30 Aprile 2016
by Vittorio Sammarco
0 commenti

0 commenti

1° MAGGIO. DEMOCRAZIA. RIFORMA COSTITUZIONALE. BERTINOTTI E CL

30 Aprile 2016

Savino Pezzotta, “Solo con il lavoro si riesce a rendere la società più solidale” (Il Dubbio). Per Jean Paul Fitoussi,La Francia sta sbagliando tutto. Il jobs act di Renzi è la soluzione” (intervista a QN). Aldo Schiavone riflette: “La vecchia democrazia non è immutabile. La rete può innovarla” (Corriere della Sera). Riforma della Costituzione: S. Vassallo e E. Gualmini rivolgono “Cinque domande a Travaglio” (Unità); per Sergio FabbriniLe riforme costituzionali ci rafforzano in Europa” (Sole 24 ore); per Cesare PinelliCi sarà un vero Senato dei territori” (Unità). Fausto Bertinotti, su Il Fatto: “Io, comunista, vi spiego perché dialogo con CL”.

Leggi tutto →

25 Aprile 2016
by Vittorio Sammarco
0 commenti

0 commenti

DALL’ULIVO A RENZI. RENZI E I PM. ONIDA E CANFORA SULLA RIFORMA DEL SENATO. PRODI SU DRAGHI

25 Aprile 2016

Ilvo Diamanti traccia sintonie e distonie tra l’esperienza dell’Ulivo e quella del Partito di Renzi: “Dall’Ulivo al PDR, il volto e le radici” (Repubblica). Walter Veltroni spiega perché “L’Ulivo è il padre del Pd” (Unità). Claudio Cerasa sul Foglio spiega le “Quattro parole-chiave per capire il nuovo bipolarismo” (che non è più solo sull’asse destra-sinistra). Matteo Renzi, intervistato da Repubblica, dichiara: “Non siamo più subalterni ai pm”. Mario Calabresi su Repubblica cerca di individuare “I rimedi per una guerra che è fuori del tempo”. Valerio Onida spiega a Repubblica perché è contrario alla riforma Boschi: “Sono tagli demagogici. Risorge lo statalismo che fa danni all’Italia”. Luciano Canfora sul Manifesto racconta “La lunga storia degli attacchi alla Costituzione, dal suo varo a Renzi”.  Romano Prodi, in un’intervista al Corriere della Sera, offre un’analisi pessimistica: “Rischio stagnazione secolare: Draghi ha finito le munizioni”. Andrea Bonanni illustra i contenuti de “Il vertice” dei leader europei con Obama (Repubblica).

Leggi tutto →

24 Aprile 2016
by Giampiero Forcesi
1 Commento

1 Commento

Riforma costituzionale. Tutti gli errori del No

24 Aprile 2016
di Stefano Ceccanti

 

Quest’articolo è uscito oggi sull’Unità. Lo pubblichiamo il giorno successivo all’articolo, di parere opposto, con cui Franco Monaco ha commentato favorevolmente il documento di 56 costituzionalisti contrari alla riforma Boschi. Diamo così conto delle diverse posizioni che animano la stessa area politico-culturale da cui è sorta la rete c3dem. E ci auguriamo che il dibattito prosegua e porti ad approfondimenti e chiarimenti, in vista della più ampia convergenza possibile sui punti essenziali

 

L’aspetto positivo del documento che ha deciso di esternare la propria posizione per il No è che si presenta senza toni apocalittici. Seguiamo l’ordine usato nel presentare gli argomenti e valutiamoli.

Il primo è quello per cui il testo sarebbe stato approvato da una maggioranza ristretta e variabile. In realtà è stato elaborato e votato nelle prime letture dal Pd e dall’intero centrodestra, mentre il M5S si è autoescluso. L’unica cosa che è variata è stata che dopo l’elezione di Mattarella i parlamentari che hanno ri-fondato Forza Italia hanno votato contro non per ragioni di contenuto ma per quella elezione ritenuta una forzatura, mentre il resto degli eletti di centrodestra ha continuato a votare. Si è sempre trattato di una maggioranza di circa il 60% di Camera e Senato, nettamente al di sopra di quella richiesta dall’articolo 138 e comunque soggetta alla verifica referendaria.

Leggi tutto →

23 Aprile 2016
by Vittorio Sammarco
0 commenti

0 commenti

LO SCONTRO SULLE RIFORME E IL DOCUMENTO DEI 56 COSTITUZIONALISTI

23 Aprile 2016

E’ stato reso noto un documento di 56 costituzionalisti sulla riforma costituzionale in cui viene espresso un giudizio negativo sulla riforma Boschi. Tra i firmatari vi sono 11 presidenti emeriti della Consulta. Lo commenta Franco Monaco nel suo “30 righe” sul nostro sito. Sul Sole 24 ore ne riferisce Emilia Patta: “Riforme, il no di 56 costituzionalisti”. Il Sole pubblica un articolo, favorevole, alla riforme, a firma di Roberto D’Alimonte: “Perché la riforma è un passo avanti nel sistema italiano”. Sull’Unità un articolo di Stefano Ceccanti: “E’ nelle sue radici che vanno cercate le ragioni delle riforme istituzionali di oggi”. Tre giorni fa Massimo L. Salvadori aveva pubblicato su Repubblica un suo commento sostanzialmente favorevole alla riforma Boschi: “Lo scontro sulle riforme”. La Presidenza del Consiglio ha pubblicato una documentazione sul funzionamento della principali democrazie, europee ed extra-europee.

Leggi tutto →

23 Aprile 2016
by Giampiero Forcesi
2 Commenti

2 Commenti

Riforme. Dai costituzionalisti un no chiaro e sereno

23 Aprile 2016
di Franco Monaco

 

Il documento sulle riforme costituzionali sottoscritto da 56 costituzionalisti che si conclude con un no chiaro ma sereno alla riforma Boschi si segnala per due ragioni. La prima: la qualità e la quantità delle firme. Vi figura indiscutibilmente il meglio della nostra cultura costituzionalista. Quasi tutti ex giudici della Consulta. Undici presidenti emeriti di essa. Molti di loro avevano già espresso pubblicamente le loro riserve, più o meno marcate, lungo l’iter parlamentare della riforma. Sarebbe stato saggio dare loro ascolto, anziché fare grossolana ironia sui professoroni. Il contributo di competenza e di esperienza di studiosi e operatori del diritto di quel livello meritava ben altra attenzione nel mentre ci si applicava a riscrivere un terzo della nostra Carta fondamentale.

Leggi tutto →

13 Aprile 2016
by Vittorio Sammarco
0 commenti

0 commenti

RIFORME COSTITUZIONALI: LO SCONTRO TRA DUE IDEE DI ITALIA

13 Aprile 2016

Sebastiano Messina:Addio Senato. Ecco la nuova Costituzione” (Repubblica). Intervista di Enrico Letta a La Stampa: “Voterò sì al referendum sulla Costituzione”. Il discorso di Matteo Renzi in Senato: “Una giornata storica” (Unità). Il commento di Stefano Ceccanti sull’Unità: “Una riforma coerente” (di Ceccanti anche un articolo su Rocca: “Se prendiamo sul serio la prima parte della Costituzione dobbiamo approvare le riforme”). Un commento pacato di Guido Crainz su Repubblica: “Ora il vero nodo è la legge elettorale“. Critico Massimo Villone che sul Manifesto si chiede : “E’ una riforma o un plebiscito?”. Su La Stampa è in parte critico anche Ugo De Siervo:Doveroso cambiarla, ma non così”. Intervistato dalla radio Vaticana, Paolo Pombeni dice che ora “E’ importante scegliere bene i senatori”. Per Mauro Calise sul Mattino adesso è “La Carta di un paese più facile”. Per Marco OlivettiNon ci sarà più il rischio paralisi e le regioni avranno più poteri” (intervista all’Unità). Alessandro Campi sul Messaggero scrive: “Al passo d’addio i falsi miti sul federalismo”. Per Massimo Franco “Si delinea uno scontro tra due idee di Italia” (Corriere della Sera). Goffredo De Marchis racconta su Repubblica “La tentazione renziana: può essere Napolitano a guidare il Comitato per il sì”.

Leggi tutto →

9 Aprile 2016
by Vittorio Sammarco
0 commenti

0 commenti

LA CHINA DELLA SPETTACOLARIZZAZIONE

9 Aprile 2016

“E’ come se il sistema dell’informazione anche involontariamente abbandonasse il piano della verità e scivolasse lungo la china della spettacolarizzazione che ha bisogno di immagini e parole ogni giorno più pesanti per tenere desta l’attenzione”, così Luciano Violante, “I veleni su Del Rio? Ultimo caso di virus nazionale nato dopo Tangentopoli” (Unità). Contro i luoghi comuni anche Antonio Polito, “Lotta ai corrotti, non al mercato” (Corriere della Sera). Massimo Bordignon, “Più efficienza da leggi più veloci e rapporti chiari Stato-regioni” (Sole 24 ore). Alfio Mastropaolo, “Dove nasce la corruzione” (Manifesto).

Leggi tutto →