UE-TURCHIA: UN ACCORDO UMILIANTE O UN PRIMO PASSO?

| 0 comments

L’accordo raggiunto a Bruxelles tra la UE e la Turchia su rifugiati e migranti, di cui il Corriere riferisce “Tutti i punti”, è contestato soprattutto dalle chiese: “Un’umiliante chiusura” è un breve testo firmato dalla redazione di Avvenire; Andrea Bonanni ne scrive su Repubblica (“Per il Vaticano l’accordo è umiliante”). Agostino Giovagnoli, su Repubblica, scrive de “Il partito dell’accoglienza ispirato da papa Francesco”. Una difesa dell’accordo, e una comprensione delle difficoltà per l’Unione europea nell’affrontare il problema, viene da Sabino Cassese sul Corriere (“Una lezione di realismo sui rifugiati”). Dubbi di Adriana Cerretelli sul Sole 24ore: “Ha vinto la real politik ma si è perso l’entusiasmo”. Le critiche di Alessandro Dal Lago sul Manifesto: “Uno scambio miserabile”. Cecile Kyenge spiega “Le proposte del Parlamento UE sull’immigrazione” (Unità) e ne scrive Patrizia Toia (“I diritti non sono un lusso”); l’Unità dà conto di un documento del parlamento: “Il mercato del lavoro si apra ai rifugiati”. Alessandro Merli, sul Sole, riporta un’analisi del FMI che vede nei migranti verso l’Europa “Una spinta alla crescita nei paesi di accoglienza”. In Camerun Sergio Mattarella dichiara con fermezza che “I muri sono inaccettabili”.

 

 

 

 

 

 

 

 

Share and Enjoy !

0Shares
0 0

Lascia un commento

Required fields are marked *.