27 Aprile 2020
by Giampiero Forcesi
0 commenti

0 commenti

ANCORA NIENTE MESSE. E QUALE RIPARTENZA? IL DIBATTITO

27 Aprile 2020

Sul conflitto tra governo e Cei per la decisione contenuta nel DPCM del 26 aprile di non dare, per ora, la facoltà di celebrare messe (Franca Giansoldati, “Ancora niente messe. Protesta della Cei”, Messaggero), si legga il blog di Luigi Accattoli (“Niente messe. La Cei protesta“), con il testo del comunicato Cei, i pareri dello stesso Accattoli (favorevole alla Cei), quelli di Enrico Peyretti e di d. Giovanni Ferretti (contrari alla Cei) ed altri ancora. Il parere pro riapertura delle chiese di Alberto Melloni, espresso prima del comunicato Cei: “Quel silenzio da riempire nelle chiese” (Repubblica). Gianfranco Brunelli, “La Pasqua del silenzio” (Il Regno, Attualità, n. 8). Una bella e sintetica riflessione del teologo Fabrizio Mandreoli: “Ripartire, alcune priorità” (Settimana news). Don Gianni Grondona, “Il dopo? Vorrei celebrare il rito entrando in casa della gente” (intervista a Il Fatto). Domenico Agasso jr sull’omelia di Francesco domenica 26 aprile: “Il papa: smetterla di orbitare intorno a se stessi” (La Stampa). La lettera di Francesco ai fedeli per il mese di maggio. Due interessanti dialoghi su La Lettura (Corriere della sera): D. Menozzi, C. Militello, A. Riccardi, “E Wojtyla fondò il papato globale”; R. De Monticelli, E. Pace, M. Ventura, “La Resurrezione. Pasqua non è la gita fuori porta”.

Leggi tutto →

24 Febbraio 2020
by Giampiero Forcesi
0 commenti

0 commenti

IL PAPA A BARI: VINCERE LA PAURA DELL’IMMIGRATO

24 Febbraio 2020

Papa Francesco, a Bari, nell’ultima giornata del Convegno “Mediterraneo, frontiera di pace”, nel suo discorso ai 58 vescovi e  patriarchi presenti, cita la Pira e le attese della povera gente, mette in guardia dai populismi e dai nazionalismi e evoca una teologia dell’accoglienza. Gian Guido Vecchi, “Le parole del papa sui leader populisti” (Corriere della sera). Luigi Accattoli (che da oggi scrive su Il Quotidiano del Sud): “Il papa a Bari: ‘Vincere la paura dell’immigrato”. Su Viandanti.org un articolo di Michael David Semeraro: “Anno settimo del Pontificato : la piramide rovesciata della santità”. Sul Foglio Matteo Matzuzzi: “La solitudine di Francesco”. Sul Sole 24 ore un’intervista di Paolo Bricco a  mons. Gualtiero Bassetti: “Io, La Pira, la chiesa di Bergoglio, il Mediterraneo…”. Il cardinale Angelo De Donatis all’incontro sulla memoria nel 40° anniversario della Caritas di Roma: “Le parrocchie siano come la locanda del Samaritano”. Marco Tarquinio e don Vincenzo De Florio: “C’è un solo vangelo secondo Matteo, e ci riguarda tutti” (Avvenire). Su Vatican News: “Un’indagine promossa da L’Arche rivela gli abusi del fondatore, Jean Vanier”. Ancora su Vatican News: “Il card. Baldisseri: vera sinodalità è clero e laici in cammino insieme”.

Leggi tutto →

16 Febbraio 2020
by Giampiero Forcesi
0 commenti

0 commenti

QUERIDA AMAZONIA. TANTE CRITICHE…

16 Febbraio 2020

Luigi Accattoli, “Francesco come Paolo VI con Humanae vitae? Sì e no” (blog). Cristina Simonelli, “Fuori luogo e fuori tempo” (blog de Il Regno). Massimo Faggioli, “Documenti su due diverse lunghezze d’onda?” (commonwealmagazine.org). Il Consiglio delle donne cattoliche, “Un documento escludente” (Adista). Andrea Grillo, “Querida Amazonia può diventare anche Querida mujer?” (come se non). René Puojol, “Francesco e l’Amazzonia: non aprire le porte… senza tenerle chiuse”. Riccardo Cristiano, “Querida Amazonia e il Sinodo: e se avessimo capito male?” (formiche.net).

Leggi tutto →

13 Febbraio 2020
by Giampiero Forcesi
0 commenti

0 commenti

“QUERIDA AMAZONIA”. IL TESTO DEL PAPA. LE DELUSIONI, LE SPIEGAZIONI

13 Febbraio 2020

Francesco ha reso nota l’Esortazione apostolica post Sinodo: “Querida Amazonia”. Il commento di p. Antonio Spadaro su la Civiltà cattolica q. 4072. Appare però forte la delusione nell’opinione pubblica. Luigi Accattoli, nel suo blog dell’11 febbraio, alla vigilia della pubblicazione, aveva scritto: “Scommetto su ‘Querida Amazonia’, che apra agli sposati” (“E’ una mia scommessa senza rete. Se indovino festeggio, se sbaglio reimparo l’umiltà…”). Ieri scrive: “Provo a interpretare il no del papa alle riforme amazzoniche”, e il suo è un commento acuto e convincente (“Abbiamo a che fare con un’esortazione post sinodale assai diversa da quelle conosciute fino a oggi. Essa non dà risposta positiva alle richieste di riforma che sono state avanzate ma neanche le respinge. Dunque in sostanza le questioni poste restano aperte…”). Commenta Stefano Ceccanti sul suo blog: “Il papa ha così evitato, per il momento, lo scisma annunciato a destra, ma non sarà facile gestire l’effetto per le speranze deluse in molti altri settori ecclesiali che erano stati maggioritari al Sinodo. Quando si sollevano speranze che poi si deludono accadono spesso degli scismi sommersi…”. Piccato il commento di Raffaele Luise sul suo blog: “La riforma della chiesa può attendere”. Sul Manifesto Luca Kocci scrive: “Preti sposati, il papa chiude la questione. Addio riformismo”; poi intervista Daniele Menozzi che prova a spiegare: “Bergoglio prende tempo. I tradizionalisti hanno ottenuto il loro scopo”. Senza mezzi termini i commenti di… SEGUE..

Leggi tutto →

30 Agosto 2018
by Giampiero Forcesi
0 commenti

0 commenti

ALLA RICERCA DEI MOVENTI DELLA LETTERA DI MONS. VIGANÒ

30 Agosto 2018

Dopo la prima notizia della Lettera di mons. Carlo Maria Viganò, uscita in Italia su la Verità per la penna di Marco Tosatti in cui si chiedevano le dimissioni del papa per non essere intervenuto per tempo contro il cardinale americano McCarrick reo di abusi sessuali (vedi qui su c3dem, con il rinvio al testo integrale), sono usciti sulla stampa una serie di articoli. Dapprima Alberto Melloni, “Chi c’è dietro la manovra contro Francesco” (Repubblica, 27/8); come pure Luis Badilla, “La pistola fumante di Marco Tosatti” (sul sito Il Sismografo). Due giorni dopo escono gli articoli (tra gli altri) di….

Leggi tutto →

23 Gennaio 2018
by Giampiero Forcesi
0 commenti

0 commenti

LA PROLUSIONE DEL CARD. BASSETTI ALLA CEI. E LE SCUSE DEL PAPA

23 Gennaio 2018

Fa notizia la bella prolusione con cui il card. Gualtiero Bassetti ha aperto i lavori della Cei . Marcello Sorgi, “I vescovi schierati contro i partiti del rancore” (La Stampa); Paolo Rodari, “Dai vescovi uno stop alla Lega” (Repubblica); Alessandro Trocino, “Voto: le critiche dei vescovi” (Correre della sera); Andrea Riccardi, “E’ ‘ricucire’ la parola-chiave. La sfida della Chiesa” (Corriere della sera); Alberto Melloni, “Richiamo alla realtà, in sintonia con il Colle” (Repubblica). Sull’aereo di ritorno dall’America latina Francesco rilascia un’intervista alla stampa: “Sugli abusi nessuna tolleranza” (la versione di  Stefania Falasca su Avvenire). Raniero La Valle, sul sito ‘chiesa dei poveri chiesa di tutti’ commenta con una nota (“Perdonare il papa“) sia la franchezza di papa Francesco sia le parole del card. Bassetti. Luigi Accattoli, commenta sul Corriere della sera le scuse di Francesco per le sue parole sul caso delle accuse a un vescovo cileno per aver coperto abusi sessuali:  “La prima volta in pubblico da parte di un pontefice”. Sul Foglio le critiche al papa di Matteo Matzuzzi: “Il papa non è più pop. Cronaca di un pontificato che si è incartato”.

Leggi tutto →

14 Agosto 2017
by Giampiero Forcesi
0 commenti

0 commenti

“CIÒ CHE VEDIAMO MENO IN MARE…”

14 Agosto 2017

Ieri l’Avvenire ha pubblicato un servizio di Nello Scavo intitolato “Così Guardia costiera e milizie lucrano sul traffico d’uomini”, e una bella lettera di Lorenzo Dellai al direttore di Avvenire (“Ciò che vediamo meno in mare e che già accade e ci ferisce tutti”), a commento dell’editoriale di sabato di Marco Tarquinio (“L’incontro possibile”). Oggi Repubblica ha un servizio di Vincenzo Nigro, intitolato “I capi della Marina di Tripoli: ‘I soccorritori aiutano i trafficanti’”, in cui si mostra invece un volto pulito della Guardia costiera libica; ma poi Repubblica ha un duro editoriale di Massimo Giannini: “La resa della civiltà” (sebbene Eugenio Scalfari inserisca il ministro Minniti tra le risorse per il futuro del paese: “Ma Renzi si sente un uomo di sinistra?”). Su La Stampa Francesca Paci racconta: “Le Ong in fuga dal Mediterraneo”, e Francesca Schianchi aggiunge: “Il governo non arretra: così meno sbarchi in Italia”. Ieri Angelino Alfano, ministro degli esteri, aveva rilasciato un’intervista a La Stampa intitolata: “Ora Tripoli controlla le acque, e c’è più equilibrio nel Mediterraneo”; e il viceministro Filippo Bubbico aveva detto al Corriere: “Non ci risultano minacce. Sul Codice nessuna retromarcia”. Testimonianze sulla situazione in Libia vengono da Umberto De Giovannangeli (“I libici impongono il pizzo sui salvataggi”, Huffington post), da Fabrizio Gatti (“Chi e perchè vuol fermare i volontari“, Espresso) e da Domenico Quirico in un servizio su La Stampa (“Nelle celle dove finiscono  i migranti respinti”). Guido Rampoldi, su Il Fatto, annota: “E ora l’Italia non vede i 150.000 migranti intrappolati in Libia”. Le ragioni di Minniti le ha sostenute, a suo modo con lucidità, Luciano Violante ieri sul Corriere della Sera: “Il nostro nemico comune è il traffico di esseri umani”. Ma Alberto Bisin su Repubblica, sempre ieri, ha portato la riflessione su un altro piano: “I migranti e la sfida dell’integrazione”. Un punto forse positivo lo evidenzia Sara Menafra sul Messaggero: “Progetto Onu per due campi in Libia”. Sulla posizione della Cei Luigi Accattoli sul Corsera racconta “L’incontro segreto tra Gentiloni e papa Francesco” e Stefano Ceccanti scrive un suo commento sul Quotidiano nazionale (“La chiesa responsabile”). Ma si legga sopra anche Dellai…

Leggi tutto →

11 Agosto 2017
by Giampiero Forcesi
0 commenti

0 commenti

“I MIGRANTI E IL DOVERE DI RESTARE UMANI”

11 Agosto 2017

Dopo “La svolta della Chiesa” (Andrea Tornielli, La Stampa), e cioè le parole del card. Gualtiero Bassetti, presidente della Cei (“I vescovi alle Ong: rispettate le leggi contro gli scafisti”, Luigi Accattoli, Corriere della Sera), e dopo i primi frutti della politica perseguita dall’Italia (Dino Martirano, “Stretta libica sulle Ong per tenerle più lontane”, Corriere della sera; “L’Unhcr: migranti riportati nei centri di detenzione”, Manifesto), si levano le voci di Vladimiro Zagrebelsky (“Le regole del diritto in mare”, La Stampa), di Enzo Bianchi (“I migranti e il dovere di restare umani”, Repubblica), del rappresentante dell’Unhcr, Barbara Molisano (“La nostra priorità è togliere i rifugiati dai centri di detenzione libici”, intervista al Manifesto), di p. Camillo Ripamonti, del Centro Astalli di Roma (“Ripartiamo dall’ovvio: i migranti sono persone”), di alcune delle grandi Ong (“L’azione delle Ong rispetta le norme umanitarie globali”, lettera al Corriere) e di Peppino Ortoleva sul Secolo XIX (“Bloccare i popoli in fuga rischia di scatenare guerre”) e Alfio Mastropaolo sul Manifesto (“Campagna con vista sull’abisso”).  Riflessioni in merito anche di Paolo Pombeni, “Controlli, flussi, accoglienza, integrazione: urge dibattito serio” (Sole 24 ore) e Piero Ignazi, “Come aiutarli a a casa nostra” (Repubblica).

Leggi tutto →

24 Aprile 2017
by Giampiero Forcesi
0 commenti

0 commenti

LA RIABILITAZIONE DI DON MILANI

24 Aprile 2017

In occasione della presentazione dell’opera omnia di don Lorenzo Milani pubblicata nei Meridiani Mondadori, papa Francesco ha inviato un video-messaggio: “Il mio don Milani” (su Repubblica). Franco Garelli, “La riabilitazione di don Milani 50 anni dopo” (Mattino). Luigi Accattoli, “Bergoglio e don Milani, le stesse parole: ‘sporcarsi le mani’” (Corriere della Sera”. Silvia Ronchey, pochi giorni fa, aveva presentato su Repubblica (“Le vere parole di don Milani”) l’opera del sacerdote fiorentino facendo cenno alle polemiche scatenate dal libro di Walter Siti, inopinatamente dedicato a don Milani (vedi Michela Marzano, “La pedofilia come salvezza: il romanzo inaccettabile di Walter Siti”, Repubblica 15 aprile, che ha aperto le polemiche). Il papa sarà in pellegrinaggio sulle tombe di don Milani e don Mazzolari, a Barbiana e a Bozzolo, il 20 giugno.

Leggi tutto →