22 Dicembre 2012
by Vittorio Sammarco
0 commenti

0 commenti

NATALE 2012

22 Dicembre 2012

Laura Rozza

Bambino dato alla luce e poi scomparso. Si cerca ovunque nessuna ipotesi esclusa. Anna guarda fisso avanti a sé sono stanca di soffrire, dice, non posso neppure prendere in considerazione la possibilità che mio padre muoia. Sento l’ondata del dolore che sale e ti strozza la gola. Come Silvia: mia madre ha un tumore. Esco fa un freddo tremendo non si sente l’odore buono e festoso della legna ma il sapore acre che entra nero nei polmoni dei gas di scarico. Luci blu gelide , per il risparmio energetico? Le spacciano per piu raffinate ma hanno un che di alieno. La palestra sarà aperta il 25 dicembre una lezione di … alle 11 e 30. Il 25 ? Si proprio il 25! Non si chiude! del resto qui il bambino non c’é. Non si chiude la grande distribuzione… si lamentano i piccoli negozi di quartiere. Volendo si può andare anche il 25 forse dietro i banconi

Leggi tutto →

12 Dicembre 2012
by Vittorio Sammarco
0 commenti

0 commenti

Contento? Ma mi faccia il piacere…

12 Dicembre 2012

Vittorio Sammarco

“Primarie anche per i candidati al Parlamento? Per carità! ma non dovreste essere già contenti di come sono andate quelle per il premier?”, così mi ha apostrofato alcuni giorni fa un amico riformista sempre scettico su queste manifestazioni di democrazia avanzata.

A parte il fatto che l’imperativo categorico del “dover essere” mal si associa con la condizione dello stato d’animo della contentezza, mi sembra che la radice semantica di “contento” abbia un qualcosa di particolarmente significativo proprio in campo politico. Contento perché “conto” e contento perché “ci conto”. Il passato e il futuro, il già fatto e il da farsi: verificare i risultati ottenuti, il primo, e, insieme, puntare sui possibili sviluppi, con quella ragionevole fiducia che a volte si concede a fatti o persone conosciute: “bada che ci conto!”. Positivi entrambi, almeno in questo caso.

E allora,

Leggi tutto →

30 Novembre 2012
by Vittorio Sammarco
0 commenti

0 commenti

“Muore anche il mare”

30 Novembre 2012

 

 Pio Cerocchi

In una notte preda delle nebbie e del freddo, al chiuso dello studio ho inseguito ricordi di musiche lontane. Mediterranee, cariche di malinconie e di infinita dolcezza. Inchiodate nella memoria delle generazioni nelle esecuzioni che le hanno rese celebri: Melina Mercouri, la danza di Zorba, Segovia e le musiche di Albeniz. Grecia, Spagna, Pireo, Asturie, Andalusia. Le canzoni, la poesia, la storia: la cuna ancestrale della nostra civiltà. E noi italiani tra Spagna e Grecia, immersi in questo mare; in questo specchio della nostra anima infelice e cuore stesso della vita.

Si, mi sono abbandonato e ho lasciato correre, la fantasia. Senza una meta

Leggi tutto →

11 Novembre 2012
by Vittorio Sammarco
0 commenti

0 commenti

Allerta del cuore

11 Novembre 2012
di Laura Rozza

di Laura Rozza – Allerta meteo. Eppure c’è un po’ di sole, ci consente di raddrizzare le spalle sotto tutte le mazzate di questi giorni. Si può uscire a cercare buone notizie. Servono buone notizie per chi non ce la fa più. Per la vedova di Sarèpta che si appresta preparare il pranzo con l’ultimo pugno di farina. Buone notizie per Concetta che ha già finito i soldi alla prima settimana del mese, buone notizie per Claudia la bellissima che sta morendo lontana dal suo Paese, per Martina che si sente una valigia sballottata tra madre, padre compagno della madre, compagna del padre, e per Giorgiana che insieme alla sorella deve fare fronte al padre alcolizzato e violento, e buone notizie pure

Leggi tutto →

10 Novembre 2012
by Vittorio Sammarco
0 commenti

0 commenti

“Codesto solo oggi possiamo dirti … ”

10 Novembre 2012
di Vittorio Sammarco

di Vittorio Sammarco – “Non siate troppo schizzinosi (choosy)” (Elsa Fornero, ottobre 2012); “Siate affamati siate folli (stay hungry, stay foolish” (Steve Jobs, giugno 2005). Da che mondo è mondo gli adulti provano ad indicare una strada ai giovani. Lo fanno in buona fede, confidando nella propria autorevolezza, nell’esperienza acquisita e soprattutto nell’altrui volontà di ascoltare (tra le tre ipotesi, attualmente la più fallace). Ma perché la seconda frase è diventata (al di là del personaggio che l’ha pronunciata) un mito, e la prima ha invece suscitato tali e tante reazioni da inviperire i giovani che l’hanno ascoltata in diretta e quelli che l’hanno commentata sul web?

Leggi tutto →

23 Settembre 2012
by Vittorio Sammarco
3 Commenti

3 Commenti

Un Paese da ricostruire

23 Settembre 2012

di Laura Rozza – Un Paese da ricostruire. Bisogna partire da qui. Penso che ognuno di noi nel proprio luogo di lavoro, al proprio tavolo o la sera a fine giornata e la mattina alzandosi dal letto dovrebbe avere questo obiettivo. Accanto alla lotta quotidiana per la sopravvivenza alle fabbriche che chiudono ai posti di lavoro che scompaiono al precariato che dilaga alle difficoltà e alle sofferenze della vita quotidiana c’è un Paese da ricostruire. Solo in questa ottica si riesce

Leggi tutto →

13 Settembre 2012
by Vittorio Sammarco
1 Commento

1 Commento

Gli “animal spirits” di Piero Ostellino

13 Settembre 2012
di Vincenzo Ortolina

Di che cosa ci parlerà mai, Piero Ostellino, nel suo prossimo “fondo” sul “Corrierone”? La domanda, ovviamente, è retorica: come fa da dieci anni a questa parte, lancerà, ancora, anatémi contro lo “statalismo”, il “dirigismo”, eccetera, eccetera. Nei giorni scorsi, guarda caso, avendo sott’occhio l’attuale quadro internazionale, ha scritto un pezzo dedicato ai “ politici che incolpano il mercato”. Ce l’aveva persino con Angela Merkel, la quale, a proposito dei noti problemi riguardanti l’euro, avrebbe detto

Leggi tutto →

29 Agosto 2012
by Vittorio Sammarco
0 commenti

0 commenti

Tutti da una parte, questi 99?

29 Agosto 2012

di Vittorio SammarcoSe di conti si tratta, ebbene, è un classico: non tornano. Se davvero “Siamo il 99%” a soffrire i colpi di questa pesante crisi economica mondiale, contro l’1 per cento che invece sarebbe sempre più ricco, bisognerà rivedere qualche concetto di semplice esperienza concreta.

Lo slogan del movimento Occupy Wall street, attivo nei mesi scorsi negli Usa e in altre capitali contro l’egemonia del capitalismo finanziario (e ora titolo del libro che raccoglie i discorsi di Noam Chomsky appena uscito in Italia

Leggi tutto →