27 Febbraio 2019
by Forcesi
0 commenti

0 commenti

IL TESTA-CODA DELL’ITALIA GIALLOVERDE

27 Febbraio 2019

Lucrezia Reichlin,Crescita senza infelicità” (Corriere). Sergio Fabbrini, “La povertà non si batte con l’economia in declino” (Sole 24 ore). Stefano Lepri,L’opzione Draghi come riserva della Repubblica” (La Stampa). Mario Draghi, “Un altro cambiamento è possibile” (lectio a Bologna per la laurea honoris causa, Foglio). Mariana Mazzucato, “La luna dello stato padrone” (Repubblica). Marco Fortis, “Il testacoda dell’Italia giallo-verde” (Foglio). Giovanni Tria, “Globalizzazione sovranista” (lezione all’Università di Tor Vergata, Foglio). Luca Ricolfi, “Perché l’Italia va indietro quando gli altri crescono” (Messaggero). Enrico Morando, “Perché l?Italia tornerà a mettere in discussione l’euro” (Foglio). Leonardo Becchetti, “Tutte le menzogne della propaganda non euro” (estratto di un suo nuovo libro, Avvenire). Laura Pennacchi,Bernie Sanders e la sinistra che parla di lavoro” (Manifesto). Alessandro Barbano, “Il liberalismo va ripensato” (Il sole 24 ore). Francesco Armillei,Italia, il paese più frammentato d’Europa” (lavoce.info).

Leggi tutto →

28 Luglio 2018
by Forcesi
0 commenti

0 commenti

DECRESCITA, DIGNITÀ. MAFIA. MARCHIONNE

28 Luglio 2018

IL M5S E LA DECRESCITA. Mattia Feltri, “Quando decrescere è un dogma” (La Stampa). Claudio Cerasa,Mettiamo in mutande la decrescita felice” (Foglio). DECRETO DIGNITÀ. Sabino Cassese, “Con questo decreto torna l’autarchia” (Corriere della sera); Dario Di Vico, “L’exploit M5S e il sogno dell’impiego pubblico” (Corriere della sera); Matteo Renzi,Questo è il decreto disoccupazione” (intervista al Sole 24 ore). Maurizio Martina, “Così rischiano in migliaia” (Corriere della sera). STATO-MAFIA/GIUSTIZIA: Paolo Mieli,La verità ardua del patto” (Corriere della sera). Luciano Violante,Non seppi di trattative” (intervista a Italia Oggi). Giovanni Fiandaca, “La giustizia è in ostaggio” (Foglio). SERGIO MARCHIONNE: Marco Bentivogli, “E rivoluzione fu” (Foglio); Giuseppe Berta, “L’eredità di Sergio è un macigno” (Manifesto); Michele Serra, “Marchionne, il manager che divide le due sinistre” (Repubblica).

Leggi tutto →

29 Marzo 2014
by sammarco
1 Commento

1 Commento

Crescere o decrescere? Il dibattito è sempre vivo, ma non sempre sereno.

29 Marzo 2014
di Vittorio Sammarco

L’Amaca di Michele Serra sul quotidiano la Repubblica del 25 marzo ha suscitato un dibattito assai caldo sul web. Contestando le parole del card Bagnasco lo scrittore e giornalista milanese aveva obiettato che il mito della “Crescita Obbligatoria” e di conseguenza l’incentivo alla ripresa dei consumi, non solo sembra irrealizzabile ma è anche forse eticamente insostenibile (poco in linea con il pensiero di papa Francesco). Non sarà il caso invece di pensare alla famosa “decrescita felice”? In realtà le parole del Presidente della Cei

Leggi tutto →

23 Marzo 2014
by c3dem_admin
2 Commenti

2 Commenti

E’ tempo di discutere su come uscire da questo tipo di società dei consumi

23 Marzo 2014
di Sandro Campanini

 

Riproponiamo qui, per maggiore visibilità e perché possa suscitare un dibattito, l’interessante testo che l’autore, membro dell’associazione “Il Borgo di Parma” e dunque della rete c3dem, ha “postato” a commento di alcuni articoli proposti nella Rassegna stampa su questo sito (“Governo Renzi e riforma. Con un appello di Asor Rosa”. Il titolo è redazionale

 

Vorrei tentare di proporre un ragionamento prendendo spunto da uno dei provvedimenti più significativi dell’agenda del governo Renzi. La decisione, se tale sarà, di immettere “soldi freschi” in busta paga (i famosi 80 euro per gli stipendi sotto i 1500 euro) ha senza dubbio un valore importante perchè stabilisce, concretamente e simbolicamente, la necessità di sostenere i redditi più bassi, che poi sono quelli maggiormente toccati dalla crisi. L’obiettivo è quello di rilanciare i consumi, sperando che buona parte di essi riguardi la produzione interna.
Ora, questo obiettivo – che risponde a un meccanismo “classico” dell’economia – può aver senso nel breve periodo ma lascia aperta una grande domanda intorno alla quale si è sviluppata negli ultimi anni una riflessione che ha coinvolto sempre più persone: di quali consumi stiamo parlando e di quale modello di produzione?

Leggi tutto →

4 Marzo 2014
by c3dem_admin
0 commenti

0 commenti

IDEE SU CUI RIFLETTERE

4 Marzo 2014

Perché il benessere di un Paese rallenta la possibilità di crescita? La risposta in un libro di Luca Ricolfi, che l’autore stesso riassume su La Stampa (“Se il benessere uccide la crescita”); il Foglio pubblica un ampio stralcio del libro (“Italia, la deriva signorile“). Perché e come lottare contro la burocrazia che frena lo sviluppo: lo spiega Giuliano Amato sul Corriere della Sera (“Basta con le elites arteriosclerotizzate”). Sullo stesso tema un’analisi del prof. Manin Carabba sull’Unità, “L’alta burocrazia blocca una Pa per i cittadini”, e un editoriale di Galli della Loggia sul Corriere della Sera, “I propri interessi come ideologia”. Come può la sinistra cambiare l’Europa? Se lo chiede Massimo D’Alema in un libro, “Non solo euro”, pubblicato da Rubettino; l’Unità ne pubblica alcuni brani (“Ora la sinistra deve cambiare l’Europa”). Il tedesco Ulrich Beck lancia un appello “Votate Europa! Solo la democrazia può fermare la paura” (lo pubblica Repubblica). Di cosa è malata l’Italia? Prova a rispondere Giuseppe De Rita in un’intervista autobiografica su Repubblica (“La nostra Italia da sempre malata di presente”). Che dire del Movimento Cinque Stelle? Nell’ambito di un dibattito su Appunti Alessandrini, interviene l’ex ministro e già presidente del Meic Renato Balduzzi (“5Stelle: né problema né soluzione”); su La Stampa ne scrive Luca Ricolfi: “Cinque stelle. L’illusione iperdemocratica”. Napoli muore? Ne scrive l’architetto Vezio De Lucia sul manifesto: “Napoli e non più Napoli”. E chi è causa del mancato sviluppo del Sud? Prova a rispondere un bel libro di Emanuele Felice, “Perché il Sud è rimasto indietro”, pubblicato dal Mulino (ne scrive G. Ruggiero su Avvenire: “Mezzogiorno. In cerca di elite”).

Leggi tutto →

25 Marzo 2013
by sammarco
0 commenti

0 commenti

“DECRESCITA? VORREI PARLARNE”

25 Marzo 2013

Su Appunti Alessandrini del 25 marzo Angelo Marinoni, a proposito delle recenti dichiarazioni di Giorgio Squinzi, presidente della Confindustria, scrive: “Buona parte della classe dirigente impedisce ai cittadini di prendere coscienza che esistono sistemi economici diversi dal liberismo, di valutare la decrescita o l’economia stazionaria come alternativa all’attuale sistema, impediscono persino di voltarsi indietro per  capire a che punto del cammino si fosse sbagliata la strada” (E se avessimo il paraocchi?). E’ un argomento, il suo, su cui vale la pena di discutere.

Leggi tutto →

3 Novembre 2012
by sammarco
0 commenti

0 commenti

INTERROGATIVO. Si chiede Piero Stefani: di cosa aspettiamo la fine? della crisi o di questo modello di sviluppo?

3 Novembre 2012

Piero Stefani (nel suo Pensiero n. 405) ragiona sul termine “decadenza”. Riflette che oggi si preferisce parlare di “crisi”, perché è il punto di vista economico che predomina. Semmai di decadenza si parla per la vita morale; ma questa, dice Stefani, da sempre è fragile, forse oggi c’è solo meno ipocrisia… Però, sul piano sociale, bisona riflettere: “È necessario

Leggi tutto →