4 Maggio 2019
by Forcesi
0 commenti

0 commenti

PD E 5STELLE: TEMPO DI GARA O DI PATTI?

4 Maggio 2019

Dopo che “Di Maio riposiziona il M5S a sinistra” (F. Capursi, La Stampa), “Quell’amo lanciato a sinistra” (M. Sorgi, La Stampa), e dopo che Graziano Delrio dice a La Stampa: “Pronti a discutere con i grillini su salario e conflitti di interesse”, Carlo Bertini annota: “5stelle-Pd, Di Maio frena, ma la base dei grillini è pronta alle convergenze” (La Stampa) e Lina Palmerini commenta sul Sole 24 ore:  “Tra Zingaretti e Di Maio ora è tempo di gara non di patti”. Il parere di Stefano Folli, “Il Pd, i 5 stelle e i due scenari del dopo voto” (Repubblica). Torna sul tema Franco Monaco: “Fratelli coltelli al governo” (Settimana news). L’opinione di Lorenzo Guerini: “Perché il Pd deve guardare all’elettorato moderato” (intervista al Foglio). Elisabetta Gualmini, “L’identità del Pd” (Foglio). Tommaso Montanari, “C’è un turbamento che unisce Lega e Pd” (il Fatto). Franco Monaco commenta sull’Huffington Post (“Disputa Cacciari-Calenda: quale PD?”) le interviste a Repubblica di Massimo Cacciari, “La sinistra vive. Le forze dell’antipolitica non sanno governare” e di Carlo Calenda, “Cacciari sbaglia bersaglio” dopo il voto in Spagna. INOLTRE: Guido Crainz, “Le parole che vogliamo dalla sinistra” (Repubblica) e Paolo Franchi,La sinistra tra i sogni persi e una felicità più lontana” (Corriere).

Leggi tutto →

21 Settembre 2018
by Forcesi
0 commenti

0 commenti

SMARRIMENTO PD

21 Settembre 2018

Roberto Esposito, “Pd, è meglio la separazione consensuale” (Repubblica). Tommaso Ciriaco, “Ormai due partiti in uno. I renziani senza candidato, si sfila anche Delrio” (Repubblica). Due partiti è anche l’idea di Franco Monaco (già espressa un anno fa): “I 5stelle e il Pd, due enigmi speculari” (Il Fatto).  Guido Crainz, “Pd, prove tecniche di scomparsa” (Repubblica). Matteo Orfini, “Martina fermi il congresso. Il Pd non deve continuare questa inutile rissa sui nomi” (intervista a La Stampa). Maurizio Martina, “Il Pd stia con i deboli. Non si estinguerà” (intervista al Corriere della sera). Giuseppe Provenzano, “Il congresso e un’idea di opposizione” (intervista al Manifesto). Roberto Giachetti, “L’ultimo digiuno. ‘O si fa il congresso o si muore’” (intervista a Il Tempo). Antonello Giacomelli (Pd), “Perché il Pd non deve avere fretta a fare il congresso” (Foglio). Antonio Polito, “La sinistra che ignora i deboli” (Corriere della sera). Mauro Calise, “Pd, i leader di un partito invisibile” (Mattino). Stefano Folli, “Pd prigioniero delle manovre di palazzo” (Repubblica). Roberto D’Alimonte, “Ecco perché la sinistra è in crisi” (Sole 24 ore). Claudio Cerasa, “La gran cialtronata di sciogliere il Pd” (Foglio). Franco Monaco, “Quando la politica sfida la logica” (Huffington post). Gianni Pittella, “Serve una grande lista da Macron a Tsipras” (intervista a Il Dubbio). Giovani del Pd, “Ma il Pd serve ancora? Rispondono i millennials della Direzione del Pd” (Foglio). Giulio Sapelli, “Il Pd è morto” (intervista a Italia oggi). Claudio Velardi, “Prendete uno come Marco Bentivogli e affidategli il Pd” (Italia Oggi).

Leggi tutto →

6 Agosto 2018
by Forcesi
0 commenti

0 commenti

EUROPA: “LA CULTURA BATTA UN COLPO”

6 Agosto 2018

Sulla crisi dell’idea di Europa e sull’assenza di un vero dibattito culturale nel continente scrive su Repubblica Guido Crainz: “La cultura batta un colpo”. Massimo Cacciari spiega il senso dell’appello di alcuni intellettuali italiani sulla deriva politico-culturale dell’Italia: “Un impegno collettivo” (Repubblica). Sergio Fabbrini, sul Sole 24 ore: “Il populismo e i pericoli dei movimenti ‘contro’”. Ian Buruma, “Attenti alla rete di Bannon” (Repubblica). Sul Manifesto Marco Buscetta prova a dire “Come scardinare il fragile ‘noi’ su cui poggia l’odierno populismo”. INOLTRE: Mauro Calise, “La democrazia inquinata dalla rete” (Mattino). Romano Prodi sulla situazione italiana: “Il paese che rallenta perché malato di incertezza” (Messaggero). Angelo Panebianco critica il governo: “La dannosa ostilità verso industria e scienza” (Corriere della sera). Piero Ignazi, su Repubblica, torna a spingere il Pd a guardare verso i Cinque stelle: “Quel ponte verso il M5S”. Un’intervista di Matteo Renzi al Messaggero: “Questo governo scherza col fuoco”. Carlo Cottarelli, “Il miraggio che il debito non conti” (La Stampa). Isaia Sales:L’assistenza che non crea sviluppo al Sud” (Mattino). Marco Tarquini, sull’Avvenire, difende la linea dell’Avvenire contro i segnali di razzismo: “Senza vergogna”. Un articolo molto discutibile di Ugo Mattei su Il Fatto: “Il Quirinale sembra il Cremlino”.

Leggi tutto →

25 Luglio 2018
by Forcesi
0 commenti

0 commenti

“LA SINISTRA LANCI UN GRIDO”

25 Luglio 2018

A sinistra? Deserto. Lo hanno scritto ieri Antonio Polito sul Corriere (“Le opposizioni nel deserto. Né leader né idee”) e Stefano Folli su Repubblica (“Salvini e Di Maio, il resto è un deserto”). Ne aveva scritto su Repubblica anche Emanuele Felice in un bell’articolo: “L’anomalia italiana”. Ne scrive oggi Paolo Pombeni, “Il maxipartito del 60%” (mentepolitica.it). Lucido richiamo di Guido Crainz su Repubblica: “La sinistra lanci un grido”. Sul Corriere della sera Michele Salvati scrive: “Al Pd serve un leader liberale, europeista e di sinistra”. Ancora su mente politica.it un articolo di Luigi Giorgi: “Il Pd in  mezzo al guado”. Su Il Foglio David Allegranti dice: “Nannicini spiega perché il Pd deve smettere di inseguire il m5s”. Roberto Saviano, su Repubblica, invita alla mobilitazione intellettuali e società civile: “Rompiamo il muro del silenzio”. Giuseppe de Rita, “Dopo l’onda del rancore si rischia l’appiattimento” (Corriere).

Leggi tutto →

31 Marzo 2018
by Forcesi
0 commenti

0 commenti

PD, MINORANZA SILENZIOSA

31 Marzo 2018

Mario Calabresi, direttore di Repubblica, getta l’allarme: “Se il Pd diventa la minoranza silenziosa”; e sullo stesso giornale Stefano Folli spiega qual è “Quel dilemma che minaccia il futuro del Pd”. Per capire l’acutezza della crisi del Pd, al di là del dilemma sul che fare oggi per il governo, si può leggere sul Mattino l’analisi di Umberto Ranieri (già dirigente “migliorista” del Pd), riferita a Napoli ma non solo: “Crollo Pd, perché serve una Costituente”. Similmente, assai bene, due giorni fa aveva scritto Guido Crainz: “Una sinistra da rifondare” (Repubblica). Intanto Graziano Delrio prova a fare il punto in un’intervista al Corriere della sera: “Tra Pd e 5 stelle la distanza è sostanziale”. Piero Ignazi prende di petto la questione Renzi: “Matteo Renzi e la bufala delle dimissioni” (Repubblica). Così anche Emanuele Macaluso: “Il Pd dica se Renzi è il capo” (Il Dubbiio). Gianrico Carofiglio prova a dire: “Il Pd è immaturo e non ascolta…” (a Il Fatto). Su Il Foglio Mauro Calise e Michele Salvati ragionano su “Il Pd e l’opposizione”. Guarda oltre Mauro Magatti, sul Corriere, e dice: “Nuovi partiti, vecchi temi. Ora si deve pensare ai fatti”. E Stefano Feltri, su Il Fatto, elenca alcuni fatti: “Redditi bassi, pensioni minime, poveri: ecco l’Italia senza ripresa”. Sui tempi che corrono avverte giustamente Mario Morcellini: “Odio ergo voto” (Il Foglio). Sul Manifesto scrivono Aldo Carra (“I 5 stelle e le speranza della sinistra”) e Alberto Olivetti (“Consapevolezza storica e iniziativa politica”).

Leggi tutto →

10 Marzo 2018
by Forcesi
1 Commento

1 Commento

PUÒ RISOLLEVARSI LA SINISTRA?

10 Marzo 2018

Analisi lucida di Marco Minniti, “Adesso per la prima volta il Pd rischia di scomparire” (intervista a La Stampa). Sguardo in profondità di Guido Crainz: “La rifondazione della politica” (Repubblica). Analisi realistica di Alberto Asor Rosa, “Un centrosinistra per ricostruire l’opposizione” (Manifesto). Riflessione amara di Marco Revelli: “La sinistra se n’è andata da sé” (Manifesto). Riflessione non banale di Alessandro Barbano: “Per salvare l’Italia nuovi germogli e non vecchi innesti” (Mattino). Paolo Pombeni, “Il Pd al bivio tra riti e credibilità” (Sole 24 ore). Luciana Castellina, “Perché LeU ha fallito” (Manifesto). Ne scrivono anche Sabino Pezzotta, “Un terremoto ma nessun allarme” (Il Dubbio) e Arturo Parisi, “C’è stato uno sconquasso” (intervista al Mattino).

Leggi tutto →

26 Gennaio 2018
by Forcesi
0 commenti

0 commenti

 STRADE

26 Gennaio 2018

Il Corriere della Sera dà una piccola, ma non futile, notizia: “Livorno, il no di M5S alla rotonda per Ciampi”. Su Il Fatto quotidiano Gianni Barbacetto si allarma perché “A Milano torna il progetto bipartisan: via Craxi”. A Roma la sindaca Virginia  Raggi ha dichiarato, giorni fa, che cambierà il nome delle strade dedicate a personaggi coinvolti nell’approvazione delle leggi razziali del 1938; Guido Crainz su Repubblica si è mostrato favorevole: “No alle strade della vergogna“; non così Marco Gervasoni sul Messaggero: “Roma, cancellare i nomi delle strade tradisce la storia”; oggi il Messaggero ha intervistato Francesco Rutelli, che ha detto: “Attenti a cambiare il nome delle strade”.

Leggi tutto →