22 Settembre 2019
by sammarco
1 Commento

1 Commento

SULL’USCITA DI RENZI DAL PD

22 Settembre 2019

Paolo Rodari, “Nessuna benedizione a Renzi. I cattolici guardano ancora al Pd” (Repubblica). Marco Tarquinio, “La mossa di Renzi e il cantiere della quarta gamba” (Avvenire). Romano Prodi, “Il partito di Renzi è come lo yogurt” (intervista a Repubblica). Nando Pagnoncelli, “Italia Viva è al 4,4%. Solo per uno su quattro Renzi ha fatto bene” (Corriere della sera). Roberto D’Alimonte, “Renzi al 6,4%. Il 75% dei voti presi a +Europa, Pd e Fi” (Sole 24 ore). Franco Monaco, “Renzi e il solito partito dell’io” (Il Fatto). Giorgio Tonini, “Lettera a un amico che ha lasciato il Pd per Italia Viva” (landino.it). Giulio Quercini, “Caro Matteo ti ho sempre votato ma oggi non ti seguo” (Libertà eguale). Graziella Pagano (militante storica del Pd a Napoli), “Pd addio, vado con Renzi” (Repubblica). Emanuele Macaluso,Da Matteo scissione personalistica. Se il Pd non reagisce finirà male” (intervista a La Stampa). Pierluigi Bersani, “Sinistra più larga oltre il Pd” (intervista a Repubblica). Maria Elena Boschi, “C’è una prateria davanti a noi” (intervista al Corriere). Luca Lotti,Perché sono rimasto nel Pd” (Foglio). Domenico De Masi, “Gli intellettuali ora aiutino Pd e M5S” (Il Fatto). Claudio Tito, “I dubbi su Renzi di Cinte e dei ministri: non possiamo fidarci” (Repubblica). Giorgio Gori,Serve un congresso straordinario” (Foglio). Stefano Folli,Franchi tiratori sul patto Pd-M5S” (Repubblica). Claudio Cerasa, “Contro l’Ulivo formato grillino” (Foglio).

Leggi tutto →

19 Dicembre 2018
by Forcesi
0 commenti

0 commenti

“DI MAIO PUÒ ESSERE L’ALTERNATIVA A DI MAIO?”

19 Dicembre 2018

Ezio Mauro spiega perché, secondo lui, il Pd non dovrebbe, anzitempo, guardare all’incontro con i 5stelle: “La sinistra tentata dal balcone” (Repubblica). Franco Monaco, invece, valorizza l’opzione dichiarata dal sindaco di Milano, Sala: “La lezione di Sala sul dialogo con il M5s” (Il Fatto). Opposto, su Sala, il parere di Claudio Cerasa: “Sala e l’opposizione sottomessa al populismo” (Foglio). Gianni Cuperlo, intervistato da Il Fatto: “Sto con Zingaretti perché il nuovo Pd affronti il nodo M5s”. L’intervista di qualche giorno fa di Pierluigi Bersani a Il Fatto: “Serve una sinistra nuova per dialogare con i 5stelle”. La Relazione di Roberto Speranza all’assemblea romana di Articolo 1-Mdp lo scorso 16 dicembre. Mario Giro, ex sottosegretario e membro di Sant’Egidio ragiona sull’impasse della sinistra sulle pagine de Il Mulino: “La sinistra ingolfata”. Nei giorni scorsi: Andrea Carugati, “Triangolo D’Alema, Zingaretti, M5stelle. Rivolta di Calenda e Martina” (La Stampa); Piero Ignazi, “L’ossessione di Renzi” (Repubblica); Maurizio Martina, “Apriamo il Pd al popolo delle piazze” (intervista a La Stampa); Nando Pagnoncelli, “Un patto tra Movimento e Pd? Tra i loro elettori prevale il no” (Corriere della sera); Fabrizio D’Esposito:Di Maio, il Pd e i due poli della terza repubblica” (Il Fatto). Emanuele Macaluso, “Basta con le primarie che scardinano il Pd!” (Il Dubbio). Marcello Sorgi, “Il convitato di pietra che agita il Congresso Pd” (La Stampa).

Leggi tutto →

24 Settembre 2018
by Forcesi
0 commenti

0 commenti

I VECCHI COMUNISTI CHE VOTANO LEGA. E LA RIEMERGENTE DESTRA CATTOLICA

24 Settembre 2018

Emanuele Macaluso, “Né cattolico, né laico socialista, il Pd è arrivato al capolinea” (Il dubbio). Paolo Franchi, “Pd, il partito ‘doppio’ che non riesce a discutere” (Corriere della sera). Roberto d’Alimonte, “Il Pd è ormai un partito in via di estinzione” (intervista a La Verità). Massimo Adinolfi,Pd, i riformisti che almeno parlano chiaro” (Mattino). Marco Follini, “Contro i populisti non serve l’ammucchiata. Ridare senso all’essere liberali, cattolici o socialisti” (Espresso). Andrea Orlando, “Non è scontato che il Pd sia l’ultima casa della sinistra” (intervista al Corriere). Alessandro Giuli, “Bersani: i vecchi comunisti votano in massa Lega” (Libero). Francesco Damato,Ma se tornassimo al centralismo democratico?” (Il dubbio). Daniela Preziosi, “La festa di MDP è il funerale di Leu” (Manifesto). DESTRA CATTOLICA: Marco Damilano,La carica dei cristiani senza Dio” (Espresso). Flavia Perina,Sovranismo, rosari e santini: il nuovo cattolicesimo esibito” (La Stampa). La surreale intervista rilasciata all’Espresso dal padre spirituale del ministro Lorenzo Fontana, don Vilmar Pavesi: “Gerarchia, dipendenza, legame...”. Mario Adinolfi, a guida di un gruppo di cattolici tradizionalisti, spiega: “Perché ci ritroviamo a Camaldoli” (La Croce). “Cattolici liberali battete un colpo” (dibattito su Il Foglio).

Leggi tutto →

4 Luglio 2018
by Forcesi
0 commenti

0 commenti

LA LETTERA DI BERSANI E LA PROPOSTA DI COTTARELLI

4 Luglio 2018

Un interessante lettera di Pierluigi Bersani a Repubblica: “Resistere alla destra cattiva con facce e idee nuove”.  Piero Fassino, intervistato dal Corriere della sera: “Bene la corsa di Zingaretti ma ci sono anche altri nomi. Subito Martina segretario”. Elisabetta Gualmini, “Il Pd ostaggio di mestieranti da trincea” (Repubblica). Vincenzo Merola, “Bene Zingaretti, adesso la base voti anche sui programmi” (intervista al Corriere della sera). Tommaso Labate, “Da Gentiloni a Minniti, la rete di Zingaretti” (Corriere). Federico Geremicca, “Da Fico a Zingaretti, qualcosa a sinistra si muove” (La Stampa). Federico Fornaro (Leu), “Regioni rosse, l’incapacità del Pd di ascoltare il disagio” (Il Fatto). Una proposta di Carlo Cottarelli sull’uguaglianza delle opportunità come tema cruciale: “La sfida dell’eguaglianza per cambiare il paese” (La Stampa).

 

Leggi tutto →

8 Febbraio 2018
by Forcesi
2 Commenti

2 Commenti

ELEZIONI, GERMANIA, MIGRANTI, LAVORO

8 Febbraio 2018

ELEZIONI: L’analisi delle proposte politiche curata dall’Istituto Cattaneo. Mauro Calese, “La campagna dei leader bifronte” (Mattino); Stefano Folli, “Che cosa nasconde la maschera del voto bis” (Repubblica). GERMANIA E NOI: Andrea Bonanni, “La Germania più vicina a Bruxelles” (Repubblica); Massimo Adinolfi, “Il sottile filo rosso tra Berlino e Roma” (Mattino). MIGRANTI: sulla paura di andare al capezzale dei meri feriti, scrive Marina Corradi,‘Non uomini’ e caporali” (Avvenire); Alessandro Portelli, “Aperta la diga dell’antifascismo, dilaga l’odio razziale”;  Ignazio Masulli, “Migranti, gli inganni della propaganda”; Enrico Calamai, “Perché i migranti sono i nuovi desaparecidos” (Manifesto).  Maurizio Ambrosini,Così percepiamo l’invasione” (intervista a Il Giornale). LAVORO: Milena Gabanelli, “Ecco quali mestieri saranno più richiesti” (Corriere della sera). A proposito della riduzione sperimentale dell’orario di lavoro in Germania: Giuseppe Berta, “28 ore a settimana, il caso Germania” (Messaggero); Andrea Bassi: “Welfare e orari flessibili, gli accordi pilota in Italia” (Messaggero); Piergiovanni Alleva: “Lavorare meno (e meglio) si può anche da noi” (Manifesto).  SUL PIANO CALENDA-BENTIVOGLI: A. Mingardi e A. Miglietta, “Una nuova struttura degli incentivi” e Pierluigi Bersani, “Innovare senza contesto è un’illusione”  (Sole 24 ore).

Leggi tutto →

26 Gennaio 2018
by Forcesi
0 commenti

0 commenti

Tornare a guardare, dal basso, gli invisibili

26 Gennaio 2018
di Luigi Lochi

 

La verità di un idea, di una ispirazione, trascende di gran lunga la capacità e la intelligenza di chi cerca di tradurla in azione, e tuttavia, quand’anche trovasse una adeguata traduzione storica, sarà sempre più avanti in virtù di quel  principio di “non appagamento” che don Milani ha splendidamente esplicitato nella famosa lettera a Pipetta. Prima ancora di Renzi, è il PD il nome nuovo del riformismo italiano…

Leggi tutto →

30 Dicembre 2017
by Forcesi
0 commenti

0 commenti

DI QUI AL VOTO: MESI DI PASSIONE (E DI SUDDITANZA ALL’AUDIENCE)

30 Dicembre 2017

Leonardo Becchetti, in un editoriale sull’Avvenire, punta sui settori più responsabili della società civile (in larga parte cattolici, sembra dire) per mettere in campo riflessioni e proposte politiche, di qui alle elezioni e oltre (“Questi mesi di passione”). Nadia Urbinati mette in luce con chiarezza i guasti de “La democrazia dell’audience” (Repubblica). Pierluigi Bersani dice la sua a Repubblica: “Le mie condizioni per trattare con Pd e M5s dopo il voto” (ma si nota una qualche preferenza per M5s). Del resto Luigi Di Maio, sempre a Repubblica, dice: “Non lasceremo l’Italia nel caos. Pronti a fare alleanze”. Emanuele Macaluso su Il Dubbio critica il ruolo dei media: “La campagna elettorale dei potenti”. Stefano Folli mostra dubbi sulla tenuta di Gentiloni, a fronte di un Pd in discesa: “Il fragile incantesimo di Gentiloni” (Repubblica). Due bilanci della legislatura che chiude i battenti: Francesco Verderami (Corriere della sera): “Diario di una legislatura. Quando Berlusconi disse: ‘Meglio Letta di Renzi’”; Bruno Vespa (Il Mattino): “Se il Pd chiude in affanno una legislatura agitata ma certo non pessima”. L’Avvenire racconta: “Ecco i centristi con il Pd”; Beatrice Lorenzin dice al Corriere della sera: “Noi non solo cespugli, ci ispiriamo a Calenda”. Ottavio Lucarelli su Repubblica: “Nella nuova Margherita Casini e De Mita sponsor”. Daniela Preziosi sul Manifesto scrive che “Il centrosinistra non c’è ma è già in crisi”. Il Foglio pubblica un incredibile articolo di tal Luca Del Pozzo che pensa di vivere negli anni ’50: “Irrilevanza cattolica”.

Leggi tutto →