IL FALSO MITO DEI DUE PAPI, E IL FRONTE SOVRANISTA DELLA CHIESA

| 1 Comment

Sul celibato dei preti, don Basilio Petrà, preside della Fac. Teol. dell’Italia centrale, intervistato dall’Avvenire, dice: “Per il Concilio è un grande dono ma non dogma o unica strada”. Sul tema dei “due papi”, sempre sull’Avvenire Giuseppe Lorizio, teologo: “Il falso mito dei due papi”, e Carlo Fantappiè: “Quando Pietro depone le chiavi”; Alberto Melloni su Repubblica: “I due papi come un film”. Stefano Ceccanti suggerisce di andare a vedere cosa scrive Luigi Accattoli, sul suo blog; Francesco Margiotta Broglio, “Bisogna chiedersi se Ratzinger stia diventando un antipapa” (intervista a La Stampa); Angelo Scelzo, “Se il fronte sovranista della chiesa tenta di arruolare Benedetto” (Mattino); Agostino Giovagnoli, “Qualcuno usa Benedetto ma esiste un solo papa” (intervista al mattino); Maria Elisabetta Gandolfi, “Non placet: il Sinodo e il libro di Sarah” (blog de Il Regno); Matteo Matzuzzi, “Obbligo di firma” (Foglio). INOLTRE: Paolo Rodari, “La controffensiva di Bergoglio. Celibato intoccabile” (Repubblica). Sergio Valzania, “Il problema della chiesa non è il celibato ma il ruolo dei sacerdoti” (il Dubbio). Franca Giansoldati, “Sarah, il capofila conservatore su cui puntano i tradizionalisti per preparare il dopo Francesco” (Messaggero). Card. Gerhard Muller, “Distruggere un principio è un pericolo per tutta la chiesa” (intervista al Corriere). Mons. Agostino Marchetto, “Troppo rumore per ogni sua frase. Il papa emerito va demitizzato” (intervista a Repubblica). Noi Siamo Chiesa, “Ratzinger contrasta papa Francesco e si fa portavoce dei conservatori”. Il video della trasmissione di Rai 3, PresaDiretta, “Attacco al papa”.

 

 

 

 

 

 

 

 

Share and Enjoy !

0Shares
0 0

One Comment

  1. Stefano Ceccanti suggerisce di andare a vedere cosa scrive Luigi Accattoli, sul suo blog;

    Ma è come chiedere di andare a vedere cosa dice Tosatti di Sarah,siamo dalle parti degli ultrà: la realtà è che di fronte a due schieramenti così compatti, l’unico criterio spendibile è il tifo, perchè non c’è motivo razionale e sostanziale per preferire l’uno all’altro.

Lascia un commento

Required fields are marked *.