29 Agosto 2018
by Giampiero Forcesi
0 commenti

0 commenti

LEZIONI DA WEIMAR

29 Agosto 2018

E’ da leggere l’articolo di Guido Tabellini sul Sole 24 ore “Lezioni da Weimar” in cui si indicano i non campati in aria elementi di raffronto tra l’Italia di oggi e la Germania degli anni trenta. Assai intenso anche l’articolo di Giuseppe Lupo, ancora sul Sole, “I cattolici alla sfida dei migranti”, con un giusto richiamo al nesso ineludibile tra fede cristiana e accoglienza dello straniero. Su questo tema anche la lettera di Franco Monaco all’Avvenire: “L’intervento della Cei. Sfida di cooperazione, rispetto e gratuità”. Su Salvini e la giustizia scrivono Ugo De Siervo (“Il Viminale alla sfida del diritto”, La Stampa) e Mario Chiavario (“Niente di buono dall’esasperato scontro”, Avvenire). Su Salvini e Orban scrive Sabino Cassese sul Corriere della sera: “La democrazia svanisce se diventa illiberale”. Ampio articolo di Walter Veltroni su Repubblica per dare una scossa alla sinistra: “Non chiamiamoli populisti. Contro questa destra estrema è l’ora di una nuova sinistra”. Valerio Castronovo sul dibattito post Genova: “Uno stato regolatore, non padrone”.

Leggi tutto →

19 Maggio 2018
by Giampiero Forcesi
0 commenti

0 commenti

NOTE SUL CONTRATTO DI GOVERNO

19 Maggio 2018

Mario Chiavario (Avvenire) sulla questione giustizia nel contratto di governo gialloverde: “Mai armare le paure”.  Paolo Pombeni (Sole 24 ore): “Quell’elenco evanescente che non basta a rinnovare”.  Giorgio Vittadini (Italia Oggi): “Non c’è lo spirito di sviluppo di Calenda 4.0”. Maurizio Ferrera (Corriere della sera): “Perché il contratto non basta. Servono esperienza e competenza”. Giovanni Orsina (La Stampa): “L’accordo di governo ridotto a una lista della spesa”. Luca Ricolfi (Messaggero): “Quella scena stravolta dei partiti dopo il voto”.  Massimo Baldini (Secolo XIX): “I sogni che rischiano di lasciare il posto a un brusco risveglio”. Michele Partipilo (Gazzetta del Mezzogiorno): “Se l’Italia entra nella fase della post-Costituzione”. Invece Tonino Perna sul Manifesto dice: “La sovranità monetaria, battaglia giusta”. Claudio Petruccioli: “Pd al bivio. E i 5stelle non sono una scatola di Lego”.

Leggi tutto →

21 Febbraio 2018
by Giampiero Forcesi
1 Commento

1 Commento

Bello il documento c3dem per le elezioni. Ma quel silenzio sui temi etici…

21 Febbraio 2018
di Mario Chiavario

 

Bel documento, quello uscito dall’Assemblea: per quel che dice, lo condivido senza riserve.

Mi lascia però perplesso il silenzio su argomenti come quelli che hanno trovato una prima disciplina nelle leggi sulle unioni civili e sulle “disposizioni anticipate di trattamento”. Qualche tempo fa si sarebbe detto che fanno parte dei “temi eticamente sensibili” che la politica non può ignorare essendo piuttosto chiamata ad affrontarli e con particolare sensibilità (oserei dire, in punta di piedi)…

Leggi tutto →

21 Ottobre 2017
by Giampiero Forcesi
0 commenti

0 commenti

SUL REFERENDUM. SULLA MAGISTRATURA

21 Ottobre 2017

VOTO IN LOMBARDIA E VENETO: Dario Di Vico, “La partita globale del Nord” (Corriere); Michele Ainis, “I due referendum a risposta obbligata” (Repubblica); Beniamino Caravita, “L’autonomia del Nord nega le priorità del Paese” (Messaggero); Sergio Fabbrini, “Quale strategia per comporre il puzzle dei regionalismi” (Sole 24 ore); Ugo De Siervo, “Referendum: le false ambizioni” (La Stampa). MAGISTRATURA: Mario Chiavario interviene sulla circolare del procuratore di Roma Pignatore (qui il testo della circolare): “Indagati: i lineari meriti di una circolare” (Avvenire); Cesare Mirabelli, “L’esempio di Roma risvegli il legislatore” (Messaggero). Giovanni Fiandaca, “Che cosa ci dice di Di Maio la sua idea di abolire la prescrizione” (Foglio)

Leggi tutto →

17 Ottobre 2017
by c3dem_admin
2 Commenti

2 Commenti

Voto disgiunto: perché no?

17 Ottobre 2017
di Mario Chiavario

 

L’elettore sarà costretto a legare irrimediabilmente tra loro i due voti, per l’uninominale e per il proporzionale, quando la convivenza tra suffragio di lista e suffragio al singolo ha invece un senso proprio in quanto consenta anche la possibilità di due scelte diverse.

Leggi tutto →

8 Febbraio 2017
by Giampiero Forcesi
0 commenti

0 commenti

MATTARELLA, CHIAVARIO, SCARAFFIA, FERRERA…

8 Febbraio 2017

Lucetta Scaraffia sull’Osservatore Romano fa un interessante annotazione sull’atteggiamento dei cattolici, o meglio di papa Francesco, di fronte a temi cruciali del nostro tempo (“Al di sopra della politica”). Marzio Breda, annota un discorso del presidente: “Mattarella ai magistrati: ‘Non smarrite il senso del limite’” (Corriere della Sera). Mario Chiavario, su Avvenire, sostiene che è tempo di concedere “Libertà di opinione ai giudici costituzionali”. Marcello Sorgi su La Stampa lamenta: “Il centrosinistra e quell’eterna propensione autolesionista”. Emilia Patta, sul Sole 24 ore, offre due note politiche sintetiche e utili: “Renzi apre a elezioni nel 2018” e “Elezioni, Renzi considera anche l’opzione settembre”. Massimo Franco sul Corriere della Sera interviene sul rapporto Gentiloni-Renzi: “Il paradosso di un governo sostenuto dalle minoranze”. Giovanni Sabbatucci su La Stampa avverte: “Proporzionale, un ritorno con molti rischi”. Interessante riflessione di Elisabetta Grande, docente a Torino di Diritto comparato: “Difendere i diritti aiuta a combattere la disuguaglianza” (La Stampa).  Il colloquio rubato da Federico Capurso all’assessore all’urbanistica di Roma, Paolo Berdini: “La sindaca è impreparata, dall’inizio si è circondata di una corte dei miracoli” (La Stampa). Una nota confortante di Maurizio Ferrera sul Corsera: “C’è ancora voglia d’Europa”.

Leggi tutto →

4 Gennaio 2017
by Giampiero Forcesi
0 commenti

0 commenti

GRILLO, IL WEB, REDDITO D’INCLUSIONE, LAVORO

4 Gennaio 2017

A proposito di Grillo, Vladimiro Zagrebelsky scrive su La Stampa: “No a tribunali del popolo”; Venerando Monello sul Foglio pubblica il lungo testo del ricorso da lui presentato contro il contratto stipulato da Virginia Raggi con il Movimento 5 Stelle: “La Costituzione violata”. Claudio Cerasa critica Mario Calabresi che aveva apprezzato l’opzione garantista di Grillo: “Chi cade nel tranello del falso garantismo grillino” (Foglio). Mario Chiavario interviene sull’Avvenire  in tema di web e falsità: “I difficili rimedi ai veri falsi nel web”; ne parla anche Evgeny Morozov intervistato da Il Fatto: “Il bavaglio al web? Temono ogni dissenso”. Sul reddito d’inclusione, l’intervista di Maurizio Martina a Repubblica: “Via subito al reddito per aiutare i poveri”; ma Valentina Conte spiega: “Povertà, le divisioni bloccano il decreto” (Repubblica). Su voucher e jobs act, Pietro Ichino sull’Unità scrive: “Una sinistra moderna deve saper dire di no ai referendum”; un dirigente Cgil, Antonio Genovesi, invece dice: “Ma con la vittoria dei Sì è possibile aprire una nuova fase” (Unità) ; per Anna Maria Furlan, segr. gen. Cisl, “I voucher non vanno aboliti” (intervista a Qn); per Michele Tiraboschi è “Una battaglia di retroguardia quella contro i voucher” (Repubblica); l’economista Emanuele Felice inizia la sua collaborazione a Repubblica con un articolo in cui critica la precarizzazione del lavoro come risposta sbagliata al declino dell’Italia: “Il lavoro offeso dal gioco al ribasso”.

Leggi tutto →

10 Dicembre 2016
by Giampiero Forcesi
0 commenti

0 commenti

IL RUOLO DEI CATTOLICI PER RICUCIRE IL PAESE

10 Dicembre 2016

Alberto Melloni commenta su Repubblica qualche superficialità di troppo del governo Renzi nei rapporti con la Chiesa e indica come la chiesa di Francesco può incidere nella storia (“Il ruolo dei cattolici per ricucire il Paese”).  Franco Monaco sul Manifesto critica la bandiera alzata da Renzi del 40% (“L’ennesimo passo. Il divorzio dalla prospettiva ulivista”). Sulle riforme istituzionali e lo “stile” nel realizzarle si sofferma Mario Chiavario su Avvenire (“Ma non è tutto affare di governo”). Paolo Franchi sul Corriere invita Renzi a riflettere: “Perché è necessario riflettere su una protesta così ampia”. Sul Corriere un’intervista a Giorgio Tonini: “Nel Pd la leadership del segretario uscirà rafforzata”.  L’avvertimento di Claudio Cerasa a Renzi: “Se Renzi si dimette da Renzi” (Foglio). Roberto D’Alimonte, sul Sole: “Senza collegi e premio si torna al ’92: governo scelto dopo il voto”. Stefano Ceccanti: “Il pantano proporzionale” (Quotidiano nazionale). Tommaso Montanari replica a Michele Serra: “Non siamo la sinistra del no, no, no” (Repubblica) e Daniela Ranieri su Il Fatto liquida Pisapia: “Hanno spaccato l’Italia e adesso vogliono unirci con tal Pisapia”. Sulla questione banche Marcello Messori intervistato dall’Unità (“Oltre il bail in serve un accordo con l’Europa“) e un intervento di Giulio Sapelli (“Le colpe di Siena e l’eccesso di rigore europeo”) sul Gazzettino.

Leggi tutto →

22 Maggio 2016
by Giampiero Forcesi
0 commenti

0 commenti

LA RIFORMA DEL SENATO E LA STOFFA DEI SEDILI

22 Maggio 2016

Sergio Fabbrini, sul Sole 24 ore, replica ai sostenitori del No al referendum osservando che criticano specifici aspetti tecnici della riforma e ne trascurano completamente il senso generale: “è come se decidessimo di fare deragliare un treno semplicemente perché non ci piace la stoffa dei sedili degli scompartimenti” (“La riforma e l’Italia che vogliamo”). Dice Matteo Renzi: “I no al referendum sono per l’inciucio” (intervista al Messaggero). Risponde  Gianfranco Pasquino, sul Fatto: “La riforma che moltiplica i ricatti e gli inciuci”. Marco Olivetti, su Avvenire, replica alle critiche al linguaggio poco limpido della riforma (“Non è questione di semplicità”). Ancora sull’Avvenire interviene Mario Chiavario: “Non è questione di soli costi”. Alessandro Sterpa, sull’Unità, polemizza con il recente libro di Salvatore Settis sulla Costituzione (“La Costituzione non è una mummia”). Sempre sull’Unità Stefano Ceccanti interviene sul nesso riforma del Senato e legge elettorale (“Per non tornare nella palude”).Valerio Onida dichiara al Tg3: “E’ sbagliato insistere per cambiare la Costituzione”.  Mauro Calise sul Mattino parla di “Un voto decisivo dopo 30 anni di melina politica”. Pierluigi Bersani: “Se al referendum vince il no Renzi non deve dimettersi” (intervista a La Stampa). Francesco Verderami, “E il governo schiera i costituzionalisti del Sì” (Corriere della Sera). Michele Prospero, “Lo tsunami referendario” (Manifesto). Gli storici De Bernardi e Flores: “Perché l’Anpi ha torto” (Unità).

Leggi tutto →

10 Maggio 2016
by Giampiero Forcesi
4 Commenti

4 Commenti

Referendum: non solo un “no” motivato e pacato

10 Maggio 2016
di Mario Chiavario

L’autore è professore emerito,

già ordinario di Diritto processuale penale

all’Università degli Studi di Torino

 

Condivido anch’io, in buona parte, le argomentazioni che hanno indotto 56 docenti e studiosi di diritto costituzionale ad esprimere un motivato e pacato “no” al prossimo referendum sulla riforma costituzionale approvata dal Parlamento senza la maggioranza qualificata che l’avrebbe resa immediatamente esecutiva.

Leggi tutto →