25 Giugno 2019
by Forcesi
0 commenti

0 commenti

Il socialismo torna a vincere con nuove politiche anti diseguaglianze

25 Giugno 2019
di Nicola Cacace

 

I partiti socialdemocratici europei, che negli anni 2000-2014 avevano perso molti milioni di voti, dal 2015 sono in netta ripresa.  Lo sono perché hanno cominciato a inserire alcuni temi  socialmente “avanzati” nei propri programmi politici: orari di lavoro, fisco progressivo, contributo di solidarietà dei super-ricchi, accoglienza immigrati  ma con un numero crescente di doveri e obbligazioni…

Leggi tutto →

4 Dicembre 2018
by Forcesi
0 commenti

0 commenti

IRRISIONI, CRITICHE, FRAGILI SPERANZE: COME SI GUARDA AL PD

4 Dicembre 2018

Il Fatto pubblica due articoli che mettono alla berlina due intellettuali di area democratica, reo il primo, Sandro Veronesi, di preferire Berlusconi al governo gialloverde (Antonio Padellaro, “L’intellighenzia di sinistra che ora dice: Silvio ritorna!”), e il secondo, Nanni Moretti, di votare ancora per il Pd (Andrea Scanzi, “Il senso di Moretti per il Pd: a sbagliare sono sempre gli altri”). Davide Allegranti, “Arturo Parisi ci spiega perché il Pd ha abbandonato la sua missione” (Foglio). Due analisi del presente: Giovanni Orsina, “Salvini premier del centrodestra ricostituirà il nuovo bipolarismo” (intervista a La Verità), Giuseppe De Rita, “Un paese frammentato in cerca di una nuova elite” (intervista all’Avvenire). Roberto D’Alimonte: “Lega-Fi avanti. Ma Salvini aspetta il voto Ue” (Sole 24 ore). Marco Palombi, “Il nuovo Pd chiude ai 5 stelle e apre a destra” (Il Fatto). Secondo Il FattoIl 55% degli elettori Pd vuole l’intesa con i 5 stelle”. Gianerico Carofiglio, “La sinistra provi a far nascere un governo Fico” (intervista a Il Fatto). Chiara SaracenoChi sarebbe l’interlocutore? Tra Fico e Di Maio c’è un abisso” (Repubblica). Massimo Cacciari,Non c’è alternativa a Zingaretti. Seguire Renzi sarebbe un suicidio” (Repubblica). Sabino Cassese, “Lo stato dell’opposizione” (Foglio). Piero Ignazi,Non mi sorprende l’attesa dem. Aprire adesso non porta voti” (Il Fatto). Susanna Turco, “Viaggio tra i dem al collasso” (Espresso). Marco Damilano, “Quel desiderio che manca al Pd” (Espresso). Luigi Ferrajoli, “La politica dell’uguaglianza. La sinistra riparta da qui”.

Leggi tutto →

28 Novembre 2018
by Forcesi
4 Commenti

4 Commenti

Per una “uguaglianza sostenibile”

28 Novembre 2018
di redazione

 

È stato presentato a Bruxelles il 27 novembre un documento, “Uguaglianza sostenibile”, redatto da una trentina di esperti europei, tra cui Enrico Giovannini e Fabrizio Barca, riuniti nella Commissione indipendente per l’Uguaglianza Sostenibile, di cui sono co-presidenti il danese Poulnyrup Rasmussen e la greca Louka Katseli. “Le nostre società sono in crisi. Si tratta di una crisi non solo sociale e ambientale, bensì anche economica e politica. Le quattro crisi si alimentano a vicenda e nessuna di esse può essere superata senza invertire le crescenti disuguaglianze e cambiare il funzionamento del nostro sistema economico”.

Leggi tutto →

4 Luglio 2018
by Forcesi
0 commenti

0 commenti

LA LETTERA DI BERSANI E LA PROPOSTA DI COTTARELLI

4 Luglio 2018

Un interessante lettera di Pierluigi Bersani a Repubblica: “Resistere alla destra cattiva con facce e idee nuove”.  Piero Fassino, intervistato dal Corriere della sera: “Bene la corsa di Zingaretti ma ci sono anche altri nomi. Subito Martina segretario”. Elisabetta Gualmini, “Il Pd ostaggio di mestieranti da trincea” (Repubblica). Vincenzo Merola, “Bene Zingaretti, adesso la base voti anche sui programmi” (intervista al Corriere della sera). Tommaso Labate, “Da Gentiloni a Minniti, la rete di Zingaretti” (Corriere). Federico Geremicca, “Da Fico a Zingaretti, qualcosa a sinistra si muove” (La Stampa). Federico Fornaro (Leu), “Regioni rosse, l’incapacità del Pd di ascoltare il disagio” (Il Fatto). Una proposta di Carlo Cottarelli sull’uguaglianza delle opportunità come tema cruciale: “La sfida dell’eguaglianza per cambiare il paese” (La Stampa).

 

Leggi tutto →

21 Novembre 2016
by Forcesi
0 commenti

0 commenti

L’ASSENZA DI LAVORO CHE GENERA MOSTRI

21 Novembre 2016

Mariana Mazzucato spiega quale è “Il capitalismo secondo Trump” e quali sono invece le correzioni da apportare al capitalismo in direzione di uno Stato più attivo che investa in innovazione (Repubblica). Thomas Picketty legge il caso Trump sostenendo che c’è bisogno di riorientare la globalizzazione, favorendo commercio e scambi ma riducendo le disuguaglianze e imponendo vincoli fiscali e ambientali (“La forbice più larga della disuguaglianza”, Repubblica). Massimo Recalcati: “Non è più il lavoro ma la sua assenza a generare mostri” (Repubblica). Enzo Moavero Milanesi riflette sui rapporti Usa-Europa e dice: “Un piano Marshall per i migranti. L’Europa dialoghi con Trump” (intervista ad Avvenire). Romano Prodi: “A Cina e Usa non conviene e una guerra commerciale” (Messaggero).

Leggi tutto →

27 Ottobre 2016
by Forcesi
0 commenti

0 commenti

LA CRISI DELLA SINISTRA METTE A RISCHIO LA DEMOCRAZIA

27 Ottobre 2016

Se il lavoro non emancipa più né rende uguali, se non si sa più affermare l’eguaglianza né si sa quanta davvero ne serva … “Siamo di fronte a un problema – scrive Aldo Schiavone sul Corriere della Sera– che coinvolge le sinistre dell’intero Occidente: alle prese con una crisi di identità e un deficit di pensiero che sono probabilmente i più gravi di tutta la loro storia, dalla rivoluzione francese in poi”. E a rimetterci è l’intera democrazia occidentale (“La crisi della sinistra mette a rischio la democrazia”).

Leggi tutto →

9 Marzo 2015
by c3dem_admin
0 commenti

0 commenti

Per una riscossa della politica

9 Marzo 2015
di Mimmo Lucà

 

Pubblichiamo le conclusioni dell’autore all’incontro organizzato dai Cristiano-sociali il 22 gennaio a Roma “La radicalità cristiana interroga la sinistra”. Sul sito abbiamo già pubblicato ampio stralci della relazione iniziale di Claudio Sardo, una nota sugli interventi di Stefano Fassina e Rosy Bindi, e il testo integrale dell’intervento di Claudio Bizzocchi.

 

Quando abbiamo pensato questo incontro, eravamo mossi da due evidenze: in primo luogo le drammatiche condizioni in cui continua a versare la politica italiana, e le responsabilità che ne conseguono per la sinistra; in secondo luogo l’irruzione del magistero di Papa Francesco e il consenso che esso incontra anche in vaste aree del popolo della sinistra, nonostante uno scarso interesse dei suoi gruppi dirigenti.

C’è un forte scarto tra il carico di responsabilità che oggi è sulle spalle della sinistra italiana e le sue dinamiche decisamente autoreferenziali. Ci si scontra sulle politiche e sulle riforme ma non si pone mano alla questione di fondo: senza un “patto politico” fondato su un orizzonte progettuale, su una cultura politica condivisa, la sinistra non riuscirà a restituire alla politica la sua dignità e a superare la sua grave crisi di legittimazione sociale.

Leggi tutto →