23 Settembre 2019
by sammarco
0 commenti

0 commenti

IDEE E SPUNTI SUL FUTURO DELL’ITALIA

23 Settembre 2019

Goffredo Bettini, “Agenda per un Pd senza Renzi” (Foglio). Ilvo Diamanti, “Un Paese senza identità politica” (Repubblica). Sergio Fabbrini, “Le tre priorità per sbloccare l’Italia” (Sole 24 ore). Alessandro Penati,I falsi maestri dell’economia” (Repubblica). Emanuele Felice, “Idee semplici contro il declino” (Repubblica). Michele Ainis, “Una cittadinanza per l’integrazione” (Repubblica). Enrico Giovannini, “Chi non paga si può già individuare. Lo Stato sa tutto di noi” (intervista a Repubblica). Nadia Urbinati, “La discontinuità si gioca su migranti e neoliberismo” (Manifesto). Roberto Petrini,La manovra verde in arrivo” (Repubblica). Chiara Saraceno,L’emergenza asili nido. Cosa vogliono le famiglie” (Repubblica). Giuseppe De Rita, “Una capitale senza” (Foglio). Maurizio Ferrera, “Un welfare per il quinto stato” (Corriere).

Leggi tutto →

26 Aprile 2019
by Forcesi
0 commenti

0 commenti

REPUBBLICA POPULISTA E OLIGARCHICA

26 Aprile 2019

Giovanni Orsina, “Il governo reggerà. In caso di rottura ci sarà il voto” (intervista a Il Dubbio). Ferruccio De Bortoli, “La verità che serve al paese” (Corriere). Pier Carlo Padoan, “Nel Def del fallimento il copione di un disastro annunciato” (Foglio). Sabino Cassese, “Mai la Repubblica è stata tanto oligarchica come da quando è divenuta populista” (Foglio) e “Un Paese bloccato” (Corriere). Giuseppe De Rita, “Vince il ‘prima me’. Siamo tanti Dorian Gray” (intervista a Il Dubbio). Massimo Villone, “Autonomie. Vere intese e false promesse del governo” (Manifesto). Paolo Pombeni, “Ritrovare la capitale per non perdere la nazione” (Il Quotidiano). Gianfranco Viesti, “Chi fa male alla capitale fa male a tutto il Paese” (Messaggero). Stefano Ceccanti,Riduzione del numero dei parlamentari: tutti i controsensi del governo”. POLEMICA SALVINI-CARITAS: Daniela Fassini, “Salvini sprezzante con le reti di carità”. Francesco Riccardi, “Venga a vedere, signor ministro” (Avvenire). Nello Scavo, “I numeri di Salvini sono un caso” (Avvenire). Ugo De Siervo, “I voleri del ministro elevati a legge, così si mette in crisi lo stato di diritto” (intervista a La Stampa).

Leggi tutto →

14 Giugno 2017
by Forcesi
0 commenti

0 commenti

SUL POPULISMO. E SUL POPULISMO A 5 STELLE

14 Giugno 2017

Sulla svolta annunciata da Grillo e dalla Raggi in tema di migrazioni e di rom (“Basta migranti, svolta 5 stelle”, Corriere della Sera), intervengono criticamente Sebastiano Messina, “Le olimpiadi del populismo” (Repubblica); Massimo Franco, “Un movimento legge e ordine che ora attenua l’antieuropeismo” (Corriere della Sera); Marco Tarquinio, “Con quale coscienza” (Avvenire); Francesco Bei, “Ma il sistema Italia regge l’urto” (La Stampa). Di populismo scrive anche Biagio De Giovanni, “Dall’Europa all’Italia i populismi frenano perché privi di prospettiva” (Messaggero); ma per Giovanni OrsinaI populismi non sono sconfitti”, né in Italia né in Francia (La Stampa); e lo stesso per Giuliano Amato, intervistato dal Corriere: “Il populismo non è sconfitto. La terza via per la sinistra è stato un fallimento”. Marco Follini in un’ampia intervista a Il Dubbio riprende il tema della caduta populista in Italia e dice: “I populisti sono solo il sintomo, la crisi italiana è profonda e di sistema”.

Leggi tutto →

26 Marzo 2017
by Forcesi
0 commenti

0 commenti

LE BANDIERE BLU TORNANO NELLE PIAZZE

26 Marzo 2017

Andrea Bonanni, “Quelle bandiere blu che tornano nelle piazze” (Repubblica). “Passo avanti nell’unica rotta possibile” scrive Romano Prodi sul Messaggero. Per Eugenio Scalfari, però, “Ora la Ue deve sbrigarsi: diventi uno Stato o tutto crolla” (Repubblica). Paolo Cacace: “L’affondo di Mattarella: una nuova Costituente o si rischia la paralisi”. Per Giuseppe De RitaDobbiamo abbandonare la retorica del superstato” (Corriere della Sera). Scrive Franco Venturini sempre sul Corriere della Sera: “Ma non è una festa ipocrita”. Per Sergio FabbriniIl futuro è l’Unione federale” (Sole 24 ore). Marco Travaglio sul Fatto la mette così: “Funeral party”. Sul Manifesto  Etienne Balibar legge l’incontro romano da sinistra (marxista): “Europa, perché non dobbiamo dirci sconfitti”. Luigi Zingales commenta così: “Salviamo la Ue dagli europeisti” (Sole 24 ore). Sabino Cassese, intervistato dall’Unità: “Ue irreversibile, resta la casa di tutti”. Lorenzo Dellai su Avvenire: “’L’Europa nostro Paese’. La lezione di Andreatta a dieci anni dalla morte”. Ivo Caizzi spiega: “Ecco le cinque mosse per la nuova Europa” (Corriere). Ieri Pierre Moscovici aveva detto a Repubblica: “L’Italia resti nel cuore dell’Ue. Se non mette a posto i conti rischia di finire ai margini”. E Giuliano Amato al Messaggero: “Nessuno sconto a Londra, ma l’Europa faccia di più”.

Leggi tutto →

24 Ottobre 2016
by sammarco
0 commenti

0 commenti

La miseria a Roma nel secondo dopoguerra. Una testimonianza

24 Ottobre 2016
di Marisa Cinciari Rodano

 

Nel corso di un interessante seminario di studio sull’inchiesta parlamentare sulla miseria in Italia condotta nei primi anni ’50 del secolo scorso, organizzata dalla Società per la Storia del Servizio Sociale e dall’Archivio storico della Camera dei deputati lo scorso 21 ottobre, è intervenuta Marisa Cinciari Rodano, che della Commissione parlamentare d’inchiesta fu una delle quattro donne chiamate a farne parte. La sua è stata una testimonianza sulla povertà del secondo dopoguerra a Roma e sulle iniziative per combatterla a cui ella partecipò in quegli anni.

Nata nel gennaio del 1921, Marisa Rodano è stata esponente del Partito Comunista, deputata, senatrice e parlamentare europea. Ha partecipato alla Resistenza nelle file del Movimento dei Cattolici Comunisti. Nel ’44 è stata tra le fondatrici dell’Unione Donne Italiane e, al 1963 al 1968, vice presidente della Camera dei deputati.

 

Prima di venire al merito del tema oggi in discussione, mi si consenta una premessa.

Il mio interesse per il CEPAS e, più in generale per le attività di servizio sociale è nato senza dubbio dalla azione che svolgevo, negli anni 1950, in quanto parlamentare e in quanto militante del Partito Comunista Italiano, nelle borgate più povere e nelle periferie disastrate di Roma.

Leggi tutto →

24 Maggio 2016
by sammarco
0 commenti

0 commenti

AMMINISTRATIVE. NOTE DA ROMA, BOLOGNA, NAPOLI E COSENZA

24 Maggio 2016

Marco Causi,La sinistra e il Campidoglio” (Unità). Alessandro Santagata, “Un don Matteo tra i bolognesi, orfani della sinistra” (Manifesto). Federico Martelloni, “A Bologna una coalizione civica modello Barcellona” (intervista al Manifesto). Massimo Adinolfi,Napoli, De Magistris, sotto la bandana un bilancio da nascondere” (Mattino). Claudio Dionesalvi, “Cosenza, la sinistra ci prova” (Manifesto).

Leggi tutto →

23 Gennaio 2016
by sammarco
0 commenti

0 commenti

MEMORIA DI LA PIRA. POI LA LEADERSHIP DI RENZI

23 Gennaio 2016

La prefazione di Romano Prodi a un libro di Mario Primicerio, sindaco di Firenze dal 1995 al 1999, in cui l’autore racconta il viaggio che lui e Giorgio La Pira fecero in Vietnam nel 1965 (“La Pira profeta di pace”, Unità). La relazione di Matteo Renzi alla Direzione nazionale del Pd (“Pd, motore dell’Italia e dell’Europa”, Unità) e le critiche dell’opposizione interna: Carlo Bertini,Comunali e Partito della Nazione, la minoranza del Pd accusa il premier” (La Stampa). L’intervento critico del senatore Pd Walter Tocci nel corso della seduta che ha approvato definitivamente la riforma del Senato (“Per la riforma costituzionale che non è stata ancora scritta”), di cui diamo qui una sintesi dei punti salienti. L’opposta posizione di Giorgio Tonini:La sinistra dem è soltanto ipocrita” (intervista a La Stampa). Un intervento anomalo, di qualche giorno fa, di Fabrizio Cicchitto su Renzi: “La sinistra e la rivoluzione renziana” (Unità). Sulla leadership di Renzi un’intervista di Mauro Calise a Italia Oggi in cui il politologo difende la svolta verso la personalizzazione della politica e dichiara la fine senza ritorno dei partiti tradizionali (“Renzi casomai è troppo debole”). Per Giuliano Ferrara siamo di fronte a “Un Renzi da leccarsi i baffi”. Una lucida previsione di Francesco Verderami sul Corriere: “Renzi al bivio d’autunno: nuova maggioranza o le urne”. Pierluigi Bersani, intervistato da Marco Damilano, avverte: “Renzi, attento al familismo” (Espresso). A Roma un’intervista del candidato appoggiato da Renzi, Roberto Giachetti: “Roma non finirà a destra, né con Grillo” (Unità).

Leggi tutto →