23 Febbraio 2022
by Giampiero Forcesi
0 commenti

0 commenti

UCRAINA E RUSSIA, IL PESO DELLA STORIA, IL DIRITTO A UN NUOVO FUTURO

23 Febbraio 2022

Anna Zafesova prova a spiegare l’intreccio complesso del Donbass: “Putin, la sfida delle frontiere” (La Stampa). Per Agostino Giovagnoli, “L’approccio imperiale di Putin ha alle spalle una lunga storia” (Avvenire); ma quale storia? Il Foglio pubblica ampi stralci del discorso di Vladimir Putin, in cui il leader russo ne dà la sua versione: “Putin riscrive la storia così”; Fabrizio Dragosei, sul Corriere della sera, ne fa una sintesi: “Le parole di Putin che cancellano l’Ucraina”; qui il commento dello storico Massimiliano Di Pasquale: “Discorso orwelliano in tv per stravolgere la storia” (intervista a Il Giornale); Ugo Tramballi, sul Sole 24 ore, parla di “Putin e il mondo del XIX secolo”, e Paolo Valentino, sul Corriere della sera, prova a entrare “Nella testa dello Zar”. Problematico Romano Prodi nella conversazione con Claudio Cerasa sul Foglio: “I sogni di Putin, i vizi dell’Europa”. Netto il giudizio di Gianni Vernetti su Repubblica: “Il destino europeo di Kiev”. Diversa l’opinione di Sergio Romano, che dice la sua in due interviste: “Altro che Nato! L’Ucraina deve essere neutrale come la Svizzera” (al Riformista); “Nato obsoleta. Ucraina, nuova Svizzera” (al Fatto Quotidiano). E, sul Fatto, scrivono Barbara Spinelli, filo Putin, che mette insieme le consuete critiche a Draghi e quelle alla politica del Pd (“L’atlantismo di Draghi impotente in Ucraina”), e Gad Lerner, non filo Putin ma poco chiaro nell’analisi (“Putin sa fare la guerra, abbatterlo è una pazzia”). Interessanti considerazioni di Antonio Padoa Schioppa sul Sole 24 ore: “Multilateralismo, una storia che finisce con le mire di Mosca”. Sulle reazioni occidentali scrivono Nathalie Tocci su La Stampa (“La risposta unita dell’Occidente”), Paolo Mastrolilli su Repubblica (“Biden e la Ue puniscono Putin”) e Federico Fubini sul Corriere (“L’equilibrio del terrore sulle forniture di gas”). Stefano Folli si sofferma su “La rete filo-russa dentro il governo” (Repubblica). CASO OPEN/RENZI: Alessandro Di Matteo, “Open, il Senato dice di sì a Renzi, ma il centrosinistra si spacca” (La Stampa). Stefano Ceccanti, “Il punto non è difendere Renzi ma le prerogative del Parlamento dalle esondazioni dei magistrati” (intervista al Foglio). Il testo del discorso di Matteo Renzi in Senato: “Fare politica non è reato” (Foglio). INOLTRE: Enrico Morando, “Draghi e la trappola per il Pd” (Foglio). Dialogo Goffredo Bettini – Claudio Cerasa, “La grande coalizione che si può fare ma non si dice” (Foglio). Valerio Valentini, “Enrico, occhi di tigre” (Foglio). Montesquieu, “Se la Consulta decide di parlare con tutti gli italiani” (La Stampa), con una replica ai luoghi comuni su Giuliano Amato.

Leggi tutto →

13 Febbraio 2022
by Giampiero Forcesi
0 commenti

0 commenti

PRODI PREOCCUPATO PER LA TRANSIZIONE ECOLOGICA. L’IPOCRISIA SULL’IMMIGRAZIONE. UN PATTO ANTI-INFLAZIONE

13 Febbraio 2022

Una preoccupata e puntuale analisi di Romano Prodi:La transizione ecologica (divisiva) in cui ognuno pensa per sé” (Messaggero). Un coraggioso editoriale di Ferruccio De Bortoli: “Il caso migranti. Le nostre ipocrisie e illusioni nazionali” (Corriere della sera). Un bilancio sull’unità europea di Sergio Fabbrini:I passi avanti di Maastricht e i problemi irrisolti”. UCRAINA: Paolo Mastrolilli, “Ecco il piano segreto russo” (Repubblica). Maurizio Molinari, “La sfida ibrida del Cremlino” (Repubblica). Massimo Giannini, “L’Occidente e il gran ballo dell’orso post-sovietico” (La Stampa). Piero Fassino, “La Russia e le pretese sui vicini” (Il Tirreno). Adam Michnik, “Lo zar vive nella paranoia. Qualcosa farà, come una bici: se non si muove, crolla” (intervista al Corriere della sera). Marcello Sorgi, “Il realismo prudente di Draghi” (La Stampa). Hal Brands, docente americano di politica estera, “Gli Stati Uniti non possono isolarsi se tengono davvero alla democrazia” (Domani). PARTITI: un’analisi interessante di Luca Ricolfi: “Il destino di Ursula” (Repubblica).  Giovanna Vitale,E Letta tenta di far ripartire il campo largo già a primavera” (Repubblica). Graziano Delrio, “Il centro idea vecchia, avanti con M5s e agenda Mattarella” (intervista al Mattino). L’intervento di Marco Tarquinio: “Un 56esimo applauso al Presidente e l’attesa di una ripartenza di sistema” (Avvenire).GOVERNO: Sul superbonus: Giancarlo Giorgetti, “Stiamo drogando l’edilizia. Invece dobbiamo sostenere le nostre filiere industriali” (intervista a Fubini, Corriere della sera); Enrico Zanetti, “Norme fatte male, era tutto previsto” (intervista a Avvenire). Sull’inflazione: Francesco Spini, “Visco: debito pubblico giù al 150%, ma adesso allarme salari” (La Stampa); Paolo Baroni,La battaglia degli stipendi” (La Stampa); Pietro Garibaldi, “Serve un patto sociale anti-inflazione” (La Stampa); e un articolo “dei suoi” di Giulio Tremonti, “Contro l’inflazione e il caos occorrono spiriti nuovi” (Corriere della sera). Alessandro Barbera, “Il piano per il gas” (La Stampa). Andrea Catizone, “Mattarella, Amato e la parità di genere” (Messaggero). Danilo Paolini, “Giustizia e Csm, due sorprese e un dovere” (Avvenire).

Leggi tutto →

11 Febbraio 2022
by Giampiero Forcesi
0 commenti

0 commenti

IDENTITA’ EUROPEA. I GUAI DEL M5S. ECONOMIA E AMBIENTE

11 Febbraio 2022

Alberto Orioli,Il lungo periplo dell’Europa per trovare l’identità” (Sole 24 ore). Maurizio Ferrera, “La crisi che spinge l’Europa” (Corriere della sera). UCRAINA: Sergio Romano, “L’Urss non c’è più. Basta ricerca continua del nemico” (intervista al Manifesto). Micol Flammini, “La pazienza di Kiev” (Foglio). AGENDA MATTARELLA: Francesco Manacorda, “La strada indicata da Mattarella” (Repubblica). Daniela Preziosi,Agenda Mattarella: tutti la vogliono ma (quasi) tutti per finta” (Domani). Paolo Pombeni,La ricostruzione del sistema politico” (mentepolitica.it). Stefano Folli, “Il secondo tempo del governo” (Repubblica). IL PD E I CINQUE STELLE: Gianni Cuperlo, “E’ giunto il momento di ancorare il M5s al centrosinistra” (Domani). Stefano Bonaccini, “M5s alleati naturali. Ma il Pd guardi anche al centro” (intervista al Foglio). Biagio De Giovanni, “Pd sveglia, basta inseguire quel signore” (Il Riformista). Mario Ajello, “E Letta apre l’altro forno, Alle comunali con i centristi” (messaggero). Walter Verini, “I problemi del Movimento non ricadano sul governo. Campo largo? Anche con altri” (intervento al Messaggero). Lina Palmerini, “I guai del M5s e il patrimonio di voti in stand by” (Sole 24 ore). Franco Monaco, “Quanti corvi contro Conte” (Il Fatto). Piero Ignazi,Il rischio delle interferenze giudiziarie nella vita dei partiti” (Domani). Luigi Zanda,Il leader e giurista rispetti le sentenze” (intervista al Corriere della sera). Salvatore Curreri, “I grillini sono vittime dei loro pasticci” (Il Riformista). ECONOMIA: Veronica De Romanis, “Sulle disuguaglianze i governi hanno più colpe dei mercati” (Foglio). Dino Pesole, “Le riforme come antidoto alla spesa improduttiva” (Sole 24 ore). Davide Tabarelli, “Il gas alle stelle e le strategie che non ci sono” (Messaggero). Marcello Cecchetti, “Economia e ambiente bilanciamento necessario nel solco della Consulta” (Sole 24 ore). INOLTRE: Giorgio Tonini, “Perché no al proporzionale” (intervista a Radio Radicale). Francesco Verderami, “La ragion di Stato chiude la vicenda Belloni” (Corriere della sera). Giovanna Casadio, “Maggioranza divisa, rinvio sul fine vita. Il papa: non si aiuti il suicidio assistito” (Repubblica). Chiara Saraceno, “E’ ora di cambiare il sistema sanitario” (La Stampa). Carlo Petrini, “Adesso non tradiamo la Costituzione green” (La Stampa). Sara Monaci, “Caso Open, scontro Renzi e i Pm” (Sole 24 ore).

Leggi tutto →

6 Febbraio 2022
by Giampiero Forcesi
0 commenti

0 commenti

AGENDA MATTARELLA, FARE TUTTI UN PASSO IN PIU’ VERSO LA POLITICA

6 Febbraio 2022

Sabino Cassese, “L’incuria del nostro Stato e l’italiano oscuro delle leggi” (Corriere della sera). L’AGENDA MATTARELLA: Marco Bentivogli,Uscire dalla bolla del Palazzo e ascoltare la società” (Espresso). Maurizio Molinari, “Mattarella e l’Europa dei diritti” (Repubblica). Giovanna Vitale, “Il Pd rilancia l’agenda Mattarella: leggi bipartisan in Parlamento” (Repubblica). Carlo Fusi, “Una road map per l’agenda di Mattarella” (Il Quotidiano). Daniela Preziosi, “Fra l’applaudire l’agenda Mattarella e il fare c’è di mezzo il mare” (Domani). Francesco Saraceno, “La giusta direzione di Mattarella: per affrontare il futuro dobbiamo diminuire le disuguaglianze” (Domani). Donatella Di Cesare, “Mattarella. L’Italia e la parola dignità” (La Stampa). Francesco Occhetta sj, “E’ un cattolico democratico. Non riconosciuto” (Espresso). Virginia Della Sala, “L’agenda Mattarella? Stracciata da Draghi &C.” (Il Fatto). Barbara Spinelli,Quirinale, menzogne e amarcord” (Il Fatto). PARTITI: Umberto Ranieri,Liberale, plurale, riformista. Appunti per il Pd che verrà” (Il Riformista). Marcello Sorgi, “Le alleanze in vista del voto” (La Stampa). Marcello Panarari, “Cosa serve al cantiere del nuovo centro” (Secolo XIX). Emanuele Buzzi,I messaggi di Luigi Di Maio e lo scontro totale con l’ex premier” (Corriere della sera). Marco Imarisio, “Il Movimento lacerato e il dissenso impossibile” (Corriere). Alessandro Campi, “Il Partito Repubblicano punto di arrivo obbligato” (Messaggero). Marco Follini, “I partiti non torneranno più. Discutiamo di presidenzialismo” (Espresso).

Leggi tutto →

4 Febbraio 2022
by Giampiero Forcesi
0 commenti

0 commenti

MATTARELLA, IL DISCORSO DELLA DIGNITA’, MANIFESTO DI UNA POSSIBILE RICOSTRUZIONE

4 Febbraio 2022

Il Messaggio del presidente Mattarella, riportato sul Foglio per intero col titolo: “I due nemici della dignità” (e qui il video). Marcello Sorgi, “Decalogo etico di un Presidente” (La Stampa). Francesco Bei, “Il manifesto dei diritti” (Repubblica). Roberto Napoletano, “Il manifesto della nuova ricostruzione” (Il Quotidiano del Sud). Stefano Folli,Sette anni diversi e qualche sorpresa” (Repubblica). Claudio Cerasa, “Per chi suona la campana di Mattarella” (Foglio). Gianni Cuperlo, “Nel ‘discorso della dignità’ di Mattarella l’invito ai partiti a tornare alla politica” (Domani). Giovanni Guzzetta, “Mattarella era la scelta migliore, nonché l’unica. I partiti applaudono ma lui li fa neri” (Il Riformista). Piero Ignazi, “Ogni Paese ha la classe politica che si merita” (Domani). Il giudizio positivo di Norma Rangeri sul Manifesto: “Un appello alla politica e al Paese”. Su Il Fatto Quotidiano quello poco convinto di Gad Lerner, “Re Sergio il buono regna sul Titanic della politica”, e quello sarcastico di Marco Travaglio, “Per i non udenti”. E ANCORA: Pierluigi Castagnetti, a colloquio con il Foglio: “Mattarella ha temuto il crollo del sistema”. Giuliano Pisapia, “Un discorso di svolta. Il Paese teme i giudici, Il Colle sta coi cittadini” (intervista a Il Giornale). Giovanni Bianconi, “La spinta per la riforma della giustizia” (Corriere della sera). Massimo Cacciari, “Il nuovo patto per rifondare la democrazia” (La Stampa). PARTITI E NUOVA FASE: Goffredo Bettini,Una svolta nella politica italiana” (The Post Internazionale). Carlo Bertini, “Letta apre a Bersani per un percorso condiviso” (La Stampa). Tommaso Labate, “L’asse con Renzi parte dal Senato. Via al gruppo ‘Italia al centro’” (Corriere della sera). Paolo Gerbaudo, “Le reinvenzioni ideologiche del centrosinistra” (rivista il Mulino). Alessandro Campi, “Dove va la destra” (Messaggero). Silvio Berlusconi,Riunire i moderati nel solco del Ppe. Non rimettere in discussione la stabilità del governo” (intervista al Corriere). LEGGE ELETTORALE: Giovanna Casadio, “Proporzionale o Rosatellum, solo il Centro frena la Destra” (Repubblica). Carlo Fusaro, “Una legge elettorale iperproporzionale? Evitiamo pasticci” (libertà eguale).

Leggi tutto →

2 Febbraio 2022
by Giampiero Forcesi
0 commenti

0 commenti

FALLIMENTO DELLA POLITICA E TENTAZIONE DEL PROPORZIONALE. L’ITALIA E IL MYANMAR

2 Febbraio 2022

Paolo Pombeni propone due piste di lettura per il dopo-Quirinale, una più generale: “Un sistema al capolinea?” (Mentepolitica.it), e una più mirata (cui abbiamo messo un titolo più adeguato al testo): “Verso la fuoriuscita dal sistema bipolare, e l’opportunità di un nuovo centro” (Messaggero). Gianni Cuperlo incalza con intelligenza il Pd: “Ora il Pd prenda l’iniziativa e porti le riforme dentro il Palazzo” (Domani). Goffredo Bettini riprende il filo dei suoi ragionamenti: “Non c’è stata la Caporetto della politica. Il Pd guardi anche a FI” (intervista a Repubblica). Franco Monaco dice: “Pd e M5S: le lotte interne sono questioni politiche” (Il Fatto); ma Lavinia Rivara, a proposito del M5S e degli attacchi a Di Maio, sottolinea “Quella passione per le purghe staliniane” (Repubblica). Gustavo Zagrebelsky si rifà al Siracide e, non a torto, propone: “Ora silenzio e serietà” (Repubblica). La rivista Il Mulino propone due commenti: Mario Ricciardi, “Il presidente della Costituzione”, e Guido Melis, “Una classe politica fallimentare”. Luca Ricolfi, invece, la mette così: “Il duo Draghi-Mattarella è il suicidio della politica. Tre idee per FI.Lega-FdI” (intervista a Il Giornale). All’opposto Stefano Fassina, “Mattarella e Draghi, l’ultima chance per i partiti” (Manifesto). Il parere di Arturo Parisi in un’intervista a Public Policy, e quello di Marco Tarquinio nella rubrica di lettere dell’Avvenire, “Il Parlamento ha fatto la sua parte”. MAGGIORITARIO O PROPORZIONALE? Spiega Avvenire: “Legge elettorale, nodo aperto. Il proporzionale tenta”. Scrive Giovanna Casadio, “Addio maggioritario. Cos’è e a chi conviene la nuova legge elettorale” (Repubblica). Giuseppe Provenzano (vicesegr. Pd), “Il proporzionale per ricostruire la politica” (intervista a Repubblica). Ma Gianfranco Pasquino scrive: “Le aspettative esagerate sul ritorno al proporzionale” (Domani); Roberto D’Alimonte, “Il ritorno al proporzionale rischia di generare un Parlamento ingovernabile” (Sole 24 ore). GOVERNO: Giovanna Faggionato, “Draghi fa la verifica di governo” (Domani). Federico Fubini, “Pnrr, le decisioni da prendere e le cose da fare nel 2022” (Corriere della sera). Ilario Lombardo, “Recovery, la svolta di Draghi” (La Stampa). Giuseppe Brescia (M5S) e Dario Parrini (Pd), “Ora un nuovo impegno costituzionale riformatore” (Foglio). MYANMAR: Albertina Soliani e Sandra Zampa, “Contro i golpisti scelte nette da parte dell’Italia” (Avvenire). Piero Fassino, “La comunità internazionale deve intervenire” (Repubblica).

Leggi tutto →

6 Gennaio 2022
by Giampiero Forcesi
0 commenti

0 commenti

L’OBBLIGO VACCINALE E IL LOGORAMENTO DELL’UNITA’ NAZIONALE

6 Gennaio 2022

Una densa riflessione di Dario Di Vico sul tempo che viviamo: “Covid, nell’epoca del rischio” (Corriere della sera). Due acuti commenti di Michele Serra, uno sull’Italia e Draghi, “L’uomo solo nel vuoto del Paese”, e uno su Macron e i no vax, “Conversazione con un alce” (Repubblica). GOVERNO E OBBLIGO VACCINALE DAI 50 ANNI: Michele Ainis, “Un passaggio storico di solidarietà” (Repubblica). Ma Gaetano Azzariti, “Non vedo un fondamento scientifico, è frutto di un compromesso politico” (intervista a La Stampa). Paolo Pombeni, “Il premier che fa ‘quello che c’è da fare’” (Il Gazzettino). Simona Malpezzi (Pd), “Lega irresponsabile. Bisognava estenderlo a tutti” (intervista a Repubblica).  Il pessimismo sulle sorti del governo in Marcello Sorgi, “Ma anche questo è un compromesso” (La Stampa) e in Stefano Folli, “L’unità nazionale è ormai logorata” (La Stampa). QUIRINALE: Francesco Bei, “Il grande bivio verso il Colle” (Repubblica). Tommaso Ciriaco, “E il fronte pro Draghi già tesse la tela per un governo fotocopia” (Repubblica). Gianfranco Pasquino, “Chi viene eletto al Colle non è né padrone né notaio” (Domani). Daniela Preziosi, “Un pezzo del Pd anticipa Letta e chiede il Mattarella bis” (Domani). Matteo Renzi, “Quirinale. Sì al premier ma si pensi subito al dopo” (intervista al Corriere). Carmelo Lopapa,”Il Pd gela Berlusconi e Gianni Letta spinge Silvio a sostenere il premier” (Repubblica). Stefano Ceccanti, “Devono votare tutti, anche non vaccinati e positivi, ma evitiamo la seduta unica” (intervista a Repubblica).

Leggi tutto →

6 Gennaio 2022
by Giampiero Forcesi
0 commenti

0 commenti

D’ALEMA E IL PD. MATTARELLA E LA POLITICA PER I GIOVANI

6 Gennaio 2022

Chiara Saraceno, “I diritti presunti dei genitori” (La Stampa). Donatella Di Cesare, “La scelta di chi si lascia morire” (La Stampa). Pasquale Annicchino, “Il fattore religioso che anima i No vax negli Stati Uniti” (Domani). IL PD E D’ALEMA: Daniela Preziosi,Il vero problema fra Letta e D’Alema è il giudizio su Draghi non su Renzi” (Domani). Franco Monaco, “Nel Pd si attacca D’Alema senza affrontare il renzismo interno” (Il Fatto). Enrico Morando, “Ci dà dei malati, ma lui è fallito. Se D’Alema torna siamo contenti” (intervista al Riformista). Goffredo Bettini, “La malattia della democrazia italiana” (The Post internazionale).  Claudio Cerasa, “Va bene allargare il Pd ma non con l’idea di tornare al passato” (Foglio). Biagio De Giovanni, “E’ tornato D’Alema!” (Il Riformista). Antonio Polito, “Il partito del risentimento” (Corriere della sera). PARTITI: Marco Ajello, “Il centro di Renzi e Toti: piano per Draghi al Colle” (Messaggero). Giovanna Vitale, “Colle, il patto centrista firmato Renzi-Toti: ‘saremo il terzo polo’” (Repubblica). Marcello Sorgi, “Il ritorno dell’asse giallo-verde” (La Stampa). Lisa Di Giuseppe, “Un leader senza linea e gruppi a briglia sciolta. Il grande caos del M5S” Domani). MATTARELLA E I GIOVANI: Due opposti commenti alla parte del discorso di Mattarella al Paese rivolto ai giovani: Daniela Raineri, “Mattarella, la retorica che distrugge i giovani” (Il Fatto) e Ferdinando Camon, “Ultima lezione da vero prof. Si vis pacem para scholam” (Avvenire). LA POLITICA E I GIOVANI: Veronica De Romanis, “Questa non è una politica per giovani. Resta la chance del Pnrr” (Foglio). Elsa Fornero, “Senza istruzione nessuna eredità per i giovani” (La Stampa). Nicolas Schmit (commissario Ue per il lavoro), “Giovani e lavoro, perché l’Italia è in fondo alla classifica Ue” (intervista al Sole 24 ore).

Leggi tutto →

25 Dicembre 2021
by Giampiero Forcesi
0 commenti

0 commenti

LA CONFERENZA STAMPA DI DRAGHI E I COMMENTI DEL GIORNO DOPO

25 Dicembre 2021

Francesco Damato, “Mario Draghi, un tecnico molto politico a disposizione delle istituzioni” (Il Dubbio). Tommaso Ciriaco, “Draghi mira al Colle: ‘Il governo va avanti anche senza di me’” (Repubblica). Alberto Gentili, “’Il governo va avanti anche senza di me’. Draghi spiazza i partiti” (Messaggero). Annalisa Cuzzocrea, “Il fastidio dei leader: la fa troppo facile” (Repubblica). Stefano Feltri, “Ora tocca ai partiti rispondere alle mosse di Draghi” (Domani). Laura Cesaretti, “Nessun partito offre il Colle al premier” (Il Giornale). Claudio Cerasa, “Il nonnisno contro Draghi al Quirinale” (Foglio). Salvatore Vassallo, “Draghi è il solo dominus di questi partiti, dunque può andare al Quirinale” (Domani). Daniela Preziosi, “O la maggioranza manda Draghi al Quirinale oppure salta tutto” Domani). Piero Ignazi, “Niente governo e niente Colle, il rischio di perdere Draghi” (Domani). Matteo Renzi, “Il capo dello stato si può eleggere anche con un’altra maggioranza” (intervista a Repubblica). Maria Teresa Meli, “Il Pd, M5S e Leu cercano l’asse sul Colle. Letta apre al premier” (Corriere della sera). Poi lo sputtanamento consueto de Il Fatto: Marco Travaglio, “Coitus interruptus”; Wanda Marra, “Attenzione, nonno in fuga”; Antonio Padellaro, “I giornalisti e la claque nordcoreana”. E quello del Manifesto: Norma Rangeri, “Babbo Natale al Quirinale”.

Leggi tutto →

13 Dicembre 2021
by Giampiero Forcesi
0 commenti

0 commenti

PERICOLI PER LA DEMOCRAZIA IN USA. IL PD E IL LIBERALISMO INCLUSIVO

13 Dicembre 2021
Massimo Gaggi, “I pericoli che corre l’America” (Corriere della sera). Dario Di Vico, “Bruxelles si scopre labour, e i falchi non volano più” (Economia – Corriere). Donald Tusk e Anna Applebaum, “Contro gli autocrati, un dialogo” (Foglio). Federico Fubini, “La transizione verde sposta il mondo in Cina (che controlla le materie prime)” (Economia – Corriere). Francesca Basso, “Migranti. La Ue: tornino nei Paesi degli sbarchi” (Corriere). GOVERNO/PARTITI: Mauro Calise, “Il sindacato ai margini. Resta solo lo sciopero” (Mattino). Giovanni Diamanti, “Matteo e Carlo insieme? Sanno che non è possibile” (intervista a Libero). Alessandro Di Matteo, “La sfida di Meloni” (La Stampa). Enrico Morando, “Il Pd, asse del sistema politico italiano. Proprio perché liberale” (libertà eguale). IDEE: Il video della presentazione in Senato del libro di Michele Salvati e Norberto Dilmore “Liberalismo inclusivo“, con E. Letta, D. Parrini, S. Malpezzi, d. Preziosi, M. Salvati.
Leggi tutto →