12 Maggio 2022
by Giampiero Forcesi
0 commenti

0 commenti

Guido Formigoni: “Che significa oggi vincere o perdere una guerra?”

12 Maggio 2022

Da qualche tempo Guido Formigoni è membro del comitato di redazione della rivista Il Mulino. Sulla sezione on line della rivista è stato pubblicato ieri l’articolo  “Che significa oggi vincere o perdere una guerra?”. Il tema della vittoria è sempre più al centro di quelle che Formigoni chiama “le retoriche pubbliche attorno alla guerra”. Ma ascoltare questi slogan, egli dice, lascia perplessi. Che cosa significa infatti precisamente «vincere» o «»perdere» una guerra come quella in corso?

Leggi tutto →

9 Dicembre 2021
by Giampiero Forcesi
0 commenti

0 commenti

SE “BUON NATALE” DIVENTA “BUONA VACANZA”. L’ITALIA E LA DEMOCRAZIA INEFFICIENTE. IL MULINO: L’EUROPA CHE VOGLIAMO

9 Dicembre 2021

Natalino Irti, “Buon Natale alla faccia di chi lo voleva cancellare” (Sole 24 ore). Marco Ventura intervista Grace Davie, “Secolarizzazione in Europa, una questione privata” (Lettura- Corriere). Luigi Manconi, “Chi ha liberato Patrick” (Repubblica). PAESE ITALIA: Sergio Fabbrini, “Salvatori della patria e democrazia inefficiente” (Sole 24 ore). Claudio Cerasa, “Dieci buoni motivi per essere ottimisti sul futuro dell’Italia” (Foglio). EUROPA/MONDO: Nathalie Tocci, “I sogni irrealizzabili di Putin minacciano una nuova guerra” (La Stampa). Lucio Caracciolo, “Il fattore Cina tra Biden e Putin” (La Stampa). Adriana Cerretelli,Nel 2022 troppe incognite politiche sul futuro della Ue” (Sole 24 ore). Associazione Il Mulino, “L’Europa che vogliamo” (documento). Francesca Mannocchi,Tra i dannati di Lesbo che l’Europa fa finta di non vedere più” (La Stampa). Centro Astalli, “Allarme per le misure eccezionali proposte dalla Commissione europea per i migranti alla frontiera polacca”. Romano Prodi, “In cerca di ricette per fermare la nuova inflazione” (Messaggero). Paolo Valentino, “In Germania inizia l’era Scholz. Tre donne nei posti chiave” (Corriere della sera). Angela Merkel, il suo ultimo discorso da cancelliera (Foglio). Simone Tagliapietra, “Il lascito di Glasgow, tra futuri finanziamenti e transizioni da compiere” (Sole 24 ore). NEGAZIONISMO: Donatella Di Cesare, “Cacciari e Agamben, la china rovinosa” (La Stampa). Alberto Corbellini, “Agamben e la miseria di chi paragona il Green pass al nazismo” (Il Dubbio). Marco Imarisio, “I deliri del negazionismo” (Corriere della sera). Massimo Adinolfi, “Contro il metodo Cacciari” (Mattino).

Leggi tutto →

22 Luglio 2018
by Giampiero Forcesi
0 commenti

0 commenti

“IL MULINO”:  RAGIONARE SULL’IMPASSE DELLA NOSTRA DEMOCRAZIA

22 Luglio 2018

Il numero 3/2018 della rivista bolognese “il Mulino” (comitato di direzione:  Mario Ricciardi, Massimo Livi Bacci, Paolo Pombeni, Carlo Trigilia e Gianfranco Viesti) pubblica un bell’editoriale di Mario Ricciardi (qui la sintesi) che riflette sulle difficoltà della democrazia moderna: “Di fronte al disordine di una democrazia perennemente in balia della contingenza”, scrive, “il politico ‘illuminato’ finisce per oscillare tra due estremi altrettanto perniciosi: blandire gli elettori o castigarli per la loro immaturità. Così facendo, finisce per ampliare il solco che inevitabilmente esiste tra governati e governanti, creando le premesse per ulteriore instabilità”. Che fare, allora? “Bisogna riaprire il cantiere dell’immaginazione politica, liberandolo dai materiali di risulta che impediscono di avere uno sguardo d’insieme: provare ad essere al tempo stesso riformisti e radicali”. Il fascicolo contiene altri interessanti articoli: Gianfranco Pasquino, “Un Pd da ricostruire oltre le primarie”; Mario Ricciardi, “L’impasse socialdemocratica” (qui la sintesi); Piero Ignazi, “Per finirla con le primarie”; Gianfranco Viesti, “La vendetta delle regioni che non contano” (sul voto del 4 marzo).

Leggi tutto →

12 Gennaio 2017
by Giampiero Forcesi
0 commenti

0 commenti

IN CERCA DI CLASSE DIRIGENTE

12 Gennaio 2017

Lodevolmente, e inopinatamente, Il Fatto Quotidiano ha deciso di dedicare tempo e spazio del giornale a ragionare sulla nuova classe dirigente necessaria al Paese. Marco Travaglio lo ha spiegato due giorni fa in un editoriale (“AAA nuova classe dirigente cercasi”) e Stefano Feltri oggi avvia l’indagine: “Quando i politici hanno smesso di studiare al Mulino”. Intanto sul Foglio Davide Allegranti scrive: “Ferruccio De Bortoli ci spiega perché può diventare lo statista”. Il deputato Pd Alfredo Bazoli, sul Foglio, osserva: “A Renzi conviene prendersi il tempo di rilanciare mentre il governo lavora”. Marco Travaglio elenca “Le 8 piaghe di Renzi”. Sul blog mentepolitica.it Paolo Pombeni parla di “Una fase complicata”. A sinistra si discute il progetto Pisapia di nuovo centrosinistra: in un’intervista al Corriere Giuliano Pisapia dice: “Non sono la stampella di nessuno. Le primarie? Darò una mano”; Alfredo D’Attorre, di Sinistra italiana, dice a Il Dubbio: “Pisapia stampella di Renzi? Non ci credo”; Stefano Folli su Repubblica prova a fare il punto: “Pisapia e un percorso pieno di ostacoli. Renzi sulla strada dei progressisti”. Su Il Dubbio Emanuele Macaluso esorta: “Giuliano vai avanti”. Più a sinistra Pippo Civati, intervistato dal Manifesto, propone “Una Costituente delle idee”.

Leggi tutto →