24 Dicembre 2018
by sammarco
1 Commento

1 Commento

Nell’insegnamento di don Mauro Fotia l’accoglienza e i valori calabresi

24 Dicembre 2018

Venerdì 21 dicembre è tornato alla casa del Padre don Mauro Fotia, straordinario uomo di cultura, sociologo, politologo e animatore di comunità di intellettuali e professionisti calabresi “della diaspora”.  Ne ha tracciato qui un breve profilo l‘Avvenire di Calabria’.

Pubblichiamo un ricordo personale di Giandiego Carastro, cresciuto nell’Azione cattolica di Reggio Calabria e dirigente nazionale del Msac dal 1995 al 2002, che si è arricchito delle qualità umane e intellettuali di don Mauro e che tali qualità ha potuto apprezzare anche fuori dalla sua terra.

Al ricordo di Giandiego Carastro uniamo un articolo che don Mauro ha dedicato a un altro straordinario prete reggino, don Domenico Farias, in cui emergono sollecitazioni, spunti, critiche, progetti per la sua amata e difficile terra di Calabria.

Leggi tutto →

11 Settembre 2014
by c3dem_admin
0 commenti

0 commenti

Elezioni a Reggio Calabria. Per risalire la china, si deve mobilitare tutta la città

11 Settembre 2014
di Nino Labate

 

Ai miei amici di Reggio Calabria che attendono con ansia le prossime elezioni amministrative, l’esercizio che suggerisco è quello di girare solo per un momento lo sguardo verso il passato. E’ un esercizio che raccomanderei soprattutto alle classi dirigenti locali. Non da oggi disinteressate alle sorti della città. A quei ceti cioè che hanno preferito in questi anni mettersi alla finestra. La nostalgia e il rimpianto del tempo che fu non servono. Non è questo che chiedo. Indagare sul passato serve solo a fare emergere qualche monito ancora valido per i nostri tempi. E facendo così da pungolo alla sonnolenta e pigra società civile, ormai assente dall’impegno politico.

Leggi tutto →

20 Novembre 2012
by sammarco
0 commenti

0 commenti

Aspettando la “rinascita” di Reggio

20 Novembre 2012
di Nino Labate

L’ondata di scandali che l’Italia ha fatto registrare nell’ultimo anno ha investito in maniera esemplare anche Reggio Calabria. Una delle più belle e storiche città calabresi ha assistito al commissariamento della sua amministrazione comunale con molta indignazione. Ma nello stesso tempo con tanta rassegnata compostezza. Tutto ha riguardato il déjà vu, il déjà senti, accompagnati da una drammatica impotenza. L’atto governativo, per le sue devastanti conseguenze sulla fiducia cittadina verso la politica, non è davvero da sottovalutare. Nel mentre alimenta ulteriormente la cultura del sospetto fra i ceti sani della città, rende consapevoli non solo del deficit di etica pubblica, ma anche del diffuso disinteresse delle èlite locali verso l’impegno civico. Se a questo si aggiunge

Leggi tutto →