5 Gennaio 2019
by sammarco
0 commenti

0 commenti

Un Forum civico per il post sovranismo

5 Gennaio 2019
di Luigi Lochi

 

L’idea  lanciata dal cardinale Bassetti sull’Avvenire del 9 dicembre scorso può essere uno strumento utile a riconnettere la politica e i cittadini. La proposta è stata ripresa da Mauro Magatti, Alessandro Orsina,  Leonardo Becchetti e Marco Bentivogli. Essa richiama una visione nuova di società e di futuro che ispira già tante esperienze della società civile e che ha un precedente nelle “missioni di sviluppo” sperimentate nel Sud negli anni novanta e nel Progetto Policoro avviato dalla Cei 25 anni fa. Con alla base un’idea chiara: senza il coinvolgimento nella nuda vita delle persone e delle comunità, qualunque speranza di cambiamento reale è destinata a rimanere mera categoria dello spirito

Leggi tutto →

31 Dicembre 2018
by Forcesi
1 Commento

1 Commento

Il voto meridionale ai 5 stelle

31 Dicembre 2018
di Luigi Lochi

 

Il 4 marzo ha votato 5stelle un pezzo di società civile che non ne poteva più dei soliti politici candidati a tutto pur di conservare la loro fetta di micropotere, con il solito linguaggio inconcludente ma  presuntuosamente onnisciente che nascondeva pochezza progettuale e povertà spirituale… Adesso, disillusa di fronte alla pochezza pentastellata, questo pezzo di società civile come si orienterà?

Leggi tutto →

4 Luglio 2018
by Forcesi
0 commenti

0 commenti

Riflessioni di un cattolico inquieto

4 Luglio 2018
di Luigi Lochi

 

Non si può non fare i conti con il Pd, in quanto una parte rilevante del cattolicesimo democratico ha concorso alla sua fondazione. Ma con un Pd ridotto ad una “monade senza porte e senza finestre”, al cui interno si combattono guerre di posizione tra capi-tribù, e da cui si emettono voci tanto ripetitive quanto prive di credibilità, è quasi impossibile dialogare. È mai possibile che non si avverta sui territori la necessità ormai vitale di una apertura di dialogo con quei pezzi di società di mezzo che, con fatica, sono ancora capaci di aggregare interessi e aspirazioni?

Leggi tutto →

26 Gennaio 2018
by Forcesi
0 commenti

0 commenti

Tornare a guardare, dal basso, gli invisibili

26 Gennaio 2018
di Luigi Lochi

 

La verità di un idea, di una ispirazione, trascende di gran lunga la capacità e la intelligenza di chi cerca di tradurla in azione, e tuttavia, quand’anche trovasse una adeguata traduzione storica, sarà sempre più avanti in virtù di quel  principio di “non appagamento” che don Milani ha splendidamente esplicitato nella famosa lettera a Pipetta. Prima ancora di Renzi, è il PD il nome nuovo del riformismo italiano…

Leggi tutto →

7 Gennaio 2017
by Forcesi
0 commenti

0 commenti

Quando lo sviluppo è uno sviluppo di comunità

7 Gennaio 2017
di Luigi Lochi

 

Che fare allora? Come riconnettere gli esclusi alle Istituzioni e prima ancora alla politica? Come sottrarli ai miraggi della pseudo-democrazia? Come far percepire loro lo “Stato amico”? Mi rifaccio ad una semplice quanto innovativa esperienza che dice innanzitutto che la risposta a queste domande non può venire dall’alto ma dalle comunità, o meglio, oggi da quelle “tracce di comunità” che, come fiumi carsici, corrono nel sottosuolo delle città e che andrebbero svelate.

Leggi tutto →

8 Novembre 2016
by Forcesi
0 commenti

0 commenti

CATTOLICI E REFERENDUM. LA REPLICA DI FRANO MONACO A LUIGI LOCHI

8 Novembre 2016

Sull’Unità Franco Monaco (“Il ruolo dei cattolici e il referendum”)replica ad un articolo pubblicato sullo stesso giornale due giorni prima da Luigi Lochi (“I cattolici e le riforme”). Tale articolo è lo stesso, con poche varianti, di quello ricevuto e pubblicato da c3dem otto giorni fa con il titolo “Ri-dire il cattolicesimo democratico”. In esso Lochi aveva criticato sia Monaco sia La Valle a proposito delle posizioni assunte per il referendum.

Leggi tutto →

30 Ottobre 2016
by Forcesi
1 Commento

1 Commento

Ri-dire il cattolicesimo democratico

30 Ottobre 2016
di Luigi Lochi

 

L’autore, che già pochi giorni fa era intervenuto sul tema della riforma costituzionale, ci manda un nuovo articolo, piuttosto provocatorio nei confronti di una parte cospicua, e fondante, del cattolicesimo democratico. Lo pubblichiamo pur consapevoli che sarebbe preferibile un approccio meno polemico e più rispettoso delle diverse posizioni che la tradizione politica cattolico-democratica sta oggi esprimendo

 

Non v’è dubbio che il dibattito intorno alla Riforma costituzionale che il referendum del 4 dicembre dovrà confermare o bocciare, si sta rivelando una sorta di “pietra di inciampo” soprattutto per le culture politiche confluite nel Partito democratico. In particolare per quelle culture politiche che tradizionalmente vanno sotto il nome di cattolicesimo democratico e di cattolicesimo sociale.

Leggi tutto →