7 Giugno 2015
by Giampiero Forcesi
0 commenti

0 commenti

FINE VITA, DIBATTITO SU UNA SENTENZA EUROPEA

7 Giugno 2015

La Corte di Strasburgo ha emesso una sentenza contraria all’alimentazione idratazione di un giovane francese. Per Carlo Cardia si tratta di “Eutanasia senza dirlo” (Avvenire) e parla di “sentenza di morte della Corte dei diritti”. Vlademiro Zagrebelsky, su La Stampa, la sentenza tocca “Un dilemma che non si può ignorare”. Da segnalare anche un intervento di Giuseppe Maria Berruti sulla fecondazione eterologa: “La Consulta e la legge 40”.

Leggi tutto →

17 Giugno 2014
by c3dem_admin
2 Commenti

2 Commenti

Il “diritto incoercibile” di avere figli. Criteri per discuterne

17 Giugno 2014
di Mario Chiavario

 

La Corte Costituzionale ha pubblicato pochi giorni fa  le motivazioni della sentenza dello scorso aprile che ha dichiarato costituzionalmente illegittimo il divieto di fecondazione eterologa imposto dalla legge 40. La Corte sostiene che “avere figli è espressione della fondamentale libertà di autodeterminarsi”. Sulla sentenza, la n. 162/2014, della Consulta si sofferma l’autore, già docente di Diritto processuale penale all’Università di Torino e presidente dell’Associazione tra gli studiosi del processo penale.  

 

E così, sotto i colpi della Corte costituzionale, è caduto un altro tassello della legge 40 sulla procreazione assistita. L’“inseminazione eterologa”  – cioè praticata con i gameti di un ”donatore” esterno alla coppia, per lo più anonimo  – viene ad essere consentita, anche in Italia, «qualora sia stata diagnosticata una patologia che sia causa di sterilità o infertilità assolute ed irreversibili». Più ancora della conclusione specifica, ha però colpito un’affermazione di principio, racchiusa in un aggettivo usato dalla sentenza per definire il diritto delle persone ad avere figli: “incoercibile”.

Leggi tutto →

3 Dicembre 2012
by Giampiero Forcesi
0 commenti

0 commenti

Legge 40. Il ricorso contro la sentenza della Corte europea. Per Francesco Paolo Casavola il Governo non poteva fare diversamente

3 Dicembre 2012

Il 27 novembre il governo italiano ha chiesto il riesame della sentenza della Corte europea dei diritti dell’uomo di Strasburgo che boccia la legge 40 sulla procreazione assistita. La decisione di `opporsi´ – chiesta  da ampi settori del mondo cattolico (vedi “La Stampa” del 28 novembre,  Legge 40, due questioni capitali) –  è e criticata, fra gli altri, da Livia Turco e Ignazio Marino (vedi). Il presidente emerito della Corte costituzionale, Francesco Paolo Casavola, su

Leggi tutto →

31 Agosto 2012
by Giampiero Forcesi
0 commenti

0 commenti

La “famiglia plurale” dei Valdesi. E la procreazione responsabile secondo Chiara Saraceno e Davide Rondoni

31 Agosto 2012

“Non ‘la’ famiglia, rigorosamente eterosessuale, regolarmente sposata e con prole nata all’interno del matrimonio; ma ‘le’ famiglie, eterosessuali e omosessuali, coniugate e di fatto (…). Il Sinodo delle Chiese metodiste e valdesi  ribadisce che la famiglia non è una ed unica, ma «plurale»”. Così Luca Kocci, La famiglia plurale dei Valdesi, in “il manifesto” del 31 agosto. Su “la Repubblica” Chiara Saraceno critica l’ “Avvenire” per aver agitato “lo spauracchio dell’eugenetica”, commentando la sentenza della Corte europea sulla legge 40 (La procreazione davvero responsabile). Su “Avvenire” un intenso editoriale di Davide Riondoni: Parole nostre, figli nostri.

Leggi tutto →

30 Agosto 2012
by Giampiero Forcesi
0 commenti

0 commenti

La legge 40 e il ricorso contro la Corte europea. Le opinioni di Pierluigi Castagnetti e Giovanni Maria Flick

30 Agosto 2012

“Per la Corte l’embrione non è vita, non è ‘la vita’, rivelando un’opzione culturale e ideologica a mio avviso grave e preoccupante”. Questo è un passaggio dell’articolo di Pieluigi Castagnetti pubblicato da “Europa” del 30 agosto (L’appello doveroso). In un’intervista rilasciata al “Messaggero”, l’ex presidente della Consulta Giovanni Maria Flick osserva che “l’Europa non è solo quella dell’euro e dello spread e i giudici sovranazionali sono una garanzia dei diritti fondamentali” (Sentenza internazionale che deve essere rispettata).

Leggi tutto →

29 Agosto 2012
by Giampiero Forcesi
0 commenti

0 commenti

Fecondazione assistita. Corte Ue dei diritti umani boccia la legge 40. Alcuni commenti

29 Agosto 2012

I giudici di Strasburgo (28 agosto 2012) hanno dato ragione ad una coppia italiana portatrice sana di fibrosi cistica che, per la legge 40, è impossibilitata ad accedere alla diagnosi preimpianto degli embrioni.  La Corte dei diritti dell’uomo di Strasburgo ha bocciato la legge 40 perché viola l’articolo 8 (diritto al rispetto della vita privata e familiare) della Convenzione europea dei diritti sull’uomo (Sentenza). Nello specifico i giudici, all’unanimità, hanno dato ragione ad una coppia fertile, Rosetta Costa e Walter Pavan, portatrice sana di fibrosi cistica che

Leggi tutto →