POLITICA E RELIGIONE. LA DERIVA CHE PREOCCUPA LA CHIESA

| 1 Comment

E’ in corso, in tutto l’Occidente, un processo che vede le nuove destre cercare l’alleanza con il mondo cattolico in nome delle identità nazionali. Ne scrive, sul Corriere della sera, Mauro Magatti (“Politica e religione, il patto che preoccupa la Chiesa”). Sempre sul Corriere Gian Guido Vecchi dà conto dell’imbarazzo della Cei dopo il “Vade retro Salvini” di Famiglia cristiana: “La preoccupazione dei vescovi per non creare sugli sbarchi nuove divisioni fra i cattolici”. Ilvo Diamanti, su Repubblica, analizza un sondaggio: “Gli italiani e la guida dell’uomo forte, così i leader hanno oscurato i partiti”, e Nando Pagnoncelli, sul Corriere, annota che “La luna di miele continua. Conte è al 61%”.  Tommaso Edoardo Frosini, sul Sole 24 ore, analizza il pensiero del politologo Yascha Mounk: “Così avanzano le democrazie illiberali”. Vladimiro Zagrebelsky, su La Stampa, evidenzia “Quel  monito di Mattarella contro il veleno del razzismo”. Pier Virgilio Dastoli, sul il Mulino, replica a Galli Della Loggia (“Perché la nazione ha ancora un senso”) e fa il punto sul confronto tra europeisti e euroscettici: “Un dialogo difficile ma necessario per capire l’Unione europea”. Sergio Fabbrini, sul Sole 24 ore, parla del prossimo voto per il Parlamento europeo: “Il guanto di sfida sovranista all’Europa”. Timothy Garton Ash: “Londra e il rischio Weimar” (Repubblica).

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Share and Enjoy !

0Shares
0 0

One Comment

  1. Non si capisce però perché per contrastare il patto tra destra e religione Spadaro debba incontrare Fico ecc.

    Il primo a far politica è lui, se vuoi essere credibile….

Lascia un commento

Required fields are marked *.