5 Giugno 2018
by Forcesi
0 commenti

0 commenti

IL NUOVO GOVERNO E IL PD. VOCI IN AREA CATTOLICA

5 Giugno 2018

Nei giorni scorsi, nell’aggrovigliarsi della crisi di governo, poi risoltasi nel varo del governo Conte, si sono fatte sentire alcune voci dell’area cattolico-democratica, e in modo particolare della stessa rete c3dem. Dopo la lettera “Caro Pd, decidi chi sei”, di 24 esponenti di quest’area (tra cui G. Formigoni, L. Caimi, A. Bertani, F. Monaco, M.P. Bozzo), pubblicata sul sito di Repubblica, e  quella di Lino Prenna (“Tornare al popolo per un neopopolarismo”),  pubblicata da Avvenire, vi sono stati gli articoli, pubblicati sul nostro sito, di Franco Monaco, di Michele Nicoletti, di Sandro Campanini, di Sandro Antoniazzi e di Vittorio Sammarco. Segnaliamo, ora, un ampio articolo di Sandro Campanini, uscito il 31 maggio sul sito del Meic (“In questa confusione torniamo alla politica”), uno di Vittorio Sammarco pubblicato da Adista lo stesso 31 maggio (“Per la rinascita di un vero campo progressista”) e la Lettera aperta al Partito Democratico, di Ernesto Preziosi, apparsa sul sito dell’associazione Argomenti 2000 il 1° giugno.

Leggi tutto →

31 Maggio 2018
by Forcesi
1 Commento

1 Commento

Se i cattolici devono tornare a fare politica

31 Maggio 2018
di Vittorio Sammarco

 

Credo che abbia pienamente ragione Sandro Antoniazzi nel suo articolo “Cattolici democratici e politica dopo il 4 marzo” , pubblicato su questo sito.

“E’ urgente – scrive in conclusione – un impegno cattolico democratico, immediato, risoluto, disponibile a una battaglia che si presenta tanto aspra quanto rilevante e decisiva.” E per lui la presenza dei cattolici, in concreto e nell’immediato, significa due cose: “personalità che si impegnino in modo coerente e continuo; una qualche forma di collegamento per esprimere insieme idee e proposte politiche non da cenacoli, ma che arrivino alla gente comune.”

Leggi tutto →

21 Aprile 2017
by Forcesi
2 Commenti

2 Commenti

Chiesa e 5 stelle

21 Aprile 2017
di Vittorio Sammarco

 

Davvero, come dice il direttore dell’Avvenire, Marco Tarquinio, nell’intervista rilasciata al Corriere della sera il giorno dopo a quella data da Grillo al suo giornale, i tre quarti dei temi “grillini” sono in sintonia con i temi cattolici? Davvero si può fare un’analisi sui singoli punti selezionandoli e sommandoli in modo avulso dalla visione generale della politica, della democrazia, del futuro?

Leggi tutto →

25 Gennaio 2017
by Forcesi
0 commenti

0 commenti

Guardiamo avanti, con speranza

25 Gennaio 2017
di Sandro Campanini

 

L’autore, appartenente all’Associazione “Il Borgo di Parma” è il nuovo presidente della rete c3dem. E’ stato eletto nell’assemblea del 21 gennaio. Prende il posto di Vittorio Sammarco, che aveva a sua volta ricevuto il testimone da Guido Formigoni.

 

Sabato 21 gennaio siamo convenuti a Bologna da tutta Italia – membri di associazioni della rete c3dem e tante altre persone interessate – per confrontarci assieme sulle questioni più urgenti del nostro tempo, guidati dalla riflessione sempre acuta e rigorosa di Romano Prodi.

Ci siamo ritrovati per confermare, con umiltà e senso del limite, la volontà di un impegno civile nei nostri territori e sul piano nazionale, nel solco di quella che chiamiamo la cultura “cattolico-democratica”: che non è un’etichetta – magari nostalgica – ma un patrimonio di riferimenti ideali nei quali ancora tanti si riconoscono, pur con sensibilità e provenienze diverse.

Leggi tutto →

26 Agosto 2016
by Forcesi
1 Commento

1 Commento

Ricostruiamo Amatrice!

26 Agosto 2016
di Vittorio Sammarco

 

Sono luoghi che conosco da più di dodici anni. Per caso, per amicizia, per il gusto di rivivere periodicamente un profondo e sano rapporto con la natura, bella e ospitale, incontaminata e severa, come solo certi amati e curati posti di montagna sanno essere. Ogni anno in vacanza per qualche settimana in un piccolo borgo, Voceto, frazione di Amatrice, e poi le passeggiate, i picnic, le chiacchierate serali e le risate con gli amici, ore passate in armonia con il contesto che ti circonda, fatto di cose semplici e inalterate da secoli.

Ora tutto questo non c’è più, è letteralmente sepolto sotto le macerie, sotto il dolore dei sopravvissuti, sotto la paura e l’incertezza per un futuro che sarà difficile e denso di incognite.

Leggi tutto →

12 Luglio 2016
by sammarco
0 commenti

0 commenti

Cattolici democratici, non per forza moderati… A proposito di un convegno a Orvieto

12 Luglio 2016
di Vittorio Sammarco

 

Testo e contesto. Spesso è nella visione dell’insieme che nascono idee e suggestioni. Come quelle suggerite dall’intervista all’on. Giuseppe Fioroni pubblicata sull’Unità di domenica 10 luglio, a seguito del convegno su “L’impegno dei cattolici democratici nella politica di oggi fra solidarietà e legalità”, tenutosi pochi giorni prima (titolo dell’Unità: “In mille a Orvieto. Fioroni: ‘Al Pd servono i moderati’”).

Contesto: il titolo dà ampia eco a più di mille partecipanti (che di questi tempi è un’enormità, quando in convegni, al massimo, si ritrovano qualche centinaio di ben disposti), definiti nel corso dell’articolo Cattolici democratici (con la C maiuscola, come se fosse una corrente organizzata). E afferenti al Pd, vista l’appartenenza politica del loro leader. E poi (ecco il testo) compaiono virgolettate le conclusioni del convegno: a dire dell’onorevole Fioroni “Al Pd servono i moderati”. Ergo: eccoli i moderati che servono, sono i Cattolici democratici, i quali, nella scheda a corredo dell’intervista, vengono presentati ai lettori della storica testata della sinistra italiana sotto un titolino che dice e più volte ripete: “Siamo quelli che…” (e l’incipit della scheda è addirittura: “Ci riconosceranno perché …”); a seguire il decalogo degli obiettivi politici e culturali dei suddetti Cattolici democratici.

Leggi tutto →

29 Maggio 2016
by Forcesi
1 Commento

1 Commento

I media e il referendum di ottobre

29 Maggio 2016
di Vittorio Sammarco

 

Nella rete c3dem, sul dibattito intorno al referendum di ottobre, i pareri sono differenziati, come si è visto anche da precedenti interventi e commenti. In questo “30righe”, dunque, l’autore, che è coordinatore della rete, interviene a titolo personale

 

La tensione per il referendum sulla Legge di riforma costituzionale è destinata a crescere. E forse sarà alta anche dopo l’esito referendario. E’ auspicabile, comunque, che non solo si cerchi di abbassare i toni, ma si tenti, tutti, un’operazione di sana ragionevolezza che spinga sempre di più a discutere con pacatezza sul merito delle questioni.

Inoltre, elemento nient’affatto secondario, sulla veridicità delle dichiarazioni fatte dai protagonisti del dibattito è necessaria maggiore prudenza. E’ un punto che riguarda soprattutto noi giornalisti e mediatori. Il potere d’influenzare, in modo diretto o indiretto, se ne prenda coscienza, è enorme

Leggi tutto →