31 Dicembre 2018
by Forcesi
0 commenti

0 commenti

Il Parlamento e la legge di bilancio: punto terminale della crisi della democrazia rappresentativa?

31 Dicembre 2018
di Riccardo Saccenti

 

L’episodio della forzatura dell’articolo 72 della Costituzione nell’approvazione dell’ultima legge di bilancio è il punto terminale di un processo esteso e complesso, tradottosi ora in una dinamica legislativa che nei fatti nega la capacità rappresentativa del Parlamento e la trasferisce al Governo. Governare e legiferare sono così due funzioni che vengono affidate ad un’unica istituzione

Leggi tutto →

26 Dicembre 2018
by Forcesi
0 commenti

0 commenti

MANOVRA. IL VOTO AL BUIO

26 Dicembre 2018

Massimo Villone, “Voto al buio, sul Parlamento cala il sipario” (Manifesto). Mario Monti,Bivacco in aula” (Corriere della sera). Ugo De Siervo, “Votata senza regole la manovra è un mostro giuridico” (intervista a Repubblica). Cesare Mirabelli, “La vittoria delle clientele nel Parlamento fantasma” (Messaggero). Michele Ainis, “Imposto il bavaglio, la Consulta interverrà” (Repubblica).

Leggi tutto →

16 Agosto 2018
by Forcesi
0 commenti

0 commenti

ANCORA INTORNO ALLA DEMOCRAZIA DIRETTA

16 Agosto 2018

Qualche giorno fa Riccardo Fraccaro ha replicato a Sergio Fabbrini, critico verso le sue proposte sulla democrazia diretta; e Fabbrini ha , a sua volta, risposto (Sole 24 ore): “Decisioni pubbliche e volontà popolare”. Mauro Magatti mostra un certo interesse alla visione di Davide Casaleggio in merito al possibile superamento della democrazia parlamentare: “Un Parlamento diverso? Solo un passo per volta” (Corriere della sera). Non così, invece, Angelo Panebianco, che polemizza con gli intellettuali del No al referendum renziano, ora silenti sulle esternazioni pentastellate in merito alla Costituzione: “Le battaglie di corto respiro e la democrazia diretta” (Corriere della sera). Molto critico anche Valerio Castronovo, “L’inquietante Parlamento privato di rappresentanza” (Sole 24 ore).

Leggi tutto →

7 Marzo 2015
by c3dem_admin
0 commenti

0 commenti

LA POLITICA TRA DECISIONE E ACCENTRAMENTO

7 Marzo 2015

Una polemica di Michele Salvati con la sinistra del Pd e con Gustavo Zagrebelsky: “Una democrazia capace di decidere” (rivistailmulino.it). Sulla stessa linea Sergio Fabbrini: “Chi vince deve poter realizzare il suo programma” (Sole 24 Ore). Viceversa Laura Boldrini, in polemica con Renzi che non ascolta il Parlamento, spiega: “Difendere l’aula è il mio dovere” (intervista a La Stampa); e Claudio Cerasa scrive sull’accentramento del potere voluto da Renzi: “Il governo della Troika renziana” (Il Foglio). Intanto Matteo Renzi dialoga con Marco Damilano sull’Espresso: “Vi racconto la mia Italia come una favola”. Lavoro: Il Sole 24 Ore offre una “Guida pratica alla riforma del lavoro”. Scuola privata e scuola pubblica: interventi di Luigi Berlinguer (“Ma sul bonus paritarie il governo vada avanti”, intervista a Repubblica), Marco Palombi sul Fatto (“Scuola modello CL”) e una lettera nella rubrica di Corrado  Augias (“La scuola tra pubblico e privato”). Cittadinanza: Gian Antonio Stella, “Diritti (e doveri) dei nuovi italiani” (Corriere della Sera).

Leggi tutto →

6 Gennaio 2015
by c3dem_admin
0 commenti

0 commenti

VENT’ANNI DI SOLITUDINE

6 Gennaio 2015

Ernesto Galli della Loggia spiega cosa oggi manca all’Europa (“L’audacia che manca all’Europa”, Corriere della Sera). Zygmut Bauman ricorda Ulrich Beck (“Ricordo”, Repubblica). J. F. Duval rievoca un grande filosofo (“Ricoeur: Uscire dalla colpe del ‘900”, Avvenire). Sui vigili di Roma scrive Vladimiro Zagrebelsky: “Come colpire la mancanza di senso civico” (La Stampa). Un testo del fratello, Gustavo Zagrebelsky, sulla crisi politica: “Buon compleanno, Parlamento abusivo” (Il Fatto). Sullo stesso tema Michele Ainis sul Corriere della Sera: “Vent’anni di solitudine”.

Leggi tutto →

31 Dicembre 2013
by c3dem_admin
0 commenti

0 commenti

POLITICA ITALIANA. QUALCHE ANALISI DI FINE D’ANNO

31 Dicembre 2013

 “Matteo contro tutti” è il titolo dell’editoriale di Elisabetta Gualmini su La Stampa del 30 (dopo l’intervista del quotidiano a Renzi). Assai più prudente e critico l’editoriale di Antonio Polito sul Corriere della Sera del 31 (“L’impazienza di un leader”). Per Mauro Calise, sul Mattino, le strategie di Letta e Renzi sono molto diverse ma forse conciliabili; il punto è che Renzi deve darsi una squadra capace (“Rilancio del Paese, un leader non basta”). Intanto, dice l’Istat, “Più povera e precaria, l’Italia non decolla” (Unità). E in molti se la prendono con Napolitano (“Si tenta di destabilizzare il Quirinale”, Stefano Folli, Il Sole 24Ore). Ma tre italiani su quattro vorrebbero eleggere direttamente il presidente, dice Ilvo Diamanti (“Una società senza Stato”, Repubblica 30). Michele Ainis, giurista, denuncia, sul Corriere, che ci sono “Troppe leggi, poche regole”; Milena Gabanelli racconta con acume “Tutto quello che non ha fatto la politica del ‘noi faremo’”, tra cui favorire l’occupazione, e Enrico Marro spiega perché non si riesca a creare occupazione(“Apprendistato e collocamento, quelle riforme senza lavoro”). Al 2014 guarda, proponendo un’uscita da sinistra, Stefano Rodotà intervistato dal Manifesto (“Riforme, c’è chi tenta nuove forzature”).

Leggi tutto →