23 Giugno 2022
by Giampiero Forcesi
0 commenti

0 commenti

LA SCISSIONE M5S. IL CENTRO PRO-DRAGHI. LO STATO DELL’ITALIA

23 Giugno 2022

Roberto Napolitano, “Draghi  mette in riga il populismo” (Il Quotidiano). Davide Giacalone, “Ridicoli al 110%” (La Ragione). LA SCISSIONE DEL M5S: Monica Guerzoni, “La scissione di Di Maio: ‘Basta populismi’” (Corriere della sera). Carla Ruocco, “Uno non vale uno, basta vecchi schemi, guardiamo al futuro” (intervista a La Stampa). Antonio Polito, “M5s, il senso di una fine” (Corriere). Francesco Bei, “La mesta parabola del populismo” (Repubblica). Antonio Bravetti,Il cantiere dei futuristi” (La Stampa). Massimo Cacciari, “Il Movimento è finito, ma il governo terrà. Il Pd vada al centro” (intervista a Il Dubbio). Lina Palmerini, “Per Draghi una maggioranza provvisoria. Inizia la salita” (Sole 24 ore). Marcello Sorgi, “Governo più debole. Il centrodestra brinda” (La Stampa). Paola Zanca, “Sì al compromesso per non lasciare alibi. Il M5s studia l’uscita” (Il Fatto). UN CENTRO PRO-DRAGHI: Luca Mazza, “Il progetto pro-Draghi che guarda al 2023” (Avvenire). Carlo Calenda, “Pronti a fare il partito per Draghi premier” (intervista al Messaggero). Roberto D’Alimonte,La strada in salita e l’offerta politica per creare il Terzo polo” (Sole 24 ore). GOVERNO/PARLAMENTO: l’opinione di Gaetano Azzariti,Il governo deve avere il mandato del Parlamento” (intervista a Il Fatto), e quella di Gianfranco Pasquino, “Parlamento e governo per me pari non sono” (Domani). PARTITI/SOCIETÀ: Stefano Feltri, “Finisce la fase della protesta ma non quella della radicalità” (Domani). Luigi Zanda, “Lo scontro è tra Pd e FdI. Il Mèlenchon italiano non esiste” (intervista a Il Riformista). Marco Fortis, “Né fanalino di coda né nella bufera. L’Italia è meglio di quanto si dice” (Sole 24 ore).  Maria Cristina Messa, “Gli hub della conoscenza” (Foglio). LATINO-AMERICA: Moises Naim,La sinistra populista che seduce l’America Latina” (Repubblica). Lucia Capuzzi, “Non più sangue ma consensi” (Avvenire). Rocco Cotroneo, “Per vincere la sinistra latino-americana deve rimuovere il proprio passato” (Domani).

Leggi tutto →