5 Maggio 2022
by Giampiero Forcesi
0 commenti

0 commenti

PACIFISMO, MERITI ED EQUIVOCI

5 Maggio 2022

Vittorio E. Parsi,Draghi, la scelta di schierarsi che rafforza l’Europa” (Messaggero). Roberto Napoletano, “L’inizio della storia che nessuno vede” (Il Quotidiano). Enrico Letta, “La Ue svolta se soglie il diritto di veto” (intervista a Repubblica). Mauro Magatti, “Per un’altra Helsinki” (Avvenire). Federico Fubini,A Bruxelles ora serve un salto di qualità” (Corriere della sera). SUL PACIFISMO: Ferdinando Nelli Feroci, “Quale pace per l’Ucraina: l’equivoco dei pacifisti” (affari italiani). Franco Monaco, “Prezzi del riarmo e ragioni di un fermo no” (Avvenire). Gianni Riotta, “Le ombre del pacifismo da Hitler all’Ucraina” (Repubblica). Franco La Cecla, Roberto Righetto, Paolo Sorbi, “Stop alla guerra. Affidiamo al papa il seme di una Conferenza di pace” (Avvenire). ASPETTI DEL CONFLITTO UCRAINO: Lucia Annunziata, “La resilienza di un popolo” (La Stampa). Claudio Cerasa,Perché l’Occidente ha vinto la sua guerra...” (Foglio). Danilo Taino, “I timori dei tedeschi sulle armi a Kiev” (Corriere della sera). Tonia Mastrobuoni, “Scholz nella terra di nessuno” (Repubblica). Beda Romano, “Strada in salita per la Ue per l’embargo sul petrolio” (Sole 24 ore). Paolo Mieli, “Se il conflitto in Ucraina devasta anche le menti” (Corriere della sera). Angelo D’Orsi,Guerra, la sinistra ha perso la voce” (Il Fatto). PAPA, KIRILL, MOSCA: Fabrizio Caccia, “Visita del papa, il Cremlio frena e la Chiesa russa va all’attacco” (Corriere). Matteo Maria Zuppi, “Francesco coraggioso. La porta della pace è stretta ma non ce n’è un’altra” (intervista al Corriere). Gian Guido Vecchi, “Kirill, il patriarca che nega l’invasione dell’Ucraina” (Corriere della sera). Marco Imarisio, “Il patriarca non ascolta. Con il pontefici ha fatto lezioni di propaganda” (Corriere). Giampiero Gramaglia, “Pace, Stati Uniti e Russia contro la mediazione di Bergoglio” (Il Fatto). Stefano Ceccanti e Gianfranco Rotondi intervistati sull’intervista del papa al Corriere della sera: “Putin capisce solo la difesa armata” (il giornale.it).  Loris Zanatta, “Il papa a Mosca evento storico” (intervista a Italia oggi). ITALIA: Lina Palmerini,L’attacco di Conte è a Draghi ma arriva fino a Di Maio e Letta” (Sole 24 ore). Marcello Sorgi, “I penultimatum dell’avvocato del popolo” (La Stampa). Stefano Folli, “I distinguo di M5s segni di debolezza” Repubblica).  Federico Pizzarotti, “Il M5s si sgonfierà. Populismo e opportunismo hanno rotto l’incantesimo” (intervista a Repubblica). IN EVIDENZA: Lucrezia Reichlin, “Il petrolchimico di Priolo, il caso che racchiude tutte le fragilità italiane” (Corriere).

Leggi tutto →

23 Aprile 2022
by Giampiero Forcesi
0 commenti

0 commenti

LE CHIESE ORTODOSSE DI FRONTE AL CONFLITTO

23 Aprile 2022

Pierluigi Mele intervista p. Lorenzo Prezzi, dehoniano, già direttore de Il Regno e oggi della Settimana News: “Le Chiese ortodosse di fronte al conflitto” (Rainews). Dello stesso Lorenzo Prezzi: “Mosca-Kiev, esercizi per il futuro delle Chiese” (Settimana news). Maria Antonietta Calabrò, “L’autocrazia teocratica armata dell’ex agente Kirill” (Huffpost). Riccardo Cristiano, “I due ecumenismi” (Settimana news). INOLTRE: Luca Kocci,Padre Balducci, profeta del disarmo, contro la follia bellica. Intervista a don Andrea Bigalli” e “Centenario di padre Balducci” (Adista). Emilce Cuda, teologa, “Bergoglio non né ostile al mercato ma la Chiesa pone domande al sistema” (intervista al Sole 24 ore). Giulio Albanese, “In Etiopia una devastante guerra che il mondo ognora” (Nigrizia). Giorgio Vecchio, “Il soffio dello spirito: cattolici nelle resistenze europee” (presentazione del libro di prossima uscita nelle librerie). Armando Cattaneo,La pastorale, una tela di Penelope” (viandanti.org).

Leggi tutto →

25 Marzo 2022
by Giampiero Forcesi
0 commenti

0 commenti

MATTARELLA: “L’ATTACCO DI PUTIN COLPISCE LE FONDAMENTA DELLA DEMOCRAZIA”

25 Marzo 2022

Un’ampia, equilibrata e lucida messa a fuoco della guerra condotta dalla Russia contro l’Ucraina di Emanuele Ranci Ortigosa: “Aggressione russa all’Ucraina. Non ci voltiamo dall’altra parte” (welforum) e l’illustrazione della posizione italiana, espressa da Mario Draghi fin dal 28 febbraio. Stefano Ceccanti, “Mounier e il suo discernimento. A volta bisogna scegliere tra mai più la guerra e mai più Srebrenica” (intervista di Pierluigi Mele per RaiNews). Il fermo messaggio di Sergio Mattarella al Congresso dell’ANPI: “L’attacco colpisce le fondamenta della democrazia“. Maurizio Ambrosini, “Profughi dall’Ucraina. Come accogliere responsabilmente” (welforum). Giuseppe Lorizio, “Kirill l’eretico e il documento dei teologi ortodossi” (Settimana news). Franco La Cecla, “La guerra ci cambia. Nel dolore viene il tempo dell’universalismo” (Avvenire). PROSPETTIVE: L’intervista di Volodymyr Zelensky a M. Molinari su Repubblica: “Il popolo ucraino stadi fendendo l’Europa intera. Ma servono aerei”. Manuel Valls, “Ue e Nato, è vicina l’ora delle decisioni difficili” (intervista al Corriere della sera). Salvatore Vassallo, “La guerra genera complotti e verità alternative, ma fa luce su alcuni punti fermi” (Domani). Emanuele Felice, “La risposta federale dell’Unione contro Mosca” (Domani). Federico Rampini, “Ora le illusioni sono cadute. La svolta della difesa europea” (Corriere della sera). La posizione “contro” di Donatella Di Cesare, “Il suicidio dell’Europa, le armi e il suo silenzio” (Il Fatto). Stefano Feltri,Soltanto l’embargo energetico può fermare il ricatto di Putin” (Domani). Sulle difficoltà a trovare un posizione europea comune sulla questione dell’embargo energetico scrive David Carretta: “Le crepe della Ue” (Foglio). Alessandro Barbera, “Draghi non si piega allo Zar: ‘L’Ue è divisa ma reagiremo” (La Stampa). I PARTITI, IL GOVERNO E LA GUERRA: Giuseppe Conte intervistato da La Stampa: “Le spese militari non sono la priorità. Il Movimento voterà no all’aumento”. Francesco Bei, “Putin fa ritornare i gialloverdi” (Repubblica). Lina Palmerini, “Le conseguenze del No alla spesa militare sulle coalizioni” (Sole 24 ore). Claudio Cerasa, “Dai vaccini a Putin, l’agenda della responsabilità si sposta a sinistra” (Foglio). IL PAPA E LA  GUERRA: Daniele Menozzi intervistato dal Manifesto: “Per fermare la guerra Bergoglio unisce Ucraina e Russia”. Riccardo Cristiano, “Francesco, l’unico credibile” (Settimana news). Andre Nazar sj, “Un conflitto che coinvolge anche la dimensione religiosa” (aggiornamenti sociali).

Leggi tutto →

13 Giugno 2016
by Giampiero Forcesi
0 commenti

0 commenti

ORTODOSSI. LO STORICO CONCILIO IN BILICO

13 Giugno 2016

Dovrebbe cominciare il 18 giugno sull’isola di Creta il Concilio della Chiesa ortodossa., un evento epocale: mai, dopo lo scisma dei latini nel 1054, si sono riunite in concilio le Chiese autonome che riconoscono il primato d’onore del Patriarca di Costantinopoli e l’interpretazione bizantina del Concilio di Calcedonia. Ma la storica iniziativa potrebbe saltare. Luigi Sandri, “Il Concilio che può fare forfait” (Il Trentino). Ne scrivono: Marco Ventura, “Ortodossi. Mosca alza la voce” (Corriere della Sera – La Lettura) e Alberto Melloni, “Il dilemma di Putin e l’ombra di Costantino” (Repubblica).

Leggi tutto →

14 Febbraio 2016
by Giampiero Forcesi
0 commenti

0 commenti

DOPO KIRILL IL MESSICO. NOTE DI GEO-POLITICA DI PAPA FRANCESCO

14 Febbraio 2016

MESSICO. Livio Zanotti, “Il papa nell’inferno del Messico” (Unità). Geraldina Colotti, “Il papa nella tana neoliberista” (Manifesto). Il discorso di papa Francesco ai vescovi messicani (Avvenire). Mons. Arizmendi, “Fra gli indigeni del Chiapas per non dimenticare chi è ai margini” (Avvenire). Lucia Capuzzi, “Samuel Ruiz, precursore della chiesa in uscita” (Avvenire). INCONTRO CON KIRILL. Andrea Riccardi, “Un ecumenismo dei fatti” (Corriere della Sera). Pier Angelo Sequeri, “Lo spartito di Dio e la presa di Cuba” (Avvenire). A proposito della Dichiarazione congiunta Bergoglio-Kirill, Franca Giansoldati scrive: “Dietro le parole forti su famiglia e gay le pressioni di Kirill” (Messaggero); e Cesare Martinetti, su La Stampa: “La difesa della famiglia tradizionale tiene insieme Bagnasco e Kirill“”. GEOPOLITICA PAPALE. Mons. Bruno Forte commenta il numero speciale di ‘Italiani europei’ dedicato alla chiesa di Bergoglio (di cui c3dem aveva già offerto in lettura alcuni articoli): “Il villaggio globale costruito da papa Francesco” (Sole 24 Ore), discutendo tra l’altro alcune tesi di Paolo Corsini.

Leggi tutto →

7 Febbraio 2016
by Giampiero Forcesi
0 commenti

0 commenti

FRANCESCO E KIRILL, IL DISGELO

7 Febbraio 2016

Alberto Melloni guarda al senso storico dell’incontro annunciato: “Quell’incontro porta le chiese nel futuro” (Repubblica). Andrea Riccardi offre particolari meno noti per capire il senso dell’evento: “Kirill e Francesco, il mondo è cambiato” (Corriere della Sera). Letture più ‘politiche’ vengono da Gianfranco Brunelli (“Francesco e Kirill, disgelo (politico) più forte della storia”, Sole 24 Ore), da Ezio Mauro (“La profezia di Vladimir”, Repubblica), da Cesare Martinetti (“Putin gioca la carta dei cristiani”, La Stampa). Una ricostruzione vista da vicino la offre Enzo Bianchi (“Così nasce l’incontro tra il papa e Kirill”, Repubblica). Ne scrivono anche Luigi Accattoli (“Soccorso ai cristiani perseguitati, il filo che unisce Kirill e Bergoglio”, Corriere della Sera), il padre domenicano Hyacinthe Destivelle (“Una pagina di storia”, Radio Vaticana), il card. Kasper (“Sarà un confronto su pace e crisi internazionali”, intervista al Corriere). Una ricostruzione storico-letteraria è di Silvia Ronchey su Repubblica: “Secoli di teologia e mosse politiche per ricomporre il grande scisma”. La mette un po’ sul ridicolo Sandro Magister: “Francesco e Kirill si sono dati appuntamento. All’aeroporto di Cuba”.

Leggi tutto →