26 Maggio 2019
by Forcesi
0 commenti

0 commenti

Europa, comunità di persone

26 Maggio 2019
di Riccardo Saccenti

 

Un’Europa fondata sul primato della persona, e dunque dei diritti e dei doveri, non nega la Nazione; al contrario, la rende una comunità più compiuta nel suo essere portatrice di cultura, di lingua, di sensibilità. È questa un’idea di Europa che certo supera la Nazione ma non la dissolve: la valorizza come una dimensione irrinunciabile di realizzazione della persona

Leggi tutto →

6 Maggio 2019
by Forcesi
0 commenti

0 commenti

IL NAZIONALISMO DEI VULNERABILI E LA SUA RIVOLTA ANTILIBERISTA

6 Maggio 2019

Emanuele Felice, su Repubblica, esorta il Pd: “Tutti a scuola da Pedro, contro i fantasmi del passato”. Ilvo Diamanti mostra la diffidenza degli elettori Pd verso il M5S: “Pd e M5S, è distanza continua” (Repubblica). Paolo Mieli ironizza: “I 5 stelle travestiti da sinistra” (Corriere della sera). L’interessante analisi di Nadia Urbinati sul Corriere: “Il nazionalismo dei vulnerabili e la sua rivolta antiliberista”. Di taglio diverso l’analisi di Guido Tabellini sul Foglio: “I conservator-sovranisti”. Dall’Istituto Cattaneo uno studio su “Gli italiani e l’Europa. Insoddisfazione, ma non disaffezione”. L’attrice impegnata Juliette Binoche: “Una società più giusta è possibile” (Repubblica). Sul Corriere un’intervista di Federico Fubini a Enrico Morando: “L’euro incompleto ci ha tradito”, e una di Giovanni Bianconi a Giuseppe Pignatone: “I politici usano le inchieste”. Cristiano Dell’Oste, sul Sole 24 ore, presenta una ricerca: “Classe media sempre più povera, perso dal 2008 il 12%”. Qualche giorno fa Mauro Magatti ha indagato una realtà sociale drammatica: “Solitudine globale” (Corriere). Marco Girardo (Avvenire): “Un milione di poveri in meno nel 2018”, e il commento di Chiara Saraceno (Repubblica): “I rimedi alla povertà dei bambini”.

Leggi tutto →

19 Dicembre 2018
by Forcesi
0 commenti

0 commenti

L’IMPEGNO POLITICO SECONDO FRANCESCO E SECONDO BASSETTI

19 Dicembre 2018

Il testo del Messaggio di Francesco per la Giornata della pace del 1° gennaio 2019: “La buona politica è a servizio della pace”; Maria Antonietta Calabrò, “Il manifesto antisovranista di papa Francesco” (Huffington post); Gian Guido Vecchi, “Il no del papa ai nazionalismi” (Corriere della sera).  Due giorni  fa Carlo Tecce, su Il Fatto, ha intervistato il card. Gualtiero Bassetti: “La Chiesa non vuole un partito sponsor, ma cerca la politica”; sempre sul quotidiano Ettore Boffano fa il punto sul tema del cosiddetto partito cattolico: “Dall’onnipotenza all’irrilevanza, si cerca un’altra via”. Raniero La Valle, sul sito chiesa dei poveri chiesa di tutti, scrive sul tema: “Non abbiamo bisogno” (di un partito cattolico…).

Leggi tutto →

8 Settembre 2018
by Forcesi
0 commenti

0 commenti

POPULISMI CRESCONO /2: EUROPA, MONDO

8 Settembre 2018

EUROPA: Manfred Weber (candidato PPE alla guida della UE), “Un dialogo tra noi popolari e i sovranisti” (intervista a La Stampa). Stefano Folli, “Weber il tedesco che parla anche a Salvini”. David Carretta, “La mappa del PPE” (Foglio). Ian Buruma, “Il razzista sul fronte occidentale” (Repubblica). Nial Ferguson,  “Macron fallirà. Da voi vedo un’alleanza tra populisti e tecnocrati” (intervista al Corriere). Valerio Castronovo, “Il futuro della Ue e gli spettri del nazionalismo” (Sole 24 ore). MONDO: Noam Chomsky, “Il popolo contro l’elite non è populismo” (intervista al Manifesto). Robert Darnton, “Le opinioni hanno soffocato l’informazione” (intervista a Avvenire). Ian Bremmer sul Corriere della sera: “Dieci anni dopo il crac il mondo teme ancora”. Wlodek Goldkorn, “L’Occidente e l’Aventino di massa” (Repubblica).

Leggi tutto →

6 Agosto 2018
by Forcesi
0 commenti

0 commenti

EUROPA: “LA CULTURA BATTA UN COLPO”

6 Agosto 2018

Sulla crisi dell’idea di Europa e sull’assenza di un vero dibattito culturale nel continente scrive su Repubblica Guido Crainz: “La cultura batta un colpo”. Massimo Cacciari spiega il senso dell’appello di alcuni intellettuali italiani sulla deriva politico-culturale dell’Italia: “Un impegno collettivo” (Repubblica). Sergio Fabbrini, sul Sole 24 ore: “Il populismo e i pericoli dei movimenti ‘contro’”. Ian Buruma, “Attenti alla rete di Bannon” (Repubblica). Sul Manifesto Marco Buscetta prova a dire “Come scardinare il fragile ‘noi’ su cui poggia l’odierno populismo”. INOLTRE: Mauro Calise, “La democrazia inquinata dalla rete” (Mattino). Romano Prodi sulla situazione italiana: “Il paese che rallenta perché malato di incertezza” (Messaggero). Angelo Panebianco critica il governo: “La dannosa ostilità verso industria e scienza” (Corriere della sera). Piero Ignazi, su Repubblica, torna a spingere il Pd a guardare verso i Cinque stelle: “Quel ponte verso il M5S”. Un’intervista di Matteo Renzi al Messaggero: “Questo governo scherza col fuoco”. Carlo Cottarelli, “Il miraggio che il debito non conti” (La Stampa). Isaia Sales:L’assistenza che non crea sviluppo al Sud” (Mattino). Marco Tarquini, sull’Avvenire, difende la linea dell’Avvenire contro i segnali di razzismo: “Senza vergogna”. Un articolo molto discutibile di Ugo Mattei su Il Fatto: “Il Quirinale sembra il Cremlino”.

Leggi tutto →

30 Luglio 2018
by sammarco
1 Commento

1 Commento

POLITICA E RELIGIONE. LA DERIVA CHE PREOCCUPA LA CHIESA

30 Luglio 2018

E’ in corso, in tutto l’Occidente, un processo che vede le nuove destre cercare l’alleanza con il mondo cattolico in nome delle identità nazionali. Ne scrive, sul Corriere della sera, Mauro Magatti (“Politica e religione, il patto che preoccupa la Chiesa”). Sempre sul Corriere Gian Guido Vecchi dà conto dell’imbarazzo della Cei dopo il “Vade retro Salvini” di Famiglia cristiana: “La preoccupazione dei vescovi per non creare sugli sbarchi nuove divisioni fra i cattolici”. Ilvo Diamanti, su Repubblica, analizza un sondaggio: “Gli italiani e la guida dell’uomo forte, così i leader hanno oscurato i partiti”, e Nando Pagnoncelli, sul Corriere, annota che “La luna di miele continua. Conte è al 61%”.  Tommaso Edoardo Frosini, sul Sole 24 ore, analizza il pensiero del politologo Yascha Mounk: “Così avanzano le democrazie illiberali”. Vladimiro Zagrebelsky, su La Stampa, evidenzia “Quel  monito di Mattarella contro il veleno del razzismo”. Pier Virgilio Dastoli, sul il Mulino, replica a Galli Della Loggia (“Perché la nazione ha ancora un senso”) e fa il punto sul confronto tra europeisti e euroscettici: “Un dialogo difficile ma necessario per capire l’Unione europea”. Sergio Fabbrini, sul Sole 24 ore, parla del prossimo voto per il Parlamento europeo: “Il guanto di sfida sovranista all’Europa”. Timothy Garton Ash: “Londra e il rischio Weimar” (Repubblica).

 

Leggi tutto →

28 Luglio 2018
by Forcesi
0 commenti

0 commenti

VADE RETRO

28 Luglio 2018

L’articolo (e la copertina) di Famiglia cristiana, a firma di Anna Chiara Valle, che ha destato un certo scalpore: “Vade retro (Salvini)” (Famiglia cristiana); Paolo Rodari,La stampa cattolica contro Salvini” (Repubblica); Michele Prospero, “La sinistra, i cattolici e la disobbedienza” (Manifesto); Antonio Padellaro, “Salvini e Famiglia cristiana, derby della falsa devozione” Il Fatto). Mattia Feltri, “Il regno della croce” (La Stampa). Carlo Cardia, “Crocefisso, un simbolo che unisce” Avvenire).  Valerio Onida, “Impegno, programmi, fondi per gestire l’immigrazione” (Corriere della sera); Luigi Manconi, “Cecchini di una guerra possibile” (Manifesto). Maurizio Molinari, “Con il sovranismo si afferma la versione tribale del pensiero nazionalista” (La Stampa). DOPO L’APPELLO DI SAVIANO.Caro Roberto ci siamo, non accetteremo mai la banalità della ferocia” (Repubblica); Maurizio Martina, “Con Saviano una battaglia di solidarietà” (Repubblica). Umberto Gentiloni,Se il passato è una zavorra” (Repubblica).

Leggi tutto →