13 Ottobre 2021
by Giampiero Forcesi
0 commenti

0 commenti

LA NON POLITICA DELL’ITALIA RIOTTOSA

13 Ottobre 2021

Alessandro Zaccuri, “E’ ingiusta l’idea dei tamponi gratis ai no vax” (Avvenire). Giuliano Ferrara, “Eccessi di zelo nel metodo green pass” (Foglio). NEOFASCISMO E RIBELLISMO: Beniamino Caravita, “La legge Scelba? No, va usata per tentati golpe” (Il Riformista). Giovanni Guzzetta, “Isolare i violenti? Abbiamo già tutti gli strumenti” (Il Riformista). Javier Cercas, “Il fascismo si batte con la Costituzione. Il vero pericolo è il nazionalpopulismo” (intervista a La Stampa). Miguel Gotor, “Le ambiguità di Giorgia” (Repubblica). Valerio Valentini,L’improvvido Provenzano e la cautela del Colle su Forza nuova” (Foglio). Marco Travaglio,Disordine nuovo” (Il Fatto). Carlo Fusi, “Da M5S a FdI, la non politica dell’Italia riottosa” (Il Quotidiano). PARTITI: Pierluigi Bersani, a colloquio con Daniela Preziosi: “Caro Letta, fai uno sforzo: ora serve una novità politica” (Domani). Gianni Cuperlo, “Il metodo Prodi per costruire ‘insieme’ un centrosinistra nuovo” (Domani). Massimo Franco,Le contorsioni elettorali di un Movimento senza bussola” (Corriere della sera). Stefano Folli, “Il rebus Quirinale di Meloni e Salvini” (Repubblica). AFGHANISTAN:  Franco Venturini,L’Italia e le strade possibili per Kabul” (Corriere della sera). Daniele Raineri, “Il G20 di Draghi” (Foglio). Alberto Negri, “Una ‘pelosa’ carità afghana” (Manifesto). Lorenzo Cremonesi, “Un Paese vicino al collasso” (Corriere della sera).

Leggi tutto →

12 Ottobre 2021
by Giampiero Forcesi
0 commenti

0 commenti

LA DESTRA CHE FA PAURA

12 Ottobre 2021

Enrico Letta, “Draghi sciolga Forza nuova. Questa destra fa paura, non rompe con il fascismo” (intervista a La Stampa). La mozione del Pd alla Camera per lo scioglimento di Forza Nuova; con una precisazione di Stefano Ceccanti. Emilia Patta, “Mozione Pd. No del centrodestra unito” (Sole 24 ore). Marzio Breda, “Mattarella, la risposta (tranquillizzante) ai timori europei” (Corriere). Monica Guerzoni, “Il premier valuta lo scioglimento di Forza nuova per decreto. No della Lega” (Corriere). Gaetano Azzariti, “Serve una sentenza, ma il governo può intervenire anche con un decreto” (intervista a Repubblica). Francesco Clementi, “Il governo ha gli elementi per ordinare lo scioglimento” (intervista a La Stampa). Michele Ainis, “La tolleranza è meglio delle manette. Sciogliere un partito potrebbe non essere saggio” (intervista a Il Dubbio). Marco Minniti, “Eversione, il dovere di agire” (Repubblica). AL DI LA’ DELLO SCIOGLIMENTO: Ezio Mauro, “La destra e i suoi fantasmi” (Repubblica). Marco Imarisio, “Le nostalgie di troppo e l’assenza di chiarezza” (Corriere). Donatella Di Cesare, “Quel serbatoio avvelenato del neofascismo” (La Stampa). Alessandro Campi, “Si fa presto a dire fascismo” (Foglio). Carlo Smuraglia, “Il fascismo non si sconfigge solo sciogliendo Forza nuova” (colloquio con Domani). Marco Tarquinio, “Due errori e nessun alibi” (Avvenire). AL DI LA’ DELL’ITALIA: Giorgio Ferrari, “Dai suprematisti Usa ad Alba dorata, l’onda nera che minaccia la democrazia” (Avvenire). Il (folle) testo del Messaggio di mons. Viganò ai manifestanti di Piazza del Popolo l’8 ottobre (blog di M. Tosatti). Giuliano Ferrara, “Di nuovo gli anni trenta?” (Foglio). Robert Kagan, “Fascismo in America” (Foglio). POLEMICHE STORICO-FILOSOFICHE: Massimo Cacciari, “Ma quali fascisti? Sono tutti appiattiti attorno a Draghi” (intervista a La Verità). Michele Prospero, “Quei filosofi che dicono: ‘Altro che Stalin, il dittatore è Draghi’” (Il Riformista). Infine, anche se non pertinente al tema, Biagio De Giovanni,Eredità bolscevica? Ehi, Canfora, ma cosa ti salta in mente?” (Il Riformista).

Leggi tutto →

24 Aprile 2021
by Giampiero Forcesi
0 commenti

0 commenti

La Resistenza: un movimento plurale

24 Aprile 2021
di Salvatore Vento

 

Il 25 Aprile è il giorno ufficiale scelto per celebrare la liberazione dall’occupazione nazista e dal regime fascista italiano. In quel giorno, infatti, venne proclamata l’insurrezione generale  nei territori occupati dai tedeschi. Ma in tutto il paese il processo verso la libertà non fu omogeneo e lineare. È perciò utile ricordare la cronologia essenziale.

Leggi tutto →

11 Dicembre 2017
by Giampiero Forcesi
0 commenti

0 commenti

L’ANTIFASCISMO A COMO. MA L’ANTIPOPULISMO?

11 Dicembre 2017

La meglio gioventù sul palco di Como” scrive Guido Crainz su Repubblica. “Difendiamo i giornali dai neofascisti”, scrive Vladimiro Zagrebelsky su La Stampa. Critico verso un allarme che giudica eccessivo è Massimo Adinolfi: “La sinistra che cavalca l’onda nera” (Mattino). Su Il Fatto Franco Cassano dice: “Deve sapersi rinnovare anche l’antifascismo”.  L’intervista di Matteo Renzi a Repubblica, all’indomani della manifestazione di Como (“Renzi: mai con Berlusconi”). L’Intervista di Silvio Berlusconi a Il Tempo: “Tanto vinco io”. L’intervista di Graziano Delrio al Corriere della Sera: “Divisioni e distinguo non ci hanno aiutato, ma si può vincere”. Alessandro Trocino riferisce: “Grasso: non chiuderò al Pd dopo il voto” (Corriere della sera). Roberto D’Alimonte fa i calcoli e dice: “Berlusconi nodo obbligato negli scenari del dopo voto” (Sole 24 ore). Mauro Calise, “Se traballa la diga antipopulista” (Mattino). Angelo Panebianco,Quel bacino di ostilità per la democrazia liberale” (Corriere della sera). Si legge su Repubblica che “I prodiani vanno avanti per una lista ulivista a sostegno del Pd” (Silvia Bignami).  Monica Guerzoni, sul Corriere, scrive: “Dai ministri ai padri nobili: così si rafforza il ‘partito’ di Gentiloni”.

Leggi tutto →

15 Marzo 2016
by Giampiero Forcesi
3 Commenti

3 Commenti

Il ritorno (vero) di un nuovo fascismo e la ricerca di una sinistra non (più) socialista

15 Marzo 2016
di Guido Campanini

 

Elezioni regionali tedesche. I socialisti perdono ovunque, rischiando di arrivare vicini alla soglia di sopravvivenza del 5%. I democristiani sono in forte calo. Avanzano i verdi (nel Baden) e l’estrema destra: sia all’ovest (Baden, Palatinato) sia soprattutto nella regione della Sassonia-Anhalt (Magdeburgo), un Land povero della fu Germania comunista.

In Polonia, Ungheria, Cechia, Slovacchia, Austria, Slovenia, Croazia – nelle terre un tempo asburgiche, e, salvo l’Austria, comuniste per quarant’anni – dominano partiti o politiche di estrema destra, davvero ai limiti del ritorno di un nuovo fascismo.

°°°°°°°°°°°°°°°°°°

Usando categorie marxiste, il fascismo classico aveva come base sociale la media e piccola borghesia, impoverita o impaurita dal timore di impoverirsi, ed il “sottoproletariato”, manovalanza politica e militare pronta a tutto; aveva come collante ideologico il culto di un capo, la ricerca di una identità etnico-nazionale con riferimenti “ideologici” anche al cristianesimo (Maurras e Petain in Francia, mons. Tyso nella Slovacchia pro-nazista), l’odio verso il diverso (gli ebrei).

Oggi ritroviamo in molti movimenti di destra, estrema e meno estrema, le medesime caratteristiche

Leggi tutto →

30 Dicembre 2013
by c3dem_admin
0 commenti

0 commenti

DIBATTITO N. 1: SERVE UN CAPO? DIBATTITO N. 2: SOLO CRITICA ALL’EUROPA O ANCHE AUTOCRITICA?

30 Dicembre 2013

PRIMO DIBATTITO: Ernesto Galli Della Loggia, con un editoriale sul Corriere della Sera di domenica 29 (“Il peso dei leader nelle democrazie”), replica all’editoriale di Eugenio Scalfari su Repubblica di domenica 22 (“Un dittatore è una sciagura, un vero leader è una fortuna”). SECONDO DIBATTITO: Michele Salvati, sul Corriere della Sera del 29, replica all’appello di numerosi economisti e storici “Urgente per l’Europa” pubblicato su il manifesto del 22 (“Quell’appello all’Europa che dice solo mezza verità”). POI MATTEO RENZI E IL GOVERNO: intervista alla Stampa (“Renzi: con Letta e Alfano non ho niente in comune…”); Stefano Folli: “Renzi fra il dire e il fare” (Sole 24Ore); Giovanni Sabbatucci: “Senza accordo alla tedesca meglio andare al voto” (Messaggero). LAVORO: Laura Pennacchi: “Lavoro, serve un New Deal” (Unità). ECONOMISTI: Paul Krugman: “I quattro tipi di economisti, anzi tre” (Sole 24Ore); Luigino Bruni: “Senza mercato non c’è libertà, il mercato da solo non fa felici” (Avvenire).

Leggi tutto →