ignazio Masulli, “Chi condanna l’Europa all’autodistruzione” (Manifesto). Stefano Stefanini, dopo l’assemblea  Onu:  “I due volti del nuovo Occidente” (La Stampa).

Leggi tutto →

17 Maggio 2018
by Giampiero Forcesi
1 Commento

1 Commento

IL PROGRAMMA DI GOVERNO GIALLO-VERDE. REAZIONI

17 Maggio 2018

Il testo del Programma di governo M5S-Lega (in rosso i punti ancora da chiarire). Claudio Tito, “Tante promesse senza visione né coperture” (Repubblica). Roberto Perotti, “L’economia nel regno di Fantasyland” (Repubblica). Marcello Sorgi, “Scherzare con il fuoco dei mercati” (la Stampa). Sabino Cassese, “Un percorso, quattro debolezze” (Corriere della sera). Valerio Valentini, “De Siervo & Co. contro il Comitato di conciliazione grillo leghista” (Foglio). Giovanni Maria Flick, “Sarà un governo decostituzionalizzato” (a Il Fatto). Claudio Cerasa, “Il dovere di dire ‘no’ a un contratto che fa saltare l’Italia” (Foglio). Marco Olivetti,Un premier diminuito” (Avvenire). Antonio Polito, “Il premier non conta più nulla?” (Corriere della sera). Emanuele Macaluso, “E’ vero, sono i nuovi barbari” (Il Dubbio). Armando Siri, economista della Lega, “Il primo provvedimento sarà la pace fiscale. Noi barbari? Vogliamo crescita e benessere” (al Messaggero).  Stefano Fassina, “Il debito? Anche la Bce si chiede se sterilizzarlo” (al Manifesto). Michele Prospero, “I barbari contro le sentinelle del sistema” (Manifesto). Luigi Pandolfi, “Non si deve lasciare alla Lega la lotta all’austerità” (Manifesto). Intanto, però Andrea Bonanni  spiega:  “Bruxelles al limite della pazienza” (Repubblica).

Leggi tutto →

25 Giugno 2017
by Giampiero Forcesi
0 commenti

0 commenti

I BALLOTTAGGI E OLTRE (…L’EUROPA)

25 Giugno 2017

Ballottaggi: chi rischia di più e dove” (Istituto Cattaneo). Stefano Folli, “Tre coalizioni in cerca di pace” (Repubblica). “La mediazione di Prodi: ‘Sono il confessore di un centrosinistra diviso e bloccato dai veti personali’” (Massimo Franco, Corriere della Sera). La replica: “Le parole di Prodi agitano Bersani e Pisapia. Con Renzi divisioni politiche non personali” (S. Brandolini, Corriere). Lina Palmerini, “La sfida tra Renzi e Pisapia che va oltre i ballottaggi” (Sole 24 ore). Marco Damilano, “Così fan Prodi” (Espresso). Eugenio Scalfari sembra credere ancora in una coalizione Pd-sinistra: “Basta giochi, è ora che la sinistra italiana faccia l’Europa” (Repubblica); ma Stefano Fassina mostra come la sinistra guardi altrove: “Eleggere l’eccellenza civica purtroppo non basta” (Manifesto). Chi, guardando all’Europa, punta, invece, a un futuro governo dei responsabili (Pd-Fi), è Sergio Fabbrini: “Come non sbagliare la politica in Europa” (Sole 24 ore). Sul vertice europeo appena concluso scrivono anche Romano Prodi (“Il vertice utile che spianerà la strada verso una soft brexit”, Messaggero), Angelo Panebianco (“Le cose da fare per dare un’anima all’Europa”, Corriere), Andrea Bonanni (“La nuova road map dell’Ue: così l’asse Berlino-parigi per i prossimi 10 anni”, Repubblica), Francesco Giavazzi (“Un amore più serio per l’Europa”, Corriere).

Leggi tutto →